Messaggi Popolari

Scelta Del Redattore - 2020

PMS (sindrome premestruale) - sintomi e trattamento della sindrome premestruale nelle ragazze

I medici hanno a lungo sconcertato le cause dei disturbi delle donne prima delle mestruazioni. Alcuni guaritori l'hanno associato alle fasi lunari, altri alla località in cui vive la donna.

La condizione della ragazza prima delle mestruazioni è rimasta a lungo un mistero. Solo nel ventesimo secolo il velo della segretezza si aprì un po '.

PMS è un mix di 150 diversi sintomi fisici e mentali. In un modo o nell'altro, circa il 75% delle donne manifesta manifestazioni di sindrome premestruale.

Quanto dura la PMS nelle ragazze? I sintomi spiacevoli cominciano ad apparire 2-10 giorni prima dell'inizio delle mestruazioni e scompaiono con l'apparizione dei giorni di calendario "rossi".

Fatti interessanti su PMS

  • Crime Chronicle. PMS non è solo i nervi allentati e le piastre rotte. La maggior parte degli incidenti, dei crimini, dei furti commessi dalle donne avvenivano tra il 21 ° e il 28 ° giorno del ciclo mestruale.
  • Terapia di acquisto Se credi alla ricerca, quindi pochi giorni prima delle mestruazioni, le donne sono più suscettibili alla tentazione di comprare il più possibile.
  • I sintomi della sindrome premestruale sono più suscettibili alle donne impegnate nel lavoro mentale e nei residenti delle grandi città.
  • Il termine ICP fu usato per la prima volta da Robert Frank, un ostetrico-ginecologo inglese.

Perché si verifica la sindrome premestruale?

Numerosi studi non hanno rivelato le cause esatte della sindrome premestruale. Ci sono molte teorie sul suo verificarsi: "intossicazione da acqua" (violazione del metabolismo del sale dell'acqua), natura allergica (ipersensibilità al progesterone endogeno), psicosomatica, ormonale, ecc.

Ma la più completa è la teoria ormonale che spiega i sintomi della sindrome premestruale dalle fluttuazioni del livello degli ormoni sessuali nella fase 2 del ciclo mestruale. Per il normale, armonioso funzionamento del corpo di una donna è molto importante l'equilibrio degli ormoni sessuali:

  • Estrogeni: migliorano il benessere fisico e mentale, aumentano il tono, la creatività, la velocità di apprendimento, l'abilità di apprendimento
  • progesterone - ha un effetto sedativo, che può portare a sintomi depressivi nella fase 2 del ciclo
  • androgeni - influenzano la libido, aumentano l'energia, le prestazioni

Durante la seconda fase del ciclo mestruale, c'è un cambiamento nel background ormonale della donna. Secondo questa teoria, la causa della sindrome premestruale risiede nella "inadeguata" reazione del corpo, comprese le regioni del cervello responsabili del comportamento e delle emozioni, ai cambiamenti ciclici dello sfondo ormonale, che viene spesso ereditato.

Poiché i giorni prima delle mestruazioni sono instabili endocrini, molte donne hanno disturbi psicovegetativi e somatici. In questo caso, il ruolo decisivo è giocato non tanto dal livello degli ormoni (che può essere normale), ma dalle fluttuazioni nel contenuto degli ormoni sessuali durante il ciclo mestruale e da come le regioni del cervello limbico responsabili del comportamento e delle emozioni reagiscono a questi cambiamenti:

  • aumento di estrogeni e primo aumento e poi diminuzione del progesterone - da qui la ritenzione di liquidi, gonfiore, ingorgo e tenerezza delle ghiandole mammarie, disturbi cardiovascolari, irritabilità, aggressività, pianto
  • prolattina ipersecrezione - porta anche alla ritenzione di liquidi, sodio nel corpo
  • eccesso di prostaglandine - disturbi vegetativi-vascolari, disturbi digestivi, mal di testa tipo emicrania

I fattori più probabili che influenzano lo sviluppo della sindrome, su cui le opinioni dei medici non differiscono:

  • Ridotti livelli di serotonina - il cosiddetto "ormone della gioia", possono essere la causa dello sviluppo di segni mentali di sindrome premestruale, poiché una diminuzione del suo livello provoca tristezza, pianto, malinconia e depressione.
  • Carenza di vitamina B6 - sintomi come affaticamento, ritenzione idrica, cambiamenti dell'umore e ipersensibilità al torace indicano una mancanza di questa vitamina.
  • Carenza di magnesio - carenza di magnesio può causare tachicardia, vertigini, mal di testa, desiderio di cioccolato.
  • Fumo. Le donne che fumano hanno il doppio delle probabilità di avere la sindrome premestruale.
  • Sovrappeso. Le donne il cui indice di massa corporea è superiore a 30 sono tre volte più probabilità di soffrire di sintomi PMS.
  • Fattore genetico - è possibile che le peculiarità della sindrome premestruale siano ereditate.
  • Aborti (conseguenze), parto complicato, stress, chirurgia, infezioni, patologia ginecologica.

Principali sintomi e manifestazioni della sindrome premestruale

Gruppi di sintomi per PMS:

  • Disturbi neuropsichiatrici: aggressività, depressione, irritabilità, pianto.
  • Patologie del sistema cardiovascolare: cadute della pressione sanguigna, mal di testa, vomito, nausea, vertigini, tachicardia, dolore al cuore.
  • Scambi e disturbi endocrini: edema, febbre, brividi, ingorgo mammario, prurito, flatulenza, mancanza di respiro, sete, perdita di memoria, visione offuscata.

Le PMS nelle donne possono essere suddivise in diverse forme, ma i loro sintomi di solito non appaiono isolatamente, ma sono combinati. In presenza di manifestazioni psico-vegetative, in particolare di depressione, nelle donne, la soglia del dolore diminuisce e percepiscono il dolore in modo più acuto.

Sintomi della sindrome premestruale, segni di insorgenza della sindrome premestruale

I sintomi della sindrome premestruale nella foto delle ragazze

3 - 7 giorni prima dell'inizio del sanguinamento mestruale, la PMS può manifestarsi come uno o più segni contemporaneamente. Esiste una categoria di donne che perdono la capacità di lavorare per uno o due giorni a causa di un complesso di sintomi troppo pronunciato.

