Bambini piccoli

Indipendentemente dal fatto di fare una vaccinazione BCG in un ospedale per maternità

Pin
Send
Share
Send
Send


Dalle prime ore di vita, il bambino viene informato della vaccinazione di routine obbligatoria. In ospedale tutti i bambini sono vaccinati contro la tubercolosi - BCG. Questo vaccino ha proprietà protettive contro un virus pericoloso ed è progettato per proteggere i bambini da una malattia fatale che può portare a un risultato letale. Che cos'è un vaccino BCG per i neonati e perché viene collocato in un ospedale per la maternità? Considera in dettaglio nell'articolo.

Il valore del vaccino contro la tubercolosi

La tubercolosi è considerata una malattia pericolosa, il cui trattamento è molto difficile e non sempre positivo. I portatori di bacilli del tubercolo di Koch sono quasi tutte le persone sulla terra e non è ancora possibile eliminare questi batteri dalla popolazione umana. A cosa serve il vaccino BCG? Un bambino vaccinato può ammalarsi di tubercolosi, tuttavia, con la dovuta cura, la malattia non causerà conseguenze patologiche pericolose per la vita e la salute:

  • tubercolosi ossea,
  • infiammazione della corteccia cerebrale - meningite.


Il corpo del bambino porta la malattia molto duramente, la malattia si sviluppa istantaneamente e può portare alla morte del bambino. Un bambino vaccinato soffre di una malattia in una forma più benigna e non soffre delle gravi conseguenze della malattia.

Metodo di vaccinazione

Quando e dove sono collocati i neonati BCG, e c'è la febbre dopo la vaccinazione? Ci sono controindicazioni alla vaccinazione contro la tubercolosi o la vaccinazione fatta in ospedale a tutti i bambini di fila? La vaccinazione BCG viene effettuata immediatamente dopo l'iniezione dall'epatite del gruppo B, un virus pericoloso per i bambini. Un'iniezione viene effettuata nel muscolo delta della spalla sinistra, e successivamente una cicatrice rimane per tutta la vita. Questa è una reazione normale a un vaccino e una persona può essere identificata dal marchio.

Quando, in quale giorno dalla nascita i bambini vengono vaccinati nell'ospedale di maternità? Di solito i bambini vengono vaccinati prima di essere scaricati a casa in modo da essere protetti da possibili infezioni se le persone entrano nell'ambiente. Perché i bambini sono vaccinati contro la tubercolosi dopo un vaccino contro l'epatite? Perché il vaccino anti-epatite è più rapidamente adattato dal corpo del bambino, e ci vogliono due mesi per sviluppare l'immunità contro la tubercolosi.

Quando un bambino si sottopone alla rivaccinazione per tubercolosi? Secondo il calendario nazionale, i bambini vengono rivaccinati all'età di sette anni. Nel periodo tra un mese e sette anni, testano regolarmente l'uso di manta - un test per l'infezione con bastoncini di Koch.

complicazioni

Quando reagisce il vaccino e come viene espresso? La reazione al vaccino non compare in ospedale, ma dopo la dimissione a casa. Nel sito di puntura vi è un piccolo gonfiore e ascesso. A volte questo ascesso è coperto da una crosta, che non è permesso di disturbare o trattare con vernice verde! La ferita guarirà per diversi mesi e questa è anche una normale reazione al vaccino. In questa condizione, il bambino può salire ad una temperatura di 37,5 ° C.

Circa sei mesi dopo la vaccinazione nell'ospedale nel sito di puntura si forma una piccola cicatrice entro un raggio di un centimetro. Con l'età di questa cicatrice finalmente formata e acquisiscono la loro forma permanente. Questa è considerata la normale risposta del corpo al vaccino.

La febbre è considerata normale dopo la vaccinazione con BCG? Nella maggior parte dei bambini, la temperatura può aumentare e questa non è considerata una patologia. La temperatura può "saltare" a 38 ° C. Ma se la scala del termometro mostra un grado più alto, si dovrebbe dare un agente per la riduzione della febbre e chiedere aiuto medico.

È importante! Se la temperatura dura a lungo, il bambino ha bisogno di essere osservato.

Le complicanze patologiche includono la seguente reazione:

  • la formazione di cicatrici cheloidi in crescita,
  • la formazione di ulcere e ascessi nel sito di puntura,
  • diffusione incontrollata del processo infiammatorio su una vasta area fino all'edema dell'arto,
  • linfonodi ingrossati
  • osteomielite: la sconfitta delle ossa.

È importante! Per qualsiasi sospetto sulla patologia del bambino è necessario mostrare con urgenza un pediatra.

Rifiuto di vaccinazione

In quali casi i bambini non vengono vaccinati nella maternità e la vaccinazione posticipata? In alcuni casi esiste un divieto temporaneo di vaccinazione contro la tubercolosi e controindicazioni. Questi includono:

  • prematurità assoluta
  • malattie infettive,
  • malattia emolitica.

Ci sono anche controindicazioni assolute per la somministrazione di BCG:

  • lesioni del sistema nervoso centrale con complicanze maggiori,
  • gravi patologie congenite di natura ereditaria,
  • pronunciata immunodeficienza
  • fermentopatia congenita,
  • gravi complicanze del vaccino nei parenti del neonato.

Controindicazioni per l'introduzione di BCG sono prescritte se la madre ha l'infezione da HIV. Controindicazioni alla vaccinazione sono anche causate da neoplasie locali nel neonato.

I bambini prematuri che pesano meno di due chili e mezzo di vaccinazione vengono posticipati per dopo e portati a termine dopo la dimissione, in condizioni stazionarie. Neonati iniettati formula leggera - BCG-M. Contiene batteri in concentrazioni più basse rispetto al vaccino principale.

La vaccinazione contro la tubercolosi è estremamente importante per creare l'immunità a una pericolosa malattia mortale. La risposta del corpo all'introduzione del farmaco, di norma, non porta a conseguenze patologiche. La temperatura può aumentare quando compare un piccolo ascesso nel sito di vaccinazione, tuttavia questa condizione non si applica alla patologia. Controindicazioni temporanee alla vaccinazione non sono motivo di preoccupazione per i genitori: presto il bambino sarà vaccinato e tutto andrà bene.

BCG fa i neonati

Il vaccino viene solitamente presentato per la prima volta a un bambino per 3-7 giorni dopo la nascita, prima di lasciare l'ospedale. Questo è fatto per evitare di urtare un neonato con un batterio non attenuato prima che sviluppi l'immunità. La protezione completa contro la tubercolosi è formata fino a un anno. A 7 e 14 anni, un bambino deve essere rivaccinato dopo aver superato un test di Mantoux.

Se il bambino non ha controindicazioni per la vaccinazione, la vaccinazione deve essere eseguita. Non offre tutte le garanzie di protezione, ma le persone vaccinate infette da un'infezione hanno buone probabilità di affrontare la malattia senza conseguenze irreversibili per l'organismo, per evitare la morte. Grazie all'iniezione, il corpo produce anticorpi che combattono i batteri nel corpo.

D'altra parte, il successo nella lotta contro gli agenti causali della tubercolosi dipende dalla nostra immunità e dalle nostre condizioni di vita. Anche una persona vaccinata può ammalarsi. Pertanto, la questione se iniettare o meno un vaccino BCG nell'ospedale per la maternità rimane a discrezione del medico o dei genitori.

Come vaccinare correttamente

L'inoculazione BCG viene iniettata per via intracutanea nell'avambraccio sinistro, accanto al muscolo deltoide. A differenza delle vaccinazioni ripetute, prima dell'iniezione in ospedale per la maternità, non viene eseguito nessun test alla tubercolina la probabilità di un bambino in collisione con gli agenti patogeni è minima.

Il giorno della vaccinazione, il bambino riceve un riposo completo, altre procedure mediche sono proibite. In precedenza, il medico misura la temperatura del corpo, se necessario, assegna esami del sangue e delle urine. Se non vi è alcuna reazione al vaccino, è possibile scaricare il neonato entro poche ore dalla sua introduzione.

Ci sono 2 opzioni di vaccino: BCG e BCG-M (gentile). In assenza di un alto rischio epidemiologico superiore all'80% della popolazione, i bambini vengono vaccinati con BCG-M.

Il farmaco contiene 0,05 mg di principio attivo in 0,1 ml di solvente. L'iniezione viene somministrata gradualmente per evitare la penetrazione sottocutanea. Al sito di iniezione dovrebbe formare una bolla, che scomparirà tra 15-20 minuti. La pelle non è trattata con disinfettanti, disturberà il corso della reazione.

Il pediatra determina se devono essere prescritte altre vaccinazioni per il giorno successivo alla vaccinazione. Secondo il piano, BCG è seguito da un secondo vaccino contro l'epatite B, somministrato un mese dopo la nascita del bambino.

Reazione e decodifica normali

Il vaccino provoca la comparsa di una reazione allergica, i linfociti T si accumulano sotto la pelle, finalizzati alla lotta contro la tubercolosi. Nei primi 3 giorni c'è un rossore, simile a una puntura di zanzara.

Una papula dovrebbe formarsi nel primo mese (crescita con una piccola quantità di pus). In questo momento, il corpo del neonato produce immunità. Potrebbe esserci febbre dopo l'iniezione: normalmente si osserva solo un aumento della temperatura nell'intervallo 37-38 ° C.

Al sito di iniezione qualche volta aumenta la crosta. Non può essere rimosso, lubrificato e lavato con disinfettanti. Durante il bagno è necessario assicurarsi che la salvietta non passi attraverso questo luogo.

Dopo che i papuli guariscono e scompaiono, una cicatrice di 7-10 mm rimane sulla pelle. Se non raggiunge i 4 cm, il corpo non ha sviluppato un'immunità antitubercolare.

Controindicazioni e possibili complicazioni

Un vaccino BCG ha una lista di controindicazioni per le quali la vaccinazione viene posticipata o annullata. Tra questi ci sono:

  1. Prematurità e peso corporeo inferiori a 2,5 kg.
  2. Immunodeficienza primaria.
  3. Infezione da HIV della madre.
  4. Tubercolosi in famiglia.
  5. Infezioni intrauterine.
  6. Malattie acute
  7. Danno al sistema nervoso
  8. Fermentopatia congenita
  9. Sindrome di Down.
  10. Tumori maligni

Il vaccino BCG è una coltura viva, quindi c'è il rischio di complicanze associate allo sviluppo della tubercolosi. La loro probabilità è inferiore al rischio di infezione di un bambino non vaccinato. Se trovi deviazioni dalla norma, devi consultare un medico. Le complicanze della vaccinazione possono essere temporanee e derivano dal mancato rispetto delle regole di iniezione o della scarsa qualità del farmaco.

Dopo la vaccinazione nella maternità, spesso si osserva la comparsa di linfadenite (suppurazione dei linfonodi), meno spesso - ascessi freddi (formazioni di cavità purulente nei muscoli, nelle ossa e nel tessuto sottocutaneo).

Se un ascesso non viene rilevato in tempo, si rompe e si forma un'ulcera al suo posto.

