Messaggi Popolari

Scelta Del Redattore - 2020

11 miti sull'anestesia dei bambini: ciò che i genitori devono sapere

Spesso l'anestesia spaventa le persone, a volte anche più di un'operazione. Soprattutto spaventa l'ignoto e possibili sentimenti spiacevoli quando si addormenta e si risveglia. Non impostare sulle conversazioni positive e numerose che è pericoloso per la salute. Diventa particolarmente allarmante quando si tratta del fatto che l'operazione verrà eseguita al bambino e mascherare l'anestesia nei bambini causa conseguenze negative.

Anestesia dei bambini: quanto è sicuro per il giovane organismo?

Le operazioni in anestesia nei bambini vengono eseguite secondo le stesse regole degli adulti, tenendo conto delle caratteristiche di età. Nei bambini, a causa di caratteristiche anatomiche e fisiologiche, più spesso che negli adulti, sorgono condizioni critiche, per la rimozione di cui richiede la rianimazione e terapia intensiva. Tuttavia, nella medicina moderna, vengono usati solo i mezzi risparmiatori che possono introdurre un adulto e un bambino nel sonno profondo indotto artificialmente.

L'anestesia per i bambini è una perdita di coscienza causata da una serie di farmaci speciali. Può includere molte manipolazioni volte a facilitare il processo di addormentamento, chirurgia e risveglio. Tra gli eventi organizzati sono:

    • Impostazione dei contagocce.
    • Installazione del sistema di monitoraggio, compensazione per la perdita di sangue.
    • Prevenzione degli effetti dell'operazione.

I genitori dovrebbero capire l'essenza e il rischio di anestesia, le caratteristiche dei tipi di anestesia e le controindicazioni al suo uso, assicurati di dire al medico:

      • come erano la gravidanza e il parto,
      • qual era il tipo di alimentazione: seno (per quanto tempo) o artificiale,
      • ciò che era il bambino malato
      • reazioni di vaccinazione,
      • C'è qualche allergia in lui e nei suoi parenti stretti?

Tutto questo è particolarmente importante per i bambini piccoli, è necessario porre domande agli anestesisti se qualcosa non è chiaro, e la decisione finale, quale anestesia o anestesia dovrebbe essere seguita da un medico!

Tipi di metodi utilizzati sollievo dal dolore

Nella pratica medica, ci sono diversi tipi di sollievo dal dolore:

      • Inalazione o maschera-apparecchio: il paziente riceve una dose di antidolorifici sotto forma di miscela per inalazione. Si applica quando si eseguono brevi operazioni semplici.

La sua azione e le fasi principali sono in questo video:

      • L'anestesia intramuscolare per bambini oggi non viene quasi mai usata. Poiché l'anestesista non può controllare la durata del sonno. La droga usata Ketamine è dannosa per il corpo. È in grado di spegnere la memoria a lungo termine per quasi 6 mesi, il che influisce sullo sviluppo completo.
      • Endovenosa - ha un effetto farmacologico multicomponente sul corpo. La ventilazione è un dispositivo speciale. L'anestesia è usata molto raramente nei bambini solo in caso di necessità acuta.

Ci sono controindicazioni?

L'anestesia per i bambini può sempre essere effettuata, ad eccezione del rifiuto del paziente o dei parenti della procedura. Tuttavia, prima di eseguire un'operazione pianificata, è importante considerare tutte le sfumature, le caratteristiche:

      • La presenza di patologie di varia natura che possono influire negativamente sullo stato durante il sonno e il recupero.
      • Se un paziente ha avuto recentemente un'infezione virale respiratoria acuta o un'altra infezione virale, l'operazione deve essere posticipata per diverse settimane fino al completo recupero del corpo.
      • La presenza di allergie alle droghe. Il medico esamina i record nella mappa. Nel caso di scoprire la presenza di allergie alle droghe cambia immediatamente la tattica di azione.
      • Caratteristiche di salute - febbre, naso che cola.

Prima di un intervento chirurgico, l'anestesista esamina in dettaglio la scheda del paziente, prendendo nota di tutti i punti che possono influenzare il metodo di anestesia. Inoltre, si tiene una conversazione con i genitori, in cui vengono chiariti i punti importanti.

Come preparare un bambino per l'anestesia?

Secondo i concetti moderni, qualsiasi intervento chirurgico, procedure dolorose, studi diagnostici nei bambini (soprattutto quelli più giovani) dovrebbero essere eseguiti in anestesia generale o sedazione! I bambini piccoli semplicemente non sanno cosa devono fare e non è necessaria alcuna sedazione.

Indipendentemente dal tipo di anestesia per cui è prevista l'operazione, il paziente viene prima preparato per un intervento chirurgico.
Gruppi di bambini per età: neonati, fino a 6 mesi, 6-12 mesi, 1-3 anni, 4-6 anni,
7-9 anni, 10-12 anni, oltre 12 anni.

Un anestesista partecipa attivamente alla preparazione del bambino per l'operazione. Nelle operazioni pianificate, tutta la preparazione può essere suddivisa in terapie generali e predomina: premedicazione psicologica e farmacologica. La storia ostetrica è importante: come la gravidanza e il parto hanno avuto luogo (in tempo o meno), i dati antropometrici del bambino - la corrispondenza tra peso corporeo e altezza della sua età, sviluppo psicomotorio, disturbi visibili dell'apparato muscolo-scheletrico, reazioni comportamentali.