  • Emicrania - ha carattere parossistico, più spesso nei pazienti con distonia vegetativa-vascolare.
  • Depressione: aumenta con l'inizio delle mestruazioni e scompare completamente con l'insorgenza di sanguinamento.
  • Nervosismo, pianto - il picco di questo stato si osserva 24 ore prima delle mestruazioni e scompare completamente nelle prime ore dopo la loro comparsa.
  • Dolore all'addome - manifestato sotto forma di dolore tirando e cucendo con PMS, contro il quale alcuni analgesici sono impotenti.
  • Capogiri - manifestati sotto forma di attacchi, accompagnati da debolezza, perdita di forza.
  • Aumento dell'appetito - può iniziare una settimana prima dell'inizio delle mestruazioni. Direttamente associato con un aumento dei livelli di progesterone e il lavoro del corpo luteo, formato nel processo di ovulazione.
  • La flatulenza - spesso accompagnata da diarrea, di solito si verifica poche ore prima dell'arrivo delle mestruazioni.
  • Aumento della sonnolenza - può essere una reazione ad alti livelli dell'ormone responsabile del mantenimento di una possibile gravidanza. Appare per due o tre giorni prima di sanguinare.

I sintomi della sindrome premestruale possono essere diversi non solo in donne diverse, ma in cicli diversi nella stessa donna.

Moduli PMS per ragazze

A seconda di quali sono i segni della mestruazione in arrivo, i ginecologi distinguono diverse forme di sindrome premestruale.

Forma edematosa - comporta la formazione di edema degli arti e del viso, flatulenza e gonfiore del torace. La ragione per la comparsa di questa forma diventa ritenzione di liquidi nel corpo di una donna, che si verifica nella seconda fase del ciclo.

Forma neuropsichica - suggerisce cambiamenti comportamentali, vale a dire: nervosismo, irascibilità, squilibrio, tendenze suicide, aggressività. Questa forma è predominante tra tutti i pazienti a cui è stata diagnosticata una PMS grave.

Forma cefalgica - comporta mal di testa, aumento della sudorazione. Nella maggior parte dei casi, questa forma è osservata nelle donne in età riproduttiva avanzata. La causa di ciò è un malfunzionamento dell'ipotalamo.

Forma di crisi - suggerisce un significativo cambiamento nella pressione sanguigna nella direzione del suo aumento. Si verifica raramente, ma è più pesante di tutte le altre forme.

Forma atipica - espresso in una combinazione di emicrania e varie reazioni allergiche che compaiono alcuni giorni prima delle mestruazioni. Scompare nelle prime ore dopo l'inizio del sanguinamento.

Tutte queste forme possono essere osservate sia in forma pura che in forma mista. I sintomi specifici di ciascuno possono essere più luminosi degli altri.

Mette in scena PMS

La gravità della sindrome premestruale è divisa in tre fasi:

  • Compensato - i sintomi sono lievi e talvolta invisibili. Non tendono ad aumentare con l'età e scompaiono il giorno dell'arrivo delle mestruazioni.
  • Subcompensati: i segni di sindrome premestruale sono evidenti, a volte si manifestano così fortemente da compromettere la capacità di una donna di lavorare per diverse ore.
  • Decompensato - i sintomi della mestruazione in arrivo sono pronunciati, aggravati dall'età e non si fermano con la comparsa di sanguinamento.

Trattamento della sindrome premestruale, farmaci

Se i sintomi della sindrome premestruale nella seconda fase del ciclo sono palpabili, allora il medico sviluppa una certa strategia di trattamento, tra cui ormonali e sedativi, fisioterapia e correzione dello stile di vita.

Trattamento farmacologico

Se una manifestazione luminosa dei sintomi è una conseguenza della mancanza di progesterone nel sangue, allora il trattamento della sindrome premestruale comprende farmaci che sono analoghi sintetici di questo ormone (Utrogestan, Duphaston).

Quando li prendi devi stare attento: se i farmaci sono stati assunti prima dell'ovulazione, questo porterà a un forte fallimento ormonale. Pertanto, possono essere utilizzati solo quando l'ovulazione è confermata dagli ultrasuoni (questo è l'unico modo corretto).

Se il paziente soffre di aumentata eccitabilità e insonnia, allora con l'inizio della seconda fase le vengono prescritti farmaci sedativi: Persen, tintura di mamme, tintura di valeriana, Tenoten, Phytosed. Se hanno un effetto debole, il medico può prescriverle di prenderli durante l'intero ciclo mestruale.

Trattamento di fisioterapia

L'obiettivo principale durante le procedure fisioterapeutiche è di stabilizzare lo stato del sistema nervoso centrale. Pertanto, al paziente vengono prescritti corsi di galvanizzazione del cervello, un bagno con aggiunta di estratto di conifere, elettroforesi con vitamine del gruppo B.

  • Tuttavia, la fisioterapia non può essere utilizzata come terapia di tipo indipendente, deve essere combinata con i farmaci.

Correzione dello stile di vita

I sintomi della sindrome premestruale possono essere pronunciati a causa di un regime giornaliero scorretto, squilibrio del sonno e della veglia, una dieta scorretta nella seconda fase del ciclo. Una donna dovrebbe seguire le seguenti linee guida:

  • 3 - 4 giorni prima dell'inizio del mese, evitare di mangiare cibi piccanti e troppo salati. Il primo causerà un aumento del dolore premestruale e il secondo causerà edema.
  • 5 giorni prima delle mestruazioni, è necessario provare a dormire di più: influenzerà favorevolmente lo stato del sistema nervoso e ridurrà significativamente il nervosismo.
  • Tre giorni prima dell'inizio delle mestruazioni, ai primi segni della sindrome premestruale, più volte al giorno, dovrebbero essere eseguiti esercizi di respirazione, che contribuiranno ad alleviare le tensioni emotive e ridurre il dolore.
  • Una settimana prima delle mestruazioni, dovresti eliminare un forte sforzo fisico (in particolare il sollevamento pesi).

Non tutte le donne possono dire con precisione quanti giorni prima delle mestruazioni ottiene la PMS, a seconda dello stato dello sfondo ormonale ogni volta che possono essere giorni diversi. Ma in generale, possono comparire i primi segni di deterioramento della salute, a partire da 9 giorni dopo l'inizio dell'ovulazione e 12-13 giorni prima delle mestruazioni con ciclo anovulatorio.