Dopo la vaccinazione, le infezioni da BCG possono verificarsi senza la morte (lupus, ostite). Con l'immunodeficienza congenita, esiste il rischio di lesioni con esito fatale. Ci può essere una reazione di vaccinazione, che si manifesta in arrossamento ed eruzione cutanea, eritema nodoso, granuloma anulare. Il medico curante include le complicazioni di vaccinazione nella carta del bambino malato in modo che la rivaccinazione non venga eseguita in futuro.

Cos'è un vaccino BCG?

Nelle sue caratteristiche principali, è pienamente coerente con il ceppo vaccinale francese MW. Il ceppo BCG-1 mantiene la necessaria virulenza residua, si moltiplica spontaneamente nel corpo di una persona vaccinata, essendo principalmente nei linfonodi e, se usato correttamente, non può causare la malattia. Per la vaccinazione contro la tubercolosi, il vaccino secco BCG è usato come il vaccino più stabile, in grado di mantenere a lungo il numero richiesto di MBT dal vivo. Il vaccino secco è stato creato da scienziati nazionali E.

N. Leshchinsky e A. M. Wakengut nel 1941. Il contenuto ottimale di batteri vitali è 10-12 milioni / mg.

La formazione, la durata e la stabilità dell'immunità post-vaccinazione sono determinate dalla natura dei cambiamenti immunomorfologici e dal periodo di vegetazione del vaccino BCG nell'organismo vaccinato. L'immunità alla tubercolosi post vaccinazione non è sterile. Il ceppo BCG per la sua presenza nel corpo determina l'esistenza di una popolazione di cellule immunocompetenti sensibilizzate e la capacità dei macrofagi di distruggere l'agente eziologico della tubercolosi. La durata del periodo vegetativo attivo del ceppo BCG nel corpo varia da 3 a 11 mesi, quindi il numero di micobatteri del ceppo BCG diminuisce gradualmente. Già a 2 settimane dalla vaccinazione, il ceppo di mycobacterium di BCG inizia a trasformarsi in L-forme. In questa forma, persistono a lungo nel corpo e sostengono l'immunità alla tubercolosi.

L'immunità alla tubercolosi acquisita artificialmente dopo la somministrazione del vaccino BCG (vaccinazione) non dura tutta la vita e si estingue dopo circa 5-7 anni.

Per il suo recupero, è necessaria la somministrazione ripetuta del vaccino BCG. Tale somministrazione di vaccini è chiamata vaccinazione di richiamo. In condizioni di tensione epidemica e ad alto rischio di infezione, la vaccinazione contro la tubercolosi deve essere effettuata alla prima età, quando la probabilità di infezione è minima a causa del contatto molto limitato di una persona con il mondo esterno.

Da questa prospettiva, la soluzione migliore è vaccinare BCG nei neonati. La vaccinazione BCG in soggetti anziani può essere effettuata solo dopo la diagnosi di tubercolina (test di Mantoux con 2 TE) con una reazione negativa alla tubercolina (anergia positiva). L'assenza di una reazione positiva ad un allergene specifico ci permette di escludere la possibilità di un precedente contatto con l'agente eziologico della tubercolosi e ci consente di considerare il paziente non infetto.

L'efficacia della vaccinazione contro la tubercolosi si manifesta nel miglioramento di una serie di indicatori epidemiologici. Tra quelli vaccinati, l'incidenza della tubercolosi diminuisce 5-10 volte, la mortalità diminuisce e il tasso della popolazione infetta dell'OIL diminuisce.

Con l'introduzione della vaccinazione BCG nella pratica diffusa, l'incidenza di forme comuni e gravi di tubercolosi nei bambini e negli adolescenti - tubercolosi miliare, meningite tubercolare, polmonite caseosa, è significativamente diminuita. Iniziarono a prevalere forme relativamente lievi di tubercolosi con linfonodi intratoracici limitati. La vaccinazione contro la tubercolosi con il vaccino BCG è un metodo riconosciuto a livello internazionale per la prevenzione specifica della tubercolosi nelle persone non infettate con tubercolosi. In base alle raccomandazioni dell'OMS, la vaccinazione contro la tubercolosi è ampiamente utilizzata nella maggior parte dei paesi del mondo in cui la situazione epidemica con la tubercolosi è tesa.

In Russia, la vaccinazione BCG dei neonati come misura preventiva obbligatoria è stata effettuata dal 1934 con decisione del Commissariato della salute del popolo della RSFSR. L'ordine n. 109 del Ministero della Sanità della Federazione Russa del 21 marzo 2003 ha ribadito l'importanza del ruolo della vaccinazione contro la tubercolosi nella prevenzione specifica della tubercolosi, apportando aggiunte e chiarimenti corrispondenti all'attuale stato del problema della tubercolosi in Russia, al livello di sviluppo della fisiologia e della medicina in generale. Vaccino BCG, organizzazione e metodi di vaccinazione e rivaccinazione. Il vaccino è un micobatterio vivo del ceppo vaccinale BCG-1, liofilizzato in una soluzione all'1,5% di glutaminato di sodio sotto forma di una massa porosa, in polvere o compressa di bianco o color crema. Il vaccino è in fiale con pareti trasparenti con una capacità di 1 o 2 ml.

In Russia, BCG e BCG-M sono utilizzati per la vaccinazione contro la tubercolosi. Una fiala del preparato per vaccino BCG con una capacità di 2 ml contiene 1 mg del ceppo vaccinale liofilizzato BCG-1. Dose di vaccinazione di 0,05 mg. L'ampolla del preparato BCG-M contiene 0,5 mg del ceppo vaccinale BCG-1 e una dose di vaccinazione è pari a 0,025 mg del preparato. L'uso della preparazione del vaccino BCG-M consente di ridurre il carico antigene durante la vaccinazione e minimizzare la probabilità di complicanze. La preparazione BCG-M viene utilizzata per la cosiddetta immunizzazione delicata nei neonati e nei bambini piccoli con un periodo perinatale gravato, così come in regioni con una situazione epidemica relativamente sicura per la tubercolosi. Quando si sceglie una preparazione vaccinale (BCG o BCG-M), tenere conto delle condizioni generali del neonato, delle controindicazioni all'uso del preparato vaccinale e della situazione epidemica nella regione.

Posso ottenere un vaccino BCG se?

Controindicazioni alla vaccinazione BCG dei neonati:
• prematurità del grado II-IV (con un peso corporeo dopo la nascita inferiore a 2500 g),
• malattie acute ed esacerbazioni di malattie croniche (infezione intrauterina, malattie settiche purulente, malattia emolitica dei neonati di forma moderata e grave, grave danno al sistema nervoso con gravi sintomi neurologici, lesioni cutanee generalizzate). La vaccinazione posticipata fino alla scomparsa delle manifestazioni cliniche della malattia, stato di immunodeficienza,
• infezione BCG generalizzata riscontrata in altri bambini della famiglia,
• Infezione da HIV nella madre.

Per la vaccinazione contro la tubercolosi, BCG-M è usato nei seguenti casi:
• prematura con un peso corporeo dopo la nascita di almeno 2000 g il giorno prima della dimissione dall'ospedale di maternità,
• assistenza infermieristica prematura post II in un reparto pediatrico specializzato (bambini di peso pari o superiore a 2300 go) prima di dimettersi a casa,
• nei bambini non vaccinati nella maternità per motivi medici e soggetti a vaccinazione in relazione alla rimozione di controindicazioni, questi bambini vengono vaccinati nelle cliniche pediatriche durante i primi 2 mesi di vita senza una precedente diagnosi di tubercolina e all'età di 2 mesi e oltre - con una reazione negativa al campione Mantoux con 2 TE,
• nei neonati in regioni con una situazione epidemiologica favorevole sull'incidenza della tubercolosi.

In alcuni casi, nonostante il ridotto carico antigenico, l'uso di BCG-M è anche controindicato.

Противопоказания для вакцинации новорожденных БЦЖ-М:
• недоношенность, если масса тела при рождении менее 2000 г,
• malattie acute e riacutizzazioni di malattie croniche (infezione intrauterina, malattie settiche purulente, malattia emolitica delle forme moderate e gravi neonatali, grave danno al sistema nervoso con gravi sintomi neurologici, lesioni cutanee generalizzate), la vaccinazione viene posticipata fino alla scomparsa delle manifestazioni cliniche,
• immunodeficienza primaria,
• infezione BCG generalizzata riscontrata in altri bambini della famiglia,
• Infezione da HIV nella madre.

Vaccinazione BCG: quando e come?

In Russia, la vaccinazione contro la tubercolosi dei neonati viene effettuata negli ospedali per la maternità il 3 ° -7 ° giorno di vita senza un precedente test alla tubercolina. La vaccinazione viene effettuata da un'infermiera appositamente formata della rete medica generale, che ha un permesso di certificato valido per un anno. Aiuto-ammissione rilasciato dal dispensario della tubercolosi regionale (gabinetto). Prima della vaccinazione, il medico e l'infermiere dovrebbero inoltre familiarizzare con le istruzioni per l'uso del vaccino, nonché informare i genitori del bambino (adolescenti) sull'immunizzazione e la reazione locale al vaccino.

Il vaccino secco viene conservato in frigorifero a una temperatura non superiore a +8 ° C. Frigorifero con vaccino posto in una stanza speciale per vaccinazioni e chiuso a chiave. Le persone non collegate alla vaccinazione BCG non sono permesse in questa stanza. Le fiale del vuoto devono essere ispezionate attentamente prima dell'uso. Se non vi è alcuna etichetta sull'ampolla o il suo riempimento non corretto, data di scadenza, ci sono incrinature e tagli sulla fiala, un cambiamento nell'aspetto del preparato (tavoletta rugosa, cambiamento di colore, ecc.), Il vaccino contenuto nella fiala non è accettabile.

Vaccino secco allevato immediatamente prima dell'uso. Per fare ciò, in una fiala con un vaccino secco con una siringa sterile con una capacità di 2 ml versare 2 ml di soluzione isotonica di cloruro di sodio sterile, che in forma diluita è attaccata al vaccino. Il solvente deve essere limpido, incolore, privo di impurità. Il vaccino si dissolve completamente entro 1 min dopo 2-3 agitazione. È vietato l'uso di un vaccino con inclusioni estranee o scaglie non frantumanti. Un vaccino diluito contiene 20 dosi di vaccinazione (una dose di vaccino in 0,1 ml del vaccino diluito).

Il vaccino viene somministrato immediatamente dopo la sua diluizione. In casi eccezionali, la durata della vita di un vaccino diluito viene aumentata a 2-3 ore, mantenendo il vaccino in condizioni sterili e proteggendolo dalla luce solare. Dopo 3 ore di conservazione, il vaccino non utilizzato viene distrutto facendo bollire per 30 minuti, per 30 minuti in autoclave a 120 ° C o per immersione in una soluzione al 5% di cloramina per 60 minuti. Il vaccino viene somministrato al mattino dopo l'esame dei neonati da un pediatra. Il giorno della vaccinazione contro la tubercolosi, altre manipolazioni parenterali non vengono eseguite sul bambino.

