Messaggi Popolari

Scelta Del Redattore - 2020

Tipi di test citomegalovirus (CMV) e loro interpretazione

Il test del citomegalovirus è una diagnosi vitale per le donne in gravidanza, i neonati e le persone con ridotta immunità, poiché la malattia può causare danni irreparabili alla salute. Secondo le statistiche, il 90% dei pazienti sottoposti a esame, un risultato positivo.

Come prepararsi per un test del citomegalovirus

Esistono diversi modi per determinare il virus nel corpo umano:

  1. Reazione a catena polimerica (PCR), che rileva l'infezione del DNA nel sangue del paziente.
  2. Un metodo colto che rileva un virus coltivandolo in un ambiente favorevole.
  3. Cistoscopia, che rileva le cellule e gli anticorpi colpiti nel corpo umano.

Nessuno di questi metodi non richiede una lunga preparazione.

Se è in programma un esame del sangue con citomegalovirus, il paziente deve assumerlo a stomaco vuoto e, tre giorni prima, rinunciare all'alcool, ai cibi piccanti, grassi e dolci.

Si raccomanda di escludere i farmaci, se possibile, in un altro caso è importante avvertire il medico circa i farmaci che il paziente sta assumendo.

Quando si esegue l'analisi PCR, è necessario escludere i rapporti sessuali tre giorni prima della procedura, non utilizzare agenti antibatterici per un giorno per un giorno e anche astenersi dall'andare in bagno per tre ore. Assunzione materiale esclusa durante le mestruazioni.

Quando dovrei fare un esame del sangue per CMV

Il pericolo del citomegalovirus è che la malattia procede principalmente in una forma latente, ma con una diminuzione dell'immunità, colpisce gli organi interni, esacerba le malattie croniche e sorgono complicazioni.

Particolarmente colpiti sono i bambini che non hanno ancora sviluppato l'immunità. Il gruppo di rischio più esposto alle gravi conseguenze del citomegalovirus:

  • donne incinte e pianificazione di un bambino, anche attraverso la fecondazione in vitro,
  • neonati,
  • un bambino che è incline a frequenti sviluppi di ARVI,
  • pazienti con lo sviluppo di tumori tumorali,
  • persone che usano i farmaci citostatici,
  • Con infezione da HIV,
  • persone in attesa di un trapianto di organi
  • donatori
  • adulti e bambini che soffrono di un lungo decorso di malattia.

Le donne che hanno imparato a conoscere la gravidanza ricevono prima questa analisi. L'immunità rivelata indicherà che la madre ha sofferto di malattie e che i suoi anticorpi proteggeranno il feto. Nel caso opposto, è necessario un monitoraggio costante della situazione al fine di adottare le misure necessarie il più presto possibile quando viene rilevato un citomegalovirus.

È particolarmente importante passare un'analisi alle persone con infezione da HIV, al fine di modificare ulteriori terapie.

Come consegnare materiale per la ricerca

Al fine di determinare con precisione la diagnosi, rilevare la presenza di anticorpi e valutare se la malattia è in uno stato dormiente o acuto, i medici raccomandano un esame completo, che include:

  1. Il test immunoassorbente legato all'enzima (ELISA) determina la presenza di citomegalovirus nel corpo, è considerata la diagnosi primaria. Rileva anticorpi specifici IgM e IgG - immunoglobuline, che informano sulla natura primaria della malattia o sulla sua recidiva.
  2. La reazione a catena della polimerasi (CRP) rileva il DNA in materiale biologico come sangue, saliva, urina, raschiature cervicali o bronchiali. La presenza di una reazione positiva al virus nel sangue indica la sua fase attiva, se è presente anche in un altro materiale biologico, quindi la malattia è in uno stadio cronico.
  3. Se le prime due analisi si contraddicono a vicenda, viene eseguita la citologia dell'organo interessato o del materiale biologico.

La semina consente di rilevare gli anticorpi contro il citomegalovirus. Per analisi, vengono raccolti sangue, urina, sperma, striscio vaginale e liquido amniotico. Il materiale biologico è collocato in un ambiente speciale in cui il virus si moltiplica e analizza la crescita delle colonie. Sulla base di questi dati, vengono determinati lo stadio della malattia e i probabili metodi di trattamento.

In alcuni casi, un'analisi non può fornire un quadro completo del decorso della malattia e i medici prescrivono diversi tipi di diagnostica.

Avendo un'idea precisa della diffusione del virus, il medico può prescrivere il trattamento appropriato.

Interpretazione dei risultati - norme e deviazioni

Decifrare correttamente i risultati dell'analisi di citomegalovirus può solo un medico. Poiché molti fattori vengono presi in considerazione per rilevare con precisione una reazione positiva o negativa. L'analisi del CMV determina la presenza di tali tipi di immunoglobulina come IgM - la sua presenza indica il primato o la ricorrenza della malattia, e IgG - consente di analizzare la forma del decorso della malattia.

Trascrizione approssimativa dei risultati per l'infezione da citomegalovirus:

  • completa assenza di IgG e IgM - negli esseri umani non c'è immunità al CMV,
  • IgM- e IgG + - c'è immunità alla malattia, non c'è esacerbazione,
  • IgG + e IgM + - c'è il CMV nel corpo, così come l'immunità dalla reinfezione, ma la malattia è nella fase acuta,
  • IgG- e IgM + - c'è stata un'infezione primaria che ha richiesto la terapia.

Quando si decifrano le analisi, è importante prestare attenzione agli indicatori quantitativi di immunoglobulina, alta IgG in assenza di IgM indica il normale per una persona sana.

Tipi di anticorpi, loro avidità e tasso di sangue

La fonte del citomegalovirus è l'herpes di tipo 5, che, come altri membri della classe di herpesvirus, è un antigene debole che produce un cambiamento in alcune informazioni genetiche nel corpo ed è praticamente impossibile sbarazzarsi di.

Quando una persona viene infettata, inizia la produzione attiva di immunoglobuline. Il primo è l'IgM e sopprime l'infezione primaria. Le IgG si verificano non prima di due settimane più tardi e da essa si forma l'immunità per tutta la vita di CMV.