Preparazione psicologica: l'ospedalizzazione per un bambino è un test morale difficile, la separazione da sua madre, le persone in camice bianco, i dintorni e così via, lo spaventa. L'anestesista, il medico curante e l'infermiera di reparto aiutano e spiegano alla madre come comportarsi.

I medici non raccomandano di dire a tuo figlio che l'anestesia generale sta arrivando. L'eccezione è quando la malattia lo previene e vuole liberarsi di lui. Tuttavia, se i bambini sono abbastanza grandi, è necessario spiegare che verrà eseguita un'anestesia speciale per bambini, in conseguenza della quale si addormenteranno e si sveglieranno quando tutto sarà già stato fatto e non ci sarà traccia della malattia passata.

È auspicabile che il bambino fosse calmo e non spaventato. È necessario fornire riposo sia emotivo che fisico. La cosa principale che i genitori devono ricordare è che il bambino deve svegliarsi dopo l'anestesia e vedere le persone più care e vicine a lui.
Ancora una volta sulla cosa più importante in questo video:

Anestesia generale: conseguenze per il corpo del bambino

Molto dipende dalla professionalità dell'anestesista, poiché è lui che seleziona il dosaggio necessario per l'anestesia dei farmaci. Il risultato del lavoro di un buon specialista è che il bambino rimane incosciente durante il periodo necessario all'intervento chirurgico e un'uscita favorevole da questo stato dopo l'operazione.

Raramente la gru ha problemi con l'intolleranza o i loro componenti. Prevedere tale reazione è possibile solo se si trovava nei parenti del sangue del paziente. Ora elencheremo le conseguenze che potrebbero derivare dall'intolleranza ai farmaci, ma ricordiamo ancora una volta che si tratta di un caso estremamente raro (solo l'1-2% di probabilità):

  • shock anafilattico,
  • iperemia maligna. Il forte aumento della temperatura a 42-43 gradi.
  • insufficienza cardiovascolare
  • insufficienza respiratoria
  • aspirazione. Escrezione del contenuto dello stomaco nel tratto respiratorio.

Alcuni studi suggeriscono anche che l'anestesia può danneggiare i neuroni nel cervello di un bambino, portando a deterioramento cognitivo. Allo stesso tempo, i processi di memoria sono interrotti: c'è confusione, disattenzione, compromissione dell'apprendimento e sviluppo mentale per un periodo dopo l'operazione. Tali processi sono contrastati da una serie di fattori:

  1. La probabilità di tali conseguenze è massima quando si somministra l'anestesia intraestechica con l'uso di ketamina. Ora un metodo simile e il farmaco non è praticamente usato per i bambini.
  2. i bambini sotto i due anni sono a maggior rischio. Pertanto, le operazioni sotto anestesia, se possibile, vengono trasferite in un periodo dopo 2 anni.
  3. la validità delle conclusioni che solo pochi studi hanno fatto non è stata finalmente dimostrata.
  4. Questi sintomi scompaiono piuttosto rapidamente e le operazioni vengono eseguite in relazione a problemi reali con la salute del bambino. Si scopre che la necessità di anestesia supera i possibili effetti temporanei di essa.

I genitori dovrebbero capire che lo stato del loro bambino durante l'operazione e per 2 ore dopo che è monitorato da moderne attrezzature mediche e personale. Anche se dovessero sorgere delle conseguenze, l'aiuto necessario gli sarà fornito in tempo utile.

L'anestesia è un alleato che aiuta un bambino a liberarsi dei problemi di salute in modo indolore. Pertanto, i genitori non devono preoccuparsi troppo.

Nella medicina moderna, l'anestesia è un mezzo tattico parsimonioso, il cui uso durante l'operazione è d'obbligo.

Se avete domande, saremo lieti di rispondervi. Salute ai tuoi figli!

Ho creato questo progetto per raccontarti semplicemente dell'anestesia e dell'anestesia. Se hai ricevuto una risposta a una domanda e il sito ti è stato utile, sarò lieto di sostenere, contribuirà a sviluppare ulteriormente il progetto e a compensare i costi della sua manutenzione.

Mito 1: il bambino non si sveglierà dopo l'anestesia

Questa è la peggiore conseguenza che mamme e papà temono. E abbastanza giusto per un genitore amorevole e premuroso. Le statistiche mediche, che determinano matematicamente il rapporto tra procedure riuscite e infruttuose, sono in anestesiologia. Esiste una certa percentuale, sebbene fortunatamente trascurabile, di fallimenti, compresi quelli fatali.

Questa percentuale in anestesiologia moderna secondo le statistiche americane è la seguente: 2 complicazioni fatali per 1 milione di procedure, in Europa ammonta a 6 tali complicanze per 1 milione di anestesia.

Complicazioni in anestesiologia si verificano, come in qualsiasi area della medicina. Ma una piccola percentuale di tali complicazioni è motivo di ottimismo nei giovani pazienti e nei loro genitori.

Mito 2: il bambino si sveglia durante l'operazione

Con l'uso dei moderni metodi di anestesia e il suo monitoraggio è possibile con una probabilità vicina al 100% per garantire che il paziente non si riattivi durante l'operazione.

