Ginecologia

Ha deciso di abortire? Scopri le complicazioni che potrebbero sorgere dopo

Pin
Send
Share
Send
Send


Non importa quanto sia triste parlarne, ma in Russia l'interruzione artificiale della gravidanza è ancora un metodo popolare di "contraccezione" e il nostro Paese è al primo posto nel mondo per numero di operazioni di produzione.

Le donne che ricorrono a tale procedura spesso non pensano alle conseguenze di un aborto, che sicuramente si manifesteranno nel vicino o lontano futuro. Nessuna interruzione artificiale della gravidanza passa senza lasciare traccia e il rischio di possibili complicazioni dopo la procedura, per esempio, è migliaia di volte superiore alla possibilità di morire in un incidente aereo.

L'aborto medico e le sue conseguenze

L'aborto medico è l'aborto fatto fino a 22 settimane.

  • In caso di aborto nel primo trimestre, cioè fino a 12 settimane, si tratta di un aborto precoce.
  • Nel caso di una successiva interruzione (13-22 settimane), l'aborto sarà chiamato in ritardo.

La rimozione dell'embrione dall'utero durante le prime 12 settimane nella Federazione Russa viene eseguita su richiesta della donna, mentre gli aborti tardivi vengono eseguiti solo sul miele. indicazioni (se la gravidanza rappresenta una minaccia per la vita e la salute della donna) e sociale (di cui solo 3 dei 13 esistenti sono attualmente lasciati) e la decisione di trattenerlo è presa da una commissione speciale.

Ci sono diversi modi per abortire:

  • mini-aborto: quando l'embrione viene rimosso dall'aspirazione del vuoto in termini di fino a 21 giorni di mestruazioni (circa 5 settimane),
  • aborto medico - effettuato assumendo farmaci - Mifegin (Mifepristone), che inibisce l'azione del progesterone e provoca il rigetto dell'ovulo, è costituito da 49 giorni di ritardo delle mestruazioni (circa 6 - 7 settimane),
  • aborto chirurgico - raschiamento dell'embrione dalla cavità uterina con uno strumento speciale - una curette (in apparenza è un cucchiaio con un bordo affilato e un foro al centro) dopo la precedente espansione artificiale del canale cervicale (fino a 12 settimane).

Le complicazioni dell'aborto medico si dividono in anticipo e in ritardo

I primi sono quelli che compaiono entro 10 - 30 giorni dopo la procedura o le complicazioni che si verificano nel processo di aborto:

  • perforazione o "puntura" dell'utero,
  • sanguinamento durante l'intervento chirurgico,
  • complicazioni di anestesia
  • sanguinamento prolungato e / o massiccio dopo la procedura,
  • malattia infiammatoria pelvica, sepsi,
  • rottura cervicale
  • hemometra,
  • tromboflebite e trombosi,
  • tentativo di aborto fallito.

Dalle complicazioni tardive dell'aborto, manifestate in un mese o più, includono:

  • violazione del ciclo mestruale,
  • infiammazione cronica dell'utero e appendici,
  • aderenze nel bacino,
  • gravidanza ectopica
  • polipo placentare,
  • Sindrome di Asherman o sinechia intrauterina,
  • sterilità (vedi boro utero con infertilità),
  • corso complicato delle successive gravidanze e aborti spontanei,
  • l'insorgenza di insufficienza istmico-cervicale anatomica, processi di fondo della cervice,
  • endometriosi,
  • sindrome post-aborto,
  • aumentare le probabilità di conflitto di Rhesus alla prossima gravidanza,
  • disturbi endocrini.

Perforazione dell'utero

La perforazione o perforazione dell'utero è chiamata complicazione iatrogena, quando la parete dell'utero nel processo di esecuzione di manipolazioni intrauterine con uno strumento chirurgico viene "forata" in tutto e per tutto. Questa potrebbe essere una sonda di perforazione, un espansore, una curetta o un abortzang (il più pericoloso).

Non un singolo ginecologo è immune da questa complicazione, indipendentemente dalla sua esperienza (nella "storia" di qualsiasi medico che esegue aborti, almeno uno, ma c'è perforazione), dal momento che il curettage dell'utero è fatto alla cieca.

