Messaggi Popolari

Scelta Del Redattore - 2020

Io non voglio! Non lo farò! No! Io stesso! crisi di tre anni: segni di crisi e come superarla

- Dovremo, figliolo, ti puniro, anche se per me è molto spiacevole!

- In tal caso, a chi vuoi piacere?

Tutti i bambini sono capricciosi. Ma in epoche diverse lo fanno per scopi diversi, per ragioni diverse e, di conseguenza, in modi diversi. Il picco dei capricci cade all'età di 2 anni. Fu in quel momento che il bambino controlla attivamente le relazioni con altre persone e forma le abilità di un comportamento corretto.

Come scrive lo psicologo e educatore Rail Kashapov, un capriccio è una pressione emotiva su un adulto, un tentativo di costringere i genitori a fare ciò che il bambino vuole.

È molto importante per gli adulti capire cosa sta succedendo con il loro bambino e comportarsi correttamente in risposta ai capricci e alle bizze dei bambini.

Ad esempio, è necessario prendere un bambino tra le sue braccia quando è cattivo? La risposta qui sarà ambigua. Certo, il bambino deve essere preso periodicamente nelle loro braccia - i bambini hanno bisogno di calore e carezza dei genitori. Naturalmente, questo dovrebbe essere fatto quando il bambino è spaventato, turbato e solo stanco. Ma quando questo è solo un tentativo egoistico di attirare l'attenzione su di sé (una madre sta parlando con qualcuno, lavorando con un altro bambino, ecc.), Allora il bambino dovrebbe essere negato in una situazione del genere.

O già situazione familiare con l'adattamento dei bambini all'asilo: capricci, scoppi d'ira e altri "concerti". Abbiamo anche incontrato dei piccoli capricci della nostra Tanya. Inoltre, i suoi capricci non riguardavano il fatto che l'avevamo lasciata in giardino, ma perché c'erano ancora dei bambini lì, ai quali anche il tutor prestava attenzione. Naturalmente, non c'è bisogno di reagire a tali capricci: il bambino deve imparare a vivere nella società e prendere in considerazione gli interessi degli altri. Dopotutto, è a questa età che sono stabilite due regole basilari di etichetta "Respect!" E "Do not disturb!", Sulle quali è costruita la legge principale della comunicazione senza conflitti e dell'interazione con le persone intorno a te: "La tua libertà finisce dove inizia la libertà dell'altra persona".

Ancora più capricci "spaventosi" sono i capricci sull'acquisto di qualcosa o di dolci disposti in un negozio.

Ma non aver paura del comportamento capriccioso di tuo figlio. Non mi stanco di ripetere: in generale, tutto quello che succede a un bambino di età inferiore a 3 anni, sia positivi che negativi, non deve avere paura! La cosa principale - non lasciare che faccia il suo corso!

I capricci dei bambini dovrebbero essere trattati con comprensione, ma non dovrebbero essere fatte concessioni. Se soccombi una volta, poi ancora e ancora, allora il bambino avrà l'idea sbagliata su come ottenere il proprio. Come afferma ancora R. Kashapov, "I capricci, come fenomeno, sono più facili da fermare sul primo, secondo, terzo, terzo decimo tiro, che sul cinquantesimo o centesimo. Mentre il bambino è ancora piccolo e non è entrato in una rabbia, e fa solo tentativi, è possibile fermare lo sviluppo di questo fenomeno ".

Raccomandazioni per i genitori di combattere i capricci

Suggerimento 1:

Non cedere alle crisi isteriche, perché il loro obiettivo è fare pressione sugli adulti per ottenere quello che vogliono. Cerca di capire quando e per quale motivo il bambino cade in tale stato e, sulla base di queste conclusioni, cerca di evitare questo.

Ad esempio, se capisci che il bambino non ha voglia di mangiare nel momento più vicino, anche se sa come farlo, allora non insistere. È meglio dargli da mangiare immediatamente, senza provocare capricci, che resistere al suo capriccio e. di conseguenza, lasciare il bambino senza cibo? continuando a insistere da soli.

Suggerimento 2:

Guarda tu stesso: forse dici troppo spesso le parole "no" e "no". Naturalmente, il bambino deve conoscere chiaramente i confini di ciò che è permesso. E allo stesso tempo sarà più efficace se inizi più spesso a designare esattamente che cosa è "possibile" per lui. Ad esempio, invece della frase "Non puoi contrarre un gatto per la coda!" È meglio dire: "Puoi accarezzare un gatto. Questo è tutto. " Oppure, invece di vietarti di toccare il ferro, insegna a tuo figlio a usarlo (prendendolo correttamente per la maniglia, ecc.). L'obiettivo è lo stesso: proteggere il bambino, ma la colorazione emotiva delle parole e delle azioni è diversa.