Sindrome premestruale

Sindrome premestruale, o PMS, sono chiamate disturbi vascolari, neuropsichiatrici e metabolici-endocrini che si verificano durante il ciclo mestruale (di solito nella seconda fase). I sinonimi di questa condizione, trovati in letteratura, sono i concetti di "malattia premestruale", "sindrome da tensione premestruale", "malattia ciclica". Ogni seconda donna all'età di 30 anni ha familiarità con la sindrome premestruale, questa condizione è meno comune nelle donne con meno di 30 anni - nel 20% dei casi. Inoltre, le manifestazioni della sindrome premestruale sono solitamente compagni di tipo di corpo di donne emotivamente instabili, magre, asteniche, spesso impegnate nella sfera intellettuale di attività.

Cause della sindrome premestruale

Finora, la ginecologia come scienza non può chiarire inequivocabilmente quali fattori e cause sono alla base dello sviluppo della sindrome premestruale. Si ritiene che contribuisca all'emergenza e al decorso più severo delle PMS precedentemente sperimentate stress, neuroinfection, interruzione chirurgica della gravidanza (aborto), lesioni e operazioni, nonché varie malattie ginecologiche e somatiche che creano lo sfondo per le manifestazioni della sindrome premestruale.

Il più comune è l'opinione che le cause dello sviluppo della sindrome premestruale sono le fluttuazioni ormonali che si verificano nel corpo femminile durante il ciclo mestruale. Queste osservazioni sono alla base delle teorie ormonali sull'origine della sindrome premestruale.

Una delle teorie considera una causa fondamentale della sindrome premestruale - un cambiamento nel rapporto degli ormoni di progesterone ed estrogeno nella seconda metà del ciclo mestruale. L'eccessiva produzione di estrogeni porta a ritenzione di liquidi nei tessuti, edema, gonfiore delle ghiandole mammarie, disturbi cardiovascolari. L'effetto degli estrogeni sulle strutture cerebrali provoca disturbi neuro-emotivi - depressione o aggressività, irritabilità, pianto, ecc. Un'altra teoria ormonale collega la sindrome premestruale all'ipersecrezione dell'ormone prolattina, che causa ritenzione di acqua e sodio e cambiamenti nelle ghiandole mammarie.

Lo sviluppo della sindrome premestruale dimostra anche un certo ruolo delle prostaglandine - sostanze simili agli ormoni prodotte nei tessuti del corpo e coinvolte nella regolazione di molti processi fisiologici. Le prostaglandine in eccesso causano mal di testa tipo emicrania, disturbi digestivi, reazioni vegetativo-vascolari.

Altre teorie numerose considerano come disturbi del metabolismo del sale dell'acqua (la teoria dell'intossicazione dell'acqua), carenza di vitamine (vitamina A, B6) e oligoelementi (calcio, magnesio, zinco), fattori genetici, disordini ipotalamici come cause della sindrome premestruale. Un numero di ricercatori ritiene che la sindrome premestruale sia causata da un intero complesso di ragioni che sono individuali in ogni caso clinico. Pertanto, la diagnosi della sindrome premestruale ha le sue specifiche e alcune difficoltà.

I sintomi della sindrome premestruale

Sulla base dei principali sintomi che accompagnano la sindrome premestruale, si distinguono le seguenti forme di disturbi: neuropsichiatrico, cefalgico, edematoso, croccante, atipico. Spesso queste forme di sindrome premestruale non esistono in isolamento, quindi il trattamento con PMS è di solito sintomatico.

La forma neuropsichiatrica della sindrome premestruale è caratterizzata da disturbi nella sfera emotiva e nervosa: insonnia, debolezza, instabilità dell'umore, irritabilità, pianto, aggressività, stanchezza, malinconia senza causa, depressione (fino a pensieri suicidari), sentimenti irragionevoli di paura, disturbi sessuali, disturbi uditivi e olfattivi , vertigini. Sullo sfondo dei disturbi neuropsichiatrici, ci sono anche disturbi nell'appetito, flatulenza (distensione addominale), tenerezza e ingorgo delle ghiandole mammarie.

Il quadro clinico della forma cefalgica della sindrome premestruale è dominato da sintomi vegetativo-vascolari e neurologici: attacchi di cefalea tipo emicrania, diarrea, palpitazioni, dolore nella regione del cuore, ipersensibilità a odori e suoni, nervosismo, insonnia. Caratteristico è un mal di testa, palpitante nelle tempie, accompagnato da gonfiore delle palpebre, nausea e vomito. La forma cefalgica della sindrome premestruale si sviluppa spesso nelle donne con una storia pregressa, che hanno subito lesioni alla testa, neuroinfezioni e grave stress. Delle patologie correlate, queste donne di solito soffrono di patologie cardiovascolari, ipertensione e malattie gastrointestinali.

In una forma edematosa di sindrome premestruale, la ritenzione idrica interstiziale e il conseguente gonfiore del viso e degli arti, aumento di peso, sete e diminuzione della produzione di urina diventano la manifestazione principale. Inoltre, l'ingorgo mammario, il prurito della pelle, l'indigestione (flatulenza, stitichezza, diarrea), mal di testa e dolori articolari, ecc.

Il decorso clinico della sindrome premestruale si manifesta in crisi simpatico-adrenaliniche, caratterizzate da attacchi di pressione sanguigna elevata, tachicardia, dolore cardiaco senza deviazioni sull'ECG, paura di panico. La fine di una crisi, di regola, accompagna la minzione abbondante. Spesso gli attacchi sono innescati dallo stress e dal lavoro eccessivo. Кризовая форма предменструального синдрома может развиваться из нелеченных цефалгической, нейропсихической или отечной форм и обычно проявляется после 40 лет. Фоном для протекания кризовой формы предменструального синдрома служат заболевания сердца, сосудов, почек, пищеварительного тракта.

Le manifestazioni cicliche delle forme atipiche della sindrome premestruale comprendono: un aumento della temperatura corporea (nella seconda fase del ciclo a 37,5 ° C), ipersonnia (sonnolenza), emicrania oftalmoplegica (cefalea con disturbi oculomotori), reazioni allergiche (stomatite ulcerativa e gengivite ulcerosa, asma sindrome, vomito incontrollabile, iridociclite, angioedema, ecc.).