Anestetici moderni e metodi per il controllo dell'anestesia (ad esempio, tecnologia BIS o metodi di entropia) rendono possibile dosare con precisione i farmaci e monitorarne la profondità. Oggi esistono reali opportunità per ottenere feedback sulla profondità dell'anestesia, sulla sua qualità e sulla durata prevista.

Mito 3: L'anestesista "farà un martello" e lascerà la sala operatoria.

Questo è fondamentalmente un equivoco sul lavoro dell'anestesista. Un anestesista è uno specialista qualificato, certificato e certificato, responsabile del suo lavoro. Deve essere costantemente presente durante l'intera operazione accanto al suo paziente.

Non può "fare un picco e andarsene", come temono i genitori.

È anche profondamente fuorviante il senso comune dell'anestesista come "non esattamente un medico". Questo è un dottore, uno specialista medico, che, in primo luogo, fornisce l'anelgiya - cioè, nessun dolore, il comfort del secondo paziente in sala operatoria, in terzo luogo - completa sicurezza del paziente, in quarto luogo - il lavoro silenzioso di un chirurgo.

La protezione del paziente è l'obiettivo dell'anestesista.

Mito 4: l'anestesia distrugge le cellule cerebrali del bambino

L'anestesia, al contrario, serve a prevenire la distruzione delle cellule cerebrali (e non solo il cervello) durante l'intervento chirurgico. Come con qualsiasi procedura medica, viene eseguita secondo indicazioni rigorose. Per l'anestesia, questi sono interventi chirurgici che saranno disastrosi per il paziente senza anestesia. Poiché queste operazioni sono molto dolorose, se il paziente rimane sveglio durante la sua performance, il danno da esse sarà incomparabilmente maggiore rispetto alle operazioni che si svolgono durante l'anestesia.

Gli anestetici, ovviamente, colpiscono il sistema nervoso centrale - lo inibiscono, causando il sonno. Questo è il significato della loro applicazione. Ma oggi, nel rispetto delle regole di ammissione, monitoraggio dell'anestesia con l'aiuto di moderne attrezzature, gli anestetici sono abbastanza sicuri.

Chirurgia senza dolore: tipi di anestesia

Molte procedure mediche sono così dolorose che persino un adulto, e specialmente un bambino, non riescono a resistere senza anestesia. Il dolore, così come la paura associata alla chirurgia, è uno stress molto serio per un bambino. Quindi, anche una semplice procedura medica può causare tali disturbi nevrotici come incontinenza urinaria, disturbi del sonno, incubi, ticchettio nervoso, balbuzie. Lo shock del dolore può persino causare la morte.

L'uso di antidolorifici aiuta a evitare sentimenti spiacevoli e riduce lo stress delle procedure mediche. L'anestesia è locale: in questo caso, il farmaco anestetico viene iniettato nel tessuto direttamente attorno all'organo interessato. Inoltre, l'anestesista può "spegnere" le terminazioni nervose, che sono gli impulsi provenienti dalla parte del corpo su cui viene eseguita l'operazione, nel cervello del bambino.

In entrambi i casi, una certa parte del corpo perde sensibilità. Allo stesso tempo, il bambino rimane pienamente cosciente, anche se non sente dolore. L'anestesia locale agisce localmente e non ha praticamente alcun effetto sulle condizioni generali del corpo. L'unico pericolo in questo caso può essere associato al verificarsi di una reazione allergica al farmaco.

In realtà l'anestesia è chiamata anestesia generale, che comporta la disattivazione della coscienza del paziente. Sotto anestesia, il bambino non solo perde la sensibilità al dolore e sprofonda in un sonno profondo. L'uso di vari farmaci e delle loro combinazioni offre ai medici l'opportunità, se necessario, di sopprimere le reazioni involontarie riflesse che si verificano e ridurre il tono muscolare. Inoltre, l'uso dell'anestesia generale causa l'amnesia completa - dopo l'intervento medico, il bambino non ricorda nulla del disagio sperimentato sul tavolo operatorio.

Qual è l'anestesia pericolosa per un bambino?

Ovviamente, l'anestesia generale ha diversi vantaggi e in casi di operazioni complesse è assolutamente necessario. Tuttavia, i genitori spesso si preoccupano degli effetti negativi che possono causare l'anestesia.

Infatti, l'uso dell'anestesia nei bambini è associato a una serie di difficoltà. Pertanto, l'organismo dei bambini è meno sensibile a determinati farmaci e, affinché l'anestesia funzioni, la loro concentrazione nel sangue del bambino deve essere di un ordine di grandezza maggiore rispetto agli adulti. Questo è associato al pericolo di un sovradosaggio di anestetici, che può causare ipossia e altre complicazioni nel sistema nervoso e cardiovascolare nel bambino, fino all'arresto cardiaco.

Un altro pericolo è legato al fatto che è più difficile per il corpo del bambino mantenere una temperatura corporea stabile: la funzione di termoregolazione non è ancora riuscita a svilupparsi correttamente. A questo proposito, in rari casi si sviluppa ipertermia - un disturbo causato da ipotermia o surriscaldamento del corpo. Per evitare questo, l'anestesista deve essere estremamente attento a monitorare la temperatura del corpo di un piccolo paziente.

Ahimè, c'è il pericolo di una reazione allergica al farmaco. Inoltre, un certo numero di complicazioni può essere associato a determinate malattie da cui il bambino soffre. Ecco perché è così importante prima dell'operazione dire all'anestesista tutte le caratteristiche del corpo del bambino, le precedenti malattie.