Il concetto - avidità indica il grado di prescrizione della malattia. È applicabile al grado di produzione di IgG, che ha un indice basso dal momento dell'infezione e fino a 14 giorni - meno del 40%. Quindi l'indicatore aumenta, se l'analisi viene effettuata nella fase intermedia di formazione dell'immunità - le IgG non superano il 60%, è necessario riprendere l'analisi dopo un po 'di tempo. Un alto indice di avidità si raggiunge 2-4 mesi dopo l'infezione ed è almeno del 70%.

I risultati dell'analisi del citomegalovirus in donne in gravidanza

Quando si pianifica un bambino o nelle prime fasi della gravidanza, la donna deve essere analizzata per la determinazione degli anticorpi contro il citomegalovirus. Questo rivelerà il possibile pericolo per l'ulteriore corso della gravidanza. In presenza di IgG e dell'assenza di IgM, è possibile pianificare in sicurezza la gravidanza e il nascituro è al sicuro a causa dell'immunità della madre.

Se tutte le immunoglobuline sono assenti, la donna incinta cade nel gruppo a rischio per CMV. E 'anche una condizione molto pericolosa quando IgG- e IgM +, in quanto questo indica la forma primaria di infezione, in cui si verifica l'infezione del feto, che, a sua volta, può portare alla sua morte nelle fasi iniziali. Se la madre è stata infettata nel terzo trimestre di gravidanza, il bambino ha gravi conseguenze: un aumento degli organi interni, danni al sistema nervoso centrale, ittero, problemi all'udito e alla vista. Immediatamente dopo la nascita, un bambino viene sottoposto a più test per determinare il titolo di CMV, al fine di identificare con precisione il tipo di infezione - intrauterina o verticale. Quest'ultimo ha una prospettiva più favorevole.

Se una donna ha già l'immunità, ma è sorto un aggravamento, allora per il bambino questo non è un pericolo diretto. Di solito si manifesta come un comune raffreddore, che a sua volta causa un sacco di disagi. Le sue uniche differenze da ARVI sono un lungo corso della malattia e una esacerbazione attiva delle malattie croniche.

Prezzo di emissione

Il costo dell'analisi dipende da fattori quali il tipo di istituto medico, la specificità del materiale utilizzato e il tipo di analisi assegnato. In media, i centri medici commerciali effettuano la diagnostica ai seguenti prezzi:

  1. Una diagnosi ERP che determina la presenza di almeno 20 infezioni costa in media $ 90.
  2. La donazione di sangue per gli anticorpi contro il citomegalovirus costa circa $ 12 per un tipo di immunoglobulina.
  3. Il costo minimo della cistoscopia è di $ 50, il prezzo medio è di $ 105.
  4. Il dosaggio immunoenzimatico costa $ 12, ma è la diagnosi primaria, che richiede sempre esami aggiuntivi.

Il costo dipende anche dal tipo di materiale biologico che deve essere analizzato. Anche il prezzo aumenta con l'urgente necessità di risultati.

Dove passare l'analisi

È possibile effettuare l'analisi in qualsiasi laboratorio medico pubblico o privato, ma quando si sceglie un sito, è importante tenere conto che le istituzioni pubbliche richiedono l'assicurazione sanitaria obbligatoria. Per la diagnostica gratuita, ci sono probabili code, tempi di attesa per i risultati dei test e l'eventuale mancanza di reagenti necessari.

Quando si scelgono istituzioni mediche pagate, il paziente stesso assegna la data e l'ora dell'analisi, non richiede documenti specifici o referenze, solo una carta d'identità. Separatamente, vale la pena notare la possibilità di una diagnosi accelerata, ma solo in alcuni tipi di analisi, ad esempio, il metodo di coltura per la rilevazione del citomegalovirus richiede almeno 7 giorni.

Inoltre, quando si riconduce l'analisi, è necessario contattare lo stesso laboratorio, poiché gli indicatori che vengono presi come norma per ogni centro medico sono individuali.

Se la scelta è fatta a favore di un laboratorio medico a pagamento, è necessario verificare la legittimità dei servizi prestati. L'istituzione deve essere certificata e autorizzata in conformità con gli standard statali e con i requisiti del Ministero della Sanità della Federazione Russa.

Caratteristiche dell'agente patogeno

Per iniziare, considera quale è il citomegalovirus. Appartiene alla famiglia del virus dell'herpes, che comprende anche la varicella, l'agente causale della mononucleosi di Epstein-Bar, l'herpes simplex di tipo I e II. Il nome è motivato dai cambiamenti specifici che le cellule subiscono sotto l'influenza dell'agente patogeno - le loro dimensioni aumentano notevolmente.

Dopo l'infezione, il virus può penetrare quasi tutti i fluidi biologici del corpo e, di conseguenza, vengono eseguite analisi di urina, sangue, secrezioni vaginali e altri materiali. Essendo penetrato nel corpo umano, questo patogeno rimane spesso lì per sempre, oggi il citomegalovirus viene rilevato negli adolescenti in circa il 15% dei casi, nella popolazione adulta nel 40%. Uno dei pericoli del virus è la complessità della sua rilevazione:

  • La durata del periodo di incubazione è di due mesi, durante questo periodo i sintomi potrebbero essere assenti.
  • Sotto l'influenza di una situazione stressante, grave ipotermia o sullo sfondo di ridotta immunità, c'è un focolaio acuto e la malattia viene scambiata per ARVI o ORZ. Dato che la malattia ha sintomi simili - la temperatura aumenta, c'è una debolezza generale e mal di testa.
  • Quando è impossibile riconoscere tempestivamente la patologia, si sviluppano polmonite, encefalite o artrite e altre patologie.

Come si verifica l'infezione e chi viene mostrato l'analisi

Le vie dell'infezione sono piuttosto varie: negli adulti può essere trasmessa durante i rapporti sessuali, nei neonati durante il travaglio o durante l'allattamento, il citomegalovirus in un bambino più grande appare dopo il contatto con i coetanei infetti, penetrando nel corpo con la saliva. Nonostante il fatto che la patologia può essere rilevata in un bambino, nel 50% dei casi, le persone che hanno 35 anni o più soffrono.

Dato tutto quanto sopra, possiamo distinguere alcune categorie tra la popolazione, che vengono mostrate in primo luogo per l'analisi del citomegalovirus:

  • Le donne che portano un bambino e quei rappresentanti del sesso debole che si sottopongono a un allenamento pre -ravidatorio (una serie di attività finalizzate alla piena concezione, al periodo di gravidanza e all'emergere di un bambino sano).
  • Neonati
  • Bambini che hanno ARVI frequente.
  • Pazienti con immunodeficienza come congenita, acquisita e HIV.
  • Pazienti di tutte le età con presenza di neoplasie maligne.
  • Pazienti che assumono citostatici.
  • Colpito con sintomi clinici di citomegalovirus.

