Messaggi Popolari

Scelta Del Redattore - 2020

ICB cancro del rene 10

L'ICD 10 è uno standard normativo generale approvato da un'organizzazione sanitaria internazionale che elenca la classificazione dettagliata delle malattie per gruppi e tipi. È progettato per la convenienza della contabilità statistica, il confronto dei risultati del trattamento, la sistematizzazione e la semplificazione dello scambio di informazioni tra le cliniche del pianeta.

Per la comodità di specialisti di diversi paesi, la codifica della malattia viene trasferita dal campo della descrizione del linguaggio ordinario a una combinazione di numeri e lettere, ognuno dei quali ha il suo significato, che impedisce incomprensioni e confusione quando decifrano la diagnosi.

Questo sistema non è statico: si sviluppa, si aggiusta, si integra e si raffina come si sviluppa la scienza medica. Allo stesso tempo, la revisione della base viene effettuata ogni anno e in questa fase utilizziamo l'ICD 10, che significa 10 revisioni.

Classificazione del cancro del rene da parte dell'ICD

Secondo questa classificazione, ci sono due gruppi principali:

  • ICD 10 - C64.0 o C64.1, descrive lo stato di oncopatologia nei tessuti renali,
  • ICD 10 - C65.0 o C64.1 parla della crescita delle cellule tumorali in aree della pelvi renale.

Le figure 0 o 1 caratterizzano il lato del danno d'organo. Se l'ICD è 0, la parte destra del rene è interessata e 1 indica la patologia del lato sinistro.

Ciascuno di questi due gruppi è suddiviso in sottogruppi che descrivono in modo più dettagliato le condizioni del paziente - il tipo di tumore, la sua differenziazione e la localizzazione del focus della crescita. Nel caso di C 64.0, il dettaglio fornisce informazioni sull'area del segmento interessato del rene destro:

  • ICD 10 - S64.0.0 - in alto,
  • ICD 10 - S64.0.1 - medio,
  • ICD 10 - S64.0.2 - inferiore,
  • ICD 10 - C64.0.8 - sono interessati diversi segmenti o l'intero organo.

Le informazioni sulla localizzazione del tumore nel rene sinistro sono completamente simili, solo codificate dal numero uno, ad esempio, un tumore nella parte superiore dell'organo è designato come ICD 10 - C64.1.0

La malattia nella fase iniziale è segreta, quindi può essere rilevata al più per caso, ad esempio, durante una visita medica di routine, di solito con un esame ecografico dei reni o del peritoneo.

I primi segni di crescita del tumore sono affaticamento, perdita di appetito, peso e sonnolenza. Mentre si sviluppa, il tumore è già manifestato da segni piuttosto specifici:

  • Ematuria: l'aspetto del sangue nelle urine. Questo è un segno di danno vascolare.
  • Con dolori lombari dolorosi, che sono attivi di notte e sono difficili da alleviare gli analgesici,
  • Piedi gonfi,
  • Aumento della pressione sanguigna e della temperatura.

Nella fase di sviluppo, le vene varicose incontrollate appaiono e si sviluppano, più spesso sulle gambe.

Trattamento del cancro del rene con diversi codici ICD

Il tipo di terapia medica dipende principalmente dal grado di sviluppo della patologia, dalla struttura istologica delle cellule tumorali, dalla loro differenziazione e dalla salute generale del paziente. Questi fattori sono puramente individuali e non sono soggetti ad alcuna classificazione, quindi il codice ICD 10 ha una rilevanza minima per lo sviluppo di misure terapeutiche.

I risultati più qualitativi sono portati dal trattamento complesso, la cui base è la rimozione chirurgica del tumore e delle sue metastasi. Il grado di intervento chirurgico dipende dalla dimensione del tumore, dalla sua posizione e dal grado di danno ai tessuti e agli organi vicini.

Le fasi iniziali della malattia sono caratterizzate dalle piccole dimensioni delle neoplasie che devono essere rimosse con il metodo laparoscopico: una sonda speciale inserita attraverso una piccola incisione nella zona interessata del rene. Insieme al tumore, è consuetudine rimuovere parte del tessuto circostante, riducendo al minimo il rischio di recidiva. Dopo l'operazione, al fine di consolidare il risultato, viene eseguito un ciclo di radiazioni o terapia chimica.

Nelle fasi avanzate, in ritardo, è necessario ricorrere alla rimozione radicale del tumore insieme al rene. Spesso i linfonodi regionali e le ghiandole surrenali sono anche soggetti a rimozione. Dopo la chirurgia, è necessaria la chemioterapia e alla fine il paziente è sotto la costante supervisione di un oncologo.

Separatamente, vale la pena rimanere su un metodo relativamente nuovo - l'immunoterapia. L'efficacia dei suoi numerosi esperti è stata riconosciuta dubbia, ma come trattamento aggiuntivo, l'immunoterapia ha il diritto alla vita. La sua essenza sta nella stimolazione delle funzioni protettive naturali del corpo con l'aiuto di un gruppo di preparati immunologici.

embolizzazione

Questo è il nuovo metodo di trattamento del cancro del rene. Poiché il rene è un organo molto densamente fornito di vasi sanguigni, è possibile bloccare quelli che forniscono il tumore senza danneggiare i tessuti sani. Per questo, sotto il controllo dell'hardware, le sostanze bloccanti vengono iniettate in alcuni vasi. Allo stesso tempo, le cellule tumorali perdono alimentazione e muoiono.

Cancro al rene: codice ICD 10, sintomi, diagnosi e trattamento

Siamo abituati al fatto che il medico, impostando la diagnosi, semplicemente lo prescrive in custodia. Il termine nella maggior parte dei casi è comprensibile per il paziente, può dargli qualche informazione sullo stato della sua salute. Ma, oltre alla diagnosi, oggi il medico determina lo speciale codice ICD. Ad esempio, se parliamo di cancro del rene, il codice per ICD 10 sarà C64 o C65. Perché hai bisogno di questa codifica?

Iscriviti per una consulenza

Cos'è l'ICD

ICD è la classificazione internazionale delle malattie 10 revisioni. È un documento normativo speciale che consente di combinare, raggruppare e confrontare i dati sullo stato di salute della popolazione del paese e dell'umanità nel suo complesso. Fornisce inoltre l'opportunità di controllare la situazione epidemiologica nella regione, le attività delle istituzioni mediche che operano nel suo territorio.

Se parliamo di codici ICD, ad esempio, in caso di cancro del rene, allora sono necessari solo per le statistiche, non influenzano i metodi diagnostici o le tattiche di trattamento. Possono solo facilitare lo scambio di dati tra specialisti di un istituto medico o tra intere cliniche. Ma, per maggiore comprensione, vale la pena considerare lo stesso, quali differenze ha la codifica ICD 10 nel cancro del rene.