Per l'introduzione del vaccino usato siringhe tubercolina monouso con una capacità di 1 ml con pistoni aderenti e aghi sottili con una scorciatoia. Per una singola vaccinazione, nella siringa vengono aspirati 0,2 ml (2 dosi) del vaccino diluito, quindi 0,1 ml del vaccino viene scaricato attraverso un ago in un tampone di cotone sterile per forzare l'aria fuori e portare lo stantuffo della siringa sotto la graduazione desiderata - 0,1 ml. Prima di ogni set, il vaccino deve essere miscelato delicatamente con una siringa 2-3 volte. Un solo vaccino a siringa può essere somministrato a un solo paziente.

La cosa migliore è la somministrazione intradermica del vaccino. Fornisce la più rapida formazione di immunità alla tubercolosi e la sua durata massima. Il vaccino viene iniettato sul bordo del terzo superiore e medio della superficie esterna della spalla sinistra dopo il pretrattamento della pelle con alcol a 70 °. L'ago viene inserito nello strato superficiale della pelle tesa. Innanzitutto, introdurre un piccolo vaccino per assicurarsi che l'ago sia entrato esattamente per via intra-dermica e quindi l'intera dose del farmaco (solo 0,1 ml). Con la corretta tecnica di iniezione, si forma una papula biancastra con un diametro di 7-9 mm, che di solito scompare in 15-20 minuti. La vaccinazione del vaccino sotto la pelle è inaccettabile, in quanto può svilupparsi un ascesso freddo. Dopo l'introduzione del vaccino non deve essere trattato con un sito di iniezione disinfettante, attaccarlo o applicare una benda.

Dopo ogni iniezione, la siringa con un ago e tamponi di cotone vengono immersi in una soluzione disinfettante (soluzione al 5% di cloramina) e quindi distrutta centralmente. Gli strumenti progettati per la vaccinazione contro la tubercolosi non possono essere utilizzati per altri scopi. Nei neonati, una normale reazione di vaccinazione locale compare dopo 4-6 settimane. Nel sito di somministrazione intradermica del vaccino si forma una papula di 5-10 mm di diametro. Nel tempo, al centro dei papuli appare una pustola (vescicola), poi una crosta. Qualche volta c'è una piccola ulcerazione con un diametro di 5-8 mm. A poco a poco, una cicatrice superficiale con un diametro fino a 10 mm si forma nel 90-95% delle pustole in loco vaccinate. In futuro, la presenza e le dimensioni della cicatrice verranno giudicate sulla base della qualità della vaccinazione. Lo sviluppo inverso della reazione di vaccinazione avviene entro 2-3 mesi, a volte in periodi più lunghi.

Nello studio morfologico, la proliferazione degli elementi linfatici è osservata nel sito del vaccino BCG, e nei linfonodi regionali ci sono piccoli focolai di infiammazione specifica. Contemporaneamente ai cambiamenti locali nel sito di iniezione del vaccino, si verifica una riorganizzazione immunologica nell'organismo vaccinato e l'immunità acquisita alla tubercolosi si sviluppa gradualmente. Si forma in media 6-9 settimane dopo la vaccinazione. Un criterio oggettivo che conferma l'efficacia della vaccinazione e la presenza di immunità, è una reazione positiva alla tubercolina nella formulazione del test di Mantoux con 2 TE. Con una vaccinazione correttamente somministrata, il numero di reazioni positive al test di Mantoux con 2 TE di bambini e adolescenti varia dal 55 al 65% e con l'introduzione di grandi dosi di tubercolina (fino a 100 TE) dall'87 al 90%.

Le persone la cui vaccinazione è stata temporaneamente posticipata devono essere monitorate e vaccinate dopo l'eliminazione delle controindicazioni. Se necessario, prima della vaccinazione, effettuare esami clinici e di laboratorio. A contatto con pazienti infettivi della famiglia, del centro di assistenza all'infanzia o di altri luoghi, la vaccinazione viene effettuata dopo la fine della quarantena o il periodo massimo di incubazione per la malattia. L'osservazione dei bambini vaccinati con BCG viene eseguita da medici e infermieri della rete medica generale. Dopo 1, 3 e 12 mesi dopo il vaccino, valutano e registrano nei documenti contabili pertinenti la reazione di vaccinazione locale, le sue dimensioni e la natura. Qualsiasi intervento (trattamento antisettico, medicazione) nello sviluppo di una reazione di vaccinazione locale è inaccettabile.

I neonati vaccinati che hanno la tubercolosi in famiglia dovrebbero essere isolati per tutta la durata dello sviluppo dell'immunità. Il congedo di un bambino dall'ospedale di maternità dopo la vaccinazione è possibile solo dopo che il paziente è stato ricoverato in ospedale o in un centro di cura per 1,5-2 mesi. Il dispensario della TB dà il permesso di dimettere la madre e il bambino dall'ospedale di maternità dopo aver isolato il paziente e aver effettuato la disinfezione finale nella sua casa, seguita dalla pulizia dell'appartamento. Un neonato da una madre con tubercolosi attiva, la vaccinazione BCG viene effettuata in un ospedale di maternità. Un bambino è isolato da una madre malata per almeno 8 settimane in un reparto pediatrico specializzato. Se il neonato viene dimesso a casa dai parenti, prima di dimettersi, conducono un sondaggio sull'ambiente futuro del bambino e disinfettano tutte le stanze. La madre è ricoverata in ospedale per questo periodo per il trattamento. Il bambino viene trasferito all'alimentazione artificiale.

Con l'ex-stretto contatto di un neonato con una madre malata, prima della vaccinazione con BCG (nascita di un bambino al di fuori di un istituto medico, ecc.), Non è vaccinato e la chemioprofilassi è prescritta per 3 mesi. Dopo questo periodo, con una reazione negativa al test di Mantoux con 2 TE, è indicata la vaccinazione BCG-M. Se la tubercolosi nella madre del neonato viene diagnosticata dopo la somministrazione del vaccino BCG, viene prescritta la chemioprofilassi del bambino indipendentemente dal tempo di somministrazione del vaccino. In questi casi, i bambini sono sotto la supervisione della clinica come il più minacciato dalla malattia della tubercolosi.

Rivaccinazione BCG:

Nei bambini vaccinati alla nascita, l'immunità persiste per 5-7 anni. Dopo questo periodo, c'è bisogno di rivaccinazione contro la tubercolosi. La rivaccinazione deve essere somministrata ai bambini di 7 e 14 anni che hanno una reazione negativa al test di Mantoux con 2 TE. L'intervallo tra l'impostazione di un test di Mantoux con 2 TE e la rivaccinazione deve essere di almeno 3 giorni e non più di 2 settimane. La rivaccinazione viene effettuata nei policlinici o nelle stazioni ostetriche per bambini. Altre vaccinazioni profilattiche possono essere effettuate ad intervalli di almeno 1 mese prima e dopo la rivaccinazione contro la tubercolosi.

Per la rivaccinazione, viene usato di solito il farmaco BCG. La tecnica della rivaccinazione e il metodo di monitoraggio della rivaccinazione sono simili a quelli della vaccinazione.

Controindicazioni alla rivaccinazione di bambini e adolescenti:
• malattie acute infettive e non infettive, esacerbazione di malattie croniche, malattie allergiche, la vaccinazione viene effettuata 1 mese dopo il recupero o l'inizio della remissione,
• stati di immunodeficienza, neoplasie maligne di qualsiasi localizzazione, durante il trattamento con immunosoppressori o radioterapia, la vaccinazione viene effettuata non prima di 6 mesi dopo la fine del trattamento,
• una storia di infezione con l'ufficio o la tubercolosi,
• reazione positiva e dubbia al test di Mantoux con 2 TE,
• complicazioni da precedente vaccinazione BCG.

La reazione di vaccinazione per rivaccination di BCG nella forma di un infiltrato con un diametro di 5-10 mm con un piccolo nodo nel centro spesso appare dopo una settimana. Lo sviluppo inverso dei cambiamenti infiammatori nel sito di vaccinazione avviene entro 2-4 mesi, dopo di che il 95-98% dei bambini ha una cicatrice superficiale. Dopo la rivaccinazione BCG, altre vaccinazioni profilattiche possono essere somministrate non prima di 1 mese. Questo periodo è necessario per lo sviluppo di un'immunità specifica. Nelle persone sane, la vaccinazione e la rivaccinazione del BCG non causano cambiamenti nella salute generale. Le complicazioni di solito si verificano quando c'è una carenza di controindicazioni e errori tecnici.

Un po 'del vaccino stesso

Il vaccino BCG è una vaccinazione obbligatoria nel nostro paese. Ma si scopre che non tutti i genitori sanno cos'è questo vaccino e perché è fatto.

Una vaccinazione contro la tubercolosi è chiamata vaccino BCG. Fu per la prima volta dopo numerosi lavori nel 1921 che gli scienziati francesi, il microbiologo Calmet, e il suo socio scientifico, il veterinario Geren, lo ricevettero. Il vaccino BCG è costituito da bacillo tubercolare bovino vivace, ma indebolito in modo significativo. Questo vaccino soddisfa tutti i requisiti che impongono i vaccini.

È innocuo, perché un batterio indebolito ha quasi perso la capacità di infettare, ma conserva la capacità di indurre la formazione di un'immunità immunizzata contro la tubercolosi nel corpo. Tuttavia, nonostante la sicurezza del vaccino, raramente (ma ancora ci sono) complicazioni che si verificano dopo la vaccinazione.

Molti si chiedono perché un vaccino contro la tubercolosi abbia un nome così strano. Si scopre che tutto è molto semplice. BCG - queste sono le prime lettere delle parole francesi Bacillus Calmette Guerin (batterio Kelmett-Guérin) alterate in russo.

Perché la vaccinazione BCG

Lo scopo principale della vaccinazione BCG è la prevenzione della malattia da tubercolosi conosciuta e diffusa tra tutti i gruppi di popolazione.

La vaccinazione BCG ti consente di:

  • proteggere il corpo del bambino, non dalla collisione con un'infezione, ma dalla transizione di una forma di infezione latente e invisibile a una forma aperta della malattia. Anche un bambino vaccinato può essere infettato dalla tubercolosi, ma un vaccino non permetterà alla malattia di procedere in forma grave, non ci saranno complicazioni e morti,
  • prevenire lo sviluppo di forme estremamente gravi e pericolose di tubercolosi, specialmente durante l'infanzia. Tali forme includono la meningite tubercolare, che colpisce i gusci cerebrali, i danni alle ossa e alle articolazioni della tubercolosi, nonché alcune forme pericolose di danno polmonare,
  • ridurre l'incidenza nei bambini.

Nel nostro paese, la vaccinazione BCG è stata somministrata ai neonati dal 1926, inizialmente somministrata attraverso la bocca, quindi utilizzando il metodo percutaneo di somministrazione e solo dal 1963 utilizzano il metodo intradermico di somministrazione del vaccino BCG in tutte le fasce di età della popolazione, dai neonati agli adulti.

BCG è il secondo vaccino che un bambino nato riceve in ospedale. Innanzitutto, un neonato viene vaccinato contro l'epatite B.

