Salute degli uomini

Proteinuria: cause, segni, prognosi

Pin
Send
Share
Send
Send


  • Sedimento nelle urine
  • Scaglie di urina
  • Gonfiore delle palpebre
  • Schiuma di urina

La proteinuria è una condizione in cui la quantità di proteine ​​significativamente più alta del normale viene visualizzata con l'urina. Questa non è un'unità nosologica indipendente - è una specie di sintomo che nella maggior parte delle situazioni cliniche indica la progressione delle patologie renali. Normalmente, un giorno con urina mostra fino a 50 mg di proteine.

Identificare la proteinuria da sola è impossibile. Una maggiore concentrazione di questa sostanza nelle urine può essere rilevata solo attraverso test di laboratorio. Vale la pena notare che questa condizione può verificarsi anche negli adulti e nei bambini. È anche possibile la proteinuria durante la gravidanza.

Le cause della progressione della proteinuria nei pazienti sono piuttosto diverse. Ma vale la pena notare che sono uguali sia negli adulti che nei bambini. Di norma, la causa principale della proteinuria è la patologia dei reni e del sistema urinario nel suo insieme.

La proteinuria progredisce sullo sfondo di tali disturbi:

  • l'amiloidosi renale è una delle cause più comuni di proteinuria,
  • mieloma nefropatia,
  • proteinuria tubulare,
  • glomerulonefrite,
  • trombosi renale,
  • proteinuria glomerulare,
  • necrosi tubulare acuta,
  • urolitiasi,
  • glomerulosclerosi diabetica,
  • peniculus di potassio,
  • rene congestizio
  • mioglubinuriya,
  • emoglobinuria.

La causa della proteinuria può essere anche l'ipertensione. Spesso appare sullo sfondo della crisi ipertensiva. Le ragioni dell'aumento della concentrazione di proteine ​​nelle urine nei bambini e negli adulti comprendono l'uretrite, il diabete mellito, la presenza di una lesione maligna di organi vitali (cuore, cervello, polmoni, ecc.).

specie

A seconda della connessione con patologie:

  • proteinuria funzionale,
  • patologico.

A seconda della fonte:

  • postrenale,
  • Renale. È suddiviso in tubolare e glomerulare,
  • prerenale o affollato.

A seconda della composizione:

  • proteinuria selettiva,
  • non selettivo.

A seconda della gravità:

La proteinuria funzionale può verificarsi in pazienti con reni completamente sani. Nel caso del suo sviluppo, la concentrazione di proteine ​​nelle urine supera la norma di 50 mg (in generale, 1 grammo di proteine ​​viene escreto con le urine al giorno). In questo caso, l'aumento delle proteine ​​ha un carattere isolato o transitorio e raramente è combinato con cylindruria, eritrocituria, leucocituria.

Tipi di proteinuria funzionale:

  • proteinuria ortostatica. Più spesso rilevato in persone di età compresa tra 13 e fino a 20 anni. I bambini vengono diagnosticati raramente. Con la proteinuria ortostatica si osserva un aumento della concentrazione proteica nelle urine fino a 1 grammo al giorno. Sorprendentemente, questo sintomo scompare in una posizione prona,
  • febbrile. Un aumento delle proteine ​​sopra la norma è osservato negli stati febbrili. Di solito questo è osservato nei bambini e negli anziani. Non appena la temperatura corporea scende alla normalità, anche il livello delle proteine ​​delle urine ritorna normale,
  • tesa. Nei bambini, si verifica raramente. Di solito si manifesta con un aumento dello sforzo fisico e scompare immediatamente, poiché i carichi torneranno alla normalità,
  • aumentare le proteine ​​nell'obesità,
  • fisiologica. Solitamente osservato nelle donne mentre trasporta un bambino,
  • transitorio idiopatico.

sintomatologia

La proteinuria stessa è un sintomo di alcune condizioni patologiche nei bambini e negli adulti. È possibile rivelare la sua presenza mediante la realizzazione di diagnostica di laboratorio. È abbastanza difficile determinare indipendentemente se si dispone di una tale condizione, in quanto i sintomi sono scarsi.

I seguenti sintomi possono indicare lo sviluppo di proteinuria:

  • gonfiore delle palpebre (specialmente al mattino). Questo sintomo è più comune nei bambini
  • una specifica "schiuma" biancastra appare sulle urine,
  • nelle urine si possono vedere sedimenti o "fiocchi", di colore bianco o grigiastro.

Se trovi questi segni in te stesso, dovresti immediatamente andare in un istituto medico per vedere un nefrologo o un urologo per una diagnosi completa. È importante ricordare che la proteinuria non è una malattia, ma un segno che indica che alcune patologie si sviluppano nel corpo umano.

diagnostica

Durante la diagnostica, è importante non solo identificare una maggiore concentrazione di proteine ​​nelle urine, ma anche identificare la vera causa di ciò. Il medico dovrà chiarire esattamente quale piano diagnostico standard:

  • ispezione
  • presa di storia e valutazione dei sintomi
  • analisi delle urine
  • Test Reberg,
  • analisi delle urine secondo nechyporenko,
  • bacillo di urina,
  • esame del sangue
  • Ultrasuoni dei reni e delle vie urinarie,
  • proteinuria giornaliera.

Eventi medici

Il trattamento verrà prescritto solo dopo che il medico avrà identificato la vera causa dell'aumento della concentrazione di proteine ​​nelle urine. Dopotutto, non è la proteinuria che dovrebbe essere trattata, ma il disturbo che lo ha provocato. Pertanto, nel piano di trattamento per il paziente includono tali preparazioni farmaceutiche:

  • anticoagulanti,
  • antibiotici. Nel piano di trattamento vengono aggiunti in caso di rilevamento di un focus infettivo,
  • farmaci antipertensivi sono usati per correggere la pressione sanguigna,
  • preparati contenenti sostanze attive che riducono il gonfiore,
  • farmaci anti-infiammatori
  • Gli agenti antitumorali sono usati per trattare tumori benigni e maligni.

Il piano di trattamento comprende anche la terapia dietetica. Si basa sui seguenti principi:

  • Nella dieta necessariamente includono zucca, verdure al vapore, barbabietole, frutta,
  • dovrebbe essere escluso dagli alimenti dietetici quotidiani contenenti proteine,
  • ridurre la quantità di sale consumato,
  • consumare più latte e prodotti lattiero-caseari.

Il trattamento della patologia viene eseguito in un ospedale, in modo che i medici specialisti possano monitorare le condizioni del paziente. Se necessario, il piano di trattamento può essere regolato. Molti pazienti preferiscono la medicina tradizionale, in quanto li considerano più naturali e sicuri. Ma vale la pena ricordare che per il trattamento di qualsiasi disturbo, possono essere presi solo dopo aver consultato il medico. L'automedicazione è inaccettabile.

Se pensi di avere proteinuria e i sintomi caratteristici di questa malattia, i medici possono aiutarti: nefrologo, urologo.

Suggeriamo inoltre di utilizzare il nostro servizio online di diagnostica delle malattie, che seleziona le possibili malattie in base ai sintomi inseriti.

Cos'è l'ipertensione? Questa è una malattia caratterizzata da indicatori di pressione sanguigna sopra 140 mmHg. Art. in questo caso, il paziente è visitato da mal di testa, vertigini e nausea. Eliminare tutti i sintomi può essere solo una terapia appositamente selezionata.

Non importa quanto banale, ma l'orzo sull'occhio è l'infiammazione e purulenta, che si diffonde alla ghiandola sebacea nella palpebra e nei bulbi dei capelli delle ciglia. Più precisamente, la ghiandola sebacea è ostruita, motivo per cui si verifica questa infiammazione. A volte capita che la ghiandola di Meibomio si infiammi e aumenti di dimensioni. Questo è il meibomite o il cosiddetto orzo interno sull'occhio. A volte compaiono diversi focolai di infiammazione agli occhi. In genere, questa infiammazione passa rapidamente: quattro giorni sono sufficienti. Ma a volte il trattamento dell'orzo sull'occhio è d'obbligo. Quando e perché, dovresti capire.

Cos'è la blefarite? Questo è un processo patologico, accompagnato dall'infiammazione dei vari bordi delle palpebre. La malattia presentata è considerata la più comune tra tutte le patologie esistenti dell'occhio. Inoltre, la blefarite è molto difficile da trattare.

La congiuntivite virale è la malattia più comune causata dall'infezione della congiuntiva dell'occhio. Questa malattia può manifestarsi in forma epidemica o episodica. Molto spesso, questo tipo di congiuntivite si sviluppa sullo sfondo di un sistema immunitario indebolito. Colpisce persone di diverse fasce d'età, compresi i bambini piccoli.