In generale, gli anestetici moderni sono sicuri, praticamente non tossici e da soli non provocano effetti negativi. Con un dosaggio ben scelto, un anestesista esperto non permetterà complicazioni.

Controindicazioni

Non ci sono controindicazioni assolute all'anestesia generale.

Le controindicazioni relative possono includere:

La presenza di comorbidità che possono influenzare negativamente lo stato durante l'anestesia o il recupero dopo di esso. Ad esempio, anomalie della costituzione, accompagnate da ipertrofia della ghiandola del timo.

Malattia accompagnata da difficoltà nella respirazione nasale. Ad esempio, a causa della curvatura del setto nasale, della proliferazione delle adenoidi, della rinite cronica (per l'anestesia per inalazione).

La presenza di allergie alle droghe. A volte i test allergologici vengono eseguiti prima dell'operazione. Come risultato di tali test (test cutanei o campioni in vitro), il medico avrà un'idea dei farmaci che il corpo assume e che dà una reazione allergica.

Sulla base di questo, il medico deciderà a favore dell'uso di un particolare farmaco per l'anestesia.

Se un bambino ha avuto un'infezione virale respiratoria acuta o altra infezione con febbre il giorno prima, l'operazione è posticipata fino a quando il corpo non è completamente ristabilito (l'intervallo tra la malattia e il trattamento in anestesia generale dovrebbe essere di almeno 2 settimane).

Se il bambino ha mangiato prima dell'operazione. I bambini con lo stomaco pieno non sono autorizzati a subire un intervento chirurgico, poiché vi è un alto rischio di aspirazione (ingestione di contenuto gastrico nei polmoni).

Se l'operazione non può essere posticipata, il contenuto gastrico può essere evacuato utilizzando una sonda gastrica.

Cosa possono fare i genitori per preparare un bambino all'anestesia?

Prima dell'operazione o del ricovero effettivo, i genitori devono condurre una preparazione psicologica del bambino.

Il ricovero in sé per il bambino, anche senza un intervento chirurgico, è un calvario difficile. Il bambino è spaventato dalla separazione dai suoi genitori, da una strana situazione, da un cambio di regime, da gente in camice bianco.

Конечно же, не во всех случаях ребенку необходимо говорить о предстоящем наркозе.

В случае, если болезнь мешает ребенку и приносит ему страдания, то объяснить малышу нужно, что операция избавит его от болезни. Si può spiegare al bambino che, con l'aiuto dell'anestesia speciale dei bambini, si addormenterà e si sveglierà quando tutto sarà fatto.

I genitori dovrebbero sempre dire che saranno vicino al bambino prima e dopo l'operazione. Pertanto, il bambino dovrebbe svegliarsi dopo l'anestesia e vedere le persone più care e vicine a lui.

Se il bambino è abbastanza grande, puoi spiegargli cosa lo attende nel prossimo futuro (esame del sangue, misurazione della pressione sanguigna, elettrocardiogramma, clistere di pulizia, ecc.). Quindi il bambino non sarà spaventato da varie procedure perché non ne sapeva nulla.

È molto difficile per genitori e bambini piccoli mantenere una pausa affamata. Ho già parlato del rischio di aspirazione.

6 ore prima dell'anestesia, il bambino non può essere nutrito e per 4 ore non si può nemmeno bere acqua.

L'allattamento al seno allattato al seno può essere applicato al seno 4 ore prima del prossimo intervento chirurgico.

Un bambino che riceve la formula non può essere nutrito 6 ore prima dell'anestesia.

Prima dell'operazione, gli intestini del piccolo paziente vengono puliti con un clistere in modo tale che durante l'operazione non vi sia una scarica involontaria delle feci. Questo è molto importante durante le operazioni addominali (organi addominali).

A volte i medici consigliano di assumere un lassativo una volta prima dell'operazione.

Nelle cliniche per bambini nell'arsenale dei medici ci sono molti dispositivi per distrarre l'attenzione dei bambini dalle procedure imminenti. Questo respirare borse (maschere) con l'immagine di vari animali, e trattamenti per il viso aromatizzati, per esempio, con l'odore di fragole.

Esistono anche dispositivi ECG speciali per bambini, in cui gli elettrodi sono decorati con l'immagine delle museruole di vari animali.

Tutto ciò aiuta a distrarre e interessare il bambino, a condurre un sondaggio sotto forma di gioco e persino a dare al bambino il diritto di scegliere, ad esempio, una maschera per se stesso.

Gli effetti dell'anestesia sul corpo del bambino

In realtà, molto dipende dalla professionalità dell'anestesista. Dopo tutto, sceglie il metodo di somministrazione in anestesia, il farmaco necessario e il suo dosaggio.

Nella pratica dei bambini, la preferenza è data a farmaci comprovati con buona tolleranza, cioè con effetti collaterali minimi, e che vengono rapidamente rimossi dal corpo del bambino.

C'è sempre il rischio di intolleranza ai farmaci o ai loro componenti, specialmente nei bambini inclini alle allergie.

Per prevedere questa situazione è possibile solo se una reazione simile è stata con i parenti stretti del bambino. Pertanto, queste informazioni vengono sempre chiarite prima dell'operazione.

Di seguito sono riportati gli effetti dell'anestesia, che possono verificarsi non solo a causa dell'intolleranza ai farmaci.