Suggerimento 3:

Rispondere alle richieste del bambino in modo chiaro e definitivo. Nessuna risposta evasiva, altrimenti cercherà i suoi capricci e l'isteria. Invece delle parole "Ti permetterei di mangiare caramelle, solo mia madre non ha ordinato" più correttamente dire: "Non puoi prendere caramelle. Puoi prendere un biscotto.

Suggerimento 4:

Non perdere la calma! A volte capita che gli adulti inizino ad arrabbiarsi e imprecare, costringendo la situazione. Mantieni la calma, la capacità di pensare e controllarti. Non urlare, e. al contrario, renderlo il più silenzioso possibile. Se stavi parlando, continua a parlare in tono calmo. Ricorda: sei un modello per un bambino!

Suggerimento 5:

Durante i capricci, non cercare di spiegare qualcosa: il bambino in quel momento continua a non sentire nulla. Aspetta! Puoi usare il metodo di "indifferenza": continua a fare i tuoi affari, a guardarlo tranquillamente. Ma assicurati di proteggere il bambino controllando l'ambiente in modo che non si faccia del male. In un modo o nell'altro, l'isteria passerà da sola.

Suggerimento 6:

Non appena l'isteria passa, cerca di dimenticartene immediatamente e perdona il bambino. Non ricordarlo, non leggere moralismi e moralità, non insistere sulle scuse e sul perdono. Meglio analizzare la situazione. La causa dell'isteria può essere: fame, freddo, malattia, stanchezza, mancanza di sonno, sovreccitazione, problemi familiari e domestici, ansia dei genitori, ecc.

Per evitare i capricci, insegna al bambino a esprimere i propri desideri con le parole. Spiega che le persone esprimono i loro bisogni, non gridano, non cadono a terra, non mordono, ma esprimono tranquillamente le loro richieste l'un l'altro.

Cosa devi sapere sulla crisi di tre anni?

Nella letteratura psicologica, una crisi di tre anni si riferisce a un periodo di vita speciale, relativamente breve della vita di un bambino, che è caratterizzato da cambiamenti significativi nel suo sviluppo mentale. La crisi non si verifica necessariamente il terzo compleanno, l'età media dell'evento è compresa tra 2,5 e 3,5 anni.

"Non voglio! Non lo farò! No! Io stesso! "

  • Il periodo di testardaggine inizia circa 1,5 anni.
  • Di norma questa fase termina in 3,5-4 anni.
  • Il picco di testardaggine rappresenta 2.5-3 anni.
  • I ragazzi sono più testardi delle ragazze.
  • Le ragazze sono capricciose, più spesso dei ragazzi.
  • Durante il periodo di crisi, si verificano attacchi di caparbietà e capricciosità nei bambini 5 volte al giorno. Alcuni - fino a 19 volte.

La crisi è la ristrutturazione del bambino, la sua crescita.

La durata e la gravità delle manifestazioni delle reazioni emotive dipendono in larga misura dal temperamento del bambino, dallo stile familiare di educazione e, in particolare, dalla relazione tra madre e bambino. Gli psicologi sono sicuri che quanto più autorevoli siano i parenti che si comportano, tanto più luminosa e acuta si manifesta la crisi. A proposito, potrebbe intensificarsi con l'inizio delle visite all'asilo.

Se recentemente i genitori non hanno capito come abituare i bambini all'indipendenza, ora ce ne sono troppi. frasi "Io stesso", "Voglio / Non voglio" ascoltato regolarmente

Il bambino è consapevole di se stesso come individuo, con i suoi desideri e bisogni. Questa è la neoplasia più importante di questa crisi dell'età. Quindi, per un periodo così difficile, non sono solo i conflitti con la madre e il padre, ma anche l'emergere di una nuova qualità - l'auto-consapevolezza.

Eppure, nonostante l'apparente maturità, la briciola non capisce come ottenere riconoscimento e approvazione dai genitori. Gli adulti continuano a trattare il bambino, come con un piccolo e insensibile, ma per se stesso è già indipendente e grande. E tale ingiustizia lo fa ribellarsi.

7 principali segni di crisi

Oltre al desiderio di indipendenza, una crisi di tre anni ha altri sintomi caratteristici, a causa dei quali non può essere confusa con un cattivo comportamento e un danno infantile.