La dacriocistite è una malattia infiammatoria o purulenta infiammatoria pericolosa che colpisce il sacco lacrimale e il canale naso-lacrimale. Di solito, questa patologia si sviluppa a causa di restringimento congenito o acquisito (a volte completa sovrapposizione) del dotto lacrimale escretore.

Con l'esercizio e la temperanza, la maggior parte delle persone può fare a meno della medicina.

Informazioni generali

In uno stato sano, il rilascio di una piccola quantità di proteine ​​nell'urina primaria. Dopo di ciò, subisce l'aspirazione inversa, che si verifica nei tubuli renali. Il livello normale di proteine ​​è inferiore a 0,033 g / l, cioè l'escrezione di 30-60 mg al giorno.

Se da 60 a 300 mg di molecole proteiche vengono rilasciate al giorno, allora parlano di microalbuminuria. L'albumina penetra facilmente nelle urine a causa delle piccole dimensioni delle molecole. Con una perdita di 300 mg a 1 g di proteine ​​al giorno, parlano di proteinuria minima.. La proteinuria moderata si risolve quando si espelle da 1 ga 3,5 g di proteine ​​al giorno. Si osserva una massiccia proteinuria con la perdita di oltre 3,5 g di proteine ​​al giorno. Provoca lo sviluppo della sindrome nefrosica.

classificazione

Ci sono proteinuria patologica e fisiologica. La proteinuria fisiologica è classificata dal fattore eziologico:

  • proteinuria a causa di ipotermia
  • alimentare - a causa di un pasto ricco di proteine,
  • di origine centrale - dopo traumi e convulsioni,
  • emotivo,
  • lavorando, derivanti da intenso sforzo fisico,
  • ortostatico - con una lunga permanenza in posizione verticale,
  • febbrile.

La proteinuria patologica è un segno di lesione del sistema escretore. Esistono proteinuria renale (renale) e non renale. La patologia non renale è anche divisa in prenenale e postrenale. Patologia prenenale provocata da cause sistemiche, postrenali manifestate come lesione delle vie urinarie.

La proteinuria è provocata da una combinazione di cause fisiologiche e patologiche.

A fattori fisiologici eziologici includono:

  • superare l'attività fisica consentita,
  • mangiare cibi ricchi di proteine
  • flusso sanguigno alterato causato da una lunga permanenza in posizione eretta
  • portando un bambino
  • superando il tempo ammissibile trascorso al sole,
  • ipotermia,
  • stress psico-emotivo.

Le cause patologiche di proteinuria includono:

  • ristagno negli organi del sistema escretore,
  • ipertensione
  • nefropatia,
  • malattie infiammatorie degli organi del sistema escretore,
  • amiloidosi,
  • disturbi ereditari
  • necrosi tubulare
  • trapianto di rene
  • emolisi,
  • patologia del cancro - leucemia, mieloma multiplo,
  • miopatia
  • tubercolosi ai reni,
  • urolitiasi.

La varietà di fattori eziologici determina la natura non specifica del sintomo della proteinuria. Non sempre l'escrezione di proteine ​​nelle urine parla della patologia del sistema urinario. Lo è può essere innescato da cause extrarenali e problemi del sistema di segnale.

Le manifestazioni cliniche della proteinuria dipendono dalla proteina, che in più della quantità richiesta viene escreta nelle urine.

Albumina. La sua mancanza provoca una diminuzione della pressione oncotica. La clinica è caratterizzata da edema, ipovolemia, ipotensione, iperlipidemia.

Antitrobin III. Quando questa proteina è carente, l'inattivazione della trombina viene disturbata, con conseguente ipercoagulazione e stati trombotici.

Proteine ​​del sistema di complemento. La loro deficienza causa la patologia dell'opsonizzazione, che viola la resistenza alle infezioni.

Lipoproteine ​​ad alta densità. A causa della loro carenza, il trasporto di colesterolo è disturbato, il che provoca un'aterogenesi accelerata.

Immunoglobuline. Rafforzare la loro eliminazione riduce la resistenza del corpo a vari tipi di infezioni.

Metalloproteidi (transferrina, ceruloplasmina). Con l'urina, gli ioni di ferro, zinco e rame vengono escreti. Ciò può provocare stati anemici, disgeusia, alterazioni della cicatrizzazione delle ferite.

Orosomucoid. La mancanza di questa proteina contribuisce a danneggiare l'enzima lipoproteina lipasi. Per questo motivo si sviluppa ipertrigliceridemia.

Emostatico. La loro carenza aumenta la tendenza a sanguinare.

Proteina legante alla tiroxina. Nelle condizioni della sua carenza, la concentrazione di tiroxina aumenta, causando ipotiroidismo funzionale.

Transcortina. A causa della sua eliminazione, aumenta la concentrazione di cortisolo libero. Ciò aumenta la probabilità di sviluppare la sindrome di Cushing esogeno.

Proteina legante della vitamina D. La sua deficienza provoca ipocalcemia, iperparatiroidismo, osteite, osteomalacia e debolezza muscolare.

La perdita di proteine ​​nelle urine provoca gonfiore, aumenta la suscettibilità del corpo alle infezioni. Tono muscolare ridotto, c'è una debolezza.

La terapia farmacologica può includere:

  • corticosteroidi,
  • immunosoppressori,
  • droghe citostatiche
  • farmaci anti-infiammatori
  • farmaci antipertensivi
  • ACE inibitori.

Inoltre, in alcuni casi, richiede la nomina di plasmaferesi ed emosorbimento. Solo uno specialista altamente qualificato può selezionare correttamente un regime di trattamento.

prevenzione

Include la normalizzazione dei ritmi giornalieri, dieta corretta, evitando cattive abitudini. È necessario limitare l'uso di liquidi e sale. È anche necessario trattare tempestivamente le malattie che provocano lo sviluppo di proteinuria.

La prognosi del trattamento della proteinuria è di solito favorevole con la condizione obbligatoria di conformità esatta e responsabile a tutte le misure terapeutiche.

Trovato un bug? Selezionalo e premi Ctrl + Invio

L'uretrite è un'infiammazione localizzata nell'uretra (uretra). La patologia nominata si verifica abbastanza spesso. Può essere eccitato come un'infezione.

Patogenesi della proteinuria

Sebbene la membrana glomerulare basale sia una barriera altamente selettiva per grandi molecole (ad esempio la maggior parte delle proteine ​​plasmatiche, inclusa l'albumina), una piccola quantità di proteine ​​passa attraverso le membrane basali dei capillari nell'urina primaria. Parte di questa proteina filtrata si disintegra e viene riassorbita dai tubuli prossimali, ma alcuni vengono escreti nelle urine. Il limite superiore del livello normale di escrezione di proteine ​​urinarie è di 150 mg / die, che può essere misurato con una raccolta giornaliera di urina o valutata dal rapporto di proteine ​​/ creatinina in una porzione casuale (un valore inferiore a 0.3 è considerato patologico), per l'albumina questa cifra è di circa 30 mg / giorno L'escrezione di albumina di 30-300 mg / die è considerata come microalbuminuria, valori più alti sono considerati macroalbuminuria. Con il meccanismo della proteinuria può essere diviso in:

  • glomerulare, io tubolare,
  • sovraccarico,
  • funzionale.

La proteinuria glomerulare è causata dalla patologia glomerulare, che di solito è accompagnata da una maggiore permeabilità glomerulare, questa permeabilità consente una maggiore quantità di proteine ​​plasmatiche (a volte una quantità molto grande) di entrare nell'urina primaria.

La proteinuria tubulare è causata da malattie renali tubulointerstitial, in cui viene compromesso il riassorbimento proteico nei tubuli prossimali, che causa proteinuria (principalmente piccole proteine ​​molecolari, come le immunoglobuline a catena leggera, piuttosto che l'albumina). I disturbi basali sono spesso accompagnati da altri disturbi della funzione canalicolare (ad esempio, perdita di HC05, glucosuria, aminacidiuria) e talvolta patologia glomerulare (che contribuisce anche allo sviluppo della proteinuria).

Sovraccarico di proteinuria si osserva nei casi in cui una quantità eccessiva di proteine ​​plasmatiche a piccole molecole (ad esempio le immunoglobuline a catena leggera secrete nel mieloma multiplo) supera la capacità dei tubuli prossimali per il riassorbimento.

La proteinuria funzionale si osserva quando una maggiore quantità di proteine ​​viene somministrata ai reni con un aumento del flusso sanguigno (ad esempio, a causa di sforzo fisico, febbre, insufficienza cardiaca con alte emissioni), che porta ad un aumento della sua concentrazione nelle urine. La proteinuria funzionale scompare quando il flusso sanguigno renale ritorna normale.