Il compito principale dei genitori non è quello di ascoltare pettegolezzi e storie sulle terribili conseguenze dopo la vaccinazione, ma di chiedere al medico in dettaglio per conoscere la vaccinazione, valutare i pro ei contro. Dopotutto, sei tu che acconsenti a tutte le tue vaccinazioni per tuo figlio, il che significa che la sua salute è principalmente nelle tue mani, tu sei responsabile per lui più di chiunque altro. Ascolta quello che il dottore ti dirà, pensa a tutto attentamente, cerca di capire a cosa serve e solo allora prendi una decisione.

Tipi di vaccini e caratteristiche della vaccinazione

Producono due tipi di vaccino contro la tubercolosi.

La vaccinazione contro la tubercolosi viene tradizionalmente praticata nel terzo superiore della spalla sinistra. Il vaccino BCG viene somministrato solo per via intracutanea. La dose di un singolo vaccino è 0,05 mg, è contenuta in 0,1 ml del vaccino. Sebbene sia molto piccolo, è necessario osservare rigorosamente il dosaggio, poiché il vaccino è un forte agente microbico, una violazione della tecnica di somministrazione e il dosaggio può causare complicazioni dopo la vaccinazione.

La tecnica di somministrazione in BCG-M è esattamente la stessa, solo il dosaggio differisce: in 0,1 ml di questo vaccino solo 0,025 mg del farmaco attivo.

Entrambi i tipi di vaccino sono utilizzati per la vaccinazione e la rivaccinazione: BCG e BCG-M.

I vaccinati fanno scappare tutti i bambini nati sani dall'ospedale, che non hanno controindicazioni. Questo di solito accade il 3-7 ° giorno dopo la nascita del bambino. La vaccinazione viene effettuata al mattino, in un reparto appositamente designato per questo reparto, solo dopo un esame da parte di un pediatra e in assenza di controindicazioni.

Nella storia dello sviluppo del neonato fare un segno, che indica la data della vaccinazione, così come una serie di vaccini. Questi dati, insieme ad un estratto, sono necessariamente trasferiti alla clinica, in cui il bambino verrà osservato, e il pediatra di distretto li inserirà nella scheda del bambino.

Il giorno del vaccino non può fare il bagno al bambino. Di solito, il giorno della vaccinazione coincide con il giorno di dimissione della madre e del bambino dall'ospedale di maternità, quindi la madre viene avvertita in anticipo di questo prima di vaccinare il bambino. Il giorno dopo la vaccinazione, puoi tranquillamente fare il bagno al tuo bambino.

Se nella famiglia in cui è nato il bambino c'è un parente con un paziente affetto da tubercolosi, quindi il neonato vaccinato deve essere isolato per un certo periodo di tempo prima che si sviluppi l'immunità. In media, ci vogliono 6-8 settimane. Tutte le donne incinte che vivono accanto a un parente malato sono registrate con uno specialista in tubercolosi. Sono strettamente monitorati, in quanto vi è il rischio di infezione.

Il ginecologo e il pediatra devono essere consapevoli di ciò in anticipo, perché il neonato deve essere isolato, il bambino può essere dimesso solo se il parente malato viene ricoverato in ospedale specializzato o dopo essere stato inviato in un sanatorio per 2-3 mesi e dopo la disinfezione a casa.

In tutte le condizioni è consentito lo scarico della madre e del bambino dall'ospedale.

Dopo la vaccinazione

Dopo la vaccinazione non è possibile:

  • fare il bagno Questo divieto si applica solo al giorno in cui è stato somministrato il vaccino. Il giorno dopo è permesso fare il bagno,
  • processo di vaccinazione sito con vari agenti antisettici. La vaccinazione vaccinale è particolare, la vaccinazione può essere suppurata e coperta da una crosta e molte madri si chiedono se sia necessario elaborarla. Non è necessario elaborare nulla, ed è molto conveniente, l'innesto guarisce da solo,
  • strofinare il sito del vaccino
  • spremere la suppurazione o staccare la crosta dal sito di vaccinazione.

La vaccinazione BCG subisce la guarigione in più fasi. Questo è un processo naturale e non richiede alcun intervento dei genitori. Nel 90-95% dei bambini vaccinati, dopo 5-6 mesi dopo l'inoculazione, si forma una piccola cicatrice nel sito di iniezione di dimensioni comprese tra 3 e 10 mm. Ciò indica una vaccinazione di successo e significa che il vaccino ha funzionato, e il bambino ha sviluppato l'immunità.

Fasi di guarigione Vaccinazione BCG

  1. Nel sito di iniezione, una papula, gonfiore o rossore prima forma.

Questa è una reazione normale e completamente normale. Si sviluppa per tutti in una volta e può verificarsi dopo una settimana, dopo due mesi e forse dopo sei mesi. Pertanto, non aver paura e quando vai al prossimo appuntamento programmato, dillo al pediatra. Ma anche se si dimentica di segnalare una reazione, il pediatra esaminerà personalmente il sito di vaccinazione e segnerà il risultato sulla carta del bambino.

  1. Al posto della papula si forma la pustola (ascesso).

Una tale reazione spesso spaventa i genitori e si perdono, non sapendo cosa farne. Si scopre che non è necessario fare nulla. Гнойничок напоминает прыщик с гнойным содержимым в центре, возникает желание выдавить содержимое и обработать чем-нибудь обеззараживающим. Questo non può essere fatto. Если вы увидели, что место прививки нагноилось, не поддавайтесь панике и держите себя в руках. Это обычная реакция, и прививка заживает так, как нужно.

  1. Гнойничок вскрывается, ранка покрывается корочкой.

Это следующий этап заживления, который требует от родителей терпения не вмешиваться. Корочку также нельзя обрабатывать и отрывать. Tutto guarirà senza di esso.

  1. Dopo la caduta della crosta, rimane una cicatrice nel sito di vaccinazione.

Questo è il processo di guarigione finale.

Il processo di guarigione non passa sempre attraverso tutti i passaggi. Un ascesso non può essere. Succede che l'ascesso si è formato più volte. Sia la prima che la seconda opzione di sviluppo sono considerate la norma, se il risultato è una cicatrice.

È abbastanza raro, ma succede ancora che anche un anno dopo la vaccinazione BCG, la cicatrice non è apparsa. Questo può essere il risultato di una somministrazione inappropriata del vaccino, della reattività individuale del corpo del bambino e se non c'è immunità contro i batteri della tubercolosi. Pertanto, se il bambino non ha una cicatrice, sarà ulteriormente esaminato, e quindi il medico deciderà se ripetere la vaccinazione.

Un'altra conseguenza sgradevole è un aumento della temperatura, che può verificarsi immediatamente dopo la vaccinazione e durare per diversi giorni.

Non allarmarti se la temperatura non è molto alta e diminuisce dopo 2-3 giorni. Questa è una normale reazione protettiva del corpo all'ingresso di batteri estranei. Ma a temperature elevate per più di tre giorni, dovresti consultare immediatamente un medico.

Cosa succede se la vaccinazione non viene eseguita in ospedale?

Ci sono casi in cui la somministrazione di vaccino BCG a un neonato è controindicata.

10 situazioni in cui la vaccinazione non può essere eseguita.

  1. Se il bambino nasce prematuro per un periodo inferiore alle 36 settimane e pesa meno di 2500 grammi.
  2. Se il bambino è nato con un grado di ipotiroidale di 2-4 ° (ritardo nello sviluppo del feto per due settimane o più).
  3. Con malattia emolitica moderata e grave del neonato.
  4. In gravi lesioni del sistema nervoso con sintomi pronunciati di danno.
  5. Con ampie lesioni cutanee nel neonato.
  6. In presenza di malattie acute. Qualsiasi malattia nel periodo acuto è una controindicazione alla vaccinazione.
  7. Neonato con infezione intrauterina.
  8. Neonato con malattie settiche purulente.
  9. Con infezione da HIV nella madre.
  10. Se altri bambini che vivono nella famiglia hanno un'infezione da BCG.

Chi è vaccinato con BCG-M?

Il vaccino BCG-M è una versione parsimoniosa del vaccino contro la tubercolosi.

BCG-M vaccina le seguenti categorie di bambini.

  1. Bambini prematuri del peso di 2000 grammi o più, se stanno guadagnando il peso con cui sono nati il ​​giorno prima della dimissione.
  2. I bambini che sono sotto riabilitazione nel reparto di assistenza infermieristica prematura e hanno guadagnato peso di 2300 go più prima della dimissione.
  3. Nelle cliniche di quei bambini che non sono vaccinati in ospedale a causa di controindicazioni, se vengono rimosse tutte le controindicazioni.

I bambini che non vengono vaccinati durante il periodo neonatale vengono vaccinati con BCG-M per i primi sei mesi di vita nella clinica, dove vengono osservati. Se il bambino ha già due mesi, deve essere fatto un test di Mantoux prima della vaccinazione contro la tubercolosi.

La vaccinazione BCG-M è controindicata in:

  • bambini prematuri nati con un peso inferiore a 2000 grammi
  • nelle malattie acute, così come nella esacerbazione di eventuali malattie croniche. La vaccinazione può essere effettuata dopo il recupero o la rimozione di un aggravamento,
  • se il bambino ha sviluppato un'infezione intrauterina,
  • con malattie settiche purulente,
  • con gravi danni al sistema nervoso,
  • negli stati di immunodeficienza,
  • in caso di malattie della pelle con lesioni estese,
  • con malattia emolitica moderata e grave del neonato.

Prima di qualsiasi vaccinazione, è necessario l'ispezione e il permesso del pediatra.

Formazione di immunità dopo la vaccinazione

La formazione dell'immunità dalla tubercolosi consiste di diversi periodi.

  1. Somministrazione intradermica del vaccino BCG.

Dopo l'introduzione del vaccino, i batteri della tubercolosi si moltiplicano e vengono catturati dalle cellule dei macrofagi dai difensori del corpo. Catturare i batteri, li distruggono e li neutralizzano.

Inizia immediatamente dopo la somministrazione di BCG e dura 4-8 settimane prima che si formi l'immunità dopo la vaccinazione. Questo periodo è caratterizzato dalla formazione di una cicatrice nel sito di iniezione del vaccino. Allo stesso tempo, non ci sono batteri tubercolari nel corpo vaccinati, nessun danno ai linfonodi e ad altri organi e tessuti.

È caratterizzato dalla comparsa di immunità contro la tubercolosi, che si manifesta con un test positivo di Mantoux.

  1. Il periodo di immunità post-vaccinazione.

Inizia con la comparsa di un test di Mantoux positivo.

Nei bambini vaccinati dopo la nascita, l'immunità persiste per 7 anni, quindi è necessaria la rivaccinazione.

Storia del vaccino BCG

La bacchetta di Koch, un micobatterio che causa la tubercolosi, fu scoperta nel 1882. Fino ad ora, rimane un batterio che ha portato alla morte di più persone nel mondo rispetto a qualsiasi altro microrganismo.