1. Negativismo

Il negativismo costringe il bambino ad opporsi non solo a quello di sua madre, ma anche al suo stesso desiderio. Ad esempio, i genitori si offrono di andare allo zoo e la mollica rifiuta categoricamente, anche se vuole davvero vedere gli animali. Il fatto è che le proposte arrivano dagli adulti.

La disobbedienza e le reazioni negative dovrebbero essere distinte. I bambini cattivi agiscono in accordo con i loro desideri, che spesso vanno contro i desideri dei loro genitori. A proposito, il negativismo è spesso selettivo: il bambino non soddisfa le richieste dell'individuo, più spesso la madre, e si comporta come prima con gli altri.

Non dovresti parlare ai bambini con un tono ordinato. Se il bambino è negativo nei tuoi confronti, dagli la possibilità di calmarsi e allontanarsi dalle emozioni eccessive. A volte le richieste aiutano il contrario: "Non vestirti, non andiamo da nessuna parte oggi".

2. Testardaggine

La testardaggine è spesso confusa con la perseveranza. Tuttavia, la perseveranza è una qualità di buona volontà che consente all'uomo piccolo di raggiungere l'obiettivo, nonostante le difficoltà. Ad esempio, per finire di costruire una casa di cubetti, anche se cade a pezzi.

L'ostinazione differisce nell'aspirazione del bambino a stare in piedi da solo fino alla fine solo perché lo ha già richiesto una volta prima. Supponi di aver chiamato tuo figlio a cena, ma lui rifiuta. Inizi a convincere e lui risponde: "Ho già detto che non mangerò, significa che non lo farò".

Non cercare di convincere la briciola, perché lo priverai della possibilità di uscire dalla dignità con dignità. Una possibile via d'uscita è dire che si lascia il cibo sul tavolo e si può mangiare quando ha fame. Questo metodo è utilizzato al meglio solo durante una crisi.

3. dispotismo

Molto spesso questo sintomo si verifica in famiglie con un solo bambino. Sta cercando di convincere sua madre e suo padre a fare quello che vuole. Ad esempio, una figlia richiede a sua madre di stare con lei tutto il tempo. Se nella famiglia ci sono diversi bambini, allora le reazioni dispotiche appaiono come gelosie: il bambino grida, calpesta, spinge, prende i giocattoli da un fratello o una sorella.

Non cedere alla manipolazione. E allo stesso tempo cerca di prestare maggiore attenzione ai bambini. Devono rendersi conto che l'attenzione dei genitori può essere attratta senza scandali e capricci. Coinvolgere le briciole nelle faccende domestiche - cucinare la cena per il papà insieme.

4. Ammortamento dei sintomi

Per un bambino, il valore dei vecchi allegati scompare: per le persone, le bambole e le macchine da scrivere preferite, i libri, le regole di comportamento. All'improvviso, comincia a rompere giocattoli, a strappare libri, chiamare nomi o contorcersi davanti a sua nonna, pronunciare maleducazione. Inoltre, il vocabolario del bambino è in continua espansione, si reintegra, anche con varie parole cattive e persino indecenti.

Cerca di distrarre i bambini con altri giocattoli. Invece delle auto, vai dal designer, invece dei libri, seleziona il disegno. Spesso considera le immagini sull'argomento: come comportarsi con le altre persone. Basta non leggere moralista, meglio interpretare le reazioni inquietanti del bambino nei giochi di ruolo.

5. Timidezza

Questo spiacevole sintomo di crisi è impersonale. Se la negatività si riferisce a un particolare adulto, allora l'ostinazione è diretta al solito modo di vivere, a tutte le azioni e gli oggetti che i parenti offrono al bambino. Spesso si trova nelle famiglie in cui c'è disaccordo sulla questione dell'educazione tra mamma e papà, i genitori e la nonna. Il bambino smette semplicemente di soddisfare qualsiasi esigenza.

Se la briciola non vuole rimuovere i giocattoli in questo momento, portalo a un'altra attività, ad esempio, pesca. E in pochi minuti scoprirai che lui stesso inizierà a mettere le auto nel cestino, senza il tuo promemoria.

6. Riot

Un bambino di tre anni cerca di dimostrare agli adulti che i suoi desideri sono preziosi quanto i loro. Per questo motivo, entra in conflitto per qualsiasi motivo. Sembra che il bambino sia in uno stato di "guerra" non dichiarata con altri, protestando contro ciascuna delle sue decisioni: "Non voglio, non lo farò!".