Nel determinare la gravità della sindrome premestruale, si basa il numero di manifestazioni sintomatiche, evidenziando la forma lieve e grave della sindrome premestruale. Una forma lieve di sindrome premestruale si manifesta con 3-4 sintomi caratteristici che compaiono 2-10 giorni prima dell'inizio delle mestruazioni o 1-2 sintomi significativi. Nella sindrome premestruale grave, il numero di sintomi aumenta fino a 5-12, compaiono 3-14 giorni prima dell'inizio delle mestruazioni. Allo stesso tempo, tutti loro o più sintomi sono espressi in modo significativo.

Inoltre, un indicatore di forme gravi di sindrome premestruale è sempre una disabilità, indipendentemente dalla gravità e dal numero di altre manifestazioni. Una diminuzione della capacità lavorativa è di solito nota nella forma neuropsichiatrica della sindrome premestruale.

È consuetudine distinguere tre fasi nello sviluppo della sindrome premestruale:

  1. stadio di compenso - i sintomi compaiono nella seconda fase del ciclo mestruale e passano con l'inizio delle mestruazioni, il decorso della sindrome premestruale non progredisce negli anni
  2. stadio di subcompensazione - il numero di sintomi aumenta, la loro gravità peggiora, i sintomi della PMS accompagnano tutte le mestruazioni, il decorso della sindrome premestruale diventa più pesante con l'età
  3. fase di scompenso - inizio precoce e tardiva cessazione dei sintomi della sindrome premestruale con lievi intervalli "leggeri", gravi PMS.

Diagnosi della sindrome premestruale

Il criterio diagnostico principale per la sindrome premestruale è la ciclicità, la natura periodica dei disturbi che si presentano alla vigilia delle mestruazioni e la loro scomparsa dopo le mestruazioni.

La diagnosi della sindrome premestruale può essere fatta sulla base dei seguenti sintomi:

  • Stato dell'aggressività o depressione.
  • Squilibrio emotivo: sbalzi d'umore, pianto, irritabilità, conflitto.
  • Cattivo umore, sensazione di malinconia e disperazione.
  • Stato di ansia e paura
  • Diminuzione del tono emotivo e interesse per gli eventi attuali.
  • Maggiore affaticamento e debolezza.
  • Diminuzione dell'attenzione, perdita di memoria.
  • Cambiamenti nell'appetito e nelle preferenze di gusto, segni di bulimia, aumento di peso.
  • Insonnia o sonnolenza.
  • Dolore al seno, gonfiore
  • Mal di testa, dolori muscolari o articolari.
  • Peggioramento della patologia extragenitale cronica.

La manifestazione di cinque dei suddetti sintomi con la presenza obbligatoria di almeno uno dei primi quattro consente di parlare con sicurezza della sindrome premestruale. Una parte importante della diagnosi è di tenere un diario di autoosservazione da parte del paziente, nel quale lei dovrebbe annotare tutti i disturbi nel suo stato di salute per 2-3 cicli.

Lo studio degli ormoni nel sangue (estradiolo, progesterone e prolattina) consente di stabilire la forma della sindrome premestruale. È noto che la forma edematosa è accompagnata da una diminuzione del livello di progesterone nella seconda metà del ciclo mestruale. Le forme cefalgiche, neuropsichiatriche e di crisi della sindrome premestruale sono caratterizzate da un aumento dei livelli ematici di prolattina. La nomina di ulteriori metodi diagnostici è dettata dalla forma della sindrome premestruale e dalle principali lamentele.

Una manifestazione pronunciata dei sintomi cerebrali (cefalea, svenimenti, vertigini) è un'indicazione per una risonanza magnetica o TC del cervello per escludere le sue lesioni focali. Indicativo delle forme neuropsichiatriche, edematose, cefalgiche e di crisi del ciclo premestruale sono i risultati di EEG. Nella diagnosi della forma edematosa della sindrome premestruale, la misurazione della diuresi diurna, tenendo conto della quantità di fluido consumato, e la conduzione di test per esaminare la funzione escretoria dei reni (ad esempio, il test di Zimnitsky, il test di Reberg) svolgono un ruolo importante. Con l'ingorgo doloroso delle ghiandole mammarie, è necessaria un'ecografia delle ghiandole mammarie o della mammografia per escludere la patologia organica.

L'esame delle donne che soffrono di una forma o di un'altra della sindrome premestruale viene effettuato con la partecipazione di medici di varie specialità: un neurologo, un terapeuta, un cardiologo, un endocrinologo, uno psichiatra, ecc. Il trattamento sintomatico prescritto di solito porta ad un miglioramento della salute nella seconda metà del ciclo mestruale.

Come distinguere dalla gravidanza?

Molti sono preoccupati per il problema - segni di sindrome premestruale e gravidanza, qual è la differenza tra le loro manifestazioni. E, a prima vista, i sintomi della sindrome premestruale sono simili ai primi segni del concepimento che si è verificato.

Questi includono:

  • debolezza, stanchezza,
  • manifestazioni di nausea, vomito,
  • dolore nella regione lombare,
  • alta sensibilità, disagio alle ghiandole mammarie, loro gonfiore,
  • sbalzi d'umore.

Quindi come distinguere i sintomi della sindrome premestruale dalla gravidanza? Prima di tutto, dovresti aspettare le mestruazioni. Se c'è un ritardo, e prima che ci fosse un posto per rapporti sessuali non protetti, è necessario fare un test di gravidanza.

La base del test è una reazione all'hCG, un ormone prodotto nel corpo di una donna dopo il concepimento. Ma il test nelle fasi iniziali potrebbe non mostrare sempre il risultato corretto. Dati affidabili forniranno un esame del sangue per hCG, ecografia e una visita dal ginecologo.

Perché il petto si gonfia dopo le mestruazioni? Leggi l'articolo sulle cause del dolore e del disagio nelle ghiandole mammarie prima e dopo il ciclo mestruale, possibili patologie ginecologiche e non ginecologiche.

Perché sono periodi dolorosi nelle ragazze e nelle donne? Dettagli sul link.

Devo andare dal dottore?

Quanti giorni prima che si verifichino i sintomi della PMS mestruale dipende dalle caratteristiche individuali del corpo della donna. Ma in ogni caso, se sono fortemente pronunciati, interferiscono con una vita normale, è necessario consultare un medico, essere esaminati e ricevere una terapia.