  • Shock anafilattico (reazione allergica di tipo immediato).
  • Iperemia maligna (aumento della temperatura superiore a 40 gradi).
  • Insufficienza cardiovascolare o respiratoria.
  • Aspirazione (gettando il contenuto dello stomaco nel tratto respiratorio).
  • Non sono esclusi i traumi meccanici durante la cateterizzazione delle vene o della vescica, l'intubazione tracheale e l'inserimento della sonda nello stomaco.

La probabilità di tali conseguenze esiste, sebbene sia estremamente piccola (1-2%).

Recentemente, è stato riferito che l'anestesia può danneggiare i neuroni del cervello di un bambino e influenzare il ritmo di sviluppo del bambino.

In particolare, si presume che l'anestesia violi i processi di memorizzazione di nuove informazioni. Il bambino è difficile da concentrare e imparare nuovo materiale.

Tale modello è stato suggerito dopo l'uso di farmaci iniettabili come la ketamina per l'anestesia intramuscolare, che oggi non è praticamente usato nella pratica pediatrica. Ma la validità di tali conclusioni non è ancora completamente provata.

Inoltre, se tali cambiamenti esistono, non durano tutta la vita. Di solito, le abilità cognitive vengono ripristinate entro pochi giorni dopo l'anestesia.

Dopo l'anestesia, i bambini guariscono molto più velocemente degli adulti, poiché i processi metabolici sono più rapidi e la capacità adattativa del giovane organismo è più elevata che nell'età adulta.

E qui molto dipende non solo dalla professionalità dell'anestesista, ma anche dalle caratteristiche individuali del corpo del bambino.

I bambini in tenera età, cioè fino a due anni, sono a maggior rischio. Nei bambini di questa età, il sistema nervoso sta maturando attivamente e nuove connessioni neurali si formano nel cervello.

Pertanto, le operazioni sotto anestesia, se possibile, vengono trasferite in un periodo dopo 2 anni.

Miti di anestesia

"E se il bambino non si sveglia dopo l'operazione?"

Le statistiche mondiali dicono che questo è estremamente raro (1 su 100.000 operazioni). In questo caso, più spesso tale risultato dell'operazione è associato non alla reazione all'anestesia, ma ai rischi dell'intervento chirurgico stesso.

È al fine di ridurre al minimo tali rischi che il paziente sottoposto a operazioni programmate subisca un esame approfondito. Se vengono rilevate violazioni o malattie, l'operazione viene posticipata fino a quando il piccolo paziente non è completamente guarito.

"E se il bambino sentisse tutto?"

Innanzitutto, il dosaggio degli anestetici per l'anestesia, nessuno si aspetta "a occhio". Tutto è calcolato in base ai singoli parametri del piccolo paziente (peso, altezza).

In secondo luogo, durante l'operazione monitorano costantemente le condizioni del bambino.

Registrare il polso, la frequenza respiratoria, la pressione sanguigna e la temperatura del paziente, il livello di ossigeno / anidride carbonica nel sangue (saturazione).

Nelle cliniche moderne dotate di buone attrezzature operative, è possibile monitorare anche la profondità dell'anestesia e il grado di rilassamento dei muscoli scheletrici del paziente. Ciò consente di monitorare con precisione le deviazioni minime nelle condizioni del bambino durante l'operazione.

"Mask anestesia è una tecnica obsoleta. Forma più sicura di anestesia per via endovenosa "

La maggior parte delle operazioni (più del 50%) nella pratica dei bambini viene effettuata utilizzando l'anestesia per inalazione (apparato-maschera).

Questo tipo di anestesia elimina la necessità di potenti farmaci e delle loro complesse combinazioni, in contrasto con l'anestesia endovenosa.

In questo caso, l'anestesia per inalazione offre maggiori possibilità all'anestesista di manovrare e consente un migliore controllo e monitoraggio della profondità dell'anestesia.

In ogni caso, indipendentemente dalle ragioni per le quali il bambino viene mostrato un'operazione con anestesia, l'anestesia è una necessità.

Questo è un salvatore, un assistente che si libererà della malattia in modo indolore.

Dopotutto, anche con un intervento minimo in anestesia locale, quando un bambino vede tutto, ma non sente, la psiche di non ogni bambino resisterà a questo "spettacolo".

L'anestesia consente il trattamento di bambini non a contatto e a basso contatto. Fornisce condizioni confortevoli per il paziente e il medico, riduce il tempo di trattamento e migliora la sua qualità.

Inoltre, non in tutti i casi abbiamo l'opportunità di aspettare, anche se il bambino è piccolo.

I medici in questo caso cercano di spiegare ai genitori che, lasciando la malattia del bambino senza trattamento chirurgico, è possibile provocare più conseguenze rispetto alla probabilità dello sviluppo di effetti temporanei dell'anestesia generale.

Ciò che è pericoloso è l'anestesia generale per un bambino? Le è stato detto da un pediatra praticante e due volte madre Elena Borisova-Tsarenok.

La causa delle complicazioni

L'anestesia generale è uno stato di sonno profondo, causato da farmaci. Grazie all'anestesia, i medici hanno l'opportunità di condurre operazioni lunghe e complesse. Questo è particolarmente significativo nella chirurgia pediatrica, perché ora i bambini nati con gravi malformazioni del sistema cardiovascolare e con altre disabilità hanno la possibilità di vivere.