Funzionalità di codifica

Inizialmente, ci sono due codici principali: C64 e C65. Ognuno di loro parla di una diagnosi specifica. Seguono ulteriori chiarimenti, che sono indicati in modo un po 'diverso. Considerare la designazione del tumore al rene secondo l'ICD 10:

1. C64 - tumori maligni oltre alla pelvi renale:

  • C64.0 - cancro del rene destro secondo l'ICD 10,
  • C64.0.0 - un tumore situato nel segmento superiore di PP,
  • C64.0.1 - un tumore che colpisce il segmento medio di PP,
  • C64.0.2 - un tumore localizzato nel segmento inferiore del PP,
  • S64.0.8 - una neoplasia che si estende oltre i limiti di uno o più segmenti,
  • C64.1 - cancro del rene sinistro secondo l'ICD 10
  • C64.1.0 - cancro del segmento superiore dell'organo,
  • C64.1.1 - neoplasia localizzata nel segmento centrale,
  • C64.1.2 - un tumore situato nel segmento inferiore
  • C64.1.8 - un tumore che si è diffuso oltre un certo segmento,

2. С65 - tumori maligni della pelvi renale.

Quindi, conoscendo il codice del cancro del rene secondo l'ICD 10, è possibile determinare la localizzazione del tumore, la sua natura.

Quadro clinico

La sintomatologia non dipende in alcun modo dalla codifica secondo la classificazione internazionale delle malattie, si manifesterà come segue:

  • dolore nell'organo interessato Sono doloranti in natura, con l'aumento della fase della malattia aumentare la loro intensità. Con forme complesse di oncologia, è praticamente impossibile fermare gli antidolorifici ordinari, richiedendo l'uso di farmaci più potenti -
  • le impurità del sangue nelle urine sono un segno che il tumore ha iniziato a infettare i vasi sanguigni, germinando in profondità nel corpo. Se i coaguli di sangue sono troppo grandi, possono ostruire l'uretere, contribuendo alla comparsa di colica renale,
  • il tumore palpabile nella regione lombare è anche un segno di una fase piuttosto grave della malattia. Allo stesso tempo, sarà molto più facile sentire un tumore in una persona magra che in una persona in sovrappeso. In quest'ultimo caso, solo i tumori di dimensioni sufficientemente grandi sono palpabili.
  • aumento della pressione sanguigna - si osserva solo nel 15% dei pazienti, ma è ancora tra i segni evidenti di oncologia, se osservato insieme al resto dei sintomi,
  • vene varicose degli arti inferiori o cordone spermatico (negli uomini),
  • aumento della temperatura corporea,
  • diminuzione della capacità lavorativa, costante sensazione di affaticamento.

Uno qualsiasi di questi sintomi dovrebbe essere una ragione per il trattamento di emergenza da un medico. Con l'avvio puntuale di un trattamento efficace, le previsioni sono abbastanza incoraggianti.

Ottieni un programma di trattamento

Diagnosi e caratteristiche del trattamento

La diagnostica include i seguenti metodi:

  1. prendendo la storia,
  2. test di laboratorio
  3. ultrasuono
  4. Scansione TC
  5. angiografia,
  6. biopsia seguita da istopatologia.

Dopo che il codice del cancro dell'ICD è stato determinato, la natura e le dimensioni del tumore sono state rivelate, ci sono informazioni sulla presenza o assenza di metastasi, possiamo parlare di trattamento. Il suo metodo principale continua ad essere un intervento chirurgico. Ma, se prima veniva eseguita un'operazione aperta, suggerendo una riabilitazione a lungo termine e un certo rischio di morte, allora oggi viene utilizzata laparoscopia. Con l'aiuto di uno speciale strumento laparoscopico, una resezione renale viene eseguita attraverso una piccola incisione che non supera i 4 cm. L'operazione è meno traumatica, più efficace, poiché viene eseguita con l'aiuto della tecnologia robotica, assume il periodo di riabilitazione più breve.

Se c'è evidenza, prima dell'intervento può essere trattato con farmaci antitumorali. Permettono di ridurre le dimensioni del tumore, rendendolo operativo, per distruggere le cellule tumorali che potrebbero diffondersi in tutto il corpo. Dopo l'intervento chirurgico, viene eseguita anche la chemioterapia. In questa fase, l'obiettivo è distruggere le cellule maligne che potrebbero rimanere dopo l'intervento chirurgico, per prevenire lo sviluppo di recidive.

È importante! Durante il trattamento, può essere eseguita una nefrectomia parziale o radicale. Tutto dipende dalla dimensione del tumore, dalla sua diffusione, dalla profondità della lesione dell'organo. Se ci sono malattie renali croniche o il cancro ha colpito questi due organi, allora questo servirà come una ragione per la resezione parziale.

Dopo l'intervento, il paziente è in posizione supina per diversi giorni, in modo che i punti non si diffondano. L'attività vitale del corpo viene mantenuta con l'aiuto di contagocce. Dopo un po ', una persona sarà in grado di mangiare in modo indipendente, ma assicurati di seguire le seguenti raccomandazioni:

  • pasti suddivisi - 5-6 volte al giorno,
  • limitando la quantità di sale e fluido usati,
  • eliminazione di bevande gassate, liquori, caffè,
  • rifiuto di cibi grassi, salati, piccanti, in scatola, in salamoia, prodotti affumicati,
  • riempire la dieta con prodotti caseari,
  • l'uso di porridge di cereali,
  • arricchimento della dieta con verdure e frutta,
  • È consentito l'uso di olio di semi di girasole raffinato.

La dieta è selezionata individualmente per ciascun paziente, perché non dovrebbe essere radicalmente diversa dalla dieta abituale. Il medico selezionerà un menu che può essere gustoso e utile.

Cancro ai reni: il codice ICD 10 - che cosa dicono le codifiche

Il cancro del rene è una delle più comuni malattie oncologiche (occupa la decima posizione nell'elenco delle oncologie esistenti), che è contrassegnato da un aumento annuale del numero di casi, dalla complessità della terapia e della riabilitazione e, soprattutto, dal rischio di morte.

Per tutti i pazienti, questo termine è del tutto comprensibile se è inscritto in parole, ma accanto ad esso i medici inseriscono un certo codice, che solleva immediatamente molte domande: qual è la differenza tra ICD e cancro del rene?

Cosa significa "ICD"?

La classificazione internazionale delle malattie (abbreviata in ICD) è un documento standard approvato che rappresenta una base statistica nel sistema sanitario, il cui scopo è raggruppare, sistematizzare, registrare e confrontare i dati sulla morbilità e mortalità in tutte le regioni di diversi paesi.

La codifica è usata per tradurre in formulazioni uniformi le formulazioni verbali di diagnosi fatte in diversi paesi - codici (alfanumerici, in ordine alfabetico dalla A alla Z), che rendono conveniente lavorare con i dati e condurre la loro analisi. Ad esempio, nel carcinoma del rene ICD 10 sotto la lettera "C" - "cancro" (in traduzione - "cancro").

Questa classificazione ogni dieci anni è soggetta a revisione, chiarimento e adeguamento periodici. Oggi nella pratica medica internazionale uso la decima revisione.

Per vostra informazione! Gli esperti dell'OMS stanno attualmente lavorando all'undicesima revisione, che dovrebbe essere introdotta a partire dal 2018.