La proteinuria ortostatica è una malattia benigna (la più comune tra i bambini e gli adolescenti), in cui la proteinuria si osserva principalmente quando il paziente è in posizione eretta. Una maggiore quantità di proteine ​​nelle urine viene osservata durante il giorno (quando le persone sono più in una posizione orizzontale) rispetto al sonno. La sua prognosi è molto buona e non richiede un trattamento speciale.

effetti. La proteinuria dovuta alla malattia renale è di solito costante (vale a dire, mantenuta con studi ripetuti) e, essendo nella gamma nefrotica, può portare a una significativa perdita di proteine). La presenza di proteine ​​nelle urine è tossica per i reni e provoca danni a loro.

Classificazione patofisiologica della proteinuria

Secondo la fonte della proteina urinaria e la determinazione della patologia esistente da questa fonte, la patogenesi della proteinuria è divisa in tre gruppi.

Proteinuria secretoria sorge a causa della filtrazione attraverso normali glomeruli di una quantità anormalmente grande di proteine ​​a basso peso molecolare, che supera la capacità di riassorbimento dei tubuli. Ciò si verifica con la gammaglobulinopatia monoclonale (mieloma multiplo), l'emolisi intravascolare (emoglobinuria) e la rabdomiolisi (mioglobinuria). La proteinuria secretoria può essere rilevata mediante elettroforesi urinaria per la presenza di picchi anomali o "sporgenze". Ad esempio, "sporgenze" che appaiono nella regione y (o meno spesso in α2- o β-regioni) indicano la gammopatia monoclonale. Ulteriori ricerche sono condotte utilizzando l'immunoelettroforesi.

Proteinuria tubulare si verifica nelle lesioni acute e croniche della regione tubulo-interstiziale. La perdita di proteine ​​è in genere inferiore a 2 g al giorno e proviene da tre fonti. In primo luogo, i tubuli danneggiati non possono riassorbire completamente completamente le proteine ​​a basso peso molecolare che vengono filtrate attraverso il glomerulo, come ad esempio β2MG e amilasi. Il secondo: tubuli danneggiati espellono i componenti del bordo del pennello e gli enzimi cellulari nelle urine, come n-acetyglucosamine e lisozima. Infine, nelle lesioni tubulo-interstiziali, la cellula tubulare della parte ascendente dell'ansa di Henle e il nefrone distale secerne una quantità maggiore di proteine ​​Tamm-Horsfall nelle urine. Per la diagnosi differenziale della proteinuria glomerulare e tubulare si possono utilizzare elettroforesi e immunoelettroforesi. Una significativa predominanza dell'albumina rispetto alle globuline indica la proteinuria glomerulare. In questo caso, può essere d'aiuto anche il confronto quantitativo del livello di albumina ip2MG nelle urine mediante immunoelettroforesi o altri metodi immunologici (immunoprecipitazione, immunodiffusione e dosaggio radioimmunologico). Il rapporto tra albumina e β2MG 10: 1 indica proteinuria tubulare, con proteinuria glomerulare, questo rapporto supererà 1000: 1. Rapporto normale di albumina e β2Il MG varia da 50: 1 a 200: 1.

Proteinuria glomerulare si verifica nella sconfitta dei glomeruli, in ultrafiltrato, la clearance delle proteine ​​del siero è parzialmente aumentata. In alcune forme di glomerulonefrite, questo porta a un cambiamento nella dimensione dei pori delle pareti dei capillari glomerulari, che consente a molecole di alto peso molecolare e persino di cellule di attraversarle (come nella glomerulonefrite rapidamente progressiva). In altre forme, vi è un cambiamento nella carica selettiva delle pareti dei capillari dei glomeruli, che porta ad una maggiore filtrazione di albumina caricata negativamente (nefropatia con cambiamenti minimi). Alcune lesioni glomerulari sono caratterizzate da un cambiamento delle dimensioni e della selettività della carica (nefropatia diabetica). Le lesioni mesangiali portano anche alla proteinuria, probabilmente a causa di cambiamenti nelle funzioni della normale clearance mesangiale.

La proteinuria glomerulare è rappresentata prevalentemente dall'albumina e quando le sue perdite sono elevate (vale a dire più di 3,0-3,5 g al giorno o più di 2 g / m 2 al giorno) suggeriscono la sindrome nefrosica. La sindrome nefrotica si compone di cinque componenti: proteinuria nefrotica, ipoalbuminemia, iperlipidemia, lipiduria ed edema. Ad eccezione della glomerulopatia con cambiamenti minimi, l'aumentato rischio di sviluppare insufficienza renale è associato a una grave proteinuria nelle lesioni glomerulari.

Altri tipi di proteinuria. Due forme di proteinuria non rientrano nella classificazione di cui sopra. Questa è una proteinuria ortostatica benigna in adolescenti alti in posizione eretta. Le proteine ​​si trovano nelle urine raccolte dopo il riposo e al mattino dopo il risveglio, ma non vi è alcuna proteina nei campioni raccolti immediatamente dopo una notte di sonno e quando si alza dal letto. Allo stesso tempo nel sedimento urinario non dovrebbero essere cambiamenti patologici e la proteinuria non dovrebbe superare 1 g al giorno. In metà di questi pazienti, la proteinuria scompare nel corso di Schlut, ma un piccolo numero successivamente sviluppa una chiara malattia renale. Infine, la proteinuria transitoria funzionale può essere associata ad altre cause: insufficienza cardiaca, febbre o lavoro fisico pesante. La proteinuria nei corridori dopo aver superato una distanza di maratona può essere superiore a 5 g / l.

Proteinuria secretoria

La proteinuria secretoria viene suggerita quando c'è una discrepanza tra la piccola proteinuria, determinata usando strisce reattive, e una quantità sproporzionata di proteine ​​nelle urine raccolte entro 24 ore.Questo si verifica più spesso con l'escrezione delle catene leggere monoclonali, che può essere confermata mediante immunoelettroforesi. Se l'immunoglobulina monoclonale viene rilevata nelle urine, devono essere esaminati mieloma multiplo, amiloidosi o malattie linfoproliferative. L'emoglobinuria e la mioglobinuria possono anche causare proteinuria secretoria. Tuttavia, queste condizioni sono facili da diagnosticare, poiché il test per il sangue nelle urine è estremamente positivo, mentre l'esame microscopico delle urine non rivela globuli rossi o pochissimi di essi. Con tali risultati di ricerca, dovrebbero essere ricercati emolisi o rabdomiolisi.

Proteinuria tubulare

Il danno tubulo-interstiziale può causare una vasta gamma di condizioni. L'esame della proteinuria canalicolare dovrebbe iniziare con un'accurata raccolta della storia da altri membri della famiglia (per escludere la malattia del rene policistico), ottenere informazioni sull'assunzione di farmaci per lo scopo o senza un appuntamento medico (nefropatia dopo l'assunzione di analgesici), la frequenza di UTI (reflusso), mal di schiena, uscita calcoli renali, eruzioni cutanee, artralgia, artrite (ipersensibilità ai farmaci, malattie vascolari del collagene), secchezza delle fauci e degli occhi (sindrome di Sjogren), esposizione professionale o occasionale ai potenziali lyne veleni e manifestazioni di malattie sistemiche. manifestazioni fisiche confermano malattie diagnosi differenziale può includere un marcato aumento del rene (policistico) cheratopatia anulare (ipercalcemia, iperparatiroidismo), eruzione cutanea (lupus sistemico eritematoso, ipersensibilità ai farmaci), artrite (gotta, lupus), la formazione di cerchi piombo sulla mucosa guscio della bocca (avvelenamento da piombo). L'esame di laboratorio comprende l'esecuzione di un esame del sangue dettagliato con microscopia a striscio, determinazione del livello di creatinina, BUN, glucosio, calcio, fosforo acido urico e potassio nel siero del sangue. L'esame batteriologico delle urine fornisce ulteriori informazioni sui dati di anamnesi, esame fisico, analisi delle urine generale e analisi quantitativa delle urine (cioè, viene utilizzato per la diagnosi differenziale). Risultati positivi o negativi di questi esami possono indicare la necessità di ulteriori ricerche: ecografia dei reni (policistico, calcoli renali e ostruzione), elettroforesi di urina, siero o emoglobina (gammopatia monoclonale, anemia falciforme), esame batteriologico delle urine con definizione di sensibilità antibiotica ( pielonefrite, tubercolosi dei reni), livello di enzima convertente l'angiotensina (sarcoidosi), urografia escretoria (rene spugnoso), determinazione del livello sierico di piombo (o condurre un modo sistematico). Alcuni disturbi tubulo-intestinali hanno caratteristiche istologiche caratteristiche (rene spugnoso, amiloidosi, mieloma renale, ipopotassiemia), ma le differenze istologiche della maggior parte dei disturbi tubulointerstitial sono difficili da distinguere. Pertanto, la biopsia viene raramente utilizzata per diagnosticare la malattia renale tubulo-interstiziale. Il trattamento dipende dalla causa della malattia.