Per le donne che pianificano di concepire o già per coloro che sono registrati nelle prime fasi della gravidanza, un'analisi del citomegalovirus viene effettuata immediatamente quando visitano una struttura medica. Allo stesso tempo, è necessario testare gli anticorpi contro il citomegalovirus, che aiuta a rilevare il loro numero e determinare se una donna ha mai visto questo virus prima e se esiste un'immunità per l'agente patogeno.

Se il test del citomegalovirus mostra la presenza di anticorpi IgG anti-CMV, il pericolo per il feto è ridotto al minimo - la gestante ha già avuto una patologia e ha sviluppato una protezione che proteggerà anche il bambino. In assenza di immunoglobuline, il virus dovrà essere sottoposto a screening più di una volta durante la gravidanza, poiché il corpo non è pronto a resistere alle infezioni.

Nei neonati appena nati, viene effettuato un esame del sangue con citomegalovirus o un test delle urine se, mentre si osserva una donna incinta, si sospetta la possibilità di un'infezione congenita o di una patologia acquisita durante il parto. La diagnosi viene effettuata nelle prime 24-48 ore dopo la nascita del bambino.

In presenza di test di immunodeficienza viene effettuata immediatamente dopo il suo rilevamento. Tale approccio permetterà di correggere il corso terapeutico e integrare lo schema con i farmaci antivirali necessari, evitando al tempo stesso una possibile recidiva o preparandosi per un'infezione primaria che non è esclusa.

L'analisi del CMV è anche necessaria quando si prepara il paziente per l'immunosoppressione durante il trapianto di organi o tessuti, e lo studio è prescritto prima che inizi la procedura.

Tipi di ricerca e regole di consegna

Con l'immunità normale, è più che realistico essere infettati da un virus e non averne idea. Il sistema immunitario manterrà con successo il citomegalovirus in uno stato di depressione, e anche se la patologia si sviluppa, i sintomi saranno completamente assenti. Se l'immunità della persona è assente o indebolita, che è particolarmente evidente nelle persone con infezione da HIV o in pazienti con tumori cancerosi, il citomegalovirus può provocare lo sviluppo di gravi patologie. Ci sono danni agli occhi e ai polmoni, al cervello, al sistema digestivo e il risultato è spesso fatale.

Per determinare la presenza di patologia, è necessaria un'analisi del sangue per gli anticorpi e possono esserci diversi tipi di analisi, ma il saggio immunologico enzimatico è considerato il più affidabile. L'ELISA consente di determinare il numero e le proprietà di anticorpi anti-CMV specifici e i risultati della decifrazione di un esame del sangue per il citomegalovirus forniscono la base per una conclusione riguardante non solo la presenza del portatore di infezione, ma anche la presenza di immunità. Inoltre, questo metodo si riferisce al più veloce, più preciso e più conveniente.

Altri studi aiuteranno a diagnosticare la presenza di patologia, tra cui:

  • reazione a catena della polimerasi, che consente di rilevare il DNA del virus,
  • cistoscopia urinaria, durante la quale si osservano le cellule danneggiate,
  • metodo di coltura, che consiste nel far crescere il virus sui mezzi nutritivi.

Nel corpo umano ci sono vari tipi di immunoglobuline, tuttavia, se consideriamo il citomegalovirus, l'IgM, l'IgG sono efficaci. Il primo tipo viene prodotto nella fase iniziale dell'infezione, assicurando la soppressione dell'infezione primaria. Il secondo tipo viene generato in seguito ed è progettato per proteggere il corpo dal citomegalovirus durante l'intera vita della vittima.

Un fatto importante Le prime IgG formate come risposta all'infezione sono associate debolmente a particelle virali, nel qual caso si dice che siano di bassa avidità. Dopo circa 14 giorni inizia la produzione di IgG altamente avide, che sono sufficientemente efficaci e sono in grado di riconoscere e produrre facilmente il legame virionale.

La determinazione dell'avidità è necessaria per stabilire la durata dell'infezione. Allo stesso tempo, il concetto di "norma" è assente per IgG in quanto tale - se viene rilevato un virus durante l'analisi del sangue, indipendentemente dalla sua quantità, c'è una patologia. Ora, su quali proprietà hanno i marcatori sierologici IgM e IgG, consideriamoli insieme all'avidità di IgG in maggior dettaglio, per cui esiste una tabella riassuntiva:

Per quanto riguarda i metodi diagnostici molecolari, sono indicati come diretti: consentono di determinare la presenza del patogeno nei materiali studiati. In questo caso, la selezione del materiale biologico viene effettuata tenendo conto dello sviluppo delle fasi del processo patologico, delle sue manifestazioni cliniche e degli obiettivi della ricerca di laboratorio.

Чаще всего для исследований используют кровь, но при этом следует учитывать – возбудитель находится в ней не всегда, соответственно при отрицательных показателях инфекция вполне может наличествовать в организме. Для подтверждения потребуются дополнительные тесты.

Теперь о том, как сдавать анализ. Исследование на цитомегаловирус ничем не отличается от обычных анализов крови, отбираемых из вены. In alcuni casi è necessaria l'analisi di urina, saliva o liquido amniotico. Nessuno dei test richiede una preparazione specifica, a meno che il sangue non venga somministrato a stomaco vuoto. Dopo l'analisi è stata presentata e i risultati ottenuti, sono decodificati da specialisti qualificati.

Come è la trascrizione dei risultati

L'analisi di decifrazione della forma è un titolo di anticorpi IgG. Come accennato in precedenza, la norma per questo indicatore non è prevista - può variare in background:

  • condizioni del sistema immunitario
  • la presenza di patologie croniche,
  • condizione generale del corpo,
  • stile di vita abituale.

Va tenuto presente che l'IgG è generata non solo durante l'infezione, ma anche durante i periodi di esacerbazione, rimane anche nel corpo dopo la patologia. Per questi motivi, i risultati dei test citomegalovirus possono essere discutibili e gli studi sui biomateriali sono spesso ripetuti.