Codifica dell'oncologia renale

Nel considerare la malattia del cancro del rene, l'ICD include diversi codici contemporaneamente, ma tutti sono necessari esclusivamente a fini statistici e al fine di facilitare la comprensione dei dati diagnostici tra medici di diverse cliniche. Allo stesso tempo, le designazioni ICD 10 non influenzeranno in alcun modo i metodi di diagnosi o il tipo di trattamento selezionato per il cancro del rene.

Per quanto riguarda l'oncologia renale, la classificazione (ICD 10) fornisce due designazioni alfanumeriche di base, queste sono:

  • 64 - informando che il processo oncologico ha luogo nell'organo,
  • C65 - che mostra lo sviluppo di un tumore maligno nei tessuti del bacino.

Ogni codice di cancro del rene secondo ICD 10 ha una divisione aggiuntiva, che consente di stabilire il centro di localizzazione e la natura della neoplasia.

Ad esempio, se la codifica è indicata come C64.0, significa che esiste un tumore del rene destro (ICD 10), quindi è possibile indicare la posizione esatta del tumore:

  1. С64.0.0 - sito di localizzazione nel segmento superiore dell'organo,
  2. C64.0.1 - localizzazione del tumore nel segmento centrale,
  3. С64.0.2 - la neoplasia cade sul segmento inferiore dell'organo,
  4. C64.0.8 - un tumore maligno cresce di dimensioni e ha lasciato i limiti del suo sito di localizzazione, o ha già lasciato diversi segmenti.

Una situazione simile si verificherà se consideriamo C64.1, quindi questo suggerisce che c'è il cancro del rene sinistro (ICD 10).

Quali sono i segni della patologia

La sintomatologia della malattia non dipende da quale codice per ICD 10 ha ricevuto il cancro del rene. Questa patologia ha il suo processo di sviluppo e manifestazione.

Nella fase iniziale, non ci sono segni caratteristici di una malattia pericolosa, viene rilevato casualmente, ad esempio facendo un'ecografia degli organi addominali.

Con la crescita di una neoplasia maligna, i sintomi saranno i seguenti:

  • il sangue apparirà nelle urine. Questo sintomo indica che i vasi sanguigni sono colpiti e il tumore cresce all'interno dell'organo,
  • i forti dolori nella regione lombare, che sono doloranti in natura, disturberanno. La loro intensità aumenta con la crescita del tumore e nell'ultima fase non risponde alla sospensione con analgesici,
  • gonfiore nella regione lombare, che è soggetto a palpazione (in persone magre),
  • la temperatura e la pressione sanguigna spesso aumentano,
  • gli arti inferiori si gonfiano,
  • si sviluppano le vene varicose - dilatazione delle vene delle gambe e del basso addome.

Inoltre, sintomi come diminuzione delle prestazioni, debolezza, alto affaticamento, sonnolenza, anemia, mancanza di appetito, perdita di peso incontrollata dovrebbero essere la ragione dell'attenzione medica immediata. Questi sono segni comuni, ma accompagnano sempre il cancro del rene annotato nell'ICD10.

Diagnosi patologia

La diagnosi di cancro della localizzazione in esame include sempre:

  • visita medica (esame visivo, raccolta di anamnesi, nomina di procedure diagnostiche),
  • test di laboratorio (prelievo di sangue per marcatori tumorali, creatina, acido urico),
  • Ultrasuoni, risonanza magnetica, CT,
  • retroperitoneoscopy (viene eseguito per prelevare una particella del tessuto interessato per una biopsia),
  • la pielografia può essere prescritta (esame radiografico con mezzo di contrasto).
Ordina un calcolo del costo del trattamento in Israele

La nomina di un metodo di trattamento dipende dall'ICD?

Il codice ICD del cancro del rene non influisce sulla scelta del trattamento, viene assegnato individualmente, tenendo conto delle caratteristiche dell'organismo, della dimensione e della profondità della lesione.

Il principale metodo di trattamento è la chirurgia. In caso di piccole lesioni, può essere eseguita anche un'operazione laparoscopica, la cui essenza è la rimozione attraverso piccole incisioni (fino a 4 cm di dimensione) della pelle nella zona di danno del tumore direttamente maligno e dei tessuti circostanti. Tale operazione è caratterizzata da un basso trauma, viene eseguita con l'aiuto di sistemi robotici.

Nelle fasi successive, viene eseguita una rimozione radicale dell'organo interessato, della ghiandola surrenale e dei linfonodi. La chemioterapia completa l'operazione.

Oggi l'immunoterapia viene utilizzata attivamente per trattare questa oncologia. Vengono introdotti speciali preparati immunologici nel corpo che aumentano l'attività del corpo e la capacità di resistere alla diffusione delle cellule tumorali.

Per il cancro del rene incluso nell'elenco internazionale delle malattie ICD 10, sono stati sviluppati i metodi più moderni utilizzati nelle principali cliniche oncologiche del mondo. Tra loro - l'embolizzazione dei vasi di un neoplasma maligno. В данном случае в опухоль вводят вещества, закупоривающие кровеносные сосуды, что приводит к блокированию питания и кислорода к клеткам и их некрозу.

Что такое онкология почки и чем провоцируется

При условии нормального состояния организм контролирует деление клеток. La natura ha stabilito che quando una cellula invecchia, muore. Ma ci sono casi in cui il processo naturale è disturbato, a causa del quale inizia la divisione incontrollata degli elementi della struttura. Di conseguenza, si forma un tumore, che non è la norma. Tali malattie sono chiamate oncologiche. Qui, ad esempio, il cancro del rene secondo ICD 10 è elencato sotto i codici C64, C65. Può anche essere trovato sotto altri nomi, come ad esempio: adenocarcinoma, ipernefroma, tumore di Gravitz.

Esistono due tipi di tumori.

  1. Se stiamo parlando del carcinoma delle cellule renali, la formazione dolorosa è formata dalla parte iniziale dei tubuli prossimali. Sono responsabili della rimozione dell'urina dai reni.
  2. Carcinoma a cellule transizionali significa che il sistema pielocaliceale è interessato. La struttura di questo tumore assomiglia a quella che si forma nella vescica.

È importante! Data la diversa struttura degli adenocarcinomi, il cancro del rene nell'ICD è elencato in diversi codici. C64 - una neoplasia maligna si può trovare ovunque tranne che per la pelvi renale, C65 - da nessuna parte eccetto il sistema di placche a bacino.

Gli scienziati non sono in grado di identificare le cause esatte della malattia, ma c'è ancora qualche idea dei fattori di rischio. Sono:

  • tabagismo, alcolismo,
  • malnutrizione, provocando obesità,
  • radiazioni ionizzanti,
  • condizioni dannose per le attività professionali
  • assunzione incontrollata di determinati gruppi di droghe.

In negativo sul funzionamento del sistema urinario influenzano: disturbi genetici nel corpo, stati di immunodeficienza, malattie degli organi locali. È stato a lungo osservato che il cancro del rene secondo l'ICD che ha diversi codici colpisce più gli uomini anziani.