Cerca di rimanere calmo, amichevole, ascolta le opinioni dei bambini. Tuttavia, insisti sulla tua decisione in merito alla sicurezza dei bambini: "Non puoi giocare con la palla sulla carreggiata!".

7. Volontà

L'auto-volontà si manifesta nel fatto che i bambini si battono per l'indipendenza e indipendentemente dalla situazione specifica e dalle proprie capacità. Il bambino vuole comprare qualsiasi prodotto nel negozio, pagare alla cassa, attraversare la strada senza tenere la mano della nonna. Non sorprende che tali desideri non suscitino molto entusiasmo negli adulti.

Permetti al bambino di fare ciò che vuole. Se fa ciò che vuole, otterrà un'esperienza inestimabile, se fallirà, lo farà la prossima volta. Naturalmente, questo vale solo per quelle situazioni che sono assolutamente sicure per i bambini.

Cosa dovrebbero fare i genitori?

Prima di tutto, gli adulti devono capire che il comportamento dei bambini non è una cattiva eredità o un carattere dannoso. Il tuo bambino è già grande e vuole diventare indipendente. È tempo di costruire una nuova relazione con lui.

  1. Reagire ponderato e calmo. Va ricordato che il bambino con le sue azioni controlla i nervi dei genitori per la forza e cerca i punti deboli che possono essere premuti. Inoltre, non vale la pena urlare, cadere sui bambini, e soprattutto punire fisicamente - metodi difficili possono aggravare e prolungare la crisi (perché non sculacciare un bambino - 6 motivi).
  2. Stabilisci limiti ragionevoli. Non c'è bisogno di massacrare la vita di un piccolo uomo di tutti i tipi di proibizioni. Tuttavia, non si dovrebbe andare all'altro estremo, altrimenti a causa della permissività si rischia di sollevare un tiranno. Trova la "media d'oro" - limiti ragionevoli, per i quali non puoi assolutamente attraversare. Ad esempio, è vietato giocare sulla strada, camminare nella stagione fredda senza un copricapo, saltare il sonno diurno.
  3. Incoraggiare l'indipendenza. Qualunque cosa che non rappresenti un pericolo per la vita dei bambini, un bambino può provare a fare, anche se nel processo di conoscenza di alcune tazze si romperà (Punire il bambino per cattiva condotta casuale?). La briciola vuole dipingere sullo sfondo? Attaccare una carta da disegno al muro e dare alcuni indicatori. Mostra genuino interesse per la lavatrice? Una piccola bacinella di acqua tiepida e vestiti per bambole distraggono a lungo dai trucchi e dai capricci.
  4. Dare il diritto di scegliere. La saggezza dei genitori implica che anche un bambino di tre anni possa scegliere tra almeno due opzioni. Ad esempio, non tirare con forza il capospalla, ma offriti di uscire con una giacca verde o rossa :). Certo, prendi comunque decisioni serie, ma in cose senza principi puoi concederti.

Come affrontare i capricci e gli scoppi d'ira?

Nella maggior parte dei casi, il cattivo comportamento dei bambini di tre anni - capricci e reazioni isteriche - è volto ad attirare l'attenzione dei genitori e ottenere la cosa desiderata. Come dovrebbe comportarsi la mamma durante la crisi di tre anni per evitare costanti capricci?

  1. Durante un flash affettivo è inutile spiegare qualcosa a un bambino. Vale la pena aspettare fino a quando si calma. Se gli isterici si trovano in un luogo pubblico, cerca di togliere il "pubblico" e attirare l'attenzione dei bambini. Ricorda che gatto hai visto nel cortile, quanti passeri seduti su un ramo di fronte alla casa.
  2. Focolai di rabbia cercano di appianare con l'aiuto del gioco. Mia figlia non vuole mangiare - siediti accanto a una bambola, lascia che la ragazza le dia da mangiare. Tuttavia, presto il giocattolo si stancherà di mangiare da solo, quindi un cucchiaio della bambola e il secondo - il bambino (Guarda il video alla fine dell'articolo).
  3. Per prevenire i capricci e gli scoppi d'ira in tempi di crisi, impara a negoziare con i bambini ancor prima dell'inizio di qualsiasi azione. Ad esempio, prima di fare acquisti, accetta l'impossibilità di acquistare un giocattolo costoso. Cerca di spiegare perché non puoi comprare questa macchina. E assicurati di chiedere, che cosa vorrebbe ottenere una briciola, offrire la tua opzione di intrattenimento.

che minimizzare la manifestazione di scoppi d'ira e stati d'animo, è necessario:

  • stai calmo senza mostrare irritazione
  • dare al bambino attenzione e cura,
  • invita tuo figlio a scegliere il modo di risolvere il problema ("Cosa faresti al mio posto?"),
  • scoprire il motivo di questo comportamento
  • rimandare la conversazione fino alla fine dello scandalo.