Nel 1900, i francesi A. Calmette e C. Guérin dell'Istituto Pasteur di Lille iniziarono a sviluppare un vaccino contro la tubercolosi. La base era un ceppo di micobatterio tubercolare di tipo bovino, che ha causato la malattia durante l'infezione. Gli scienziati hanno scoperto che se una coltura di batteri viene trasferita sequenzialmente da un mezzo a un altro per un lungo periodo, allora lo sforzo diventa più debole. Dopo 4 anni di reimpianto (passaggi), il batterio divenne sicuro per i porcellini d'India e il bestiame. Nel 1919 - dopo 230 passaggi - ha smesso di provocare tubercolosi nelle scimmie e nei conigli. Allo stesso tempo, il sistema immunitario degli animali da esperimento imparava regolarmente a combattere i micobatteri senza sosta. Il nuovo ceppo ha ricevuto il nome in cui i nomi dei suoi creatori sono per sempre impressi: Bacielle Calmette - Guerin (BCG), che nella versione russa è stata traslitterata in BCG.

Nel 1921, il 18 luglio, il vaccino fu introdotto per la prima volta a un neonato la cui madre morì di tubercolosi poche ore dopo la sua nascita. Il vaccino è stato somministrato per via orale, poiché, secondo il pediatra Benjamin Weil-Alla, che ha sperimentato il farmaco, l'infezione da micobatteri vivi avviene anche attraverso il tratto gastrointestinale. Va notato che in seguito ha provato a iniettare il vaccino per via sottocutanea e dermica, ma ha incontrato la resistenza dei genitori dei bambini, mentre le reazioni locali si sono sviluppate.

Nel 1924, 664 vaccinazioni furono effettuate con comprovata efficacia e l'Istituto Pasteur iniziò la produzione di massa del vaccino. Nei successivi 4 anni sono stati vaccinati oltre 114 mila bambini. Durante questo periodo non ci sono state serie complicazioni. Ma i medici e gli scienziati erano ancora diffidenti nei confronti del vaccino - e ci fu una tragedia nell'ospedale della città di Lubecca (Germania).

Nel 1930, a seguito del tragico errore, 252 bambini ricevettero un vaccino mescolato con una coltura micobatterica virulenta (cioè contagiosa). L'errore è stato commesso nella fase di preparazione del farmaco. Dopo 4-6 settimane, la maggior parte dei bambini ha sviluppato una grave tubercolosi. Nel primo anno, la malattia ha causato la morte di 73 bambini e in seguito altri 135 giovani pazienti. Il processo durato mesi ha stabilito che i medici del laboratorio di Lubecca erano colpevoli. Due di loro sono stati condannati al carcere. Ma il vaccino ha subito enormi perdite reputazionali - fino ad ora, le persone che si oppongono ai vaccini citano questo caso come un esempio del loro pericolo.

La seconda guerra mondiale, che ha contribuito in modo significativo alla diffusione della tubercolosi in tutto il mondo e all'incremento dell'incidenza, ha messo tutto al suo posto. Alla fine degli anni '40, uno dopo l'altro, sono stati pubblicati i risultati di numerosi studi che dimostrano l'efficacia della vaccinazione BCG contro la tubercolosi. I paesi sviluppati hanno iniziato a introdurre attivamente la procedura di vaccinazione universale dei bambini.

Oggi ci sono circa 40 tipi di vaccini BCG nel mondo. Hanno tutti un antenato comune - lo stesso ceppo che A. Calmettes e K. Geren hanno ricevuto una volta. Ma nel corso degli anni del suo allevamento nei laboratori del mondo per molti anni, sono stati ottenuti nuovi ceppi di BCG, che differiscono l'uno dall'altro. Dal 1956, l'OMS ha mantenuto la serie originale di ceppi vaccinali. Ma nella produzione di nuovi lotti, le deviazioni si accumulano ancora, in modo che a seconda del luogo di produzione del vaccino, il BCG può variare considerevolmente.

Oggi nel mondo sono considerati i migliori prodotti da quattro fornitori:

  • BCG-SSI, prodotto dal Danish Serum Institute di Copenhagen (SSI),
  • BCG e BCG-M (Russia, produttore dell'NPO del FSUE Mikrogen, Ministero della Sanità della Russia, Istituto statale di ricerca di elettromeccanica intitolato a Gamalei RAMS) - BCG-M contiene metà della dose di micobatteri ed è usato per vaccinare bambini indeboliti e prematuri,
  • BCG Inoculum Merier (Gruppo Sanofi-Aventis, Francia),
  • Il vaccino è glutammato liofilizzato (Japan BCG Laboratory, Japan).

Vaccinazione contro la tubercolosi in Russia

Quindi, BCG non impedisce la penetrazione di infezioni nel corpo, cioè l'infezione primaria si verifica senza vaccino, che dopo la sua introduzione. BCG non consente lo sviluppo dell'infezione, ma non è in grado di limitare la riattivazione dell'infezione polmonare latente (nascosta).

Oggi in Russia, i 2/3 della popolazione adulta sono portatori del bacillo tubercolare. Cioè, per definizione, l'OMS, il nostro paese è tra gli stati con un alto carico di tubercolosi. Pertanto, i bambini nati in Russia vengono vaccinati immediatamente dopo la nascita, in modo che il corpo abbia il tempo di imparare a gestire la bacchetta di Koch anche prima del primo incontro con essa. E il rischio di un tale incontro nella nostra società è estremamente alto.

I bambini non vaccinati che sono infetti da una bacchetta di Koch spesso muoiono per meningite tubercolare o da una forma disseminata della malattia, quando più polmoni si formano nei polmoni. Dato il crescente numero di casi di tubercolosi multiresistente (tubercolosi MDR), la questione della vaccinazione dei neonati è particolarmente acuta.

In Russia, a causa dell'elevata prevalenza del micobatterio nella popolazione, i bambini di 7 anni vengono nuovamente vaccinati con BCG, a condizione di un test negativo di Mantoux. La seconda vaccinazione viene eseguita anche a livello della spalla, per via intracutanea.

Alcuni anni fa, le informazioni sul vaccino danese erano pericolose, poiché causavano linfadenite (infiammazione dei linfonodi), diffuse attraverso i social network russi e ucraini. Tuttavia, dopo un'attenta considerazione del problema, il seguente è diventato chiaro. L'Ucraina ha deciso di passare al vaccino danese, poiché alcuni studi hanno dimostrato che è meno reattivo (cioè, è meno probabile che causi complicazioni). Ma in caso di violazione della tecnica di somministrazione del vaccino, cioè con una bassa qualità della vaccinazione, si è sviluppata la linfoadenite. Secondo i medici, ciò significava che il farmaco non veniva somministrato per via intracutanea, ma per via sottocutanea, che è severamente proibito. Pertanto, il vaccino stesso si è rivelato "non colpevole" - i problemi sono sorti a causa della sua errata introduzione.

Che cosa è importante sapere quando vaccinato con BCG?

  • BCG non viene mai somministrato contemporaneamente ad altri vaccini. Anche in ospedale tra la prima vaccinazione contro l'epatite B e BCG, c'è un intervallo di 3-4 giorni.
  • Con l'introduzione del vaccino, la reazione si sviluppa 4-6 settimane dopo la vaccinazione. Nell'area dell'iniezione si sviluppa il rossore (o il blu e persino l'annerimento dei tessuti), una pustola e successivamente una crosta. Secondo i risultati della vaccinazione sulla pelle dovrebbe formare una cicatrice caratteristica da 2 a 10 mm di dimensione. La sua assenza significa che il bambino non è stato vaccinato.
  • Non è possibile spingere la fiala nel sito di vaccinazione, lubrificare con qualcosa, coprirlo con antibiotici, riempirlo con iodio (o creare una rete di iodio), ecc.
  • Se l'area della lesione nel sito di vaccinazione è troppo grande, la cicatrice non si è formata e sei mesi più tardi i linfonodi dell'ascella sono aumentati, è necessario contattare uno specialista della tubercolosi, uno specialista nel trattamento della tubercolosi.

BCG e infezioni

Qualche tempo dopo aver osservato i bambini che hanno ricevuto il vaccino BCG, si è notato che non solo si ammalano di tubercolosi molto meno spesso, ma anche meno spesso muoiono a causa di altre infezioni. Ad esempio, è noto da tempo che la vaccinazione con BCG protegge dalla lebbra (e anche meglio che dalla tubercolosi) e dall'ulcera di Buruli.

Nel 2015, gli scienziati hanno scoperto che l'introduzione di BCG porta ad un aumento della sintesi di citochine - queste sono le proteine ​​che controllano il lavoro delle cellule immunitarie. Aumenta anche il numero di recettori richiesti per il riconoscimento di proteine ​​estranee. Questo effetto è osservato per circa tre mesi dopo la vaccinazione. Gli scienziati hanno concluso che BCG deve attivare alcune parti del DNA per avviare il processo di produzione delle proteine ​​necessarie. Esperimenti su animali hanno confermato che BCG protegge il corpo non solo dalla tubercolosi. Oggi, gli effetti del vaccino sul sistema immunitario innato sono attivamente studiati. È possibile che nel prossimo futuro le persone la cui immunità venga indebolita per vari motivi, ad esempio i pazienti anziani che vengono dimessi dall'ospedale per andare a casa, riceveranno una vaccinazione aggiuntiva.

La capacità di BCG di rinvigorire il processo di produzione di citochine ha portato gli scienziati a credere che il farmaco possa essere un'efficace aggiunta alla terapia antitumorale. È noto che le cellule tumorali possono essere mascherate come cellule sane. Le cellule del sistema immunitario non possono riconoscerle, causando la diffusione della malattia in tutto il corpo. Gli esperimenti hanno dimostrato che BCG aumenta la probabilità di rilevamento di cellule tumorali maligne da parte del sistema immunitario. Il vaccino innesca una catena di eventi, a seguito della quale le cellule tumorali "spengono il camuffamento" e diventano visibili per i globuli bianchi responsabili della distruzione di tessuti estranei.

Secondo la ricerca, l'introduzione di BCG aumenta la "visibilità" delle cellule maligne nel cancro del polmone, nel cancro al seno e nel colon. Dimostrata l'efficacia di BCG per il cancro della vescica, e il suo effetto è migliorato con l'introduzione aggiuntiva di vitamina D.

Va sottolineato che BCG non è una cura per il cancro, non può essere utilizzato senza chemioterapia progettata per combattere le cellule tumorali. Inoltre, nel 30-40% dei casi non funziona e non aumenta l'effetto dei farmaci antitumorali. Ma, secondo gli scienziati, il potenziale sconosciuto per combattere il cancro è nascosto in questa medicina.

Nel 2011, un gruppo di ricercatori americani ha lanciato il progetto BCG World Atlas, un sito Web che contiene informazioni sulle politiche sui vaccini passate e presenti in 180 paesi in tutto il mondo. La risorsa è destinata a medici e scienziati.

Perché i bambini ottengono la vaccinazione BCG nell'ospedale di maternità?

Per scoprire se è necessario mettere BCG nell'ospedale di maternità e quale può essere il rifiuto della procedura, è necessario capire perché è stato fatto. La vaccinazione BCG è oggi una delle procedure preventive più efficaci per una malattia così pericolosa come la tubercolosi. Nei paesi sviluppati con uno standard di vita medio abbastanza elevato, questa malattia non viene quasi mai incontrata a causa di misure attive adottate dalle autorità.