Ma l'anestesia stessa non è una procedura innocua. Di recente, i medici hanno condotto numerosi studi dedicati alle sue complicazioni e conseguenze. Un posto speciale nelle loro opere è stato dato all'influenza dell'anestesia generale sui bambini. Parlando di adulti, le reazioni allergiche ai farmaci iniettati e le complicanze cardiache sono più attuali, nel caso dei bambini, i problemi legati allo sviluppo più lento e alla rottura del sistema nervoso centrale vengono alla ribalta.

I preparati usati per l'anestesia generale nei bambini al di sotto dei tre anni possono influenzare lo sviluppo e la formazione di connessioni neurali tra i neuroni nel cervello e i processi di mielinizzazione dei nervi (formazione di una membrana attorno alla fibra nervosa). Questi cambiamenti nel sistema nervoso centrale sono le cause delle conseguenze negative nello sviluppo di un bambino. Sempre, decidendo sull'operazione, il medico deve confrontare la necessità della sua attuazione con il danno al corpo del bambino.

Prime complicazioni dell'anestesia generale

Questo gruppo di complicanze non è molto diverso dallo stesso negli adulti. Di solito si sviluppano mentre il bambino è sotto anestesia, o in un breve periodo dopo di esso. Queste complicazioni sono dovute all'effetto diretto del farmaco sul corpo del bambino. Questi includono:

  • Reazioni allergiche: shock anafilattico, angioedema.
  • Sopor, coma.
  • Disturbi del ritmo cardiaco, sotto forma di aritmia atrioventricolare, blocco del fascio di His.

Gli anestesisti dovrebbero trattare queste complicazioni acute e pericolose. Fortunatamente, si verificano abbastanza raramente.

L'anestesista monitora costantemente le condizioni del paziente durante l'anestesia.

Complicazioni tardive dopo anestesia nei bambini

Anche se l'operazione ha avuto successo, senza complicazioni e non c'è stata risposta all'anestetico, questo non garantisce che non ci siano stati effetti negativi sul corpo del bambino. Le conseguenze a lungo termine non si verificano immediatamente. Potrebbero diventare visibili anche dopo alcuni anni.

Le complicazioni tardive includono:

  1. Disturbi cognitivi e disturbi da deficit di attenzione e iperattività, descritti in dettaglio di seguito.
  2. Cefalea cronica e frequente, a volte sotto forma di emicrania. L'insorgenza di un mal di testa di solito non è associata ad alcun fattore scatenante. Tutta la testa può far male, o la sua metà. Il dolore non è praticamente alleviato dagli analgesici.
  3. Disturbi pigri nel fegato e nei reni.
  4. Capogiri frequenti
  5. Crampi nei muscoli della gamba.

Molto spesso sviluppano disturbi cognitivi. Questi includono:

  • Compromissione della memoria nei bambini. Può manifestare difficoltà nel memorizzare materiale educativo. Ad esempio, i bambini possono essere difficili da imparare le lingue straniere, la poesia. La memoria può essere disturbata per altri motivi, ad esempio, se c'è una mancanza di iodio nel corpo.

È difficile per un bambino ricordare un nuovo materiale.

  • Violazione del pensiero logico. È difficile per i bambini trarre conclusioni, cercare connessioni tra gli eventi.
  • Difficoltà a concentrarsi su una cosa A questi bambini non piace leggere libri, è difficile per loro a scuola. Di solito sono distratti mentre stanno imparando, parlando. E i genitori li puniscono e li rimproverano, invece di capire la ragione del comportamento di un tale bambino.

Oltre ai disturbi cognitivi, l'anestesia è pericolosa a causa della possibilità di sviluppare il disturbo da deficit di attenzione e iperattività. Si manifesta con comportamento impulsivo, ridotta attenzione del bambino e iperattività. Tali bambini non possono prevedere le conseguenze delle loro azioni, a causa delle quali sono frequenti le lesioni agli ospiti. Sono difficili da eseguire qualsiasi compito o seguono le regole del gioco. L'iperattività si manifesta con la difficoltà di stare seduti in un posto per lungo tempo. In classe si agitano, girano da una parte all'altra, chiacchierando con i compagni di classe.

Conseguenze nei bambini piccoli

Il sistema centrale nei bambini sotto i tre anni si sviluppa molto rapidamente. E a tre anni il peso del cervello è quasi uguale a quello di un adulto. Qualsiasi intervento a questa età può comportare gravi conseguenze. L'anestesia generale a questa età è particolarmente dannosa e pericolosa.

Oltre al disturbo da deficit di attenzione e ai disturbi cognitivi, può essere dannoso nella formazione delle vie nervose e delle fibre, connessioni tra le parti del cervello, che possono portare alle seguenti conseguenze:

  1. Ritardo nello sviluppo fisico. I farmaci possono danneggiare la ghiandola paratiroidea, che è responsabile della crescita del bambino. Questi bambini possono essere rachitici nella crescita, ma di solito raggiungono i loro coetanei.
  2. Il rallentamento dello sviluppo psicomotorio. I bambini che hanno subito un'anestesia generale potrebbero avere difficoltà a imparare a leggere, memorizzare numeri, scrivere correttamente le parole e costruire frasi.
  3. Epilessia. Questa complicanza è abbastanza rara, ma i casi clinici sono descritti quando questa malattia è iniziata dopo interventi chirurgici.