La perforazione può essere semplice quando il chirurgo ritiene che lo strumento sia "andato" troppo in profondità, ma gli organi interni dell'addome non sono danneggiati e complicati quando il foro intestinale, l'omento, l'urea o altri organi vengono rimossi.

Questa complicazione è accompagnata dalla comparsa di dolore acuto e molto intenso nell'addome inferiore durante la manipolazione, è possibile una caduta della pressione sanguigna e perdita di coscienza. La perforazione richiede laparotomia immediata o laparoscopia con sutura dell'utero o la sua rimozione in casi gravi e il ripristino dell'integrità degli organi interessati e danneggiati dell'addome.

Sanguinamento durante o dopo l'aborto

Durante la gestazione, l'utero inizia ad aumentare nei vasi, quindi i vasi sanguigni si espandono in essa e l'afflusso di sangue migliora. Quando l'embrione viene separato durante l'operazione, i vasi sono danneggiati, il che porta a sanguinamento, sia durante il processo di curettage che dopo l'operazione.

In caso di danni a vasi di grandi dimensioni, il caso può comportare la rimozione dell'utero. Il sanguinamento si verifica spesso:

  • contro i fibromi uterini
  • attaccamento improprio dell'ovulo
  • dopo numerose consegne.

Inoltre, il sanguinamento si verifica spesso con l'aborto medico (dosi di ormoni "elefanti", oltre a aborto, aumento del sanguinamento e interruzione dell'attività contrattile uterina) e richiede l'emostasi chirurgica - il curettage dell'utero.

Se il sanguinamento continua per un lungo periodo (più di 10 giorni) o periodicamente vi è un sanguinamento significativo con coaguli, è possibile che parti dell'ovulo o pezzi non ridotti della placenta siano conservati nell'utero, il che comporta la necessità del suo ripetuto curettage.

Rottura cervicale

Se la gravidanza viene interrotta chirurgicamente, la cervice viene spesso danneggiata. Affinché gli strumenti possano passare liberamente attraverso il canale cervicale, viene artificialmente espanso dall'introduzione di speciali estensori di Gegar (l'ultimo numero dell'espansore, il che significa che il suo spessore corrisponde al periodo di gestazione).

Lacrime, abrasioni e rotture della cervice sono più comuni agli effetti del primo aborto, poiché il canale cervicale non ha ancora attraversato il processo di rivelazione durante il travaglio. A volte queste lacrime sono così significative che richiedono la sutura del collo.

Complicazione dell'anestesia

Indipendentemente dal tipo di anestesia, locale o generale, la procedura viene eseguita, rimane sempre il rischio di sviluppare complicazioni, soprattutto dopo anestesia generale (endovenosa). È possibile che si verifichino reazioni allergiche, fino a shock anafilattico sull'introduzione di anestetici, malfunzionamento del sistema cardiovascolare (aritmie cardiache), sistemi respiratori (arresto respiratorio e cardiaco, aspirazione dei polmoni con contenuto gastrico), ulteriori problemi al fegato.

hemometra

L'ematometria è chiamata congestione e accumulo di sangue nella cavità uterina a causa del suo difficile deflusso attraverso il canale cervicale. L'aborto medico, che è lungi dall'essere considerato sicuro, ha spesso conseguenze sotto forma di sviluppo di ematometri. Questa complicazione è caratterizzata da:

  • cessazione improvvisa di sanguinamento o una forte diminuzione della loro
  • dolore addominale tirante o dolente, dolore lombare
  • febbre, a volte significativa, quindi dolore sotto forma di contrazioni.

Un ematometro è causato da uno spasmo della cervice, che impedisce il deflusso del sangue e come conseguenza di una disfunzione dell'attività contrattile dell'utero, e il ristagno del sangue nella sua cavità porta all'infezione e allo sviluppo dell'infiammazione e nei casi gravi porta alla sepsi.

Le misure terapeutiche sono la nomina di farmaci riducenti e antispasmodici. In assenza di effetto, viene eseguita l'espansione strumentale del canale cervicale con aspirazione o raschiamento del contenuto dell'utero.

Tentativo di aborto fallito

In un mini-aborto, una conseguenza frequente è una gravidanza progressiva, che nel linguaggio medico è chiamata tentativo fallito di aborto. Questa complicanza si verifica spesso con la cessazione anticipata della gravidanza, cioè se il ritardo delle mestruazioni è inferiore a 14 giorni.