Alcune parole sugli obiettivi e gli obiettivi dell'ICD

La classificazione internazionale delle malattie, che è un documento utilizzato come base per il lavoro del sistema sanitario, viene periodicamente rivista. Il suo obiettivo principale è creare condizioni ottimali per tali azioni in relazione a dati di mortalità e morbilità, come ad esempio:

  • registrazione sistematica,
  • analisi,
  • l'interpretazione,
  • un confronto.

Spesso questi dati vengono utilizzati per formulare una diagnosi, ad esempio, il cancro del rene destro in ICD 10 è elencato sotto il codice C64 ed è indicato nella storia della malattia. Il valore alfanumerico rende più comodo il processo di archiviazione, recupero, analisi dei dati. A causa dell'esistenza di una classificazione internazionale, è possibile garantire l'unità degli approcci metodologici, nonché la comparabilità dei materiali a livello internazionale.

Diagnosi e trattamento

Indipendentemente da ciò che è esattamente il codice ICD 10 è il cancro del rene, un certo numero di studi sono stati condotti per diagnosticare con precisione. Il primo passo è un ultrasuono, seguito dall'urografia, tomografia computerizzata (risonanza magnetica). Anche l'esame radiografico a contrasto dei vasi sanguigni (angiografia), la biopsia dell'organo malato hanno luogo e danno un buon risultato.

Attenzione! I medici sottolineano che il cancro del rene è tra quelle malattie che sono inclini alla remissione spontanea. Questa è la ragione per la pratica delle tattiche di attesa.

Se c'è un aumento delle dimensioni di un tumore maligno, allora la sua pronta rimozione viene effettuata urgentemente. Con riserva di ricorsi anticipati, è possibile condurre un'operazione di conservazione degli organi. Al fine di escludere i casi di metastasi, i linfonodi sono anche soggetti a rimozione. La "legge" più importante nel trattamento del cancro del rene è che il trattamento deve essere iniziato entro e non oltre 2 settimane dopo una diagnosi accurata.

Viene eseguito uno dei due tipi di operazione:

  • nefrectomia - completa rimozione dell'organo. Permette al paziente di liberarsi completamente della malattia, ridurre la probabilità del suo ri-sviluppo. Se il tumore è piccolo, l'operazione viene eseguita utilizzando un laparoscopio.
  • resezione: il rene viene asportato nel sito della neoplasia dolorosa. Tale operazione viene eseguita nel caso di un solo tumore funzionante.

La tecnologia moderna consente a una persona di vivere per molti anni, anche senza reni. Per questo c'è: emodialisi, trapianto, dialisi peritoneale. Ma se la rimozione completa dell'organo non è possibile, ha senso condurre l'embolizzazione (il vaso che alimenta il tumore è bloccato) o l'ablazione (il corpo formato patologicamente viene distrutto sotto l'influenza di basse temperature, ultrasuoni). Tali procedure non eliminano il cancro, ma prolungano la vita del paziente. In presenza di tumori inutilizzabili, la radioterapia e la chemioterapia sono efficaci.

La prognosi del carcinoma renale con codice ICD 10 C64-65 dipende dallo stadio in cui è stato iniziato il trattamento. Il tasso di sopravvivenza varia dal 50% al 90%, nella fase 4, non supera il 10%.

Aiuto generale

Questo è un tumore maligno che cresce sullo strato superficiale dell'organo. Alta probabilità di metastasi. Nella classificazione internazionale delle malattie (ICD-10), la patologia ha codici diversi che dipendono dalla posizione esatta:

  • lesione del rene destro - C64.0,
  • sinistra - C64.1,
  • Cancro della pelvi renale - C65.

Il pericolo della patologia è che puoi solo notare i sintomi in una fase avanzata, perché il tumore non si manifesta per molto tempo. Al fine di evitare la necessità di eseguire regolarmente analisi ecografiche e biochimiche di liquidi.

Cosa causa il tumore: cause e fattori di rischio

Le ragioni esatte per la crescita dei tumori sui reni, rimangono inspiegabili. I medici distinguono diversi gruppi di fattori la cui influenza può provocare oncologia.

  1. Fumo di tabacco, fumo. Questa cattiva abitudine aumenta il rischio di sviluppare l'oncologia del 20-60%.
  2. Sovrappeso. I chili in più aumentano le possibilità di cancro del 35%. Anche la dieta può influenzare: i vegetariani sono ammalati meno spesso degli amanti della carne fritta.
  3. Aumento della pressione L'ipertensione aumenta la probabilità di ammalarsi del 15%. I medici non hanno ancora capito cosa provoca un tumore: ipertensione o farmaci per il trattamento.
  4. Lavora con prodotti chimici. L'elenco dei pericoli: contatto a lungo termine con i coloranti, prodotti petroliferi, lavori su carta e industrie della gomma-gomma.
  5. Insufficienza renale nella fase terminale. Il tessuto connettivo cresce, portando a danni da ipossia e cellule.

Diagnosi del problema

La definizione della malattia non è una procedura complicata. Ma sullo sfondo del verificarsi asintomatico nella fase iniziale, un tumore viene spesso rilevato nei pazienti già in una fase avanzata. Al verificarsi dei minimi cambiamenti nel lavoro di un organo, è necessario rivolgersi a un medico generico o all'urologo. Lo specialista ascolterà i reclami, determinerà la storia, la palpazione dell'addome e della parte bassa della schiena, misurerà la pressione.

Quali tecniche diagnostiche strumentali sono utilizzate?

  1. Ultrasuoni: un modo economico ed economico. Permette di identificare i tumori volumetrici nel parenchima del corpo, per differenziarli. Il metodo è sicuro. Lo svantaggio è il contenuto informativo debole nei pazienti con sovrappeso.
  2. La tomografia è il metodo principale ed efficace. Precisione: 93-96%.
  3. Biopsia dell'ago Una parte del tessuto tumorale viene prelevata per l'istologia. Assegnato secondo le indicazioni.
  4. MR. Condotto con controindicazioni all'urografia.
  5. Scansione radioisotopica. Nominato per la selezione di tattiche di intervento chirurgico.
  6. Scintigrafia ossea, radiografia dei polmoni - in caso di sospetta metastasi.

Il paziente riceve un emocromo completo per rilevare l'emoglobina, i globuli rossi e la VES. Viene anche mostrata un'analisi delle urine per determinare il livello delle impurità.

Caratteristiche del trattamento

La scelta dell'intervento terapeutico è influenzata dallo stadio e dal tipo di tumore. Le principali misure terapeutiche includono chirurgia, chemioterapia e radioterapia, terapia ormonale, immunoterapia. Uno dei modi più comuni ed efficaci: la chirurgia radicale. C'è una legatura di vasi e nefrectomia - asportazione della parte interessata insieme al tumore e ai tessuti adiacenti. Nella fase successiva, i linfonodi regionali vengono asportati.