È possibile prevenire lo sviluppo di complicanze

È difficile dire se ci sarà una complicazione, quando e come apparirà. Ma puoi provare a ridurre il rischio di conseguenze negative nei seguenti modi:

  1. Esaminare attentamente il corpo del bambino, se possibile. Nelle operazioni pianificate, è meglio fare tutti gli esami proposti dal medico curante.
  2. Dopo l'intervento chirurgico, utilizzare farmaci che miglioreranno la circolazione cerebrale, le vitamine. Un neurologo aiuterà a prenderli. Questo può essere Piracetam, Cavinton, vitamine del gruppo B e altri.
  3. Monitorare attentamente lo stato e lo sviluppo del bambino. È meglio chiedere ancora una volta il parere di un medico per escludere i danni dagli anestetici.

Avendo saputo dell'esistenza di tutte queste terribili complicazioni, non dovresti abbandonare le operazioni imminenti. La cosa principale è essere attenti alla salute del bambino, non automedicare a casa, e alla minima deviazione della sua salute andare dal pediatra.

Anestesia generale: è necessario?

Molti genitori credono che l'anestesia generale sia molto pericolosa per il loro bambino, ma cosa non si può dire con certezza. Uno dei principali timori è che il bambino non si possa svegliare dopo un intervento chirurgico.. Tali casi sono infatti registrati, ma si verificano estremamente raramente. Molto spesso, gli antidolorifici non hanno nulla a che fare con loro, e la morte si verifica a seguito dell'intervento chirurgico stesso.

Prima dell'anestesia, lo specialista riceve il permesso scritto dai genitori. Tuttavia, prima di abbandonarne l'uso, dovresti riflettere attentamente, poiché alcuni casi richiedono l'uso obbligatorio di un complesso sollievo dal dolore.

Di solito, l'anestesia generale viene utilizzata se è necessario spegnere la coscienza del bambino, proteggerlo dalla paura, dal dolore e prevenire lo stress che il bambino sperimenta mentre partecipa alla propria operazione, il che può influire negativamente sulla sua psiche ancora debole.

Prima di usare l'anestesia generale, uno specialista identifica le controindicazioni e decide se è davvero necessario.

Il sonno profondo, innescato dai farmaci, consente ai medici di eseguire interventi chirurgici lunghi e complessi. Di solito la procedura viene utilizzata in chirurgia pediatrica, quando l'anestesia è di vitale importanza.per esempio, con gravi difetti cardiaci congeniti e altre anomalie. Tuttavia, l'anestesia non è una procedura così innocua.

Preparazione per la procedura

Preparare il bambino per la prossima anestesia è più ragionevole in 2-5 giorni. Per questo, gli vengono prescritti ipnotici e sedativi che influenzano i processi metabolici.

Circa mezz'ora prima dell'anestesia si possono somministrare al bambino atropina, pipolfene o promedolo - agenti che potenziano l'effetto dei principali farmaci anestetici e aiutano ad evitare il loro impatto negativo.

Prima di eseguire la manipolazione, al bambino viene somministrato un clistere e il contenuto viene rimosso dalla vescica. 4 ore prima dell'operazione, l'assunzione di cibo e acqua è completamente esclusa, poiché durante l'intervento può iniziare il vomito, in cui il vomito può penetrare negli organi dell'apparato respiratorio e causare l'arresto della respirazione. In alcuni casi, la lavanda gastrica è fatta.

La procedura viene eseguita utilizzando una maschera o un tubo speciale, che viene posizionato nella trachea.. Insieme con l'ossigeno dal dispositivo viene la medicina anestetica. Inoltre, gli anestetici vengono somministrati per via endovenosa per alleviare la condizione del piccolo paziente.

In che modo l'anestesia colpisce un bambino?

attualmente, la probabilità di gravi conseguenze per il corpo del bambino dall'anestesia è dell'1-2%. Tuttavia, molti genitori credono che l'anestesia influenzerà negativamente i loro bambini.

A causa della natura dell'organismo in crescita, questo tipo di anestesia nei bambini procede in modo leggermente diverso. Molto spesso per l'anestesia si usano farmaci clinicamente provati della nuova generazione, che sono consentiti nella pratica pediatrica. Tali strumenti hanno un minimo di effetti collaterali e vengono rapidamente rimossi dal corpo. Ecco perché l'effetto dell'anestesia sul bambino, così come gli eventuali effetti negativi sono ridotti al minimo.

Quindi, è possibile fare una previsione della durata dell'esposizione della dose usata del farmaco e, se necessario, ripetere l'anestesia.

Nella stragrande maggioranza dei casi, l'anestesia allevia le condizioni del paziente e può aiutare il lavoro del chirurgo.

L'introduzione dell'ossido nitrico, il cosiddetto "gas esilarante", porta al fatto che i bambini sottoposti a chirurgia in anestesia generale spesso non ricordano nulla.

Diagnosi di complicanze

Anche se un piccolo paziente è ben preparato prima dell'intervento chirurgico, non garantisce l'assenza di complicazioni associate all'anestesia.. Именно поэтому специалисты должны знать обо всех возможных негативных эффектах препаратов, распространенных опасных последствиях, вероятных причинах, а также способах их предотвращения и устранения.

Огромную роль играет адекватное и своевременное выявление осложнений, возникших после применения обезболивания. Durante l'operazione, così come dopo, l'anestesista deve monitorare attentamente le condizioni del bambino.