Dopo aver letto il nostro articolo, alcuni genitori diranno che non hanno osservato tali manifestazioni negative nei loro bambini di tre anni. Infatti, a volte una crisi di tre anni procede senza sintomi evidenti. Tuttavia, la cosa principale in questo periodo non è come passa, ma a cosa può portare. Un sicuro segno del normale sviluppo della personalità di un bambino in questa fase dell'età è l'emergere di qualità psicologiche come la perseveranza, la volontà e l'autosufficienza.

Quindi, una crisi di tre anni è un fenomeno assolutamente normale per un bambino in età matura, che lo aiuterà a diventare una persona indipendente. E un altro punto importante: più confidenziale e delicato è il rapporto tra il bambino e la madre, più facilmente passerà questo stadio. L'irritazione, gli adulti categorici e urlanti non fanno altro che esacerbare il comportamento negativo del bambino.

LEGGIAMO ANCHE:

  • Come superare i periodi di crisi dell'infanzia e dell'adolescenza e aumentare la fiducia e l'indipendenza in un bambino. Suggerimenti per i genitori
  • 10 motivi per un comportamento cattivo del bambino

Cause di scoppi d'ira e stati d'animo dei bambini in 2 anni

Двухлетний малыш с особым рвением пытается демонстрировать свою самостоятельность и характер. Причем плохое поведение случается очень часто и возникает по любым поводам. Основные причины капризов ребенка:

1. «Слепая» родительская любовь. Se dalla nascita, mamma e papà realizzeranno tutti i capricci dei bambini, inizieranno a fare i capricci tutto il tempo.
2. Il desiderio di manipolare gli adulti. Sarebbe ingenuo credere che in due anni la briciola comprenda poco. È abbastanza capace di costruire nella sua mente relazioni causali non complicate: "se pago, otterrò quello che voglio".
3. Sovraccarico. Oggi i genitori sono abituati ad aspettarsi dai bambini una maturazione accelerata e di successo. Pertanto, consegnali presto ai circoli educativi, alle società sportive, ai centri di sviluppo. Tuttavia, un forte carico è dannoso per i bambini. A volte sono cattivi a causa della stanchezza banale.
4. Un modo per esprimere un'opinione personale. Ogni bambino prima o poi inizia a sentirsi come una persona separata. Di conseguenza, vuole terribilmente essere indipendente, prendere certe decisioni. L'assistenza dei genitori sta causando un'ondata di proteste.
5. Condizione fisiologica. A volte capricci si verificano a causa di spavento o dolore. Il bambino vuole protezione, aiuto, carezza.

Nella maggior parte dei casi, puoi affrontare con successo un cattivo comportamento se usi i giusti metodi e sii paziente.

Come affrontare l'isteria infantile in 2 anni

Il modo più antico, affidabile e attuale per affrontare i capricci delle briciole: la loro prevenzione. Sicuramente, padri e madri conoscono i sintomi della "esplosione" che si avvicina: spugne gonfie, compressione di camme, sniffing e così via. Quando si notano questi segni, è necessario distrarre rapidamente il bambino con qualcosa di interessante. Cambiare l'attenzione funziona in modo impeccabile.

Non meno efficaci sono le richieste. Se il pianto è appena iniziato, allora puoi chiedere al bambino di passare il libro a tuo padre, portare il giocattolo a tua nonna, dar da mangiare al tuo animale domestico, vedere il tempo fuori e così via. Quando il bambino ha già perso la calma, devi aspettare con calma il capriccio.

Come prevenire i capricci? Ciò aiuterà le seguenti misure:

1. Fornire al bambino il diritto di scelta in semplici questioni di tutti i giorni. Ad esempio, dove andare a fare una passeggiata, cosa suonare, cosa mangiare, quali vestiti indossare, cosa guardare in TV. Questo mostrerà al bambino che la sua opinione è importante, gli adulti lo rispettano.
2. Non è necessario alcun intervento da eseguire per il bambino. Con alcune responsabilità a questa età, farà fronte senza l'aiuto dei genitori.
3. Dovresti dare al tuo bambino del tempo libero in cui possa decidere cosa fare per lui. Naturalmente, entro limiti ragionevoli.
4. È necessario spiegare al bambino che mamma e papà condividono le sue emozioni, capiscono i sentimenti che schiacciano le briciole. Tuttavia, ci sono situazioni in cui puoi agire solo in base a determinate regole.
5. Al bambino deve essere fornito un riposo adeguato. In due anni, si raccomanda il sonno durante il giorno. Pertanto, non dovrebbe essere abbandonato, anche se il bambino non frequenta l'asilo. È importante osservare una determinata modalità.