L'uovo è ancora di dimensioni molto piccole e la probabilità di rimozione durante l'aspirazione è molto bassa. L'emorragia non dura a lungo e rimangono tutti i primi segni di gravidanza (ingorgo mammario, tossiemia, ecc.). L'aborto ripetuto viene eseguito solo chirurgicamente: il curettage dell'utero.

Malattia infiammatoria pelvica

Le complicazioni più frequenti dopo l'aborto sono lo sviluppo di processi infiammatori pelvici (nel 20% di tutti i casi di interruzioni artificiali della gravidanza). A causa della distruzione della membrana mucosa del canale cervicale nel processo di manipolazione, i microrganismi dalla vagina (sia patogeni che opportunisti) penetrano liberamente nell'utero, determinando lo sviluppo di:

  • endometritis
  • metro endometrite
  • infiammazione delle appendici e del tessuto circolatorio
  • in casi estremamente gravi, infiammazione del peritoneo, del retto, dell'urea.

  • aumento della temperatura
  • il verificarsi di dolore addominale inferiore (la loro natura è diversa, può essere un dolore fastidioso o dolorante, o molto acuto e intenso)
  • segni di intossicazione (debolezza, affaticamento, mancanza di appetito, nausea e vomito)
  • secrezioni simili a pus con un odore sgradevole.

In assenza di trattamento tempestivo, si sviluppa la sepsi, che può causare la morte del paziente. Viene prescritta una massiccia terapia antibiotica, un'infusione endovenosa di soluzioni, un raffreddore allo stomaco. Nel caso dello sviluppo di peritonite sullo sfondo dell'utero piometra, parametrite o piosalpinx, ricorrono alla pronta rimozione dell'utero e / o appendici.

Tromboflebiti e trombosi

Se una donna ha una patologia del sistema di coagulazione del sangue, l'interruzione artificiale della gravidanza, specialmente in termini da 10 a 12 settimane, contribuisce all'eccessiva formazione di coaguli di sangue nei vasi uterini, che possono staccarsi dalla parete vascolare, penetrare nel flusso sanguigno generale e interrompere l'afflusso di sangue a qualsiasi organo posto.

Molto spesso, un trombo entra negli arti inferiori, causando l'ostruzione e l'infiammazione della vena (trombosi e tromboflebite). Ma nel caso di un coagulo di sangue che entra nel sistema dell'arteria polmonare, si presenta una condizione estremamente pericolosa - embolia polmonare, il cui tasso di mortalità è estremamente alto.

Con lo sviluppo di trombosi e / o tromboflebiti, vengono prescritti il ​​riposo a letto, la terapia trombolitica (streptochinasi, ecc.) E antitrombotica (eparina, trental, carillon).

Polipo placentare

Un polipo placentare è una piccola area di tessuto placentare che indugia nell'utero, sia dopo un aborto o dopo la nascita, ma ha mantenuto il nutrimento (cioè i suoi vasi sanguigni comunicano con la parete uterina) e ha subito fibrosi. Sul polipo placentare nel tempo, si depositano sempre più coaguli di sangue. Polipo manifestato ^

  • spotting prolungato
  • periodicamente alternando sanguinamento uterino
  • se questa formazione esiste da molto tempo, si uniscono debolezza, letargia, pallore della pelle, vertigini e altri segni di anemia.

Il trattamento di questo effetto dell'aborto consiste nell'esecuzione dell'isteroscopia e del conseguente curettage dell'utero.

Violazione del ciclo mestruale

L'aborto è un aborto forzato, durante il quale si verifica una significativa alterazione ormonale del corpo. Pertanto, la cessazione artificiale della gravidanza per lui non è altro che un trauma biologico. L'improvvisa rimozione dell'ovulo porta alla cessazione della produzione di ormoni della gravidanza, le ovaie, la ghiandola pituitaria e le ghiandole surrenali non hanno il tempo di riorganizzarsi ad un nuovo ritmo di lavoro. Il risultato è che:

  • fallimenti nella ripresa del normale ciclo mestruale
  • disfunzione ovarica
  • in alcuni casi si sviluppano malattie ginecologiche ormonali: fibromi uterini, adenomiosi, processi iperplastici dell'endometrio, ovaio policistico e altri.
  • inoltre, quando si raschia l'endometrio nel processo di aborto, i suoi strati profondi (basali) possono essere influenzati, in conseguenza della quale la mucosa uterina cresce in modo non uniforme al nuovo ciclo mestruale. Pertanto, le mestruazioni possono essere scarse o abbondanti (vedere periodi scarsi, le cause di periodi pesanti).
  • a causa della lesione dello strato basale, la crescita dello strato funzionale (quella che viene respinta durante le mestruazioni) può essere ritardata, cioè il ciclo mestruale viene esteso.