Il ginecologo darà consigli, ti dirà come ridurre i sintomi spiacevoli. I seguenti gruppi di farmaci possono essere prescritti:

  • ormonale per ripristinare l'equilibrio degli ormoni nel corpo,
  • antidepressivi - ridurre i disturbi emotivi,
  • diuretici - alleviare il gonfiore,
  • antistaminici - in presenza di manifestazioni allergiche,
  • vitamine.

La terapia è complessa e dura fino a sei mesi.

Per alleviare i sintomi della sindrome premestruale, è possibile seguire le raccomandazioni:

  • nutrizione equilibrata
  • restrizione nei prodotti salati e affumicati,
  • rifiuto di caffè, fumo, alcol,
  • buon riposo,
  • attività fisica.

Puoi usare la medicina tradizionale. Tè efficace di menta, camomilla, motherwort. Possono essere integrati con il trattamento farmacologico.

Vero e miti sulla PMS

Molti stereotipi sono associati alla sindrome premestruale - questo è spiegato dal fatto che ormai gli scienziati non hanno ancora determinato i meccanismi della comparsa di questo fenomeno. Inoltre, l'uso diffuso di PMS tra le donne è stato discusso pubblicamente relativamente di recente (in precedenza, tutto ciò che riguardava il ciclo mestruale era una sorta di tabù nella società). Non è sorprendente che i rappresentanti del sesso debole, che hanno avuto la fortuna di non sperimentare mai i sintomi del disagio prima delle mestruazioni, e anche alcuni uomini considerino questo problema inverosimile. Secondo alcuni sociologi, la sindrome premestruale è un fenomeno culturale: dopo aver appreso dell'esistenza di questa sindrome, le donne iniziano a cercare segni di instabilità psicologica nel periodo designato, e ogni mese in questi giorni spiegano le ragioni del cattivo umore per disturbo premestruale.

Tuttavia, la maggior parte degli esperti è incline a credere che la sindrome premestruale sia un processo fisiologico complesso che può essere caratterizzato da disturbi endocrini, psicoemotivi e vascolari.

Secondo le statistiche, la PMS è osservata nella metà delle donne in età riproduttiva, di cui circa il 5-10% dei sintomi è così pronunciato da causare disabilità. Non è un caso che questa condizione sia inclusa nella classificazione internazionale delle malattie dell'Organizzazione Mondiale della Sanità: in altre parole, la sindrome premestruale diagnosticata è una ragione valida per ottenere una lista malata.

Di norma, la durata della PMS varia da due giorni a una settimana, mentre con l'età questo indicatore, come la gravità dei sintomi, tende ad aumentare.

Qual è la ragione di questo fenomeno? Qualche giorno prima della fine del ciclo mestruale, la concentrazione degli ormoni sessuali nel sangue della donna diminuisce significativamente: il corpo capisce che la gravidanza non è venuta e si sta preparando a rinnovare lo strato interno dell'utero e il prossimo ciclo di preparazione al concepimento. Allo stesso tempo, secondo una delle teorie della PMS, un cambiamento a breve termine dei livelli ormonali, che influenza anche la sintesi di sostanze biologicamente attive nel sistema nervoso centrale, porta a sintomi caratteristici - ritenzione di liquidi, mal di testa, noduli al seno e sbalzi d'umore. Allo stesso tempo, con l'età di una donna - e, di conseguenza, con un aumento del numero di malattie croniche e patologie dell'apparato riproduttivo - aumentano le manifestazioni di PMS.

Gli scienziati ritengono che la ragione per cui la sindrome premestruale si è rivelata un'acquisizione vantaggiosamente evolutiva è che tale condizione (spesso accompagnata da irritabilità e aggressività) aumenta la probabilità di separarsi da un partner infruttuoso.

Come determinare la presenza della sindrome premestruale

Come capire cosa causa la tua cattiva salute alla vigilia delle mestruazioni? I medici consigliano a ogni donna, indipendentemente dalla presenza o dall'assenza di segni di sindrome premestruale, di tenere un breve diario, riflettendo in esso eventuali cambiamenti nel suo stato di salute durante l'intero ciclo mestruale. Per questi scopi, puoi utilizzare una delle tante applicazioni mobili. Se noti che un certo "insieme" di sintomi si ripresenta in forma simile da un mese all'altro negli ultimi giorni prima del sanguinamento uterino fisiologico - molto probabilmente questo può essere attribuito alla sindrome premestruale.

Esistono quattro forme di PMS che combinano tipi di manifestazioni simili:

  • a forma neuropsichica i disturbi emotivi vengono alla ribalta: una donna diventa lamentosa, apatica, irritabile, anche lieve stanchezza fisica o notizie spiacevoli, che in altri giorni causerebbero solo un minuto disordine, può metterla fuori gioco.
  • Forma cefalgica La sindrome premestruale è caratterizzata da un'emicrania che viene alla nausea. Il dolore allo stesso tempo può essere dato alla zona degli occhi, accompagnata da sudorazione, debolezza, intorpidimento delle dita. Alcune donne su queste basi indovinano l'approccio delle mestruazioni.
  • Forma edematosa manifestata dalla ritenzione di liquidi nel corpo: pochi giorni prima delle mestruazioni, una donna nota che ha una faccia gonfia o una pesantezza nelle ghiandole mammarie. L'edema può verificarsi sulle gambe - nel pomeriggio. Allo stesso tempo, una donna può sentirsi assetata di cibi salati, il che indica una violazione del metabolismo del sale marino nel corpo.
  • a forma di crisi PMS, che è inizialmente più comune nelle donne che hanno una tendenza ai salti della pressione sanguigna, la sindrome si trova ipertensione la sera: i numeri sul tonometro sono più alti del normale, l'impulso si accelera e c'è una sensazione di mancanza d'aria.

Spesso, la sindrome premestruale si manifesta in una forma mista: mal di testa ed edema sono combinati con irritabilità, e la sensazione generale di debolezza e debolezza - con cadute di pressione. Nei casi più gravi, la sindrome premestruale può indurre a chiamare un'ambulanza, soprattutto se una donna dopo 40 anni sospetta una crisi ipertensiva, un infarto del miocardio o un ictus. Anche le situazioni inverse non sono infrequenti: rassicurandosi sul fatto che la faccenda sia solo fatica e tipici predecessori delle mestruazioni, il paziente ignora i sintomi allarmanti di una grave malattia.