Proteinuria glomerulare

Quando la proteinuria glomerulare, appare una quantità sproporzionata di albumina. Una moderata proteinuria transitoria, specialmente nelle malattie acute con pieno recupero, non ha praticamente effetti a lungo termine. Tuttavia, la proteinuria grave e prolungata suggerisce una malattia più grave. La consultazione con un nefrologo è necessaria per la diagnosi iniziale e la prescrizione del trattamento, poiché l'elenco delle malattie per la diagnosi differenziale è ampio e molti dei disturbi sono rari.

I pazienti con proteinuria severa persistente necessitano di un accurato esame diagnostico. In questo gruppo di persone, la proteinuria glomerulare è definita come non nefrosica (2 superfici corporee) o nefrotica (> 3,5 g al giorno 1,73 m 2 di superficie corporea). Questa divisione alquanto arbitraria è dovuta a due osservazioni principali. Innanzitutto, nei pazienti con proteinuria non nefrosica, la prognosi per la funzionalità renale è migliore rispetto ai pazienti con proteinuria più grave. Pertanto, non vale la pena iniziare con trattamenti aggressivi. Dopo aver stabilito i motivi principali per l'analisi dell'anamnesi, l'esame obiettivo e gli studi sierologici, il trattamento include strumenti che influenzano la funzione renale, come gli ACE-inibitori, da soli o in combinazione con BAR, seguita dalla determinazione della funzione renale e dal grado di proteinuria, che può essere mostrato ai singoli pazienti prima biopsia dei reni e uso di regimi terapeutici immunosoppressivi potenzialmente pericolosi. In secondo luogo, il decorso e la prognosi dei pazienti con proteinuria grave sono determinati non solo dai risultati della determinazione delle funzioni renali, ma anche dalle conseguenze fisiopatologiche della proteinuria grave (sindrome nefrosica).

La diagnosi di sindrome nefrosica è stabilita con una perdita di proteine ​​di oltre 3,5 g per 1,73 m2 di superficie corporea al giorno, ipoalbuminemia, iperlipidemia, lipiduria ed edema. La proteinuria pesante provoca un aumento del riassorbimento tubulare e del metabolismo delle proteine ​​che entrano nell'ultrafiltrato glomerulare, che contribuisce all'ipoproteinemia. La ritenzione di sodio e acqua con la comparsa di edema in alcuni pazienti si verifica secondariamente a causa di ipoproteinemia, in altri principalmente a causa della sconfitta dei glomeruli. L'ipoproteinemia e la riduzione della pressione oncotica plasmatica possono stimolare la sintesi dell'apolipoproteina nel fegato, portando a iperlipidemia e lipiduria. È stato dimostrato che con molti anni di disturbi nefrosici (nefropatia membranosa) l'iperlipidemia può portare ad uno sviluppo accelerato dell'aterosclerosi. Proteina pesante predispone anche all'ipercoagulazione, in alcuni pazienti sono descritte perdite temporanee di antitrombina III, proteina S e proteina C. In alcuni pazienti con sindrome nefrosica, la perdita di proteine ​​con l'urina può portare a sottili anomalie, come la perdita di immunoglobuline e complementi (predisposti alle infezioni), globulina legante la tiroide (diminuzione della tiroxina totale, normale ormone stimolante la tiroide) e vitamina D (ipovitaminosi, ipocalcemia e iperparatiroidismo secondario). Strade con grave proteinuria, a seconda della perdita di proteine, dell'assunzione di cibo e della predisposizione genetica, ci sono varie complicanze della sindrome nefrosica.

Cause di proteinuria

Le cause possono essere classificate per meccanismo. Le cause più comuni di proteinuria sono le patologie glomerulari, solitamente la sindrome nefrosica manifestata clinicamente.

Le cause più comuni negli adulti sono:

  • Glomerulosclerosi segmentaria focale.
  • Glomerulonefrite membranosa.
  • Nefropatia diabetica.

Le cause più comuni nei bambini sono:

  • Malattia da cambiamento minimo (nei bambini piccoli).
  • Glomerulosclerosi segmentaria focale (nei bambini più grandi).

Cause della proteinuria glomerulare

  • Lesione primaria: Minimi cambiamenti, proliferazione mesangiale (IgA, IgM), glomerulosclerosi focale e segmentaria, membranosa, membranoproliferativa, rapidamente progressiva
  • Ereditaria: sindrome di Alport, malattia di Fabry, onychoartrosi ereditaria
  • Infezioni: infezioni batteriche, virali, fungine, di protozoi ed elminti, tra cui endocardite batterica, glomerulonefrite post-streptococcica, ascessi viscerali, sifilide secondaria, epatite B e C, virus dell'immunodeficienza umana, malaria
  • Metabolico: diabete
  • Immunologico: lupus eritematoso sistemico, collagenosi mista, sindrome di Schögren, Schönlein - malattia di Genoch, granulomatosi di Wegener, poliartrite micro-nodulare, sindrome di Goodpasture, crioglobulinemia
  • Farmaci: penicillamina, preparati contenenti oro o mercurio, litio, FANS, ACE inibitori, eroina
  • Tumori: mieloma multiplo, carcinoma polmonare, colon o mammella, linfoma, leucemia
  • Altre cause: anemia di cellule Serophoid, allergie, immunizzazione, cirrosi, glomerulopatia immunoanafilattica, amiloidosi, nefropatia da reflusso, sindrome nefrosica congenita

Cause della proteinuria tubulare

  • Congenita: rene policistico, rene spugnoso
  • Infezioni: pielonefrite, tubercolosi
  • Metabolico: diabete mellito, iperuricemia, uricosuria, ipercalcemia, ipercalciuria, ipopotassiemia, ossaluria, cistinosi
  • Immunologico: sindrome di Sjogren, rigetto del trapianto di rene, allergia ai farmaci, sarcoidosi
  • Tossico: Overdose di analgesici, nefrite da radiazioni, intossicazione da litio, metalli pesanti (piombo, cadmio, mercurio), nefrite dei Balcani, avvelenamento da ciclosporina, cisplatino, aminoglicosidi
  • Anatomico: ostruzione, reflusso vescico-ureterale, rene spugnoso
  • Misto: mieloma multiplo, amiloidosi, anemia falciforme, rene spugnoso

Storia ed esame fisico

Quando si esaminano organi e sistemi, si dovrebbe prestare attenzione ai sintomi che indicano la causa della proteinuria, incl. colore rosso o marrone del rene (glomerulonefrite) o dolore osseo (mieloma).

I pazienti vengono interrogati sulle malattie esistenti che possono causare proteinuria, comprese recenti gravi malattie (in particolare accompagnate da febbre), intensa attività fisica, malattia renale nota, diabete, gravidanza, anemia falciforme, LES e tumori maligni (in particolare mieloma e malattie simili) .

L'esame obiettivo ha un valore limitato, ma è necessario valutare i principali indicatori del funzionamento del corpo per rilevare l'ipertensione arteriosa, che indica la glomerulonefrite. All'esame, devono essere identificati tali segni di edema periferico e ascite, che indicano un sovraccarico di liquidi e probabilmente una patologia glomerulare.

Diagnosi di laboratorio

Nei test di immersione, l'albumina è principalmente determinata. Quando le tecniche di precipitazione, come il riscaldamento e l'utilizzo di strisce reattive con acido sulfosalicilico, determinano la presenza di tutte le proteine. Pertanto, la proteinuria isolata rilevata casualmente è solitamente l'albuminuria. I test di immersione sono relativamente insensibili per la diagnosi di microalbuminuria, quindi un test di immersione positivo di solito indica una chiara proteinuria. Inoltre, quando si usano i test di immersione, è improbabile che determini l'escrezione di proteine ​​a piccole molecole, che è caratteristica del sovraccarico tubulare o proteinuria.

Nei pazienti con esito positivo del test di immersione (per la presenza di una proteina o di un altro componente patologico), deve essere eseguito il consueto esame microscopico delle urine. Risultati patologici di analisi delle urine (ad esempio, cilindri ed eritrociti alterati che indicano glomerulonefrite, glucosio e / o corpi chetonici indicanti diabete mellito) o malattie che possono essere sospettate sulla base dell'anamnesi e dei risultati dell'esame fisico (ad esempio, edema periferico che indica patologia glomerulare) richiedono un ulteriore esame.