In relazione a quanto sopra, il primo aborto è particolarmente pericoloso. Per informazioni su cosa è possibile e cosa è impossibile dopo un aborto, vedi riabilitazione dopo un aborto.

Sindrome di Asherman

La sindrome di Asherman è la fusione parziale o completa della cavità uterina a seguito della formazione di sinechie intrauterine (aderenze) in essa. La sinechia intrauterina si verifica a causa del danneggiamento dello strato basale della mucosa uterina e dello sviluppo di un processo infiammatorio in esso.

La manifestazione della sindrome di Asherman si manifesta con una scarsa mestruazione o la loro assenza per 6 mesi o più, il dolore e l'infertilità e con l'inizio della gravidanza con aborto spontaneo. Il trattamento consiste nella dissezione isteroscopica delle aderenze seguita dalla nomina di ormoni (estrogeni e progestinici), rispettivamente, le fasi del ciclo mestruale per ripristinare la trasformazione ciclica dell'endometrio.

Disturbi endocrini

La cessazione artificiale della gravidanza influisce sul lavoro delle ghiandole endocrine, che può verificarsi solo pochi anni dopo l'aborto. È noto che non solo l'ipotalamo, l'ipofisi e le ovaie, ma anche le ghiandole surrenali, la ghiandola tiroidea e la corteccia cerebrale sono coinvolti nella regolazione del lavoro del ciclo mestruale.

  • La clinica interrompe il sistema nervoso centrale sotto forma di malattia cerebrovascolare (irritabilità, stanchezza, labilità emotiva e sonnolenza).
  • I disturbi del funzionamento delle ghiandole endocrine si riflettono anche nella vita sessuale (diminuzione o perdita del desiderio sessuale, anorgasmia).
  • Inoltre attivano meccanismi per lo sviluppo di malattie della tiroide, ghiandole mammarie (fino allo sviluppo del cancro al seno), ghiandole surrenali (leggi sull'insufficienza surrenalica), ecc.

Endometrite cronica, annessite

Come già accennato, le malattie infiammatorie degli organi riproduttivi dopo l'aborto artificiale si verificano in ogni quinto paziente. Le malattie infiammatorie acute non trattate o non completamente trattate portano a un processo cronico.

Inoltre, molte infezioni sessualmente trasmesse, si verificano in forma cancellata o asintomatica, quindi le complicanze infiammatorie dopo un aborto a volte rimangono non diagnosticate (clamidia, ureaplasmosis).

  • Il pericolo di tali infezioni non è solo nel loro decorso asintomatico o nascosto, ma anche nel rapido sviluppo di endometrite cronica, annessite e malattia pelvica adesiva.
  • L'ostruzione delle tube di Falloppio con annessite, inferiorità endometriale con infiammazione dell'utero, aderenze pelviche sono cause di infertilità, e più aborti ci sono nell'anamnesi, maggiore è la percentuale di incapacità di concepire.
  • Gli stessi fattori aumentano il rischio di gravidanza ectopica, il cui verificarsi provoca adesioni pelviche e ostruzione delle tube.

Patologia della cervice

Durante la produzione di aborto, il canale cervicale viene forzatamente espanso, che svolge una funzione di blocco e impedisce la penetrazione di agenti infettivi nella cavità uterina, sia prima della gravidanza che durante la gestazione, e mantiene anche il feto all'interno dell'utero. Più lungo è il periodo gestazionale in cui viene eseguito un aborto, maggiore è il diametro del canale cervicale.

Di conseguenza, i muscoli cervicali perdono tono ed elasticità, il canale rimane socchiuso durante tutta la gravidanza e col passare del tempo, la cervice diventa più sottile e accorciata (cioè il collo e l'istmo si formano), che si chiama insufficienza cervicale. Questa condizione aumenta significativamente il rischio di aborto spontaneo e di infezione intrauterina fetale.