Non è riprovevole cercare un parere medico da una sindrome premestruale pronunciata. In primo luogo, per essere esaminato e assicurarsi che la causa del disagio sia proprio in questo fenomeno, e non in una malattia cronica che richiede un trattamento speciale. In secondo luogo, la medicina ha un arsenale di strumenti che possono alleviare significativamente la sindrome premestruale e in alcuni casi addirittura prevenirne l'insorgenza. Allo stesso tempo, sfortunatamente, una medicina universale che consente di trattare una PMS una volta per tutte non è ancora stata inventata, ma forse uno strumento del genere apparirà sugli scaffali della farmacia.

Approcci senza farmaci

Se la PMS non causa gravi disturbi, allora sarà probabilmente possibile fare a meno dei farmaci. Gli scienziati hanno notato che il disagio premestruale è più spesso osservato nei residenti urbani - questo può essere dovuto a uno stile di vita e ad uno stress eccessivo, che influiscono negativamente anche sui livelli ormonali. Pertanto, il primo passo per risolvere il problema della sindrome premestruale è la stabilizzazione della sfera emotiva.

  • Supporto psicologico comporta consulenza individuale con uno psicologo o lezioni in gruppi specializzati finalizzati alla lotta contro lo stress. Come parte delle lezioni, parlerai delle tue esperienze e affronterai le cause delle ansie croniche o praticherai tecniche di rilassamento: esercizi di respirazione, arteterapia, ecc.
  • Fisioterapia. Molte donne notano che i corsi di massaggio o procedure hardware (ad esempio l'idroterapia) portano a una diminuzione o scomparsa dei sintomi della sindrome premestruale. Questo approccio è particolarmente utile per coloro che hanno altri problemi di salute - per esempio, osteocondrosi, le conseguenze degli interventi chirurgici e così via.
  • Correzione dello stile di vita spesso consente senza metodi ausiliari per migliorare la condizione prima delle mestruazioni. Quindi, una corretta alimentazione e un regolare esercizio fisico aiutano a perdere peso, e il sonno sano è la prevenzione dell'emicrania, anche nei casi in cui è dovuta alla sindrome premestruale, e non alla mancanza cronica di sonno. È dimostrato che nelle donne che osservano la routine quotidiana, la sindrome premestruale è meno comune e si verifica più facilmente di altre.

Terapia ormonale per PMS

Un'altra area per combattere la sindrome premestruale è l'assunzione di ormoni. Tale trattamento viene effettuato esclusivamente sotto la supervisione di un medico.

L'obiettivo della terapia ormonale è eliminare i sintomi fisici della sindrome premestruale. Il metodo più comune è la nomina di contraccettivi orali combinati (COC), che temporaneamente "disattivano" le funzioni delle ovaie e assumono il compito di regolare il ciclo mestruale. A causa di ciò, lo squilibrio degli ormoni sessuali, causando manifestazioni di sindrome premestruale, scompare. In alcuni casi, i medici raccomandano di assumere COC in modo continuo, ovvero senza interruzione per 7 giorni dopo la fine di ogni confezione di pillole.

Nei casi più gravi, quando l'uso di contraccettivi orali combinati è impossibile o inefficace, il paziente può prescrivere farmaci progestinici (basati, ad esempio, danazolo) o agenti del gruppo di agonisti dell'ormone rilasciante gonadotropina (goserelin, buserelin). L'efficacia di tale trattamento raggiunge l'85%, ma un uso a lungo termine di tali farmaci a volte porta a effetti collaterali, quindi non vengono prescritti per più di sei mesi.

Farmaci prescritti alle donne per alleviare i sintomi della sindrome premestruale

È possibile far fronte alla PMS senza ormoni, specialmente quando questa condizione si manifesta principalmente nella forma neuropsichica. I farmaci di diversi gruppi, tradizionalmente usati come sedativi e normotonici (stabilizzatori dell'umore), aiutano ad alleviare irritabilità e depressione.

  • Medicinali a base di erbe - come "Phyto Novo-Sed", "Novo-Passit", "Deprim Forte" riducono l'ansia e la paura e possono anche aiutare con attacchi di malinconia.
  • Vitamine, omeopatia, integratori alimentari: L'estratto di levzea, la tintura di ginseng, lemongrass, biancospino, valeriana sono rimedi naturali che aumentano la vitalità ed eliminano la sensazione di depressione. Il farmaco "Mastodinon" - un rimedio omeopatico sviluppato appositamente per combattere la sindrome premestruale. Inoltre, i medici spesso scrivono complessi multivitaminici per i pazienti, che normalizzano il metabolismo e riducono le manifestazioni somatiche della sindrome.
  • Sedatiki da banco e da prescrizione - Questi sono farmaci usati per vari motivi, che possono anche essere efficaci con PMS. "Afobazol", "Persen", "Phyto Novo-Sed" sono i farmaci più popolari senza prescrizione medica, che consente di utilizzarli senza andare dal medico. В случае если врач назначил вам препарат, продаваемый исключительно по рецепту, следует соблюдать особую осторожность с дозировками и контроль за побочными действиями.

Мнение эксперта: о применении «Афобазола» во время ПМС рассказывает специалист компании-производителя препарата

«Афобазол» — современный препарат, направленный на восстановление нормальной работы нервной системы и быстро устраняющий проявления повышенной раздражительности и тревожности. L'effetto di Afobazol rimane dopo il completamento del ciclo, che consente un sollievo dalla PMS per un lungo periodo dopo il trattamento. "Afobazol" non causa dipendenza e non comporta sindrome da astinenza, quindi puoi usarla in quei periodi della vita quando è veramente necessario. Un altro vantaggio di Afobazol è che non entra in un'interazione di interdrug. Questo ti permette di usarlo come uno dei mezzi della terapia farmacologica complessa.

  • antipsicoticiSono anche chiamati farmaci antipsicotici - sono presi per alleviare disturbi emotivi pronunciati, psicosi e grave demenza. In piccoli dosaggi, hanno un effetto sedativo, anti-ansia e ipnotico, ma il loro uso a lungo termine può peggiorare i sintomi della sindrome premestruale.