Se altri test delle urine sono normali, ulteriori ricerche possono essere posticipate fino a quando la proteina urinaria viene rideterminata. Se la proteinuria non viene rilevata durante il riesame, specialmente nei pazienti che hanno avuto intensi sforzi fisici, febbre o scompenso dello scompenso cardiaco poco prima dello studio, la sua natura funzionale è probabile. La proteinuria persistente è un segno di patologia glomerulare e richiede un ulteriore esame e la segnalazione del paziente al nefrologo. Ulteriori esami includono OAK, misurazione dei livelli sierici di elettroliti, azoto ureico, creatinina e glucosio, determinazione del GFR, stima della quantità di proteina escreta (mediante raccolta giornaliera o determinazione del rapporto proteine ​​/ creatinina in una porzione casuale), stimando le dimensioni dei reni (con ultrasuoni o CT). Nella maggior parte dei pazienti con patologia glomerulare, il livello di proteinuria è nell'intervallo nefrosico.

Per determinare la causa della lesione glomerulare, di solito vengono eseguiti altri studi, inclusi studi sul profilo lipidico, il livello dei componenti del complemento e criogluboliniche, studi sierologici per l'epatite B e C, studi sul livello di anticorpi anti-nucleari ed elettroforesi di urine e proteine ​​del siero. Se questi test non invasivi rimangono diagnosticamente non informativi (come spesso accade), è necessaria una biopsia renale. Идиопатическая протеинурия и почечная недостаточность, особенно у пожилых пациентов, могут быть обусловлены миелодиспластическими нарушениями (например, множественной миеломой) или амилоидозом.

У больных моложе 30 лет следует иметь в виду возможную ортостатическую природу протеинурии. Для диагностики требуется сбор двух образцов мочи, один из которых производят с 7 утра до 11 вечера (дневной образец) и другие от 11 вечера до 7 утра (ночной образец). La diagnosi è confermata se il livello di proteina urinaria supera i valori normali nel campione diurno (o se il rapporto proteina / creatinina è superiore a 0,3) e rimane normale nel campione notturno.

Ricerca biochimica

Sebbene non sia specifico per la sconfitta dei glomeruli, l'escrezione anormale delle proteine ​​urinarie è una manifestazione cardinale della malattia in quasi tutti i pazienti con glomerulonefrite. Febbre, lavoro fisico, iperglicemia e grave ipertensione possono aumentare la proteinuria per un breve periodo.

Per un'analisi qualitativa e quantitativa più accurata della proteinuria, di solito è necessario condurre uno studio sull'urina quotidiana. È fatto in questo modo: viene versata la prima porzione mattutina di urina, quindi tutta l'urina viene raccolta con cura durante il giorno. Anche l'ultima razione giornaliera è inclusa nell'analisi. Se durante la raccolta l'urina viene conservata in frigorifero, non è necessaria l'aggiunta di conservanti. Se ciò non è possibile, aggiungere acido acetico al recipiente di raccolta delle urine.

Nelle urine raccolte entro 24 ore, deve essere determinato il contenuto giornaliero di creatinina. Nelle donne con uno stato stabile delle funzioni renali, il rilascio giornaliero di creatinina dovrebbe essere di circa 15-20 mg per chilogrammo di peso corporeo ideale, negli uomini questa cifra dovrebbe essere di 18-25 mg / kg. Metodi quantitativi accurati per la determinazione delle proteine ​​nelle urine per precipitazione: reazione di precipitazione con acido sulfosalicilico, micrometodo di Kjeldahl, reagente di Esbach (combinazione di acido picrico e acido citrico) e saggio del biureto. Il risultato è espresso in grammi per 24 ore o come rapporto tra il contenuto di proteine ​​e l'escrezione di creatinina.

Nei pazienti con proteinuria grave (per valutare l'efficacia del trattamento), invece di ripetere il metodo di raccolta delle urine delle 24 ore, è meglio determinare il rapporto tra concentrazione di proteine ​​e concentrazione di creatinina. Normale negli adulti, l'escrezione proteica giornaliera varia da 30 a 130 mg. Nei bambini e negli adolescenti, l'escrezione può essere 2 volte maggiore. Il rapporto proteina / creatinina normale in un campione casuale è inferiore a 0,2. Un valore superiore a 3 indica proteinuria della genesi nefrosica.

Una valutazione qualitativa della composizione delle proteine ​​urinarie è un'aggiunta preziosa alla ricerca quantitativa. Utilizzando l'elettroforesi, la proteina urinaria viene divisa per peso molecolare in 5 picchi: albumina, α1, α2, β e γ-globuline. La normale proteina urinaria consiste di proteine ​​filtrate dal plasma sanguigno (50%) e proteine ​​secrete nelle urine dalle cellule del tratto urinario (50%). Delle proteine ​​filtrate, l'albumina costituisce la maggioranza, circa il 15% della proteina urinaria totale. Oltre alle immunoglobuline (5%), catene leggere (5%), β2-microglobulina ((32MG

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Quali malattie si presentano

La proteinuria può verificarsi con le seguenti malattie:

  • pielonefrite,
  • glomerulonefrite,
  • nefrite interstiziale,
  • tubulopatia,
  • amiloidosi,
  • sindrome nefrosica,
  • tumori renali,
  • necrosi tubulare acuta,
  • malattia renale congenita,
  • malattia da droga
  • cistinosi,
  • galattosemia,
  • Malattia di Wilson-Konovalov,
  • dipendenza
  • sovradosaggio di vitamina D,
  • uso a lungo termine di farmaci antibatterici,
  • basso contenuto di potassio,
  • sarcoidosi,
  • avvelenamento,
  • diabete mellito
  • bruciare le malattie

Inoltre, la proteinuria può verificarsi in assenza di alterazioni patologiche nei reni con:

  • posizione prolungata
  • camminare a lungo,
  • stress,
  • stare a lungo al freddo
  • grave sforzo fisico
  • aumento della temperatura corporea.

Quali medici devono contattare

Quando si rileva la presenza di proteine ​​nelle urine, contattare prima il terapeuta. Nella successiva consultazione del nefrologo può essere necessario.

Scegli i tuoi sintomi di preoccupazione, rispondi alle domande. Scopri quanto è grave il tuo problema e se hai bisogno di vedere un medico.

Prima di utilizzare le informazioni fornite dal sito medportal.org, si prega di leggere i termini del contratto utente.

Accordo per gli utenti

Il sito medportal.org fornisce servizi soggetti alle condizioni descritte in questo documento. Iniziando a utilizzare il sito Web, confermi di aver letto i termini del presente Accordo utente prima di utilizzare il sito e di accettare integralmente tutti i termini del presente Contratto. Si prega di non utilizzare il sito Web se non si accettano tali termini.

Descrizione del servizio

Tutte le informazioni pubblicate sul sito sono solo di riferimento, le informazioni tratte da fonti pubbliche sono di riferimento e non sono pubblicità. Il sito medportal.org fornisce servizi che consentono all'Utente di cercare droghe nei dati ottenuti dalle farmacie come parte di un accordo tra farmacie e medportal.org. Per facilitare l'uso dei dati del sito sui farmaci, gli integratori alimentari sono sistematizzati e portati a una singola ortografia.

Il sito medportal.org fornisce servizi che consentono all'Utente di cercare cliniche e altre informazioni mediche.

limitazione di responsabilità

Le informazioni inserite nei risultati di ricerca non sono un'offerta pubblica. L'amministrazione del sito medportal.org non garantisce l'accuratezza, la completezza e (o) la pertinenza dei dati visualizzati. L'amministrazione del sito medportal.org non è responsabile per il danno o il danno che potresti aver subito dall'accesso o dall'impossibilità di accedere al sito o dall'uso o dall'impossibilità di utilizzare questo sito.

Accettando i termini di questo accordo, comprendi e accetti pienamente che:

Le informazioni sul sito sono solo di riferimento.

L'amministrazione del sito medportal.org non garantisce l'assenza di errori e discrepanze riguardo al dichiarato sul sito e l'effettiva disponibilità di beni e prezzi per le merci in farmacia.

L'utente si impegna a chiarire le informazioni di interesse tramite una telefonata alla farmacia o utilizzare le informazioni fornite a sua discrezione.

L'amministrazione del sito medportal.org non garantisce l'assenza di errori e discrepanze riguardo il programma di lavoro delle cliniche, i loro dettagli di contatto - numeri di telefono e indirizzi.