I moderni laboratori hanno numerosi sistemi che permettono di trovare anticorpi contro il citomegalovirus. La loro sensibilità è diversa, così come la composizione dei componenti. Ma c'è anche una caratteristica comune: tutti sono progettati per eseguire analisi ELISA. Anche le norme stabilite in questo caso sono assenti.

L'interpretazione dei risultati dell'ELISA viene effettuata sulla base del livello di colorazione del liquido a cui vengono aggiunti i biomateriali studiati. Il colore risultante viene confrontato con campioni precotti, sia positivi che negativi.

Per una decodifica più rapida, i tecnici di laboratorio utilizzano un sistema di test con l'uso della diluizione del sangue prevista, che consente di ridurre in qualche modo il periodo di ottenimento dei risultati. Qualsiasi centro medico utilizza i propri crediti per la diagnostica, utilizzando gli indicatori di riferimento che producono un risultato negativo o positivo.

I risultati dell'analisi indicano gli indicatori medi - il valore totale di 0,9, se la norma è definita come 0,4. Allo stesso tempo, prendono il grado di colorazione del campione, in cui gli anticorpi del virus sono assenti. Ecco una tabella di decifrazione approssimativa:

Tipi di test citomegalovirus (CMV) e loro interpretazione

Per una persona sana, il citomegalovirus non è troppo pericoloso, ma in determinate circostanze può portare a gravi complicazioni.

La somministrazione dell'analisi del citomegalovirus è particolarmente rilevante per le donne che stanno trasportando un bambino e pianificano una gravidanza, per i bambini appena nati, coloro che hanno acquisito o hanno un'immunodeficienza congenita e artificiale.

Quanto prima verrà effettuato l'esame, tanto più efficace sarà la terapia, quindi i test dovrebbero essere eseguiti immediatamente quando compaiono i primi sospetti della malattia.

Analisi degli anticorpi contro il citomegalovirus

La presenza di anticorpi di classe G viene rilevata dall'analisi di laboratorio del biomateriale. Per la determinazione qualitativa della presenza di immunoglobuline, viene utilizzata l'analisi di luminescenza immunochimica (abbreviata come ILA). L'accuratezza dello studio è del 90%. Un'analisi dei marcatori sierologici fornisce informazioni sullo stadio dell'infezione.

Un altro metodo frequentemente utilizzato per la diagnosi del citomegalovirus è la reazione a catena della polimerasi (PCR). Per lo studio preso scarico dalla vagina e uretra, urina, saliva, sangue, plasma. Precisione dell'analisi - 90-95%.

Avidità degli anticorpi contro il citomegalovirus

La persistenza dell'infezione da citomegalovirus viene valutata determinando l'avidità delle immunoglobuline di classe G. Dopo l'ingresso iniziale del virus, nel corpo umano sono presenti anticorpi a bassa avidità. Dopo circa 3-4 mesi, vengono sostituiti da immunoglobuline ad alta avidità. Come risultato del test, viene determinato quando il virus penetra.

La conduzione di questo test è più spesso utilizzata per esaminare le donne in gravidanza che non hanno superato i test necessari prima di concepire un bambino.

La durata dell'infezione con citomegalovirus viene valutata determinando l'avidità delle immunoglobuline di classe G.

I risultati delle indagini rivelano una bassa affinità o bassa avidità degli anticorpi di classe G contro il citomegalovirus. Il numero di immunoglobuline aumenta nel tempo. L'attività anticorpale è caratterizzata da un indice di avidità positivo e può avere i seguenti significati:

  • l'indice di immunoglobuline dal 15% al ​​50% indica la presenza di un'infezione primaria,
  • un indice il cui valore supera il 50% indica la presenza di anticorpi nel corpo che combattono attivamente il virus dell'herpes,
  • con un indice superiore al 60%, il sistema immunitario umano ha una buona resistenza al citomegalovirus,
  • un aumento dei titoli di 3-4 volte in 7-10 giorni indica un decorso progressivo dell'infezione,
  • indice di bassa avidità osservato nelle persone anziane a cui viene diagnosticato un indebolimento generale del sistema immunitario,
  • un indice di 0 indica l'assenza di infezione e l'agente patogeno nel corpo.

I risultati delle indagini rivelano una bassa affinità o bassa avidità degli anticorpi di classe G contro il citomegalovirus.

Funzionalità in adulti e bambini

Sono in corso studi clinici per rilevare la CMV negli adulti. Per fare ciò, un uomo o una donna devono passare un'analisi biochimica generale e un biomateriale (sangue, urina, perdite vaginali e urogenitale) per una reazione a catena della polimerasi, sottoporsi a test sierologici (analisi immunologica o immunochemiluminescenza).

Le donne incinte sono testate per la presenza del virus nel corpo durante la registrazione. Se i sintomi della malattia si verificano già durante la gravidanza, è necessario condurre un esame utilizzando il metodo PCR o ILA.

Diagnosi di citomegalovirus

Per l'analisi del citomegalovirus è necessario fare sangue dal paziente, raccogliere l'urina o l'espettorato. La diagnosi della malattia viene effettuata per identificare gli anticorpi contro l'infezione nel corpo del paziente. Gli anticorpi compaiono nel corpo del paziente immediatamente dopo l'infezione e quindi aiutano a fermare il successivo sviluppo del processo di infezione, a causa del quale la malattia procede senza alcun sintomo pronunciato.

Per determinare lo stadio del processo patologico, è necessario determinare regolarmente il livello di anticorpi nel sangue. Insieme all'analisi del sangue, vengono utilizzati anche altri metodi di esame per effettuare una diagnosi accurata.

Indicazioni per l'analisi

Il citomegalovirus presente nel corpo umano di solito non si manifesta affatto, soprattutto se un buon e forte sistema immunitario. Le indicazioni per la nomina dei test del citomegalovirus del sangue sono le seguenti:

  • Pianificazione di una gravidanza.
  • Trapianti di organi
  • Insufficienza placentare
  • Aborto spontaneo.
  • Segni di infezione del bambino nel grembo materno.
  • Avere un bambino con polmonite insolita.

Un test del citomegalovirus può essere prescritto, anche se una persona ha molto spesso raffreddori. A causa della diagnosi tempestiva, è possibile determinare la presenza della malattia nelle fasi iniziali e trattarla in modo tempestivo.