La chemioterapia è prescritta prima e dopo l'intervento chirurgico. La tecnica non porta risultati nel cancro delle cellule renali. Per la chemioterapia possono essere indicati i seguenti farmaci:

Il rimedio Nexavir è mostrato 4 volte. L'obiettivo è prevenire la comparsa di nuove navi nel centro del tumore. La nutrizione della neoplasia si arresta, smette di crescere.

La radioterapia è un trattamento palliativo. Nel processo di esecuzione delle condizioni del paziente è un po 'migliorato. Indicazione - presenza di lesioni secondarie e sollievo da dolore severo. Il corso del trattamento dura 7-14 giorni (fino a 10 ripetizioni). Il compito dell'immunoterapia è l'eliminazione delle cellule tumorali, la dissoluzione del tumore. L'interleuchina e l'interferone-alfa sono prescritti per il paziente. La loro combinazione consente di ottenere il massimo effetto terapeutico. Gli ormoni rallentano la crescita dell'istruzione a causa dell'effetto citotossico.

La prognosi è influenzata dallo stadio del tumore e dalla presenza di metastasi. Con la rilevazione tempestiva e la terapia adeguata, il tasso di sopravvivenza supera il 90%. Nella seconda fase - non più del 70%, 3 - non più del 65%. La prognosi più negativa per la fase 4, poiché le metastasi quasi non lasciano possibilità di recupero. Se il tumore colpisce i linfonodi e altri organi, il tasso di sopravvivenza è ridotto al 10-40%.

Cancro al rene - una pericolosa neoplasia maligna del cancro. Le cause esatte della patologia non sono chiare. I fattori di rischio includono il fumo di tabacco, il sovrappeso, il contatto con le tossine. Anche sulla crescita del tumore colpisce lo stato dell'ambiente, l'immunità, la predisposizione genetica. Il trattamento del cancro del rene è difficile, la prognosi è favorevole solo con la rilevazione tempestiva e l'assenza di metastasi.

Caratteristiche generali della malattia

Per cancro del rene si intende una neoplasia maligna costituita da cellule dell'organo stesso. Il cancro è una massa cellulare che inizia la divisione incontrollata, con la funzione principale delle cellule perse.

Più velocemente avviene la divisione cellulare, prima si diffondono attraverso il sistema linfatico e circolatorio e la malattia diventa più pericolosa.

Tuttavia, per ciascuno dei codici, è possibile un perfezionamento, ad esempio C64.0 è un tumore del rene destro e C64.1.0 è un tumore del segmento superiore sinistro del rene sinistro e C65 si riferisce a tumori maligni della pelvi renale.

Pertanto, il codice consente di determinare la localizzazione e la natura del tumore.

statistica

I dati statistici sul numero di pazienti con questa diagnosi sono raccolti grazie a ICD10.

Quindi, secondo gli studi, i tumori maligni del rene occupano il 10 ° posto nella struttura delle malattie del cancro e ogni anno il numero di pazienti con questa diagnosi è in costante crescita.

La più alta frequenza di tumori si osserva in paesi come: USA, Canada, Australia, Nuova Zelanda.

Questo tumore è più comune negli uomini, la popolazione femminile si trova ad affrontare questo problema due volte di meno. Negli adulti, i tumori renali sono più comuni tra i 35-40 ei 65-70 anni.

Eziologia e patogenesi

Le cause del cancro del rene non sono completamente note, quindi ogni persona, indipendentemente dall'età o dal sesso, può essere a rischio.

Allo stesso tempo, oncologi e urologi hanno identificato diversi fattori che aumentano il rischio di sviluppare oncopatologia:

  • fumare, si ritiene che le sigarette aumentino il rischio di tumori di 2,5 volte,
  • uomini, hanno un rischio maggiore rispetto alle donne sono 2 volte più alti
  • eccesso di peso
  • uso incontrollato di farmaci a lungo termine
  • patologia grave del sistema urogenitale, specialmente nei pazienti in dialisi,
  • lesioni e cadute, danni meccanici al rene,
  • alcune patologie genetiche
  • lavorare con prodotti chimici: erbicidi, amianto, cadmio, benzina, solventi organici,
  • ipertensione
  • i rappresentanti della razza negroide corrono un rischio maggiore
  • diabete mellito
  • estrogeni.

Inoltre, la malattia è caratterizzata da un pronunciato cambiamento nei vasi sanguigni e da una rapida metastasi ad altri organi, di solito i polmoni, il fegato e il cervello.

Per le donne

Anche nelle donne, i sintomi del cancro nelle fasi iniziali non hanno una forte severità, pertanto la diagnosi viene anche fatta per caso al momento dell'andare in ospedale per disturbi generali o picchi di pressione.

Per le donne, i gravi sintomi di perdita di peso, affaticamento e ulteriore sviluppo della malattia sembrano forti dolori alla schiena.

Il sintomo più caratteristico delle donne è rappresentato dalle vene varicose o dalla trombosi venosa delle gambe, e questo può essere il sintomo principale del cancro del rene.

L'ulteriore sviluppo della malattia si manifesta con un sintomo specifico - "la testa di una medusa" - un apparato vascolare appare sulla superficie dell'addome.

Fasi di flusso

La malattia non inizia spontaneamente, solo per lungo tempo i sintomi non compaiono. Quindi, nella prima fase dello sviluppo della malattia, i sintomi sono assenti, manifestazioni rare nella regione lombare e dolore durante la minzione possono diventare manifestazioni singole.

Nella fase successiva, il paziente ha un forte dolore alla schiena persistente, gocce di sangue possono comparire nelle urine, il paziente può sperimentare affaticamento cronico, mancanza di appetito.

Nelle ultime fasi, oltre ai sintomi descritti sopra, il paziente può sviluppare tosse, a causa della comparsa di metastasi polmonari, mal di testa e vertigini, dolore costante nella regione addominale. Di solito, questi sintomi si manifestano negli stadi avanzati della malattia.

Classificazione della malattia

Per scegliere il trattamento giusto nella medicina moderna esiste una classificazione del cancro del rene.

A seconda del decorso della malattia, della struttura della neoplasia e del grado di sviluppo, i medici hanno sviluppato la classificazione internazionale del TNM, in cui:

  • T - la capacità degli specialisti di dare una valutazione competente del focus primario di una neoplasia maligna,
  • N - valutazione dei linfonodi del paziente,
  • M - La capacità di rilevare la presenza di metastasi in un paziente.

Oltre alla classificazione internazionale, esiste un'altra sistematizzazione della malattia di Robson, che distingue 4 fasi della malattia:

  1. La dimensione del tumore non supera i 70 mm di diametro, il tumore si trova all'interno della sua capsula e non si estende oltre i bordi del rene, il che rende impossibile rilevare un tumore alla palpazione. Il palco passa completamente inosservato dai pazienti. Le metastasi sono assenti.
  2. Il tumore aumenta significativamente di dimensionituttavia, è limitato all'organo, quindi il tumore è ancora difficile da diagnosticare.
  3. La crescita del tumore continua, comunque non si estende oltre la capsula renale. La neoplasia può diffondersi alle ghiandole surrenali. In questa fase, le cellule tumorali invadono i linfonodi, la vena cava renale o inferiore, ma sono assenti metastasi distanti.
  4. A questo punto si verifica rapida crescita del neoplasma, il tumore cresce in una capsula renale, i pazienti sviluppano metastasi in vari organi - polmoni, fegato e altri. Richiede un intervento chirurgico urgente.