Né l'Amministrazione del sito medportal.org, né alcuna altra parte coinvolta nel processo di fornitura di informazioni, saranno responsabili per qualsiasi danno o danno che si è potuto sostenere dal aver completamente fatto affidamento sulle informazioni contenute in questo sito.

L'amministrazione del sito medportal.org si impegna e si impegna a compiere ulteriori sforzi per ridurre al minimo discrepanze ed errori nelle informazioni fornite.

L'amministrazione del sito medportal.org non garantisce l'assenza di guasti tecnici, anche per quanto riguarda il funzionamento del software. L'amministrazione del sito medportal.org si impegna quanto prima a compiere ogni sforzo per eliminare eventuali errori ed errori in caso di accadimento.

L'utente è avvisato che l'amministrazione del sito medportal.org non è responsabile per la visita e l'utilizzo di risorse esterne, i cui collegamenti possono essere contenuti sul sito, non fornisce l'approvazione per il loro contenuto e non è responsabile per la loro disponibilità.

L'amministrazione del sito medportal.org si riserva il diritto di sospendere il sito, di modificare parzialmente o completamente il suo contenuto, di apportare modifiche all'Accordo con l'utente. Tali modifiche sono apportate solo a discrezione dell'Amministrazione senza preavviso all'Utente.

L'utente riconosce di aver letto i termini del presente Accordo per l'utente e di accettare tutti i termini del presente Accordo per intero.

Le informazioni pubblicitarie su cui il posizionamento sul sito ha un corrispondente accordo con l'inserzionista, sono contrassegnate come "pubblicità".

Proteinuria e progressione della nefropatia cronica

L'importanza della proteinuria come marker della progressione del danno renale è in gran parte dovuta ai meccanismi dell'azione tossica dei singoli componenti della proteina ultrafiltrata sulle cellule epiteliali del tubulo prossimale e di altre strutture del tubulo-interstizio renale.

Componenti ultrafiltrati di proteine ​​che hanno un effetto nefrotossico

Aumento dell'espressione di chemiochine proinfiammatorie (proteina monocitica chemoattrattiva tipo 1, RANTES *)

Effetto tossico sulle cellule epiteliali dei tubuli prossimali (sovraccarico e rottura dei lisosomi con rilascio di enzimi citotossici)

Induzione della sintesi di molecole di vasocostrizione che aggravano le strutture tubulo-interstiziali dell'ipossia

Attivazione dell'apoptosi delle cellule epiteliali dei tubuli prossimali

Induzione della sintesi di componenti del complemento da cellule epiteliali del tubulo prossimale

Aumento dell'espressione delle chemochine proinfiammatorie

Formazione di radicali reattivi all'ossigeno

La formazione di MAC citotossico ** (C5b-C9)

  • * RANTES (Regulated upon activation, normal T-linfocyte express and secreted) - sottostazione attivata espressa e secreta dai linfociti T normali.
  • ** MAC: complesso che attacca le membrane.

Molti mesangiociti e cellule muscolari lisce vascolari subiscono cambiamenti simili, vale a dire l'acquisizione delle proprietà di base del macrofago. Nel tubulointerstitial renale, i monociti migrano attivamente dal sangue, trasformandosi anche in macrofagi. Le proteine ​​plasmatiche inducono i processi di infiammazione e fibrosi tubulo-interstiziale, chiamate rimodellamento proteinico del tubulo-interstizio.

L'espressione del rimodellamento proteico del tubulointerstitium è uno dei principali fattori che determinano il tasso di progressione dell'insufficienza renale nella nefropatia cronica. La dipendenza dell'aumento della concentrazione sierica di creatinina sul valore della proteinuria e la prevalenza della fibrosi tubulointerstiziale è stata ripetutamente dimostrata per varie forme di glomerulonefrite cronica e amiloidosi renale.

Proteinuria: ciò che costituisce un disturbo

Nel corpo umano, l'urina viene sintetizzata nei reni e, più specificamente, nei loro glomeruli e nel sistema tubulare. Successivamente, entra negli ureteri nella vescica, in cui si accumula e quindi viene eliminato dal corpo attraverso l'uretra.

In una persona sana, l'urina si distingue per un chiaro rapporto tra sali, proteine ​​e altri composti organici. Ma a causa del flusso di una serie di processi patologici, la qualità della filtrazione del sangue può essere disturbata, e le sostanze in grandi quantità o gli elementi che non sono tipici cominciano a penetrare nelle urine.

La formazione delle urine è un processo complicato, ma molto veloce durante il quale il sangue viene pulito dalla maggior parte delle sostanze nocive.

La proteinuria è una condizione speciale del corpo, accompagnata dall'escrezione di proteine ​​con l'urina in quantità che superano la norma in misura maggiore o minore. Questo è il più delle volte un segno di danno renale.

Nel normale funzionamento degli organi del sistema urinario, non più di 0,036 g / l di proteine ​​vengono escreti al giorno insieme all'urina, indipendentemente dall'età del paziente. Solo nelle donne in gravidanza nel secondo e nel terzo trimestre, questa cifra può raggiungere rispettivamente 0,04 e 0,05 g / l.

La proteinuria può verificarsi sia nei bambini che negli adulti sotto l'influenza di vari fattori.

Tipi e caratteristiche della proteinuria

Per determinare correttamente la causa dello sviluppo della proteinuria, è necessario determinarne il carattere mediante diversi parametri.. A seconda di ciò che ha portato all'emergere della patologia, ci sono:

  • proteinuria funzionale, manifestata in persone assolutamente sane. In questo caso, c'è un aumento della concentrazione di proteine ​​nelle urine di 50 mg, ma non c'è cilindruria, eritrocituria, leucocituria, cioè il rilascio di cellule cilindriche, eritrociti e leucociti. Quindi, la proteinuria è isolata e solitamente asintomatica, in altre parole, non ci sono altri cambiamenti patologici. Può svilupparsi a causa di diverse circostanze, quindi, distinguono:
    • proteinuria ortostatica, che è una conseguenza della condizione prolungata. Il disturbo viene spesso diagnosticato in pazienti di età compresa tra 13 e 20 anni, con la caratteristica che è la scomparsa di un'elevata concentrazione di proteine ​​nelle urine quando si esegue il test in posizione prona,
    • febbrile, si sviluppa sullo sfondo del caldo principalmente nei bambini e negli anziani. Quando la temperatura si normalizza, la proteinuria scompare,
    • transitorio (marcia, tensione), che è una conseguenza di intenso sforzo fisico e scompare dopo la loro eliminazione. Questa forma di violazione nei bambini è rara,
    • fisiologico, diagnosticato in donne in gravidanza, dopo l'ipotermia, l'uso di determinati alimenti, convulsioni, convulsioni, lunga permanenza in posizione eretta, ecc.,
    • provocato dall'obesità,
    • idiopatico, cioè formato per ragioni sconosciute,
  • patologico, che è una conseguenza del verificarsi di malattie degli organi del sistema urinario, cardiovascolare o un altro.

La proteinuria funzionale non richiede trattamento e passa in modo indipendente dopo l'eliminazione dei fattori che hanno provocato la sua comparsa.

Secondo la fonte della comparsa di proteine, la proteinuria patologica è divisa in:

  • renale, che si sviluppa a causa di danni agli organi del sistema urinario. A sua volta, è diviso in:
    • tubolare (tubolare), a causa di una diminuzione della capacità dei tubuli dei reni di riassorbire le proteine ​​plasmatiche di basso peso molecolare filtrate dai glomeruli. È tipico della pielonefrite, del rigetto di un rene trapiantato, della tubulopatia congenita e acquisita,
    • glomerulare (glomerulare) derivante dalla maggiore filtrazione delle proteine ​​plasmatiche attraverso i capillari dei glomeruli. Questo tipo di proteinuria è un sintomo della maggior parte delle patologie renali,
  • extrarenale (falso), diagnosticato a causa del fatto che la fonte delle proteine ​​sono leucociti, batteri e altre sostanze organiche. È diviso in:
    • prerenale, risultante dall'esposizione a patologie sistemiche. Ad esempio, la proteinuria diabetica che si verifica sullo sfondo del diabete mellito 10-15 anni dopo la comparsa dei primi sintomi,
    • postrenale, che si sviluppa nelle malattie degli ureteri, della vescica, della prostata o dell'uretra.

A seconda della composizione della proteina contenuta nell'urina, ci sono:

  • selettivo - caratterizzato dal rilascio di proteine ​​a basso peso molecolare, cioè principalmente albumina,
  • non selettivo - manifestato da un aumento della clearance (purificazione) delle proteine ​​alto e medio-molecolare, con il risultato che α2-macroglobulina, β-lipoproteine, γ-globuline sono presenti in quantità maggiore nelle urine.