L'importanza del test per la gravidanza

Quando si pianifica una gravidanza, è molto importante determinare la presenza di un virus nel corpo di una donna. Questa infezione può provocare vari tipi di complicanze in una donna incinta e nel feto. L'infezione fino a 10 settimane porta spesso a difetti intrauterini. A causa della presenza di infezioni, esiste un alto rischio di aborto spontaneo.

Con un'infezione successiva, lo sviluppo fetale può essere ritardato. Possibili violazioni degli organi interni, quindi i neonati soffrono di problemi di udito e malattie respiratorie.

È molto importante durante la gravidanza eseguire il test del citomegalovirus in modo tempestivo, poiché ci sono alcuni farmaci che possono sopprimere la sua attività e prevenire l'insorgenza di gravi anormalità nel feto.

I principali tipi di analisi

Esistono diversi tipi di test citomegalovirus, i principali dei quali sono considerati come:

  • tsitoskopiya,
  • metodo di coltura
  • reazione a catena polimerica,
  • Saggio ELISA.

L'analisi ELISA più utilizzata è l'analisi, poiché aiuta a rilevare il virus nel corpo anche nelle fasi iniziali dell'infezione. L'essenza del metodo comporta la definizione di anticorpi per la presenza di un virus nel sangue. Grazie a questa tecnica, è possibile determinare quale classe di immunoglobuline sono presenti nel sangue. Questa analisi è considerata la più accurata e affidabile. Il vantaggio di questo tipo di ricerca è che i risultati possono essere ottenuti molto rapidamente.

Condurre la ricerca con il metodo della reazione a catena polimerica implica la definizione del DNA del virus. Qualsiasi materiale biologico è adatto per la ricerca.

Qualsiasi materiale biologico sarà adatto al metodo di ricerca culturale, ma il suo svantaggio è la lunga attesa dei risultati. Dopo aver raccolto il biomateriale, viene posto in un mezzo nutritivo, dove si trova per 10-12 giorni. Questo rende possibile determinare la presenza di infezione nel corpo. Che tipo di analisi da condurre, determina solo il medico curante.

Preparazione per l'analisi

Per ottenere il risultato più affidabile, è necessario seguire alcune raccomandazioni durante lo svolgimento di uno studio. È vietato alle donne di prendere l'analisi durante le mestruazioni. Se il test è preso dall'uretra di un uomo, è vietato bagnarlo per diverse ore.

Il risultato è influenzato dalla quantità di materiale preso e dalla correttezza della recinzione. Non è necessaria alcuna preparazione, ma è consigliabile donare il sangue da una vena al mattino presto a stomaco vuoto.

Il tasso di anticorpi IgG

Il numero di immunoglobuline è espresso come titolo. Le norme per i valori del titolo di IgG non avvengono, perché la quantità di anticorpi prodotti nel corpo di ciascuna persona può variare per diversi motivi. Questo può essere lo stato generale del corpo, lo stato del sistema immunitario, lo stile di vita, la presenza di malattie croniche, in particolare il metabolismo.

Cos'è IgM e IgG

Le immunoglobuline sono proteine ​​che si diffondono nel liquido intercellulare e nei linfociti del sangue. A causa della presenza di anticorpi, viene fornita la migliore protezione possibile contro la diffusione dell'infezione.

Durante un test con citomegalovirus, viene valutato lo stato degli anticorpi IgM e IgG. L'immunoglobulina del gruppo IgM inizia la produzione durante l'infezione iniziale nella fase iniziale della malattia. Se vengono rilevati nel sangue, ciò indica una recente infezione umana o una ricaduta della malattia. In questo caso, sono molto più piccoli rispetto all'infezione iniziale.

Letteralmente un mese dopo l'infezione, le immunoglobuline come le IgG appaiono nel sangue. Nelle fasi iniziali dell'infezione, gli anticorpi sono caratterizzati da una bassa attività. Dopo diversi mesi, il loro numero aumenta drammaticamente. Vale la pena notare che questi anticorpi sono caratterizzati dall'assenza di indicatori della norma, quindi, quando l'IgG CMV è positiva o negativa.

IgG positivo

Quando infetto da citomegalovirus nel corpo umano quasi immediatamente la produzione di anticorpi contro l'infezione. Poiché il sistema immunitario sopprime la diffusione del virus, la malattia è quasi asintomatica. La presenza di anticorpi è determinata da esami del sangue di laboratorio.

Se l'analisi mostra un risultato negativo, allora questo indica non solo l'assenza di infezione, ma anche una maggiore suscettibilità alla possibile infezione primaria. Se l'IgG CMV è positiva, l'immunità stabile non viene sviluppata.

L'analisi è condotta da ELISA o ORC. La prima opzione prevede l'identificazione di anticorpi che indicano la risposta immunitaria alla presenza di infezione. Se il test del citomegalovirus è positivo, indica che l'infezione primaria si è verificata non più di un mese fa.

Caratteristiche del citomegalovirus nei bambini

Il citomegalovirus viene spesso diagnosticato nei bambini. I sintomi e il trattamento di questa malattia dipendono in gran parte dalle caratteristiche dell'infezione. In generale, l'infezione procede senza alcuni segni pronunciati. I virus sono resistenti agli antibiotici. Particolarmente suscettibili alla malattia del feto e dei neonati, che possono essere infettati durante la gravidanza o l'allattamento.

Se il citomegalovirus è osservato nei bambini, i sintomi e il trattamento dipendono in gran parte dalle caratteristiche del decorso della malattia. Tuttavia, a volte il bambino può sperimentare alcuni disturbi del sistema nervoso. In questo caso, il bambino può avere frequenti mal di testa, insonnia, superlavoro.

Se il sistema immunitario di un bambino è indebolito, l'infezione può provocare complicazioni molto pericolose, pertanto è necessario un trattamento immediato. Quando il citomegalovirus è interessato, i sintomi nei bambini dipendono in larga misura dall'età del bambino e dallo stato del sistema immunitario. Fondamentalmente ci sono segni come:

  • gonfiore laringeo,
  • debolezza muscolare
  • mal di testa.

A volte può esserci un'eruzione cutanea su tutto il corpo. Il trattamento viene effettuato con l'aiuto di farmaci antivirali che riducono l'attività del virus.