Pertanto, quanto prima viene formulata la diagnosi, tanto minore è il grado di danno d'organo e, di conseguenza, tanto maggiore è il tasso di sopravvivenza.

Metodi diagnostici

Come è già stato detto, il cancro del rene è asintomatico per un lungo periodo di tempo, quindi la diagnosi si verifica spesso per caso durante gli esami regolari o quando si diagnosticano altre malattie.

Tuttavia, se il paziente ha sintomi simili ai sintomi del cancro, il medico lo consiglierà di sottoporsi a una diagnosi estesa.

Di solito include studi di questo tipo:

  • Ultrasuoni degli organi addominali,
  • esame delle urine e del sangue,
  • analisi del sangue biochimica,
  • citologia,
  • urografia escretoria con contrasto,
  • RM e TC per determinare la dimensione del tumore e l'estensione della diffusione della lesione,
  • angiografia renale selettiva.

Se si sospetta la presenza di metastasi, al paziente verranno condotti ulteriori studi:

  • radiografia del torace,
  • scansione ossea radionuclide.

Quasi tutti i pazienti con questa diagnosi subiscono una biopsia del tumore, i campioni ottenuti vengono inviati allo studio morfologico.

metodi di terapia

Convenzionalmente, i metodi di trattamento del cancro del rene possono essere suddivisi in chirurgici e terapeutici.

L'uso di ciascuno di essi è discusso in una conferenza oncologica, alla quale prendono parte medici di diverse specialità, con la partecipazione obbligatoria di un urologo oncologico.

In ogni caso, il trattamento viene selezionato individualmente.

Metodi tradizionali

Nella maggior parte dei casi, i pazienti necessitano di un trattamento chirurgico, il tipo di intervento chirurgico dipende in gran parte dallo stadio della malattia e dall'estensione del processo. Il metodo più radicale di trattamento è la nefrectomia - la rimozione del rene, spesso è accompagnata dalla rimozione dei linfonodi.

Per meno traumi si possono eseguire operazioni laparoscopiche, il cui principale vantaggio è la riduzione dei traumi, riducendo i tempi di ospedalizzazione e riabilitazione.

Oltre al trattamento chirurgico, gli oncologi usano altri metodi costruttivi:

  • terapia ormonale
  • chemioterapia
  • radioterapia
  • terapia immunologica.

Negli ultimi anni, i medici stanno cercando di preservare l'organo del paziente, per il quale si applicano:

  • CyberKnife,
  • crioablazione,
  • ablazione con radiofrequenza.

La chemioterapia è prescritta in casi avanzati - nella fase 3-4. I preparati sono prescritti secondo uno schema specifico, di solito questo metodo porta un carattere positivo in combinazione con altri metodi.

Основной функцией данной процедуры является воздействие не только на раковое образование, но и на метастазы. Farmaci comunemente usati come: Nexavar, Sutent, Inhibitor.

I farmaci mirati riducono la crescita di un tumore maligno a livello molecolare, non permettendo alle cellule tumorali di crescere in una parte sana dell'organo.

Medicina popolare

Abbastanza spesso, quando una neoplasia maligna si trova nei reni, i pazienti si rivolgono alla medicina tradizionale, tale terapia può avere un effetto positivo solo dopo aver consultato il medico e in combinazione con un trattamento tradizionale.

Per i tumori possono essere utilizzati strumenti come:

  • infusi di erbe,
  • balsami,
  • decotti alle erbe,
  • comprime,
  • unguento.

I più efficaci nella lotta contro il cancro sono tali erbe medicinali come:

Se i componenti medicinali sono scelti correttamente, allora è possibile normalizzare il lavoro di organi e sistemi nel corpo, così come le tossine e i prodotti di disintegrazione cellulare di un tumore del cancro. Ciascuna delle ricette popolari deve essere approvata dal medico curante.

Oltre alle erbe medicinali, i prodotti dell'apicoltura - miele e propoli, ricchi di vitamine e oligoelementi possono anche essere utilizzati.

Fabbisogni dietetici

Se un paziente ha una neoplasia oncologica, allora deve mangiare bene ed eliminare gli alimenti dalla sua dieta che possono danneggiare il corpo.

È severamente vietato utilizzare tali prodotti come:

  • prodotti affumicati, macinati e decapati,
  • bevande gassate
  • caffè e tè forti
  • alimenti in scatola
  • legumi,
  • brodi di carne e pesce,
  • lardo e carni grasse,
  • alcool.

Nella dieta del paziente deve includere tali prodotti:

  • cereali,
  • latticini,
  • uova,
  • frutta, verdura ed erbe,
  • carne magra e pesce in forma bollita.

I malati di cancro dovrebbero seguire il regime di bere, bere non più di 1 litro di acqua al giorno per sbarazzarsi del carico extra sui reni.

Prognosi al recupero

La prognosi per i pazienti oncologici dipende in gran parte da una diagnosi tempestiva e dalla velocità del trattamento iniziata. L'esito della malattia dipende dallo stadio della malattia e dalla presenza di metastasi. Favorevole è considerato un tasso di sopravvivenza a cinque anni dopo l'intervento chirurgico:

  1. Quindi quando fai una diagnosi Fase 1 La prognosi del cancro è la più favorevole - il 90% dei pazienti è completamente guarito.
  2. Sopravvivenza dal cancro 2 fasi anche alto - il 73% dei pazienti ha raggiunto un tasso di sopravvivenza a cinque anni.
  3. cancro 3 gradi, riduce significativamente la probabilità di un esito positivo, quindi se il tumore ha metastasi ai linfonodi, il tasso di sopravvivenza è del 53%.
  4. cancro 4 gradi sfortunatamente, quasi nessuna possibilità di recupero, solo l'8% dei pazienti vive a un tasso di cinque anni.

Pertanto, grazie ai metodi moderni, il tasso di sopravvivenza è aumentato significativamente, dopo che il cancro è stato rilevato, circa il 43% dei pazienti vive per altri 10 anni dopo l'intervento, ma questa percentuale è composta da pazienti con cancro di grado 1 e 2.

Misure preventive

La principale prevenzione della malattia è il rifiuto delle cattive abitudini, un'alimentazione corretta e il passaggio di esami preventivi annuali obbligatori, che includono un'ecografia degli organi addominali.

Se si verifica almeno uno dei sintomi, consultare immediatamente un medico, poiché a volte una visita normale al terapeuta può salvare delle vite.

Tumori maligni delle vie urinarie

  • C64 - Rene, eccetto pelvi renale.
  • C65 - Bacinella renale.
  • C66 - Ureter.
  • C67 - Bubble.
  • C68 - Area non assottigliata degli organi urinari.