Poiché i sintomi della sindrome premestruale sono individuali per ogni donna, non è sempre saggio usare il consiglio di amici o parenti in merito al trattamento di questa condizione, specialmente se tollerano gli ultimi giorni del ciclo prima delle mestruazioni più facilmente di te. Siate coerenti nella scelta dei rimedi per la sindrome premestruale e se la correzione dello stile di vita e l'uso di farmaci OTC non allevieranno le vostre condizioni, assicuratevi di consultare un medico.

5 commenti

Il nervosismo di una donna prima delle mestruazioni è diventato l'oggetto del ridicolo degli uomini. La sindrome premestruale (PMS) "rovina" la vita e quella e altri, spesso causando disaccordi in una coppia e litigi in famiglia. Pertanto, ciò che è PMS nelle ragazze dovrebbe essere noto anche agli uomini.

Le donne che hanno sperimentato tutto il "fascino" dell'ICP, sanno per certo che questa non è una serie di capricci, ma uno stato davvero difficile. Tuttavia, solo pochi di loro sono in grado di far fronte a manifestazioni di cambiamenti ormonali nel corpo. La medicina moderna lo rende possibile: l'osservanza di alcune regole e l'uso di farmaci sicuri aiuteranno a sopravvivere nel periodo premestruale senza shock e depressione.

PMS nelle donne - trascrizione

Cos'è? La sindrome premestruale è una condizione speciale di una donna pochi giorni prima del sanguinamento mestruale, caratterizzata da instabilità emotiva, anomalie vascolari e metaboliche. L'abbreviazione "PMS" sta per sindrome premestruale. Per chiarire cosa costituisce la sindrome premestruale, rispondiamo alle domande frequenti:

  • Sindrome premestruale: gli uomini sono giusti, ironici sullo stato di una donna?

Questa volta gli uomini hanno chiaramente torto. La sindrome premestruale è elencata nella classificazione dell'OMS. Ciò significa che la comunità medica globale riconosce questa deviazione.

  • PMS è in tutte le donne?

Ogni seconda donna affronta la sindrome premestruale. Inoltre, l'incidenza di sindrome premestruale e la gravità dei suoi sintomi aumenta con l'età. Quindi, fino a 30 anni, solo il 20% delle donne ne soffre, dopo il 30 - ogni terzo, e dopo 40 anni PMS si verifica nel 55-75% delle donne.

  • Perché si verifica la sindrome premestruale?

I medici non danno una risposta definitiva. Le fluttuazioni ormonali prima delle mestruazioni, come causa della sindrome premestruale, non sono sempre giustificate. In alcune donne, i cambiamenti nei livelli ormonali di progesterone ed estrogeni non sono così significativi. Il più vicino alla verità è la teoria di un cambiamento temporaneo nella neuroregolazione.

  • Quanti giorni prima delle mestruazioni compaiono i sintomi della PMS?

La condizione di una donna cambia 2-10 giorni prima dell'inizio del sanguinamento mestruale. La durata di questo periodo e la gravità delle sue manifestazioni sono individuali. Tuttavia, tutte le sensazioni dolorose cessano necessariamente nei primi giorni delle mestruazioni.

  • La sindrome premestruale deve solo resistere?

Non necessariamente. Per alleviare la sindrome mestruale, sono state sviluppate diverse regole per il regime quotidiano e la dieta. Inoltre, nel caso delle sue manifestazioni pronunciate, il ginecologo può prescrivere alcuni farmaci (saranno descritti di seguito).

  • L'ICP passa dopo la consegna?

In alcune donne, la sindrome premestruale è inizialmente assente e può comparire dopo il parto. Per gli altri, al contrario, i sintomi spiacevoli scompaiono o diminuiscono (specialmente il gonfiore e la tenerezza del seno) dopo la nascita di un bambino.

Molto spesso, la sindrome premestruale si verifica nei fumatori (la probabilità di PMS raddoppia!), Le donne con un indice di peso superiore a 30 (i loro chilogrammi divisi per l'altezza al quadrato in metri). Inoltre, il rischio aumenta dopo l'aborto e il travaglio complicato, dopo le operazioni ginecologiche. La risposta geneticamente determinata del corpo ai cambiamenti fisiologici prima delle mestruazioni non è esclusa. Tuttavia, il PMS più comune è registrato nelle donne depresse (flemmatiche) ed emotivamente labili (coliche).

Sintomi tipici della sindrome premestruale

Non ci sono quasi mai donne con la stessa immagine di sindrome premestruale: ci sono circa 150 segni di sindrome premestruale. Tuttavia, in una tale varietà di segni possono essere identificati i gruppi principali. Sintomi della sindrome premestruale nelle donne:

  • Deviazioni dal sistema nervoso e dalla psiche

L'umore di una donna può essere chiamato in una parola - negativo. Può piangere per niente o per nessuna ragione. Pronto a "strappare a brandelli", il grado di aggressività coincide anche poco con l'offesa. Nel migliore dei casi, la donna è depressa e sta vivendo irritabilità, che non è sempre in grado di affrontare.

A causa di elevati livelli di progesterone in 1-2 settimane. prima delle mestruazioni in una donna aumenta notevolmente e soffoca le ghiandole mammarie. Molte donne in questo periodo hanno bisogno di un reggiseno più grande del solito. Il dolore toracico al petto può essere così intenso che camminare è scomodo.

Alcune donne sulla pelle delle ghiandole mammarie sono le vene. Allo stesso tempo, si possono osservare gonfiore delle mani e del viso e il gonfiore delle gambe alla fine della giornata può diventare più evidente. Spesso la temperatura registrata sale a 37,0-37,2 ºС. Spesso l'addome aumenta di dimensioni a causa dell'accumulo di gas e costipazione.

Nel periodo di PMS, c'è spesso un mal di testa pulsante che irradia verso la zona degli occhi. Gli attacchi sono simili all'emicrania, a volte accompagnati da nausea e vomito, ma la pressione rimane normale.

PMS dopo 40 anni, quando i cambiamenti ormonali sono aggravati da malattie concomitanti, spesso provocano aumenti di pressione la sera (crisi ipertensiva), tachicardia (battito cardiaco accelerato), mancanza di respiro e dolore al cuore.