Tali tecniche ridurranno significativamente il numero di isterici.

Comportamento genitoriale

Durante le convulsioni, gli adulti dovrebbero comportarsi in modo sicuro e calmo. Non c'è bisogno di gridare al bambino, sgridarlo, persuadere, accettare le sue richieste e applicare punizioni fisiche. Tali misure sono inefficaci e inumane. Inoltre, non dovresti essere offeso dalla briciola, piangere, andare in te stesso isterico. Il bambino non ha la colpa di essere nato, quindi è importante avvicinarsi responsabilmente al concepimento e alla crescita del bambino, contando sulla sua forza e capacità.

Non è raccomandato lasciare il bambino da solo. È meglio allontanarsi da lui, spostarsi in un'altra stanza, stare nelle vicinanze. Ma non puoi cedere alle briciole. Dovrebbe essere convinto più e più volte che i suoi capricci sono inutili, gli adulti non reagiscono a loro. A volte il contatto tattile aiuta, ma non tutti i bambini rispondono ad esso.

Se una "esplosione" emotiva si verifica in un luogo pubblico, i genitori dovrebbero comportarsi nello stesso modo. Non dovresti mostrare moderazione, aggressività, temere la condanna della folla. La prima concessione porterà ad un aumento del numero di capricci più volte.

Così, i capricci di bambini in 2 anni si alzano abbastanza spesso. Nella maggior parte dei casi, sono associati a una crisi di due anni, nonché a errori nell'istruzione. I genitori hanno ogni opportunità di correggere il comportamento del bambino. La cosa principale è usare i giusti metodi e mostrare compostezza.

Cosa ha causato i capricci di un bambino di 2 anni?

Per capire le cause dei capricci dei bambini all'età di due anni, è prima necessario analizzare l'atmosfera in famiglia. Il fatto è che se litighi spesso con il tuo coniuge, hai una relazione tesa, poi il bambino avverte il nervosismo dell'ambiente familiare e diventa anche violento e capriccioso.

Inoltre, durante questo periodo, il bambino inizia a formare il proprio "io", che, di regola, contrasta con l'io di mia madre. In questo contesto, si verificano conflitti, capricci e capricci di un bambino di 2 anni.

All'età di due anni, per la prima volta, il bambino vuole smettere di essere dipendente dai suoi genitori, ma non può ancora fare molto da solo. Ecco perché per disperazione il bambino inizia a essere capriccioso.

La permissività è un'altra causa comune di questo comportamento. Se fino a due anni raramente hai rifiutato un bambino e hai cercato di soddisfare tutti i suoi capricci, allora un bambino di due anni si chiederà sinceramente perché è stato possibile prima, ma ora è impossibile.

Caratteristiche dei capricci di un bambino in 3 anni

Più vicino a tre anni (in alcuni bambini e prima) c'è un cambiamento notevole nel carattere e nel comportamento. Un bambino, precedentemente facilmente controllato dai suoi genitori, improvvisamente inizia a mostrare ostinata ostinazione e scandali nella più piccola occasione. La vera ragione per cui non ha importanza. Questo non poteva essere il piatto in cui sua madre gli serviva da mangiare, gli preparavano il grano saraceno come contorno, sebbene lo avesse già ritirato e avesse chiesto il riso. I nervi dei genitori sono già al limite e molti sono preoccupati per la domanda, questo comportamento è normale per un bambino e, cosa più importante, questo periodo difficile finisce?

Le capricci di un bambino in 3 anni come manifestazione della "crisi del negativismo"

Ci sono diversi periodi di crisi nella vita di un bambino e sono elementi necessari nel processo di crescita di un piccolo uomo. Sta cercando nuovi modi per raggiungere gli obiettivi, studiando la diversità delle forme di comunicazione sociale. Non tutto funziona per lui, non gli piace tutto, ed esprime il suo dispiacere in un modo inopportuno per i genitori - un capriccio e uno scandalo.