Caratteristiche della malattia, sua eziologia

La CMV è una malattia che si bacia, un'infezione che viene trasmessa da goccioline trasportate dall'aria da una persona infetta. La flora patogena si trova nelle feci e nei liquidi biologici del corpo umano (sperma, secrezioni vaginali, latte materno). Una volta nel corpo (infezione primaria), l'agente patogeno rimane nel sangue per tutta la vita, in risposta a questo, il sistema immunitario produce speciali sostanze proteiche - antigeni di tipo IgG e IgM. La malattia è caratterizzata da ricadute nella soppressione dell'immunità.

Modi di trasmissione

  1. Negli adulti: per via aerea, sessuale (anale, vaginale, sesso orale). La trasmissione domestica, quando si condividono asciugamani, spazzolino da denti, non è esclusa, ma è estremamente rara, a causa della breve durata della flora patogena al di fuori del corpo umano.
  2. Nei bambini: infezione del feto nell'utero durante l'infezione primaria della madre durante la gravidanza. Percorso di trasmissione verticale - quando si passa attraverso il canale del parto. Più spesso, i bambini sono infetti nelle istituzioni prescolari, il percorso di trasmissione è in volo.

La probabilità di infezione nei bambini di età inferiore a 1-4 anni è del 10%, gli adulti da 20 a 35 anni - 40%, fascia d'età 40-50 anni - 100%.

Fattori provocatori

Negli adulti con infezione primaria manifestata clinica fredda. La ricaduta si verifica in ogni caso di una diminuzione del sistema immunitario. Fattori che provocano la manifestazione di CMV:

  • ipotermia,
  • malattie virali e infettive,
  • esacerbazione di malattie croniche
  • mancanza di vitamina
  • farmaci lunghi

Frequenti recidive sono osservate in persone con stati di immunodeficienza, in presenza di malattie come l'AIDS, l'HIV.

La clinica del citomegalovirus dipende da quale parte del corpo si è accumulata la concentrazione patogena. Se il virus è in saliva e sulla mucosa dei seni:

  1. I sintomi della rinite prolungata.
  2. Angina.
  3. Congestione nasale di eziologia inspiegabile.

Danni di virus agli organi del tratto gastrointestinale:

  • Frequenti attacchi di dolore addominale,
  • Violazione delle feci (prolungata stitichezza, seguita da abbondante diarrea).

L'accumulo del patogeno nel sistema urogenitale si manifesta con segni di cistite, endometriosi e cervicite che si verificano nelle donne. Negli uomini, c'è minzione dolorosa, scarico dall'uretra, eiaculazione dolorosa.

La durata delle manifestazioni del quadro sintomatico è fino a 2-3 giorni, l'intensità è più spesso moderata.

Durante la gravidanza

L'infezione precoce nelle prime fasi è piena di emorragia uterina, alto rischio di aborto spontaneo. Nel primo e nel secondo trimestre di gravidanza, il citomegalovirus provoca gravi anomalie dello sviluppo fisico e mentale. Se una donna si è infettata negli ultimi mesi, ci sono rischi di parto prematuro, c'è un'alta probabilità di infezione verticale del bambino.

L'infezione primaria con citomegalovirus nei bambini all'età di un anno si manifesta nel quadro clinico di un raffreddore, influenza e malattie infettive prolungate del sistema respiratorio.

In caso di infezione verticale, il citomegalovirus presenta le seguenti manifestazioni:

  1. Ittero di lunga durata dei neonati,
  2. Infiammazione dei polmoni
  3. Un'eruzione cutanea che dura diversi mesi
  4. Mancanza di peso corporeo,
  5. Milza ingrossata, fegato.

complicazioni

Durante l'infezione iniziale nell'utero, il bambino presenta le seguenti anomalie dello sviluppo:

  • microcefalia,
  • danno epatico totale,
  • gravi disturbi del sistema nervoso centrale,
  • la sordità,
  • cecità.

Nel 40% dei casi, l'infezione intrauterina porta alla morte nel primo anno di vita.

Nelle persone con HIV e AIDS, la malattia provoca le seguenti complicazioni:

  1. La sconfitta delle radici dei nervi periferici.
  2. Infiammazione dei linfonodi.
  3. Malattie della pelle
  4. Lo sviluppo di gravi malattie croniche.
  5. Malattie del tubo digerente - colite, gastrite, ulcera.

Quando infetta bambini di un anno e adulti, il citomegalovirus non causa particolari complicazioni.

Non è possibile curare il citomegalovirus. Лечение лишь симптоматическое – назначение лекарственных препаратов, что купируют признаки рецидива.

prevenzione

Учитывая распространенность заболевания и пути передачи, обезопасить себя от инфицирования практически невозможно. Le misure di prevenzione che aiutano a ridurre la probabilità di infezione dovrebbero essere rispettate dalle donne durante la gravidanza. Quello che si consiglia di fare è limitare il contatto con estranei, soprattutto bambini piccoli, assumere vitamine per aumentare le funzioni protettive dell'immunità, osservare attentamente l'igiene personale e sottoporsi periodicamente a test di laboratorio e ultrasuoni fetali per tracciare le dinamiche del suo sviluppo e la rilevazione tempestiva delle condizioni patologiche. Se ha sintomi di raffreddore, deterioramento delle condizioni generali, consultare immediatamente un medico, escludere l'auto-trattamento.

Quando è necessario passare un'analisi?

Un'analisi del citomegalovirus deve essere somministrata alle donne durante la pianificazione della gravidanza o nel primo trimestre. Le indicazioni per il passaggio della diagnostica nei bambini e negli adulti sono frequenti raffreddori, la manifestazione di sintomi di malattie degli organi dell'apparato gastrointestinale con un'eziologia sconosciuta del loro aspetto. Negli adulti, l'indicazione per un test CMV è un caso di rapporto sessuale non protetto.

Preparazione e caratteristiche di consegna

Non è richiesta una preparazione speciale prima della raccolta del sangue per l'analisi del CMV. Per eliminare possibili errori nell'interpretazione dei risultati diagnostici, si raccomanda di osservare le seguenti regole:

  1. Non mangiare prima di prendere il sangue.
  2. Escludere qualsiasi farmaco una settimana prima del test.
  3. Dona sangue in uno stato fisico ed emotivo calmo.

Se l'analisi viene effettuata da un bambino, in mezz'ora, il bambino ha bisogno di bere 15-200 ml di acqua bollita e bollita. Per l'analisi, il sangue viene prelevato da una vena.