Con la quantità di proteine ​​rilasciate al giorno la proteinuria è divisa in:

  • microalbuminuria - 60-300 mg,
  • luce - 300-1000 mg,
  • moderato - 1-3,5 g,
  • massiccio - più di 3,5 g

Cause di grandi quantità di proteine ​​nelle urine

La causa principale dello sviluppo della proteinuria nelle persone di qualsiasi età è la patologia del sistema urinario, in particolare i reni. Il suo aspetto può essere uno dei segni:

  • amiloidosi renale,
  • glomerulonefrite,
  • nefrolitiasi,
  • tubercolosi ai reni,
  • uretrite,
  • mieloma nefropatia,
  • trombosi vascolare renale,
  • necrosi tubulare acuta,
  • glomerulosclerosi diabetica, ecc.

Inoltre, la proteinuria può svilupparsi in background:

  • ipertensione, in particolare crisi ipertensive,
  • diabete mellito
  • malattie oncologiche del cuore, polmoni e altri organi.

Per quanto riguarda la forma fisiologica della violazione, potrebbe essere dovuto a:

  • un forte aumento dell'intensità dell'attività fisica,
  • costretto da tempo
  • la gravidanza,
  • eccessiva esposizione al sole
  • forte stress
  • abuso di proteine ​​alimentari.

Risultati falsi positivi dell'analisi delle urine del contenuto proteico possono essere ottenuti dopo l'assunzione di alte dosi di antibiotici penicillina o cefalosporina, farmaci sulfa e agenti di contrasto contenenti iodio.

Caratteristiche della proteinuria nei bambini - video

Poiché la proteinuria stessa è un sintomo di molte malattie, di solito si osservano altre condizioni oltre a questo. Per determinare l'aumento della quantità di proteine ​​nelle urine, è necessario superare test, o almeno per ottenere in farmacia strisce di test speciali per la diagnostica di casa. Capire che sono necessari, è possibile l'aspetto di "schiuma" sulla superficie delle urine, così come sedimenti o scaglie di bianco o grigio.

Se un sedimento urinario o fiocchi a occhio nudo, questa è la ragione per il trattamento immediato al medico

Metodi diagnostici

Per identificare la proteinuria, ai pazienti viene prescritta l'analisi delle urine standard. Ti permette di determinare la concentrazione di proteine ​​nelle urine in breve tempo, ma questo non è abbastanza per determinare la causa della violazione. Pertanto, dopo aver identificato la proteinuria per diagnosticare la sua natura, conduci:

  • determinazione della quantità giornaliera di proteine ​​nelle urine. L'analisi è necessaria per escludere la proteinuria della tensione. La sua essenza è di raccogliere ogni porzione di urina durante il giorno e contare la quantità di proteine ​​in esso,
  • analisi per la proteina Bens-Jones, che è normalmente assente nelle urine, poiché viene prodotta dalle cellule durante la formazione di tumori maligni. Grazie a questo studio di laboratorio, è possibile confermare o escludere la possibilità di sviluppo di mieloma, plasmocitoma, amiloidosi primaria, osteosarcoma e altre malattie simili,
  • Ultrasuoni dei reni, della vescica e della prostata. Questo studio è necessario per eliminare la possibilità di violazioni nella struttura degli organi.

Se l'origine patologica della proteinuria è confermata, i pazienti sono prescritti:

  • общий анализ крови с целью выявления признаков инфекции: увеличение количества лейкоцитов, ускорение СОЭ и т. д.,
  • Il test di Reberg (uno studio basato sulla determinazione della creatinina nel siero e nelle urine). L'analisi è necessaria per valutare la capacità escretoria dei reni, che consente di differenziare tra lesioni funzionali e organiche,
  • L'analisi delle urine di Nechiporenko è necessaria per determinare con maggiore precisione il contenuto di vari composti nelle urine,
  • L'esame batteriologico delle urine è indispensabile quando si sospetta lo sviluppo di una malattia infettiva per determinarne l'agente patogeno e selezionare il farmaco più efficace.

Nella diagnosi differenziale delle malattie che hanno causato lo sviluppo della proteinuria, prima di tutto tengono conto della natura delle proteine ​​rilasciate, cioè svolgono la loro analisi qualitativa. Se nel corso della ricerca vengono trovati:

  • le proteine ​​risultanti dalla distruzione dei globuli bianchi, degli eritrociti o delle cellule batteriche indicano la presenza di nefrolitiasi, tubercolosi o di tumori del rene e delle vie urinarie,
  • l'albumina e le globuline di diverso peso molecolare indicano un'origine renale del disturbo, cioè lo sviluppo di glomerulonefrite, amiloidosi, nefropatia, ecc.

Quali metodi di trattamento sono forniti

È importante capire che la proteinuria è solo un segno di una malattia in via di sviluppo. Pertanto, la terapia non mira a eliminare la violazione, ma a eliminare le cause dell'aumentata escrezione di proteine ​​nelle urine.

Il trattamento della proteinuria inizia solo dopo un'accurata identificazione delle patologie esistenti e la sua natura dipende direttamente dal tipo di malattia.

  • medicine mostrate in un caso particolare
  • dieta
  • fisioterapia.

Il trattamento di bambini e adolescenti viene effettuato secondo la diagnosi e non presenta differenze significative rispetto alla terapia effettuata dagli adulti.

Metodi popolari

La medicina tradizionale è utilizzata esclusivamente come supplemento al trattamento principale. Questo è:

  1. Succo di mirtillo Spremute di bacche ben lavate per ottenere il succo. La torta rimanente viene fatta bollire per 15 minuti in acqua. Dopo il raffreddamento si versa il succo, puoi anche aggiungere lo zucchero a piacere. Quando si raccomanda la proteinuria usare il succo di mirtillo più spesso.
  2. Infuso di semi di prezzemolo. 1 cucchiaino di materie prime vegetali viene macinato in un macinino da caffè, versare un bicchiere di acqua bollente e lasciare per 2 ore. Bevanda pronta per l'infusione durante il giorno in piccole porzioni.
  3. Infusione di boccioli di betulla. 2 cucchiai di materie prime versare un bicchiere di acqua bollente e lasciare per qualche ora. Lo strumento richiede 1 cucchiaio. l. quattro volte al giorno.
  4. Decotto di mais 4 cucchiai. l. 200 ml di acqua bollente viene versata sopra i semi e fatta bollire fino a completa dissoluzione. Il prodotto finito viene bevuto per tutto il giorno.

Cibo dietetico

Un ruolo importante nella lotta contro le malattie del sistema urinario è assegnato alla corretta alimentazione. Si raccomanda che i pazienti, prima del completo recupero, escludano dalla dieta alimenti contenenti grandi quantità di proteine ​​e alcuni altri:

  • legumi,
  • ricotta,
  • prodotti affumicati
  • spezie,
  • semolino, farina d'avena, grano e orzo perlato,
  • funghi,
  • pesce, brodi di carne,
  • pasta,
  • noci.

Assicurati anche di limitare significativamente l'assunzione di sale. Al contrario, si consiglia di includere nel menu del giorno:

  • verdure fresche e al vapore,
  • manzo e carni bovine a basso contenuto di grassi, pollame,
  • frutta,
  • infuso di rosa canina,
  • latticini

fisioterapia

A volte i pazienti vengono prescritti come parte del trattamento:

  • plasmaferesi: la procedura di separazione di una parte del sangue in plasma e elementi sagomati, seguita dalla purificazione del componente liquido su un apparato speciale e ritorno nel flusso sanguigno,
  • l'emosorbimento è un metodo in cui i prodotti velenosi vengono rimossi dal sangue a causa della sua interazione con il sorbente all'esterno del corpo del paziente.

Prognosi e complicanze del trattamento: la patologia è pericolosa per la vita?

La semplice presenza nell'urina di proteine ​​atipiche o in concentrazioni diverse dalla norma è un segno di uno stato disturbato del corpo. Tuttavia, non solo le varie malattie sono in grado di nuocere alla salute e provocare lo sviluppo di una serie di complicazioni pericolose, ma anche le proteine ​​che penetrano nel sistema canalicolare e pielocaliceale, hanno un effetto distruttivo su di esse.

Come risultato del rilascio in eccesso di albumina:

  • l'infiammazione aumenta,
  • le cellule epiteliali sono distrutte,
  • c'è uno spasmo dei tubuli renali prossimali.