Per chiarire la diagnosi di oncologia del rene destro o sinistro, è possibile scrivere una lettera "L" o "P". Ma per questo è necessario chiarire questa abbreviazione per il lettore all'inizio, poiché la classificazione internazionale della malattia non esiste per questa abbreviazione.

Una neoplasia maligna del rene deriva da un cambiamento a livello genetico e da una mutazione delle cellule epiteliali all'interno del rene. Il tasso di crescita e l'aggressività del tumore dipendono dal grado di differenziazione delle cellule atipiche e più differiscono dai loro parenti, più è pericoloso il cancro.

  • L'obesità.
  • Trattamento dialisi
  • Aumento della pressione sanguigna
  • fumo
  • Alcol.
  • Lesione fisica
  • Malattie dei reni e del sistema urogenitale.
  • Malattie sessualmente trasmesse.
  • Genetica.

Per tutte le malattie oncologiche, questa patologia prende solo il 5% ed è più spesso gli uomini che sono malati. Le donne dell'intera massa di pazienti occupano solo il 43%.

Sintomi e segni

  • Sangue nelle urine.
  • Gonfiore dei genitali.
  • Dolore alla colonna lombare.
  • Gonfiore degli arti inferiori.
  • Sintomo di anemia si verifica a 3 e 4 gradi di sviluppo del tumore.
  • Dolore durante la minzione.
  • Perdita di peso e diminuzione dell'appetito.
  • Temperatura costante nella regione di 37.1-37.9.
  • Sudorazione eccessiva.

  • Stadio 1 - La sintomatologia non è praticamente espressa e il tumore si trova all'interno di una singola struttura tissutale e non ha un diametro superiore a 4 cm.
  • Fase 2 - Ha una dimensione da 5 a 7 cm, può strisciare fuori dal corpo. Le metastasi sono assenti.
  • Fase 3 - Danni ai vasi sanguigni e all'uretere. Formazione di metastasi nei linfonodi adiacenti.
  • Fase 4 - Danni al fegato, ai polmoni e alla parete addominale. Le metastasi possono essere effettuate attraverso il sistema linfatico o attraverso il flusso sanguigno verso organi distanti, incluso il cervello.

Definizione e informazioni generali [modifica]

Il carcinoma renale (carcinoma a cellule renali, CRP, carcinoma iperfroideo, ipernefroma, carcinoma a cellule renali, tumore di Gravitz) è una neoplasia maligna che si sviluppa dalle cellule del tubulo contorto prossimale del rene, cioè un tumore al parenchima renale.

La CRP occupa il 3 ° posto in termini di morbilità tra neoplasie maligne del sistema urogenitale dopo tumori della prostata e della vescica. Ogni anno vengono rilevati oltre 200.000 nuovi casi di CRP nel mondo, il 2-3% nella struttura dell'incidenza del cancro. In Russia nel 2009 sono stati identificati 18.328 pazienti con neoplasie maligne del rene. In termini di tasso di crescita della morbilità oncologica in Russia, RCC mantiene costantemente una delle posizioni di leadership (34,8%). In Russia, nel 2008, 8.886 persone sono morte da CRP. I tassi standardizzati di morbilità e mortalità della popolazione russa di tumori maligni del rene erano 8,9 e 3,78, rispettivamente, per 100.000 abitanti.

Secondo la classificazione dell'OMS, ci sono tre varianti istologiche principali di RCC:

Tra l'RCC papillare, ci sono due sottogruppi con risultati diversi.

• Tipo I - un tumore con prognosi favorevole.

• Tipo II - tumori con un'alta propensione a sviluppare metastasi.

I moderni studi morfologici, citogenetici e molecolari hanno anche permesso di identificare rari tipi di RCC:

Manifestazioni cliniche [modifica]

Nella maggior parte dei casi (fino al 60%) l'RCC è asintomatico. Le manifestazioni cliniche si verificano principalmente nella fase avanzata. I sintomi della CRP sono suddivisi in renale ed extrarenale.

1. Sintomi renali. Forma la classica triade:

• educazione palpabile nell'ipocondrio.

Un quadro clinico di questo tipo è ora raramente riscontrato (15% dei pazienti) ed è caratteristico del processo di tumore trascurato.

2. Sintomi extrarenali

varicocele. Appare nel 3,3% degli uomini con CRP, che è causato dalla compressione della vena testicolare da un tumore o dalla sua flessione dovuta allo spostamento del rene verso il basso.

Compressione della sindrome della vena cava inferiore. Sintomi: edema delle gambe, varicocele, vene safenari addominali, trombosi venosa profonda degli arti inferiori, proteinuria. Si sviluppa nel 50% dei pazienti con trombosi tumorale della vena cava inferiore, così come con la sua compressione da un tumore e linfonodi ingrossati.

ipertensione arteriosa. Un sintomo non permanente è stato osservato nel 15% dei pazienti con RCC.

Sindromi paraneoplastiche. Osservato in più della metà dei pazienti. Si verificano ipertensione arteriosa, eritrocitosi, ipercalcemia, ipertermia e amiloidosi (1,7%).

Sintomi causati da metastasi. Tali sintomi sono possibili, dal momento che oltre il 25% dei pazienti ha metastasi a distanza al momento della diagnosi. Le prime manifestazioni di danno polmonare sono la tosse e l'emottisi. Le metastasi ossee possono manifestare dolore, lo sviluppo di una frattura patologica, compressione del midollo spinale, la comparsa di un tumore palpabile. La sconfitta delle metastasi cerebrali è accompagnata dall'apparizione e dal rapido aumento dei sintomi neurologici, danno epatico - ittero. Sintomi comuni (anemia, alta ESR, perdita di appetito, perdita di peso, debolezza) sono segni di una fase avanzata della malattia.

L'esame obiettivo è utilizzato nei casi di tumore palpabile attraverso la parete addominale, con un aumento significativo dei linfonodi occipitale e sovraclaveare, del varicocele non scomparente o dell'edema bilaterale degli arti inferiori, che indica un'invasione tumorale della vena cava inferiore. I risultati dell'esame obiettivo, di norma, diventano un prerequisito per un ulteriore esame.

Neoplasia maligna del rene, ad eccezione della pelvi renale: Diagnosi [modifica]

I test di laboratorio più comunemente usati sono i seguenti.

• Analisi delle urine - microembruria.

• Emocromo completo: bassa emoglobina, alta ESR.

• Analisi biochimica del sangue - aumento delle concentrazioni di urea, creatinina, fosfatasi alcalina (metastasi al fegato, ossa) e livelli sierici di calcio.

Esame ecografico della cavità addominale e dello spazio retroperitoneale. Consente di identificare una crescita renale, condurre una diagnosi differenziale con formazione cistica e un tumore solido, valutare la condizione delle zone di metastasi regionali, determinare l'entità della trombosi venosa tumorale della vena cava inferiore e identificare la prevalenza del danno epatico in un processo tumorale diffuso, e anche eseguire una valutazione intraoperatoria della posizione e dimensione della neoplasia durante l'esecuzione resezione renale. La valutazione del livello di trombosi tumorale viene eseguita utilizzando ultrasuoni con mappatura Doppler.