Sul territorio della Russia, purtroppo, dove sono ancora presenti varie forme di tubercolosi, il rischio è molto alto nelle persone che non sono state vaccinate secondo il programma di vaccinazione. Il tasso di mortalità per le persone di età inferiore ai 50 anni con tubercolosi nella Federazione Russa è quasi lo stesso che in Africa e in Asia. Allo stesso tempo, in termini di numero di risultati letali, la tubercolosi è molto più avanti delle patologie cardiovascolari e oncologiche.

Perché i bambini piccoli soffrono di tubercolosi estremamente difficile?

Ci sono 2 motivi per questo:

  • immunità non formata
  • rapido sviluppo della malattia.

La tubercolosi nei bambini spesso si trasforma in una forma disseminata, che è irta di conseguenze irreversibili per tutti gli organi e sistemi. Il bambino rimane invalido a vita. Se si sviluppa la meningite tubercolare, i bambini nella maggior parte dei casi muoiono. Dopo BCG, l'85% dei bambini vaccinati è protetto in modo affidabile dalle forme più pericolose della malattia. Se l'infezione si verifica, quando tutte le raccomandazioni del medico curante sono soddisfatte, la probabilità di recupero è quasi del 100%.

In che modo la vaccinazione BCG aiuta a non ammalarsi di tubercolosi?

La vaccinazione non influisce sulla prevalenza della tubercolosi. Ma la possibilità di infezione è molto più bassa dopo le vaccinazioni. In totale, sono eseguiti da tre, se la reazione alla prima vaccinazione BCG nella maternità era normale: immediatamente dopo la nascita, poi all'età di 7 anni e l'ultima rivaccinazione è stata effettuata a 14 anni. Ulteriori vaccinazioni non hanno senso, la persona ha sviluppato un'immunità in caso di tubercolosi o non è mai stata sviluppata.

In Russia, tutti i neonati stanno cercando di vaccinare contro la tubercolosi mentre sono ancora in ospedale. Mentre il bambino è nella sala parto, il rischio di infezione con un'infezione pericolosa è minimo. Ma non appena viene dimesso ed entra nell'appartamento, per una passeggiata, in clinica, nel trasporto pubblico, il rischio di infezione aumenta istantaneamente di decine e centinaia di volte. Questo è il motivo per cui i medici stanno cercando di dimettere dall'ospedale i bambini più preparati per un incontro con microbi patogeni.

Importante da sapere: 2/3 della popolazione adulta della Russia sono portatori di infezione da tubercolosi. La malattia non diventa attiva. Ma quando si tossisce, starnutisce, si bacia, una persona può infettare un neonato, la cui immunità è ancora molto debole. Puoi essere infettato ovunque. I portatori di Mycobacterium tuberculosis sono persino in famiglie benestanti con buoni redditi.

Quali neonati non dovrebbero essere vaccinati con BCG in ospedale?

Le controindicazioni alla vaccinazione BCG nei primi giorni di vita sono determinate condizioni della madre e del bambino. Противопоказания могут быть абсолютными – то есть, такими, при которых вакцинация вообще не может проводиться никогда. Или относительными – когда вакцинацию провести можно, но только после того, как будут устранены факторы, которые могут привести к осложнениям.

Относительные противопоказания к вакцинации БЦЖ при рождении

Причины для медотвода от БЦЖ в роддоме следующие:

  • вес новорожденного менее 2500 г,
  • la presenza di eventuali processi infettivi - virali, batterici o fungini,
  • qualsiasi tumore, indipendentemente dalla loro natura e posizione.

In questi casi, è necessario rimuovere prima il fattore interferente e quindi immunizzare il bambino. Di norma, i bambini prematuri con peso ridotto, così come quelli che hanno avuto controindicazioni alla vaccinazione nell'ospedale di maternità, ricevono in seguito una benigna vaccinazione BCG-M.

A volte un vaccino non può essere eseguito perché non esiste un vaccino nella maternità. Quindi la vaccinazione viene effettuata nel prossimo futuro, non appena il farmaco sarà nuovamente disponibile. La consultazione con un medico prima dell'evento è richiesta.

Quando e dove mettere un vaccino BCG dopo un ospedale di maternità

Se la vaccinazione non è stata effettuata nell'ospedale di maternità, la BCG viene vaccinata ai neonati in:

  • cliniche distrettuali nel luogo di residenza. Di solito nelle cliniche esiste una sala di vaccinazione separata per la vaccinazione. In nessun caso puoi fare BCG in un ufficio regolare, questa è una violazione della legge,
  • nei dispensari per la tubercolosi. In tali istituzioni si raccomanda di contattare i genitori con bambini che hanno un alto rischio di effetti collaterali durante la somministrazione di un vaccino,
  • in speciali centri di vaccinazione, tali sono forniti nelle grandi città,
  • a casa a pagamento, se nel villaggio c'è una squadra ospite. Questo servizio non è coperto da assicurazione medica.

Se il vaccino nella maternità non viene introdotto nei primi giorni di vita, la procedura può essere eseguita solo dopo il test di Mantoux. La tubercolina viene somministrata solo se la reazione è negativa. Se la rivaccinazione viene eseguita in assenza di una cicatrice dopo la prima vaccinazione, è anche necessario prima fare un test di Mantoux.

Perché mettere BCG in ospedale

BCG è un vaccino che contiene bacillo tubercolo vivo. È usato per prevenire la tubercolosi nei neonati e nei bambini piccoli.

L'agente eziologico della malattia è il micobatterio, che causa lo sviluppo del processo infiammatorio negli organi interni:

Nelle prime fasi della tubercolosi, i pazienti hanno una tosse con espettorato, e in fasi successive, quando ci sono complicazioni, emottisi.

Nei neonati fino a un anno, l'infezione del polmone e del tessuto cerebrale si verifica durante l'infezione. Ciò porta allo sviluppo della meningite tubercolare nei bambini durante i primi anni di vita.

Ai nostri tempi, la tubercolosi è una malattia sociale che, se non viene curata, conduce alla morte. Nel nostro paese negli ultimi anni, la malattia di questa malattia è notevolmente aumentata.

Un terzo della popolazione dell'intero pianeta è portatore di bastoncini Koch, ma una parte più piccola soffre di tubercolosi. La malattia entra nella fase attiva e dà complicazioni solo con l'influenza prolungata di fattori avversi.

Dovrebbe essere chiaro che la formulazione del vaccino BCG non protegge le persone dalla tubercolosi, ma facilita enormemente il decorso della malattia. Questo è particolarmente vero per i bambini fino a un anno che non hanno l'immunità. Pertanto, è importante inoculare BCG in ospedale. Il rifiuto di vaccinare può portare a gravi conseguenze e allo sviluppo della malattia. L'immunità alla malattia continua per circa 7 anni, quindi è necessaria la rivaccinazione se il test di Mantoux è negativo.

Cosa c'è nel vaccino

I creatori della vaccinazione BCG erano due scienziati: Calmette e Guerin. Nel nostro tempo, la composizione del vaccino non è cambiata.

Per ottenere microrganismi, i bacilli vengono posti in un mezzo nutriente speciale. Lì crescono nel corso di una settimana. L'ottavo giorno, l'agente patogeno viene rilasciato dal materiale ricevuto. È filtrato e concentrato. Il risultato è uno strumento che include bastoncini vivi e morti.

Il principio attivo nella composizione del vaccino è il ceppo di un microrganismo:

Il tipo di ceppo non influenza l'efficacia del vaccino.

Ora il vaccino BCG-M è diventato noto. La sua differenza dal solito farmaco è la piccola percentuale del ceppo.

Se i genitori hanno paura di fare un'iniezione regolare a un bambino in un ospedale per maternità, allora questo non è un motivo per rifiutare la vaccinazione. Puoi chiedere di mettere il tuo bambino sul vaccino - BCG-M, per proteggerlo da una pericolosa malattia.

Programma di vaccinazione BCG per i bambini: quando fare

Il vaccino BCG è impostato in base al calendario. Gli esperti hanno scoperto che nei neonati il ​​rischio di sviluppare la malattia è molto più elevato rispetto agli adulti, quindi il loro corpo è più vulnerabile. Sulla base di questo, un programma di vaccinazione BCG è stato sviluppato per i bambini nei loro primi anni. Secondo lui, il bambino viene vaccinato più volte in un determinato momento.

Quando fare BCG:

  • in ospedale, per 3 giorni, in assenza di ritiro medico,
  • 7 anni - rivaccinazione,
  • 14 anni - ripetuta rivaccinazione.

I genitori possono rifiutarsi di sottoporsi a vaccinazioni BCG nell'ospedale di maternità scrivendo un rifiuto scritto, ma si assumono tutta la responsabilità se il bambino è infetto.

Se la vaccinazione non è stata effettuata in ospedale per maternità a causa di controindicazioni, può essere effettuata in pochi mesi contattando la clinica. Un pediatra e un immunologo dovrebbero creare un programma di vaccinazione individuale per un bambino del primo anno di vita e impostare il giorno dell'iniezione.

Cosa fare se non hai fatto BCG in tempo

Non sempre, si scopre, per mettere in tempo le vaccinazioni BCG nei neonati nell'ospedale di maternità. Ci sono diversi motivi:

  • farmaci per motivi medici
  • rifiuto del genitore di essere vaccinato nella maternità.

Fino a quando il neonato ha 2 mesi, il vaccino può essere somministrato al pediatra. Se il neonato ha più di 3 mesi, prima della vaccinazione è richiesto un test di Mantoux, un metodo per diagnosticare la tubercolosi. La preparazione della tubercolina viene iniettata per via intracutanea nel bambino. Dopo 72 ore, il medico controlla il risultato. In caso di una reazione negativa al test della tubercolina, si raccomanda che al bambino vengano somministrate le vaccinazioni BCG in questo giorno. Se il risultato è positivo, i bambini vengono inviati per l'esame.

Mantu non è un vaccino, quindi, anche con il rifiuto della vaccinazione, si raccomanda di accettare un test. Può essere utilizzato per diagnosticare lo sviluppo della tubercolosi in una fase precoce.

La rivaccinazione viene eseguita solo nei casi in cui il test di Mantoux sia negativo. Ciò significa che il bambino non ha la tubercolosi.

Indicazioni e controindicazioni per la vaccinazione

Le vaccinazioni BCG nell'ospedale di maternità sono raccomandate per tutti i bambini sani il 3o giorno di vita. Ma ci sono categorie di neonati e bambini piccoli per i quali il vaccino BCG è particolarmente indicato:

  • contattare ogni giorno persone con diagnosi di tubercolosi in una forma che è resistente alla maggior parte dei farmaci,
  • scolari e bambini in età prescolare ad alto rischio di infezione, anche se vivono in una regione con una bassa prevalenza di tubercolosi,
  • persone che vivono in aree con un'alta prevalenza di tubercolosi.