Gli umori come risposta ai divieti dei genitori

Mettere il bambino a dormire al momento giusto, portarlo in una sezione o in un cerchio - tutto questo per noi adulti è una manifestazione di cura per il tuo bambino. Per un bambino, queste sono restrizioni alla sua libertà, una prova della vulnerabilità dell'attaccamento ai genitori. Se prima la madre incontrava tutti i bisogni del bambino in una sola chiamata e, nonostante il suo dispiacere, poteva impercettibilmente subordinare la sua volontà, allora da 2-3 anni la situazione cambia. In risposta ai divieti dei genitori, il bambino prova disagio, il suo affetto con i suoi genitori, secondo la nota psicologa e insegnante Lyudmila Petranovskaya, li traduce nella categoria di coloro che non lo capiscono. Di conseguenza, il bambino non ascolta i genitori - gli adulti iniziano ad arrabbiarsi, continuano a insistere da soli. Tutto ciò porta allo scandalo e alla lotta contro i capricci.

Gli umori come fenomeno temporaneo

Va detto che non tutti i bambini mostrano pienamente il negativismo durante la crisi di tre anni. In alcuni, si tratta di diversi episodi negativi, in altri può durare un paio di mesi, in altri inizia presto e termina in quasi quattro anni. Le manifestazioni del negativismo possono svilupparsi in tratti negativi solo se i genitori stessi contribuiscono alla radice di tratti indesiderabili. In altre parole, se i genitori lottano con i capricci di unilateralmente e la loro reazione ad essi sarà estremamente negativa - pianto, litigi, punizione fisica - allora la crisi difficilmente verrà superata con successo.

Come affrontare i capricci di un bambino in 3 anni

  • Gli umori sono il risultato di un conflitto

Quando gli interessi delle parti divergono, ognuno difende il suo punto di vista - tutto ciò porta al conflitto. E i conflitti nelle nostre vite sono inevitabili. Anche dentro noi stessi, gli adulti spesso sono in conflitto con noi stessi. A 2-3 anni, il bambino sente che può già fare molte cose da solo, ma dal punto di vista della loro esperienza, ritengono suo dovere insegnare al bambino il comportamento corretto, e quindi insistono sulla loro visione. In un conflitto, tutte le persone si comportano diversamente. Ed è molto buono se una persona ha diverse strategie di comportamento in un conflitto, applicabile a una situazione specifica. Insegna a tuo figlio a usare tutte le strategie in conflitto: può insistere da solo, ricorrere a un contratto, a un compromesso e magari cedere a te.

Come affrontare i capricci di un bambino in 3 anni? Renditi conto che sei il suo partner e assistente nell'esplorare il mondo e i diversi modi di comunicare con le persone. Dai al tuo bambino una reazione diversa ai suoi capricci e permettigli di esprimere le sue emozioni in modi diversi rispetto alle difficoltà della sua vita. Non era possibile indossare collant, come previsto: puoi farlo e piangere, e un adulto aiuterà ad accettare le briciole di questo fallimento.

  • Nella lotta contro i capricci di restare adulti

I capricci e la testardaggine di un bambino di tre anni sperimentano il sistema nervoso dei loro genitori, in risposta, l'adulto a volte cessa di essere nel suo ruolo di adulto e scende allo stesso livello del bambino. Con estrema stanchezza, può dimenticare la funzione principale del genitore - proteggere e prendersi cura delle briciole, e quindi lui stesso diventa un bambino: passa a un pianto, può sculacciare, offendersi o pronunciare parole spiacevoli. Quando i genitori si sentono adulti, pochi trucchi per bambini li irritano. Né il porridge spalmato sul tavolo, né l'acqua versata sul pavimento sarà un motivo per lui di arrabbiarsi. Ma non appena il genitore lascia il suo ruolo da adulto, irritazione e rabbia arrivano immediatamente. A volte capita che la pazienza non sia sufficiente, oltre a prendersi cura dei bambini, gli adulti hanno molti altri problemi. Quindi è piuttosto difficile trattenersi dall'irritazione.

Se i genitori capiscono che le emozioni prendono il sopravvento, dovresti fare una pausa: puoi andare a lavare, bere il tè, accendere la musica e fare un paio di esercizi fisici - in altre parole, passare da un modo di affrontare i capricci di un bambino a qualcos'altro. Utile dialogo mentale con te stesso. Vale la pena chiedersi mentalmente, perché è sorta la rabbia? Forse perché hai problemi di lavoro, e vuoi anche avere più tempo personale. Non rimproverarti di essere una cattiva madre o padre, accettare te stesso e le tue emozioni in questa situazione - questo dovrebbe renderlo un po 'più facile.