Tomografia computerizzata della cavità addominale con contrasto. Consente di valutare la prevalenza e la localizzazione del processo tumorale, lo stato delle zone di metastasi regionali, il coinvolgimento del sistema di placenta della coppa del bacino, il danno epatico metastatico, le ghiandole surrenali, la diffusione del tumore alla vena renale, la vena cava inferiore.

Nephroscintigraphy dinamica. Condotto mediante angiografia indiretta per la valutazione preoperatoria della funzione renale.

Radiografia del torace. Studio di routine per valutare lo stato dei polmoni. Se si sospetta un processo metastatico, viene eseguita una scansione TC del torace.

Angiografia. Raramente viene eseguita quando la resezione pianificata del rene, un grande tumore renale, la presenza di trombosi tumorale della vena cava inferiore, l'embolizzazione pianificata dell'arteria renale.

Imaging a risonanza magnetica. Un metodo utilizzato in pazienti con un processo tumorale comune, possibile trombosi tumorale, insufficienza renale o allergie al contrasto endovenoso. La risonanza magnetica è il metodo di scelta nei pazienti con trombosi tumorale e masse renali indifferenziate.

Osteoscintigrafia delle ossa dello scheletro e TC del cervello. Eseguire di conseguenza se si sospetta una lesione metastatica delle ossa o del cervello (dati clinici e risultati di laboratorio).

Neoplasma maligno del rene, ad eccezione della pelvi renale: trattamento [modifica]

Miglioramento della sopravvivenza globale specifica per tumore e senza ricaduta, migliorando la qualità della vita dei pazienti con carcinoma renale.

Indicazioni per il ricovero in ospedale

La presenza di una formazione tumorale rimovibile, l'assenza di controindicazioni alla condotta di una delle opzioni di trattamento, il consenso del paziente a condurre l'opzione di trattamento proposta.

A. Trattamento chirurgico

A) Trattamento di tumori localizzati

1. Nefrectomia radicale. L'unico metodo radicale per il trattamento di RCC è chirurgico. La nefrectomia radicale può curare la maggior parte dei pazienti nelle prime fasi della malattia. La sopravvivenza a 5 anni dei pazienti con tumori limitati al rene è del 75-95%, con neoplasie che invadono la fibra perirephalous o ghiandola surrenale - 65-80%, con trombosi tumorale della vena cava inferiore - 40-60%, con coinvolgimento linfonodale - 10-20 %, e in pazienti con RCC disseminati sottoposti a nefrectomia, 0-5%.

Le principali indicazioni per la nefrectomia.

• Processo localizzato del tumore (T1-2N0M0), un tumore superiore a 4 cm.

• Processo localizzato del tumore (T3-4N0-1M0).

• Invasione tumorale della vena cava renale e inferiore (T3b-cN0M0).

La nefrectomia palliativa è indicata per i pazienti con RCC disseminati al fine di ridurre l'intossicazione, ridurre l'intensità del dolore, alleviare la macroematuria profusa, così come i pazienti che ricevono immunoterapia o terapia mirata.

L'accesso chirurgico alla nefrectomia radicale può essere addominale e extraperitoneale. Le opzioni principali per l'accesso sono la mediana, l'adrectal, il transrettale.

I principi della nefrectomia radicale comprendono la legatura precoce dell'arteria renale e della vena, la rimozione del rene insieme alla fibra perirenale circostante, la rimozione della ghiandola surrenale ipsilaterale e la linfoadenectomia regionale. Il volume della linfoadenectomia nel carcinoma a cellule renali è determinato dalle caratteristiche del sistema linfatico e dalla frequenza delle metastasi in vari gruppi di linfonodi. L'identificazione delle metastasi regionali riduce la sopravvivenza dei pazienti fino al 5-30%. Secondo un ampio studio prospettico randomizzato, la frequenza di rilevazione di micrometastasi in linfonodi clinicamente negativi con RCC operabile (T1-3N0M0 è del 3,3%. A causa della frequenza estremamente bassa dei linfonodi metastatici, il cui aumento non è rilevato dai moderni metodi radiologici, la linfoadenectomia non viene mostrata tutti i pazienti con linfonodi non rilevabili.

La frequenza delle metastasi RCC nella ghiandola surrenale ipsilaterale è pari all'1,2-10%. L'adrenalectomia come stadio di nefrectomia radicale viene eseguita per rimuovere le micrometastasi nella ghiandola surrenale. Attualmente, l'adrenalectomia non è raccomandata per l'uso di routine in RCC precoce localizzato in assenza di coinvolgimento della ghiandola surrenale in base all'esame preoperatorio o al rilevamento del suo aumento durante l'intervento chirurgico.

2. Nefrectomia radicale laparoscopica. La nefrectomia laparoscopica è raccomandata come metodo di scelta per l'RCC in fase iniziale (T1-2N0M0) nei casi in cui è impossibile eseguire un trattamento di conservazione degli organi. Rispetto alla chirurgia a cielo aperto, la nefrectomia laparoscopica presenta numerosi vantaggi, come la riduzione dell'intensità del dolore nel periodo postoperatorio, la riduzione della durata della degenza ospedaliera, il recupero precoce dell'attività dopo l'intervento e la riduzione della perdita di sangue. La nefrectomia laparoscopica fornisce risultati oncologici soddisfacenti paragonabili a quelli della chirurgia a cielo aperto. Allo stesso tempo, il tasso di sopravvivenza esente da recidive a cinque anni è del 92 e del 91%, e il tasso di sopravvivenza a cinque anni è del 98% e del 92% dopo la nefrectomia laparoscopica e a radicali liberi, rispettivamente. La nefrectomia radicale laparoscopica può essere eseguita mediante accesso transperitoneale e retroperitoneale.

Indicazioni LRN può essere espanso in pazienti selezionati con tumori di grandi dimensioni (> 7 cm, pT2), con trombosi tumore, vena renale, se necessario, svolgono nefrectomia citoriduttiva e con limitata invasione tumorale nel muscolo psoas, o diaframma, indicazioni per linfadenectomia in pazienti con piccoli linfonodi, in presenza di comorbidità, obesità e dopo operazioni sugli organi addominali. L'incidenza delle complicanze aperte, con una nefrectomia radicale laparoscopica manuale (assistita da mano) è praticamente la stessa (rispettivamente 10, 17 e 12%).

B) Trattamento di conservazione dell'organo nel cancro del rene.

Resezione aperta del rene. Il metodo chirurgico più comune per il trattamento di tumori di piccole dimensioni è la resezione renale. I risultati delle resezioni renali con RCC hanno dimostrato un eccellente controllo locale del tumore. La frequenza delle recidive locali è inferiore all'1%. Questo intervento è effettuato in tumori con una dimensione di 1,5 volte il livello normale di LDH,

• alta concentrazione di calcio sierico corretto (> 10 mg / dL),

Guarda il video: A fosfoetanolamina poderá vir a ser autorizada para uso como suplemento alimentar (Gennaio 2020).

Loading...