Non tutti i bambini possono essere messi su BCG. Ci sono una serie di controindicazioni quando le vaccinazioni non possono essere somministrate al momento giusto. Questi sono:

  • Mantoux reazioni positive
  • complicazioni dopo la vaccinazione con i parenti,
  • allergia,
  • malattie del sangue
  • piccolo peso nei neonati,
  • Paralisi cerebrale,
  • immunodeficienza,
  • malattie congenite
  • uso di immunosoppressori,
  • tubercolosi congenita.

Se un bambino ha diverse mesi di controindicazioni alla vita, allora le vaccinazioni BCG non possono essere fatte, sarà uno stress per il sistema immunitario e per l'organismo nel suo complesso, si possono sviluppare delle complicazioni dopo la vaccinazione.

Dove e come viene effettuata la vaccinazione

BCG ha inserito la spalla della mano sinistra. I vaccini vengono iniettati per via intracutanea. Se in questo posto non puoi mettere il vaccino, allora è fatto nella coscia.

Per una corretta vaccinazione, si consiglia di preparare gli strumenti necessari e seguire chiaramente la sequenza delle manipolazioni:

  1. L'infermiera controlla l'integrità e la qualità del vaccino, il solvente. Non ci dovrebbero essere precipitati nel solvente. Il vaccino BCG può essere una pillola o una polvere.
  2. Un solvente viene aggiunto a una siringa aggiuntiva, quindi la quantità richiesta viene introdotta nell'ampolla con il vaccino.
  3. L'iniezione finita è composta in una siringa da tubercolina.
  4. Trattamento superficiale condotto nel sito del vaccino.
  5. Il medico estrae la pelle del bambino, inserisce un ago e inizia a iniettare il vaccino.

Se tutto è fatto correttamente, una papula piatta appare nel sito di iniezione, il suo diametro può raggiungere 1 cm. Entro 20 minuti scompare da solo. L'aspetto di una tale reazione è la norma.

A che ora guarisce la vaccinazione

Le reazioni all'iniezione in un bambino iniziano ad apparire un mese dopo l'introduzione della vaccinazione BCG. Il processo può durare fino a 5 mesi e attraversa diverse fasi:

  1. L'arrossamento del vaccino può diventare blu o diventare nero.
  2. Invece di arrossamento, si forma un ascesso con una crosta nel sito di iniezione. Lui può sfondare. Invece di un ascesso, una bolla rossa può apparire con liquido all'interno. Finirà per diventare incrostato e guarito. Queste sono reazioni di immunità comuni.

Il sito di iniezione è raccomandato per proteggere da danni. Non puoi fare quanto segue:

  • raschiare la crosta dall'ascesso,
  • spremere pus
  • sbavare con verde brillante, perossido e altri antisettici nel sito di vaccinazione,
  • sigillare l'ulcera con un cerotto.

La vaccinazione può essere bagnata anche il giorno dell'iniezione. Se si cura adeguatamente il sito di iniezione nei neonati fino a un anno, poi presto l'ascesso scomparirà, dopo alcuni mesi una cicatrice bianca rimarrà al suo posto e non compaiono complicazioni.

Ci sono casi in cui non è rimasta cicatrice dopo la vaccinazione con BCG. Ciò significa che il bambino non ha immunità alla tubercolosi. Quindi un nuovo vaccino BCG può essere fornito dopo il test di Mantoux. Puoi anche fare rivaccinazione, quando il bambino compie 7 anni.

Quali sono le complicazioni?

Le basse temperature nei neonati per i primi giorni, la diarrea e il rossore sono normali reazioni del corpo. Ma nei bambini fino a un anno ci possono essere delle complicazioni. Di solito, gli errori del dottore con l'introduzione del vaccino o l'abbandono delle controindicazioni portano a loro:

  1. Osteomielite. La causa della malattia è l'uso di un'iniezione che è stata immagazzinata in modo improprio. Un'altra ragione è il vaccino di bassa qualità.
  2. Linfoadenite. Per la malattia sono caratterizzati da: un aumento dei linfonodi, un'abbondante infiltrazione nell'area del vaccino.
  3. Ascesso freddo La causa della malattia è la somministrazione impropria del farmaco: per via sottocutanea o intramuscolare. Il trattamento viene eseguito chirurgicamente.
  4. Immunodeficienza. Il sintomo della malattia è una forte formazione del pus, le reazioni locali sono amplificate.
  5. Cicatrice cheloide Il tessuto cicatriziale nell'area della vaccinazione si espande notevolmente.
  6. Osteite. La malattia è caratterizzata da infiammazione nel tessuto osseo.
  7. Allergia all'iniezione di tubercolosi. Un'ulcera si forma nel sito di iniezione. I farmaci locali sono usati per trattare la reazione.
  8. In presenza di patologie immunitarie, l'infezione da BCG è generalizzata. Queste sono complicazioni serie. In questo caso, i micobatteri della vaccinazione iniziano a diffondersi nel corpo del bambino e l'immunità fallisce.

Se i genitori notano reazioni sospette alla vaccinazione o cambiamenti di salute in un bambino di età inferiore a un anno, si consiglia di visitare un medico per evitare gravi conseguenze.

Le BCG e altre vaccinazioni sono compatibili?

L'introduzione una tantum della vaccinazione BCG e di altre iniezioni è inaccettabile. L'eccezione è la vaccinazione contro l'epatite B, che viene effettuata ai neonati nell'ospedale di maternità. Viene messo per primo, il terzo giorno viene somministrato il vaccino BCG. Questa sequenza è usata in tutto il mondo. È stato dimostrato che tale somministrazione è sicura e non influenza la produzione di immunità.

In altri casi, si raccomanda di resistere all'intervallo prima e dopo l'introduzione della vaccinazione contro la tubercolosi. Il periodo è un mese prima e un mese dopo la vaccinazione.

Si tratta di informazioni di base sulla vaccinazione BCG in ospedale contro la tubercolosi nei bambini durante i primi mesi di vita. Spetta a te vaccinare un bambino fino a un anno di distanza dalla malattia o meno.

Se hai qualcosa da aggiungere all'articolo, scrivi nei commenti. Se l'articolo ti è stato utile, condividilo nei social network.

Come prepararsi per BCG in ospedale

Prima di ottenere una vaccinazione BCG, è necessario consultare un pediatra. Le iniezioni possono essere eseguite a 3-7 giorni dopo la nascita, a condizione che non vi siano controindicazioni. Il medico esaminerà attentamente il bambino, esaminerà le sue analisi, misurerà la temperatura corporea. Se non ci sono controindicazioni per lui o sua madre e parenti stretti, il vaccino viene somministrato il giorno dell'esame.

Pro e contro della vaccinazione BCG dei neonati

Decisamente molto più conveniente, più facile e più ragionevole per passare attraverso la procedura immediatamente dopo la nascita in ospedale. I vantaggi sono ovvi:

  • il bambino è sotto costante controllo medico e anche in caso di complicazioni (cosa che accade molto raramente, se le condizioni per la vaccinazione vengono soddisfatte) riceverà immediatamente l'assistenza necessaria,
  • l'immunità alla pericolosa malattia sarà vaccinata il prima possibile,
  • il rischio di effetti collaterali è molto inferiore a quello dei bambini che sono stati vaccinati in seguito,
  • la procedura verrà eseguita in condizioni appropriate in base alla tecnologia richiesta.

Contro di vaccinazioni - possibili complicazioni, se nessuna delle controindicazioni è stata persa, o la procedura è stata eseguita in modo errato.

Cosa protegge la vaccinazione tempestiva per BCG?

L'introduzione del vaccino BCG nel periodo stabilito dal programma nazionale di immunizzazione è estremamente importante per la salute del bambino.

Se il bambino ha ricevuto una vaccinazione BCG in ospedale, per un po 'riceverà l'immunità contro la tubercolosi. Questo non significa che non si ammalerà mai di questa malattia. Ma ci vorrà molto più facilmente, senza complicazioni serie.

Modulo di rifiuto

La forma di rifiuto di vaccinare BCG è fornita in ogni istituzione medica che ha il permesso di condurre tale procedura. È completato dai genitori o dai tutori del bambino, sono richiesti la firma e la data sul modulo.

Tenendo conto del fatto che la prevalenza della tubercolosi in Russia è elevata e il vaccino BCG è stato studiato e utilizzato per 100 anni, è irragionevole rifiutarsi di somministrare un vaccino BCG a un neonato nell'ospedale di maternità dai genitori. In un raro caso, i bambini sopportano bene il processo dal momento della vaccinazione alla formazione di una cicatrice.

Se mettere le vaccinazioni in ospedale? Opinione dei medici sulle vaccinazioni.

Se mettere le vaccinazioni in ospedale? Le opinioni dei medici sulle vaccinazioni divergono drammaticamente. La maggior parte dei medici aderisce alla posizione secondo cui le vaccinazioni sono assolutamente necessarie. Grazie alle vaccinazioni, è stato possibile evitare la diffusione di molte malattie infettive. Per quanto riguarda la vaccinazione contro l'epatite B in ospedale, quindi i medici che PER motivare il suo bisogno per il pericolo di questa malattia. L'epatite B può diventare cronica, causare cirrosi e cancro al fegato. Inoltre, alcuni sostenitori del vaccino affermano che il vaccino ha un effetto anti-cancro. È considerato innocuo, praticamente senza controindicazioni.

Per quanto riguarda il vaccino contro la tubercolosi della BCG, i sostenitori della ZA sostengono che è essenziale per ogni residente della Russia. Nel nostro paese, questa malattia è così comune che se non si inserisce il vaccino, il bambino si ammalerà definitivamente di tubercolosi. Anche se un bambino vaccinato sviluppa la tubercolosi, allora la vaccinazione lo proteggerà dal grave decorso della malattia, dalla disabilità e dalla morte.

I medici che sono CONTRO le vaccinazioni sono molto più piccoli. Ciò può essere spiegato dal fatto che se un medico è contrario alla vaccinazione totale, viene espulso dal sistema sanitario. Comincerà ad avere un impatto da tutti i lati. Pediatri per la mancanza di copertura per le vaccinazioni in ospedale, la clinica è privata dei premi. Nelle cliniche private, la situazione è simile. I medici che criticano la vaccinazione di massa dei bambini negli ospedali e nei policlinici per la maternità, affermano che le vaccinazioni non sono così innocue e utili come lo dicono FOR.

in primo luogoNon è noto se le condizioni di trasporto di un particolare vaccino e la conservazione della temperatura siano state rispettate.

in secondo luogoconseguenze spiacevoli possono verificarsi nella formulazione analfabeta di un vaccino (in particolare tipico di BCG).

terzo, i vaccini contengono sostanze non sicure.

Composizione di vaccini.

Diamo un'occhiata alla composizione dei vaccini che ricevono i bambini in ospedale?

Vaccino contro l'epatite B. contiene frammenti di geni del virus dell'epatite incorporati nell'apparato genetico delle cellule di lievito (cioè è geneticamente modificato). Il vaccino BCG, BCG-M per tubercolosi contiene micobatterio tubercolare vivo, glutammato monosodico (glutammato monosodico). La composizione di entrambi i vaccini come conservanti comprende idrossido di alluminio, formalina e thimerosal (mertiolato). Questi conservanti sono i veleni più forti.