Interpretazione degli anticorpi

All'infezione iniziale, il sistema immunitario produce anticorpi della classe IgM. Quando la malattia entra nello stadio latente, si formano sostanze proteiche IgG, la loro concentrazione è costante per tutta la vita, con un aumento del tasso di recidiva della malattia.

Interpretazione dei valori degli anticorpi IgG:

  1. Meno di 0.8 - nessun virus.
  2. Da 0,9 a 1,0: risultato sieropositivo. L'eventuale infezione, la malattia nel periodo di incubazione o il citomegalovirus sono assenti. L'analisi ripetuta è richiesta dopo 1-2 settimane.
  3. Più di 1,0 - il citomegalovirus è presente nel sangue in uno stato attivo. Il trattamento è richiesto

Se il livello di anticorpi in una donna gravida indica un'infezione primaria, viene eseguita una diagnosi ecografica del feto e, se viene rilevato uno sviluppo anormale, viene risolta la questione di una sospensione medica della gravidanza.

Funzioni diagnostiche

Perché è necessario fare un test del citomegalovirus, se, quando una condizione patologica viene rilevata nel tempo, è impossibile rimuovere il virus dell'herpes, che provoca lo sviluppo della malattia?

Le donne devono pianificare la gravidanza, superando in anticipo i test di laboratorio. Se la concentrazione di anticorpi nel sangue indica un'infezione primaria, la concezione del bambino deve essere posticipata di 3-6 mesi. La presenza di citomegalovirus, se l'infezione si è verificata molto prima della gravidanza, non è pericolosa per il bambino, dal momento che il feto riceve anticorpi dal sangue della madre attraverso la placenta.

Se viene rilevato uno sviluppo fetale anomalo, si raccomanda di interrompere la gravidanza. La probabilità delle patologie più gravi in ​​un bambino durante l'infezione iniziale di una donna incinta è dell'80%.

Se il risultato degli anticorpi è negativo, è necessario re-diagnosticare dopo 6-8 settimane, poiché il rischio di infezione è sempre presente.

conclusione

Il citomegalovirus è una malattia completamente innocua e non evidente per gli adulti ed estremamente difficile per un bambino durante il suo sviluppo prenatale. Prevenire l'infezione è quasi impossibile, per proteggersi dai rischi di complicazioni è possibile.

Le donne che stanno pianificando una gravidanza devono sottoporsi a una diagnosi approfondita, in assenza di infezione, è necessario osservare rigorosamente le misure preventive ed essere regolarmente esaminate - per sottoporsi a un esame del sangue, per sottoporsi a ecografia del feto.

Chi ha bisogno di ricerca

Le seguenti categorie di cittadini dovrebbero essere testate per il citomegalovirus:

  • donne che stanno progettando di concepire un bambino
  • bambini con frequenti raffreddori,
  • neonati per identificare le disabilità dello sviluppo,
  • pazienti immunocompromessi con neoplasie maligne,
  • persone che sono in programma per la chemioterapia,
  • persone che intendono donare il sangue per la trasfusione.

Con l'aiuto di test per CMV, l'agente patogeno viene rilevato nel corpo. Sulla base dei risultati ottenuti, vengono sviluppate ulteriori tattiche di comportamento. In particolare, se questo studio non diagnostica la presenza di un virus nella concezione della pianificazione delle donne, si consiglia ai pazienti di limitare il contatto con le persone che portano il virus prima che il bambino nasca.

Sintomi di citomegalovirus: dolore, mal di gola, eruzioni cutanee, perdite, perdita di capelli

Tipi di test di laboratorio

Esistono diversi tipi di test per CMVI. Principalmente per la ricerca, viene raccolta una piccola quantità di sangue. Ma, se necessario, l'analisi degli anticorpi contro il citomegalovirus viene eseguita con l'aiuto di altri fluidi biologici: urina, latte materno, saliva.

Con l'aiuto di studi di laboratorio sono stabiliti:

  • presenza / assenza di virus nel corpo,
  • durata approssimativa dell'infezione da citomegalovirus,
  • stadio attuale di sviluppo della malattia (periodo latente o attivo).

Gli esami del sangue per citomegalovirus vengono eseguiti utilizzando i seguenti metodi:

  1. Biologia molecolare (reazione a catena della polimerasi). Il metodo consente di rilevare nel sangue del DNA di herperovirus di tipo 5. Inoltre, l'uso della PCR è determinato dal colpo iniziale del virus, dallo stadio attuale di sviluppo della malattia e da altri indicatori.
  2. Saggio immunoassorbente legato all'enzima (ELISA). Uno dei metodi più precisi con cui viene diagnosticata l'infezione da citomegalovirus.
  3. Virologico (materiale di semina). Il metodo consente di determinare la presenza dell'agente patogeno in una piccola concentrazione. La semina per sospetta CMV è usata raramente, poiché i risultati dello studio sono pronti in 1-1,5 settimane.
  4. Immunofluorescenza indiretta (RIF). Il metodo aiuta a stabilire la durata approssimativa del trasporto del citomegalovirus.

A volte viene utilizzata un'analisi citologica in cui viene esaminata l'urina. Il citomegalovirus che utilizza questo metodo può essere rilevato nel 50% dei casi.

Cytomegalovirus Igg e Igm. ELISA e PCR per citomegalovirus. Citomegalovirus di avidità

Termini di test

Il citomegalovirus del sangue viene somministrato al mattino a stomaco vuoto. Per due giorni prima dello studio, si raccomanda di escludere dalla dieta cibi grassi e di abbandonare le bevande alcoliche. 3 ore prima che la procedura non possa essere fumata.

Per quanto riguarda la PCR, in cui vengono esaminate le macchie dei genitali, vengono fornite altre regole. Per testare i risultati sono stati affidabili, è necessario:

  • evitare i rapporti sessuali per tre giorni prima di prendere il materiale,
  • smettere di usare composizioni antibatteriche e prodotti per l'igiene,
  • non eseguire il test due prima o dopo l'inizio / la fine del ciclo mestruale,
  • Non usare il bagno per tre ore prima della procedura.

Puoi fare analisi in laboratori pubblici e privati. Se necessario, una seconda procedura dovrebbe essere eseguita nello stesso istituto. Questo perché il tasso di prestazione varia a seconda del laboratorio.