A tal fine, lo specialista registra tutte le manipolazioni effettuate e aggiunge i risultati delle analisi a una carta speciale.

La carta deve essere corretta:

  • indicatori della frequenza cardiaca
  • frequenza respiratoria,
  • letture della temperatura
  • la quantità di sangue trasfuso e altri indicatori.

Questi dati sono rigorosamente firmati all'ora. Tali misure consentiranno di identificare eventuali violazioni nel tempo e di eliminarle rapidamente..

Effetti iniziali

L'effetto dell'anestesia generale sul corpo del bambino dipende dalle caratteristiche individuali del paziente. Più spesso le complicazioni che si verificano dopo il ritorno alla coscienza del bambino non sono molto diverse dalla risposta all'anestesia negli adulti.

Le seguenti conseguenze negative sono più spesso osservate:

  • l'emergere di allergie, anafilassi, angioedema,
  • disturbi cardiaci, aritmia, blocco incompleto del fascio di His,
  • aumento della debolezza, sonnolenza. Molto spesso, queste condizioni passano da sole, dopo 1-2 ore,
  • aumento della temperatura corporea. È considerato normale, ma se il segno raggiunge i 38 ° C, c'è la possibilità di complicazioni infettive. Avendo identificato la causa di questa condizione, gli antibiotici sono prescritti da un medico,
  • nausea e bavaglio. Questi sintomi sono trattati con l'uso di antiemetici, per esempio, ceruculum,
  • mal di testa, sensazione di pesantezza e pressione nelle tempie. Di solito non richiedono un trattamento speciale, tuttavia, con sintomi di dolore prolungato, uno specialista prescrive farmaci antidolorifici,
  • dolore nella ferita postoperatoria. Spesso si verificano dopo l'intervento chirurgico. Per eliminarlo si possono usare antispastici o analgesici,
  • fluttuazione della pressione sanguigna. Solitamente osservato a seguito di una grande perdita di sangue o dopo trasfusione di sangue.
  • cadere in coma.

Qualsiasi farmaco usato per l'anestesia locale o generale può avere un effetto tossico sul tessuto epatico del paziente e può portare all'interruzione del fegato.

Gli effetti collaterali degli agenti usati per l'anestesia dipendono dal farmaco specifico. Conoscendo tutti gli effetti negativi del farmaco, è possibile evitare molte conseguenze pericolose, una delle quali è il danno al fegato:

  • La ketamina, spesso utilizzata in anestesia, può provocare eccessi cerebrali psicomotori, convulsioni convulsive, allucinazioni.
  • Ossibutirrato di sodio. Quando si usano dosaggi elevati può causare convulsioni,
  • Succinilcolina e farmaci a base di esso spesso provocano bradicardia, che minaccia di porre fine all'attività del cuore - asistolia,
  • I rilassanti muscolari usati per l'anestesia generale possono portare ad una diminuzione della pressione sanguigna.

Fortunatamente, le gravi conseguenze sono estremamente rare.

Implicazioni per i bambini 1-3 anni

A causa del fatto che il sistema nervoso centrale nei bambini piccoli non è completamente formato, l'uso dell'anestesia generale può influire negativamente sul loro sviluppo e sulle condizioni generali. Oltre al Disturbo da Deficit di Attenzione, il sollievo dal dolore può scatenare un disturbo nel cervello.e portare alle seguenti complicazioni:

  • Sviluppo fisico lento. Le medicine utilizzate in anestesia possono interrompere la formazione della ghiandola paratiroidea, che è responsabile della crescita del bambino. In questi casi, può essere stentato in crescita, ma in seguito è in grado di raggiungere i suoi coetanei.
  • Violazione dello sviluppo psicomotorio. Questi bambini imparano a leggere troppo tardi, difficile memorizzare numeri, sbagliare parole, costruire frasi.
  • Convulsioni epilettiche. Queste violazioni sono piuttosto rare, tuttavia, ci sono stati diversi casi di epilessia dopo interventi chirurgici che utilizzano l'anestesia generale.

È possibile prevenire complicazioni

È impossibile dire con certezza se le conseguenze si presenteranno dopo l'operazione nei bambini, così come a che ora e come possono apparire. Tuttavia, è possibile ridurre la probabilità di reazioni negative nei seguenti modi:

  • Prima dell'operazione, il corpo del bambino deve essere completamente esaminato., avendo superato tutte le prove prescritte dal medico.
  • Dopo l'intervento chirurgico, è necessario utilizzare agenti che migliorano la circolazione cerebrale, nonché complessi vitaminici e minerali prescritti da un neurologo. Le vitamine più comunemente utilizzate del gruppo B, piracetam, cavinton.
  • Controlla attentamente le condizioni del bambino. Dopo l'intervento, i genitori devono monitorare il suo sviluppo, anche dopo un po 'di tempo. Se compaiono deviazioni, vale la pena visitare lo specialista ancora una volta per eliminare i possibili rischi..

Avendo preso una decisione sulla procedura, lo specialista confronta la necessità di eseguire la procedura con possibili danni. Pur avendo appreso le probabili complicazioni, non dovresti rifiutare le manipolazioni chirurgiche: non solo la salute, ma anche la vita di un bambino può dipendere da essa. La cosa più importante è essere attenti alla sua salute e non auto-medicare.

Loading...