Thimerosal (mertiolato) - Il composto organico di mercurio o il sale di mercurio sono definiti pesticidi. Insieme all'idrossido di alluminio, l'effetto tossico del sale di mercurio sul corpo si moltiplica. I loro effetti sulla salute dei bambini non sono MAI stati studiati. La formalina (un tipo liquido di formaldeide) è il più forte mutageno e allergene. Catarro nasale cronico, asma bronchiale, colecistite, colite, angioedema, orticaria e molto altro possono derivare dalla produzione di vaccini.

Un numero di ricercatori sostiene che l'idrossido di alluminio, che fa parte dei vaccini, provoca lo sviluppo di allergie e malattie autoimmuni (cioè, il processo di autodistruzione inizia nel corpo). È questo il motivo per cui ci sono così tante allergie tra l'attuale generazione di bambini? Le malattie autoimmuni, che i medici moderni considerano incurabili, meritano una discussione separata. Il contenuto di sostanze tossiche nei vaccini supera ripetutamente i valori massimi consentiti! Ad esempio, in un vaccino contro l'epatite B, la quantità di mercurio è 12 volte superiore al livello di sicurezza! Примечательно также, что пагубное воздействие ядов на детский организм в 100 раз сильнее, нежели на взрослый.

Делать ли прививку от гепатита В новорожденному?

Чтобы разобраться, делать ли прививку от гепатита В новорожденному нужно учесть, кто входит в группу риска по данному заболеванию. L'epatite B è una malattia dei tossicodipendenti, delle prostitute. Anche a rischio sono i pazienti che ricevono trasfusioni di sangue, plasma, miele. personale che lavora costantemente con il sangue. Se la madre non è malata di epatite B, allora la probabilità di ammalarsi per un neonato è estremamente insignificante. Sì, e l'esperienza di numerosi ricercatori cinesi ha dimostrato che quando una madre ha l'epatite B, solo il 4% dei suoi bambini è infetto. E il rischio di ottenere complicazioni dalla vaccinazione secondo gli scienziati americani è 100 volte superiore al rischio di contrarre l'epatite B.

Un vaccino BCG dovrebbe essere somministrato a un neonato?

Per rispondere alla domanda: se inoculare BCG in un neonato devi capire alcune cose. Per ammalarsi di tubercolosi, un semplice starnuto vicino a un paziente in un ascensore o nel trasporto pubblico, per esempio, non è sufficiente. E queste storie spesso spaventano i genitori.

Coloro che hanno un'immunità debole e sono in costante contatto o vivono con un paziente con una forma aperta di tubercolosi hanno un alto rischio di sviluppare tubercolosi. Se nella tua famiglia non ci sono pazienti con una forma di tubercolosi aperta, allora non è urgente somministrare un vaccino BCG al neonato.

Andrei Stepanov, MD, PhD, sottolinea che il 98% dei cittadini russi adulti sono infetti da Mycobacterium tuberculosis. Allo stesso tempo, solo lo 0,2% della popolazione soffre di tubercolosi (cioè hanno sintomi clinici chiaramente espressi). L'OMS raccomanda la vaccinazione BCG obbligatoria dei neonati solo in paesi con tubercolosi povera nei bambini (più di 1 caso ogni 10 milioni di persone). In Russia, la malattia si verifica 4 volte meno spesso della soglia specificata dall'OMS (5 casi per 142 milioni). Tuttavia, abbiamo ancora vaccinazione BCG nel nostro calendario di vaccinazione.

Per creare una buona copertura vaccinale, i medici spaventano i genitori con la prevalenza fatale di tubercolosi nel nostro paese. Molti dicono che solo un vaccino può proteggere un bambino dalla malattia. Sorge spontanea la domanda: perché la tubercolosi ha una così grande prevalenza in Russia, nonostante il fatto che oltre il 90% della popolazione del paese sia vaccinato con un vaccino BCG? È così efficace?

Un certo numero di ricercatori nel campo della vaccinazione ha concluso che il vaccino BCG contenente il micobatterio tubercolare vivo contribuisce in modo significativo alla diffusione di questa malattia.
Nella maggior parte dei paesi europei, hanno abbandonato la vaccinazione di massa del BEC dei bambini. Ad esempio, in Germania dal 1998, in Finlandia dal 2006. Questo rifiuto da parte degli europei è motivato dalla mancanza di prove affidabili dell'efficacia del vaccino e da conseguenze troppo gravi delle vaccinazioni.

Prevenzione della tubercolosi

Secondo i medici della tubercolosi, i seguenti modi per prevenire la tubercolosi sono efficaci:

  • Rafforzare l'immunità con vari metodi (un gran numero di vaccinazioni nel primo anno di vita inibisce l'immunità, rendendola più suscettibile alle malattie),
  • Condizioni di vita favorevoli agli standard sanitari e igienici, accesso alla luce solare e all'aria aperta (i batteri della tubercolosi muoiono sotto l'influenza dei raggi ultravioletti).

Per evitare gravi conseguenze degli effetti della tubercolosi sul corpo, sono necessarie la diagnosi precoce e un trattamento adeguato!

Per prendere la decisione finale se mettere le vaccinazioni del bambino in ospedale, valutare tutti i pro e i contro. Quando firma il consenso della madre, deve essere consapevole che si sta assumendo la responsabilità delle possibili conseguenze delle vaccinazioni in ospedale. Nessuno è assicurato contro le complicazioni derivanti dalla vaccinazione. Qualsiasi medico sano e competente lo riconoscerà. Anche se la proporzione di tali complicazioni, secondo i medici, sostenendo FOR, il più insignificante, a beneficio della salute di altri bambini. È estremamente difficile dimostrare che un bambino è diventato, per esempio, un invalido o è morto a causa della vaccinazione. E i genitori sono rimasti soli con la loro sfortuna.

Vaccinazione BCG: perché

BCG è un'abbreviazione del nome del vaccino "Bacillus Calmette-GuerinCon i nomi dei batteriologi francesi. Mentre si trova ancora nell'ospedale di maternità, questo vaccino segue la vaccinazione contro epatite B.

Il significato dell'evento è che Mycobacterium tuberculosis è estremamente contagioso, secondo le statistiche quasi 75% I russi sono i suoi portatori asintomatici.

La tubercolosi è molto grave e può portare a morte il paziente. Il bambino rischia di incontrarsi con questa infezione immediatamente dopo la dimissione dall'ospedale di maternità. Inoltre, l'infezione da tubercolosi infantile spesso porta a una variante disseminata della malattia e alla meningite, che è piena di morte. Pertanto, è così importante vaccinare i bambini nei muri della maternità.

In quale giorno fare BCG in ospedale e dove

Nella gamma di dal terzo al settimo giorni dopo la nascita, il farmaco viene somministrato. La vaccinazione viene posta sulla spalla del bambino per via intracutanea tra il terzo superiore e il terzo medio. per quinta settimana successivamente, appare una pustola nel sito dell'iniezione, che poi guarisce con la formazione di una piccola porzione di tessuto cicatriziale. Su questo sito e determinare in seguito, il bambino è stato vaccinato o meno (se non ci sono informazioni sulle vaccinazioni).


Foto 1. Un bambino viene iniettato nell'avambraccio per 3-7 giorni di vita.

Una vaccinazione BCG viene preparata da micobatteri bovini inattivati ​​(cioè indeboliti). Per la vaccinazione utilizzando diversi ceppi di batteri, che sono appositamente coltivati, quindi omogeneizzati e diluiti con acqua. Di conseguenza, una parte della vita e parte dei micobatteri uccisi è presente nel vaccino risultante.

Attualmente, per la produzione di vaccini BCG questi ceppi micobatterici:

  • Pasteur francese 1173 P2,
  • Tokyo 172,
  • Glaxo 1077,
  • Danese 1331.

Ha rivelato che i ceppi di cui sopra sono ugualmente efficaci per la vaccinazione. Quindi quasi 90% I vaccini prodotti da BCG contengono uno di questi ceppi.

Ho bisogno di un addestramento speciale o di un esame?

Non sono richiesti studi speciali prima di istituire un vaccino contro la tubercolosi. Se non ci sono controindicazioni alla vaccinazione, il bambino viene vaccinato in conformità con Calendario nazionale. Le controindicazioni, di regola, sono rilevate senza misure speciali per esaminare il bambino. Esistono due tipi di vaccino: ordinario e -M.

Aiuto! BCG-M contiene metà dose di batteri ed è destinato a bambini debilitati.

Quando non è impostato

Le controindicazioni all'introduzione di vaccini convenzionali contro la tubercolosi sono le seguenti:

  • stato di prematurità con il peso corporeo 2,5 kg e meno,
  • malattie in acuto forma
  • infezioneaccaduto in utero,
  • malattie infiammatorie,
  • emolitica malattia neonatale (forme medie e gravi)
  • sconfitta CNS con sintomi gravi,
  • sconfitta pelle in forma generalizzata,
  • immunodeficienti stato,
  • cancro malattia
  • appuntamento immunosoppressori,
  • irradiazione a scopo terapeutico (post-radioterapia, è possibile vaccinare un bambino solo dopo sei mesi),
  • presenza di generalizzato tubercolosi avere figli in famiglia
  • nascita da HIVmadre infetta

Sono inoltre disponibili controindicazioni all'introduzione del vaccino BCG-M. Queste sono le stesse condizioni delle normali vaccinazioni, ma con il peso corporeo del bambino meno di 2 kg.

Com'è il processo di preparazione di un neonato?

Non è richiesta alcuna preparazione speciale se il bambino è pienamente e in buona salute. Di solito, la termometria viene semplicemente eseguita prima della vaccinazione. La temperatura dovrebbe essere normale. Nei bambini piccoli, a causa delle peculiarità della termoregolazione, la temperatura può essere leggermente superiore rispetto agli adulti (circa 37 ° C).

Prima della vaccinazione, il medico valuta le condizioni del neonato, incluse eventuali patologie congenite esistenti, peso corporeo, ecc. Sulla base di questi dati, viene presa una decisione sulla vaccinazione o sulla sua possibile rinvio.

Inoltre, in determinate circostanze, può essere presa una decisione sulla vaccinazione con una vaccinazione BCG-M.

La vaccinazione BCG-M ha le sue caratteristiche di utilizzo. Ad esempio, neonati prematuri con peso più di 2 kg vengono vaccinati un giorno prima della dimissione dall'ospedale di maternità, e i bambini con una massa corporea in eccesso 2,3 kg Vaccinato prima di dimettersi dal reparto dei neonati.

Tale vaccino in forma benigna (BCG-M) viene ricevuto da quei bambini che, durante la loro permanenza nell'ospedale di maternità, avevano controindicazioni per le vaccinazioni contro la tubercolosi e dopo la dimissione, queste controindicazioni sono state rimosse (ad esempio, a causa della normalizzazione della loro condizione). Quindi non vengono vaccinati nella maternità, ma a clinica per bambini dopo l'esame e la consultazione con un pediatra.

Pin
Send
Share
Send
Send