  • La combinazione dei ruoli di genitore premuroso e potere in possesso

Il bambino sarà cattivo come con lo spineless e con il genitore potente. Il primo permetterà e permetterà tutto, temerà i capricci del bambino e capitolerà alla prima occasione. Il secondo dominerà il bambino, non dandogli la minima indipendenza e spazio personale. Per lo sviluppo psicologico del bambino, è importante che il genitore sia in grado di dirigere e ascoltare l'opinione del bambino e persino concedere a lui in qualcosa.

  • Rifiuta il bambino sulla base dell'atteggiamento premuroso nei suoi confronti, piuttosto che affidarsi alla rigidità e all'integrità

Esatto, quando gli adulti proibiscono qualcosa a un bambino, facendo affidamento sull'autorità genitoriale. È importante mantenere relazioni con il bambino, costruite sulla fiducia e l'attenzione su di lui. Se proibisci a un bambino di guardare un cartone, ovviamente, può essere sconvolto. Cerca di capire i suoi sentimenti, abbi pietà di lui, abbracciarlo. Puoi provare a trasferire la sua attenzione su un'altra attività, ad esempio, per aiutarti a preparare la cena per tuo padre. In una situazione in cui i genitori non sentono l'opportunità di vietare qualcosa a un bambino, saranno costretti a ricorrere a metodi negativi, compresi quelli coercitivi. Nel corso delle accuse può andare: "Sei terribilmente cattivo, completamente disobbedito!". Dalla posizione del bambino, questa non è più una manifestazione di cura, ma un attacco, che lo causa risentimento e protesta ancora maggiore. Inoltre, i genitori non dovrebbero rinunciare alla posizione dei "deboli": "Come mi hai preso con i tuoi capricci! Fai quello che vuoi ... "I genitori, per così dire, spostano la loro responsabilità sul bambino. E il bambino non è ancora pronto per questo.

  • Per affrontare con successo i capricci del bambino, è necessario che abbia ascoltato i nostri argomenti.

Se la situazione lo consente, dovresti cercare di risolvere il conflitto in scadenza: contatto tattile, offerta di giochi, tentativo di portare via qualcosa di interessante può aiutarti. Se il bambino è già entrato nello spirito, a volte senza nemmeno ricordare la causa del capriccio, è meglio che i genitori attenderanno fino a quando le emozioni del bambino non usciranno. È meglio cercare di non prestare attenzione ai piccoli capricciosi, e ancora di più, non è il momento per i discorsi educativi e le richieste di fermare il capriccio. Dopo la risoluzione del conflitto, la riconciliazione è importante - così mostrerai al bambino che nessun litigio distruggerà il tuo amore e tu sei ancora il più vicino e caro a lui.

  • La reazione del bambino allo stato interiore dei genitori

Sorprendentemente, i bambini definiscono la nostra ansia, leggono le nostre espressioni facciali e quindi possono adottare l'umore dei loro genitori. Un altro modo per affrontare i capricci di un bambino è quello di lavorare su te stesso e il tuo equilibrio mentale.

  • Capricci di un bambino a 3 anni - anche se un fenomeno difficile, ma temporaneo

Ricorda che presto tutti gli scandali saranno lasciati nel passato e un bambino carino e accomodante tornerà da te. È importante che durante la lotta con i capricci della tua relazione con il tuo bambino non sia influenzato e abbia raggiunto un nuovo livello.

Come affrontare i capricci di un bambino in 2 anni?

Non così difficile come potrebbe sembrare a prima vista. Se scopri il motivo del comportamento capriccioso del tuo bambino di due anni, non sarà difficile eliminarlo.

Quindi, se la ragione è in un ambiente familiare sfavorevole, allora devi prima migliorare la tua relazione con il tuo coniuge. E fallo sinceramente, e non solo di fronte al bambino. Ricorda: il bambino sentirà qualche menzogna nella tua relazione e diventerà ancora più nervoso e capriccioso!

Se il motivo dei capricci di un bambino di 2 anni è che non può ancora fare tutto da solo, allora abbi pazienza e abbi cura del bambino con un sorriso. Spiega al bambino che, fintanto che non tutto funziona per lui, i genitori ti aiuteranno, ma in nessun caso hai bisogno di essere arrabbiato per questo. Dove consentito, lascia che il tuo bambino sia indipendente, ma non criticarlo e non aver fretta.

Se la permissività diventa la causa dei capricci dei bambini, allora spiega al bambino cosa è possibile e cosa non lo è. Ma allo stesso tempo non ammettere mai che in alcuni casi eccezionali il difficile non può improvvisamente diventare possibile. Quindi minerai l'autorità dei genitori e provocherai nuovi umori nel tuo bambino.

Loading...