Dove ottenere i test del citomegalovirus

Assegnando una reazione a catena della polimerasi al CMV, il medico intende determinare la presenza e il tipo di agente patogeno che colpisce il corpo. Questo metodo fornisce solo due risultati:

  1. Rilevato, il che significa un risultato positivo del test. In questo caso viene diagnosticata la forma latente (latente) della malattia.
  2. Non rilevato. Questo risultato non indica sempre l'assenza di citomegalovirus nel corpo. Nel 2% dei casi, la diagnosi è confutata da esami del sangue sierologici.

PCR per citomegalovirus

La reazione a catena della polimerasi è efficace in quei casi in cui è necessario differenziare varie malattie che presentano sintomi simili.

Dosaggio immunoenzimatico

Dopo l'infezione da citomegalovirus, il corpo produce anticorpi specifici. Le immunoglobuline sintetizzate in risposta all'infezione da questo patogeno sono divise in due classi, G e M.

Un saggio immunoenzimatico consente lo studio della composizione chimica esatta degli anticorpi. Quando si decifra l'ELISA, vengono utilizzati titoli speciali, il cui numero determina la concentrazione del patogeno nel materiale prelevato.

Con l'aiuto di un saggio immunoenzimatico si stabilisce non solo il fatto dell'infezione, ma anche il periodo approssimativo durante il quale il paziente è portatore di citomegalovirus. Questo è determinato dalle immunoglobuline IgM e IgG.

Gli anticorpi del primo tipo sono sintetizzati durante i primi 5-7 giorni dopo l'infezione. Se viene rilevata l'IgM, indicano un'infezione primaria o la riattivazione del virus. L'analisi di questa immunoglobulina spesso dà un risultato falso positivo nella ricorrenza di altri tipi di herpes. Quando si esaminano i neonati, le IgM spesso non vengono rilevate, anche se si è verificata un'infezione intrauterina. Pertanto, la PCR è anche prescritta per questo gruppo di pazienti.

Le IgG si verificano durante le prime due o tre settimane dopo l'infezione. Gli anticorpi di questo tipo sono costantemente presenti nel corpo, indipendentemente dallo stadio attuale della malattia (periodo latente o attivo).

Anticorpi contro il citomegalovirus

Inoltre, l'avidità degli anticorpi è determinata dall'ELISA. Questo indicatore indica quanto saldamente le immunoglobuline sono associate alle cellule virali. Entro tre o quattro mesi dopo l'infezione, viene diagnosticata la bassa avidità degli anticorpi IgG. Nel tempo, il tasso aumenta. Con l'aiuto dell'avidità è determinato dall'età dell'infezione.

Risultati ELISA

La decodifica degli esami del sangue per CMVI è una tabella riassuntiva in cui vengono presentati i risultati dello studio. Il tasso di rendimento varia a seconda dei seguenti fattori:

  • stato attuale di immunità
  • il corso delle malattie croniche
  • caratteristiche dello stile di vita del paziente.

Spesso l'analisi immunofermentale viene eseguita due volte, poiché il primo rilevamento non sempre fornisce un risultato accurato. Ciò è spiegato dal fatto che la concentrazione di IgG delle immunoglobuline cambia durante l'infezione iniziale, la riattivazione del citomegalovirus e altre circostanze.

Quando si esegue l'ELISA, vengono utilizzati diversi liquidi colorati: uno è il sangue del paziente, il resto sono campioni preparati che contengono o sono assenti. I risultati del dosaggio immunoenzimatico sono indicatori medi e normali. Nella trascrizione dei dati di ricerca indicare quanto segue:

  1. IgG +, IgM-. Il risultato mostra la presenza di citomegalovirus nel corpo, che riduce al minimo il rischio di reinfezione.
  2. IgM-, IgG-. Nessuna reazione Il paziente non è un portatore del patogeno, quindi l'infezione è possibile.
  3. IgG +. IgM +. Il paziente è un portatore di citomagolovirus e la malattia è peggiorata.
  4. IgG-, IgM +. C'è stata un'infezione primaria.

Normalmente, il titolo di immunoglobulina G è 0,5. L'eccesso di questo indicatore indica un'infezione precoce con citomegalovirus.

L'avidità degli anticorpi è determinata in percentuale. Circa l'infezione recente (90-120 giorni fa) indica un indicatore inferiore al 40%. Nei casi in cui dopo l'analisi l'avidità è determinata nel range del 40-60%, si parla di un risultato dubbio. In tali situazioni, è necessario ripetere il test dopo 2 settimane.

L'elevata avidità (oltre il 60%) indica che l'infezione si è verificata più di tre mesi fa. Se, contemporaneamente a questo indicatore, vengono rilevati titoli bassi di immunoglobuline, allora parliamo di una fase latente (nascosta) del decorso della malattia.

Cytomegalovirus IgG positivo

Caratteristiche dell'interpretazione dei risultati

I risultati di ELISA dipendono dall'età del paziente. Le deviazioni nella concentrazione di immunoglobuline IgG sono diagnosticate nel 90% delle donne che hanno precedentemente partorito, che sono state infettate dal citomegalovirus durante la gravidanza.

Il livello normale di anticorpi IgM negli uomini è 0,5-2,5, nelle donne: 0,7-2,9. Nei bambini, la velocità varia da 0,7 a 1,5. La normale concentrazione di immunoglobuline di classe G negli adulti è 16 (limite inferiore). Nel corpo dei bambini, il livello di anticorpi di questo tipo è ridotto a 7-13.

In caso di rilevazione di immunoglobuline di classe G nei neonati, è prescritta un'osservazione dinamica per quest'ultimo. Se il livello di IgG non cambia nel tempo, stanno parlando di infezione intrauterina. Quando un bambino si infetta dopo la nascita, questo indicatore inizia a crescere nel giro di poche settimane. A favore di quest'ultimo, una diminuzione graduale dei titoli di IgG durante i primi mesi di vita è una prova.

La presenza nel sangue di una nuova immunoglobuline IgM classificata di origine indica l'accessione dell'infezione e non l'infezione intrauterina. Ciò è spiegato dal fatto che gli anticorpi di questa classe non penetrano nel corpo del bambino attraverso la placenta.

Decodifica dell'analisi del citomegalovirus tenendo conto del rischio per il feto

I test del citomegalovirus sono necessari per escludere malattie associate. I risultati di tali studi aiutano a sviluppare le tattiche di trattamento più ottimali, che tiene conto dello stato attuale del patogeno.

Guarda il video: Esami del sangue: che differenza cè tra igg e igm? (Gennaio 2020).

Loading...