La sindrome premestruale può manifestarsi con una predominanza di alcuni sintomi (edematoso, cefalgico, croccante), ma la forma mista viene spesso diagnosticata. Quasi ogni donna che soffre di sindrome premestruale ha:

  • sete costante e sudorazione eccessiva, acne,
  • vertigini e barcollando, specialmente al mattino, e stanchezza,
  • desiderio di mangiare salato o dolce, aumento dell'appetito,
  • pesantezza nell'addome e dolori spastici, l'irradiazione nella parte bassa della schiena è più spesso causata da un lungo processo infiammatorio nei genitali (mughetto, adneite cronica, ecc.),
  • pelle d'oca e meno intorpidimento delle dita delle mani e dei piedi, associato a carenze di vit. B6 e magnesio,
  • il rifiuto di odori forti, persino i loro stessi profumi.

La sindrome premestruale può verificarsi nei seguenti scenari:

  • Fase di compensazione - i segni di PMS poco pronunciati, scompaiono immediatamente dopo l'inizio delle mestruazioni. Il decorso è stabile, la progressione dei sintomi nel corso degli anni non è stata osservata.
  • Stadio di subcompensazione - la gravità dei sintomi aumenta nel corso degli anni, di conseguenza, per qualche tempo la capacità di lavoro della donna è compromessa.
  • Lo stadio di scompenso - i sintomi gravi (crisi ipertensive, svenimento, ecc.) Scompaiono solo dopo alcuni giorni dalla fine del sanguinamento mestruale. Le donne hanno attacchi di panico, spesso pensieri suicidi. Durante il periodo delle POM, le donne sono spesso violente, specialmente verso i loro figli (gravemente picchiati).

Trattamento di PMS: farmaci e consigli

Ridurre e, nel migliore dei casi, eliminare completamente la sindrome premestruale è del tutto possibile. Se i sintomi non sono troppo pronunciati, le seguenti raccomandazioni aiuteranno a gestire la sindrome premestruale senza terapia farmacologica:

  • Pieno sonno almeno 8 ore. Esercizi di camminata e respirazione aiuteranno a migliorare il sonno.
  • Attività fisica - stimola la sintesi di endorfine, che migliorano l'umore e calmano il sistema nervoso. Nel periodo premestruale, balli, yoga e altre pratiche rilassanti (massaggi, bagni) sono particolarmente utili.
  • Correzione nutrizionale - rifiuto di dolci e grassi, saturazione della dieta con frutta e verdura. Influisce in modo irritante il sistema nervoso di caffè, alcol, energia e cioccolato. Questi prodotti dovrebbero essere esclusi per il periodo ICP.
  • Il sesso regolare è una fonte di ossitocina (l'ormone della felicità). Inoltre, c'è un rilassamento dell'utero, il dolore spastico scompare. Non dovresti soffocare l'aumento del desiderio sessuale: la natura stessa ti dice di cosa ha bisogno il corpo.
  • Resisti alle tue emozioni. Le migliori tattiche per il periodo premestruale - ci penserò più tardi. Naturalmente, non è necessario ignorare il grave negativo, che ha coinciso con l'ICP. Ma sapendo che è facile "andare troppo lontano" e parlare troppo, è meglio posticipare una conversazione seria per dopo.
  • Non dovrebbe essere nel periodo premestruale per fare shopping. C'è un'alta probabilità di sprecare denaro, che può in seguito trasformarsi in un conflitto familiare.

Nei casi più gravi, alla donna viene prescritto un farmaco:

  • Dolore in PMS, cosa fare? - Ammettiamo No-shpy. Tuttavia, per essere coinvolto in questo farmaco non ne vale la pena. Avendo un effetto spasmolitico, No-shpa in grandi dosi può aumentare il sanguinamento mestruale. Un buon effetto anestetico è dato dai FANS (Ibuprofen, Naproxen). Vale la pena ricordare: l'ibuprofene (Nurofen, Mig-400) non è raccomandato per le donne dopo 40 anni a causa dell'effetto negativo sul cuore.
  • Dolore al torace e gonfiore - facilmente eliminato con l'uso di diuretici (Veroshpiron 25 mg, Furosemide 40 mg).
  • Multivitaminici - riempiono la mancanza di magnesio, calcio e vitamina. B6. Uno strumento eccellente per PMS è il farmaco Magne-B6, la ricezione continua per 1 mese. seguito da un secondo corso. Il rimedio omeopatico Mastodinon e il decotto allo zafferano danno un buon effetto.
  • Rimozione dell'eccitazione del sistema nervoso - i preparati a base di erbe sono più spesso usati (Novo-Passit, Persen). Le infusioni miste di valeriana e di motherwort aiuteranno a ridurre lo stress e migliorare il sonno, assumendo 15-25 capsule. 2-3 volte al giorno o solo un'ora prima di coricarsi. Nei casi più gravi, è nominato tranquillante Afobazol, eliminando efficacemente lo stato di ansia. In questo caso, il farmaco non influenza negativamente la psiche, le donne possono guidare un'auto durante il suo ricevimento. È consigliabile assumere antidepressivi (Fluoxetina, Zoloft, Paxil) e neurolettici (Nootropil, Sonapaks, Aminalon). Tranquilizers, antidepressivi e antipsicotici sono usati solo come diretto da un medico!
  • Farmaci ormonali - contraccettivi orali (Midian, Yarin) sono utilizzati per stabilizzare il livello ormonale e livellare i sintomi della sindrome premestruale, il corso è di 3 mesi, seguito da una ripetizione. La droga gestagenica Drospirenone (Anabella, Angelik, Vidora) previene l'ingorgo di ghiandole ed edema.

La sindrome premestruale non può essere tollerata. La condizione della sindrome premestruale, specialmente nelle donne con psiche instabile e nevrosi, può peggiorare nel tempo, il che alla fine influenzerà negativamente la qualità della vita e la disabilità.

Vale anche la pena di ricordare che le malattie della sfera sessuale, i disturbi endocrini (compresi ipo e ipertiroidismo) aggravano solo il decorso della sindrome premestruale. Il loro trattamento, la conformità con le raccomandazioni per i cambiamenti dello stile di vita e, se necessario, i medicinali aiuteranno a far fronte anche alla forma grave della sindrome premestruale.

Guarda il video: PMS? 3 RIMEDI FACILI e NATURALI per CICLO MESTRUALE, SINTOMI PREMESTRUALI, SBALZI di UMORE (Gennaio 2020).

Loading...