Il trasferimento di Penfina nelle urine provoca:

  • la formazione di radicali liberi che possono portare allo sviluppo di patologie tumorali,
  • rafforzamento del processo infiammatorio, ecc.

Altre proteine ​​influenzano negativamente anche le strutture anatomiche dei reni. E più alta è la proteinuria, più è dannosa per gli organi. Pertanto, questa condizione richiede l'identificazione precoce delle sue cause e l'adozione di appropriate misure terapeutiche.

Se non trattata, la proteinuria può portare a:

  • insufficienza renale
  • complicazioni del sistema cardiovascolare,
  • complicazioni causate da malattie esistenti.

Con un trattamento tempestivo per l'assistenza medica e un adeguato trattamento a pieno titolo, l'escrezione delle proteine ​​nelle urine viene normalizzata.

Misure preventive

Per ridurre al minimo il rischio di proteinuria, si raccomanda di normalizzare il regime giornaliero, abbandonare le cattive abitudini e passare a una dieta equilibrata ed equilibrata. Tuttavia, il principale metodo di prevenzione è il trattamento tempestivo di tutti i disordini e le malattie emergenti.

Pertanto, la proteinuria può indicare lo sviluppo della malattia o può derivare dall'attività del paziente. Ma in ogni caso, è necessario determinare con precisione le ragioni del suo verificarsi al fine di ridurre il rischio di complicanze e un effetto negativo sui reni.

La proteina nelle urine e la diagnosi di deviazione

Come accennato in precedenza, c'è una certa frequenza giornaliera di proteinuria, qualsiasi deviazione dalla quale dovrebbe essere una buona ragione per un esame medico più approfondito. Per determinare esattamente se questa o quella patologia, è necessario consultare un urologo o un nefrologo.

Se le tracce di proteine ​​nelle urine sono state trovate nelle donne durante la gravidanza, non solo uno specialista nel campo dell'urologia o della nefrologia, ma anche un ginecologo o terapeuta possono aiutare a risolvere il problema. Ma questi medici dovrebbero essere consultati a condizione che il paziente non abbia l'opportunità di consultare uno specialista in questo campo.

Quali manipolazioni devono passare per capire cosa significa se sono state trovate tracce di proteine ​​nelle urine? È obbligatorio eseguire:

  1. Ultrasuoni dei reni e della vescica.
  2. Risonanza magnetica di uno o entrambi i reni.
  3. Diagnosi di radioisotopi per la presenza di varie patologie urologiche.
  4. Diagnosi urodinamica
  5. Dinamiche video.
  6. Uroflussometria.

Oltre ai metodi strumentali di diagnosi, il paziente dovrà passare un'analisi delle urine per tracce di proteine ​​e albumina.

Per capire con precisione di cosa parla la proteina nelle urine, e più precisamente, che tipo di problemi di salute segnala, è necessario, innanzitutto, capire quali indicatori possono essere considerati normali.

Quindi, in assenza di deviazioni nel normale funzionamento del corpo, la norma della proteinuria non supera i 100 mg. Se la proteina nelle urine non supera 0,5 g, allora questo fenomeno è chiamato microproteinuria. Con questa deviazione, il corpo perde pochissime proteine, quindi di solito non è difficile ricostituirlo (a condizione di una corretta alimentazione).

Si chiama moderata proteinuria se la perdita di proteine ​​varia da 0,5 a 1 g. Una proteinuria pronunciata ha indicatori nell'intervallo da 1 a 3 g per 24 ore.

Preparazione per l'analisi delle proteine ​​delle urine

Dopo che una proteina è stata trovata nelle urine dopo che è stata eseguita un'analisi clinica generale, il medico curante può ordinare una replica delle urine. Si differenzia dal precedente in quanto con l'aiuto della condotta del medico sarà in grado di capire quanto sia grande la perdita giornaliera di proteine. Sulla base di questi indicatori, non viene fatta solo una diagnosi, ma viene sviluppato uno schema per il successivo trattamento della proteinuria.

Affinché i test diano i migliori risultati possibili, ogni paziente deve sapere come raccogliere l'urina per la determinazione della proteinuria giornaliera.

Per le urine, è necessario acquistare (o ottenere in laboratorio) uno speciale contenitore sterile, la cui capacità deve essere di almeno 2,5 litri. Se questo non è stato emesso, o non è possibile acquistarlo in farmacia, lo farà un vasetto da tre litri, ma prima è necessario risciacquarlo con una soluzione di soda o tenerlo sul bollitore bollente per alcuni minuti in modo che il vapore vi entri direttamente (per la sterilizzazione).

Per capire perché le proteine ​​nelle urine sono elevate e non ottenere risultati falsamente positivi o negativi, è necessario 24 ore prima della raccolta delle urine per rifiutare cibi grassi, piccanti, salati, ricchi, agrumi, verdure e cibi grassi. Si dovrebbe anche rinviare l'assunzione di farmaci per un po '. Le ragazze e le donne in età riproduttiva devono attendere con i test delle urine durante le mestruazioni. Questo, tuttavia, non si applica alle donne in travaglio che sono obbligate a sottoporsi a test delle urine per proteine ​​e microrganismi patologici il secondo giorno dopo la nascita.

I genitali durante la raccolta delle urine devono essere puliti, altrimenti i risultati saranno inaffidabili. Dopo ogni processo di minzione, il barattolo deve essere ben coperto con un coperchio e posto in un luogo buio dove la temperatura non superi gli 8-9 gradi.

L'urina raccolta può essere consegnata con il contenitore, oppure può essere versata in un piccolo contenitore e portata in laboratorio. Come dovrebbe essere testato per le proteine ​​delle urine in ogni caso, dire al medico curante.

Trattamento della proteinuria

Il trattamento della proteinuria coinvolge non solo l'uso di alcuni farmaci, ma anche la stretta aderenza alla dieta. Quali prodotti dovrebbero essere esclusi dalla dieta per l'intero periodo di terapia, l'urologo lo dirà (nefrologo). Di norma, questo elenco include il cibo che deve essere scartato prima di eseguire la raccolta giornaliera di urina (l'elenco è riportato sopra). Dieta con proteinuria è una delle principali garanzie di una pronta guarigione.

Per sbarazzarsi delle proteine ​​in eccesso nelle urine si è ricorso all'uso di:

  1. ACE inibitori.
  2. Bloccanti dei recettori dell'angiotensina 2.
  3. Le statine.
  4. Bloccanti dei canali del calcio
  5. Medicinali omeopatici (ad esempio, la terapia con il farmaco Hina dà risultati eccellenti).
  6. Compresse diuretiche
  7. Antibiotici.
  8. Farmaci anti-infiammatori gruppo non steroideo.
  9. Diuretici.
  10. rimedi erboristici.

È necessario utilizzare tali farmaci solo su consiglio di un medico, poiché l'automedicazione può non solo non migliorare le condizioni del paziente, ma anche peggiorarlo.

La prognosi della terapia è favorevole solo se la concentrazione di proteine ​​nelle urine si riduce rapidamente subito dopo l'inizio del trattamento. Ciò significa che dopo 1-2 giorni di trattamento dovrebbero dare i primi risultati. Se ciò non accade, le conseguenze possono essere imprevedibili o addirittura mortali.

Proteine ​​nelle urine in donne in gravidanza

Molto spesso, questa sostanza viene rilevata in uno studio di laboratorio sulle future mamme di urina. Cosa rende le proteine ​​nelle urine delle donne in una posizione interessante? Ci sono molte ragioni.

Una delle patologie più comuni che possono portare al verificarsi di questa anomalia è la tossicosi tardiva delle donne incinte o la preeclampsia.

Altri fattori che possono causare proteinuria durante la gravidanza possono essere varie malattie renali, malattie virali e infettive, lavoro fisico, ecc.

Se la proteina è stata trovata nelle urine di una donna incinta durante il suo studio a casa, è necessario consultare un urologo e superare i test. Per compilare un quadro completo, un medico può prescrivere più OAM contemporaneamente, eseguiti a intervalli regolari (ad esempio, 1 volta a settimana).

Oltre alla somministrazione regolare di urina per le sue ricerche di laboratorio, la futura mamma deve monitorare attentamente il suo peso. Il forte aumento può essere il primo segno dello sviluppo di una malattia pericolosa (preeclampsia, diabete, ecc.).

Inoltre, la futura madre dovrebbe controllare la quantità di fluido consumato da lei. Questo aiuterà a evitare gonfiori e previene la ritenzione idrica nel corpo, che può essere una leva di partenza per lo sviluppo della preeclampsia.

Guarda il video: RENE PROTEINURIA E SEMANTICA PRIMA PARTE (Luglio 2020).

Pin
Send
Share
Send
Send