Inoltre, a causa dell'espansione artificiale del canale cervicale, la sua mucosa è facilmente lesionata e infetta, che predispone allo sviluppo di patologie di fondo della cervice (erosione cervicale, ectropion, displasia cervicale).

Gravidanza complicata

Ogni successivo aborto aumenta le possibilità di sviluppare complicazioni della gestazione nel caso in cui una donna voglia sopportare una gravidanza e avere un bambino. Se c'è stata una storia di 1 aborto, allora il rischio di aborto si osserva nel 26%, dopo 2 aborti il ​​rischio sale al 32%, e con un numero maggiore nella metà dei casi c'è una minaccia o un'interruzione spontanea.

Inoltre, è altamente indesiderabile passare attraverso una simile manipolazione alle donne che hanno sangue Rh-negativo (vedere Rh-conflitto durante la gravidanza). С каждой новой беременностью, считая и ту, что была прервана искусственно, иммунная система женщины начинает продуцировать антитела против эритроцитов плода все в большем и большем количестве, что ведет к выкидышу или преждевременным родам, развитию гемолитической болезни плода и новорожденного в случае вынашивания беременности.

Для профилактики развития резус-конфликта необходимо перед абортом вводить женщине человеческий антирезусный иммуноглобулин D.

Sindrome post-aborto

Più della metà delle donne che sono passate volontariamente attraverso la procedura di interruzione artificiale della gravidanza sviluppano la sindrome post-aborto. I suoi sintomi potrebbero non apparire immediatamente, ma anni dopo l'operazione. Le sue manifestazioni includono:

  • depressione e sensi di colpa
  • cambiamenti di personalità
  • desiderio e risentimento verso se stessi, partner, parenti, dottori, circostanze, ecc., che costringevano la donna a interrompere la gravidanza.

Una donna che ha subito un aborto diventa troppo intollerante per le persone, aggressiva, non può guardare alle donne incinte e ai bambini senza lacrime, o non tollera la loro presenza. Nella maggior parte dei casi, l'aborto è la causa della rottura del matrimonio / delle relazioni tra i partner, non solo la disarmonia si sviluppa nei rapporti sessuali, ma anche la sfiducia e l'aggressività verso il proprio partner in particolare e verso gli uomini in generale.

Per sopprimere i sensi di colpa, una donna può "dirigersi" al lavoro, impegnarsi attivamente negli affari pubblici o ricorrere al sollievo sotto forma di alcol e droghe. Il costante auto-scavarsi in se stessi e le accuse contro se stessi fanno dell'ex cliente delle cliniche abortiste una persona squilibrata e isterica, che influisce sulla salute fisica della donna.

Il trattamento della sindrome post-aborto non è un compito facile e consiste non solo nell'aiuto di uno psicologo, e talvolta di uno psichiatra, ma anche nell'affrontare la chiesa e Dio.

Come prevenire complicazioni e conseguenze?

Il miglior aborto è un aborto non comprovato, quindi la contraccezione è in primo luogo nella prevenzione delle complicanze. Dopo la procedura di interruzione della gravidanza, il paziente deve seguire rigorosamente le raccomandazioni del medico:

  • osservanza del riposo sessuale durante il mese,
  • rifiuto di fare bagni, visite a saune, bagni, piscine e stagni aperti fino al ripristino del ciclo mestruale,
  • check-up obbligatorio dal ginecologo dopo un aborto da 7 a 14 giorni,
  • superamento di esami ginecologici preventivi ogni 6 mesi,
  • la soluzione al problema della contraccezione (di norma, si consiglia di iniziare a prendere farmaci per l'associazione orale immediatamente, nel giorno dell'aborto),
  • protezione della gravidanza per almeno 6 mesi,
  • pianificazione per la prossima gravidanza (esame completo, riabilitazione di focolai infettivi cronici, correzione delle malattie somatiche, rifiuto delle cattive abitudini e uno stile di vita sano),
  • prima della fine della gravidanza, una donna deve superare almeno i test necessari (OAK - emocromo completo, OAM - completare l'analisi delle urine, striscio sulla microflora dalla vagina) ed essere trattati con risultati di striscio scadenti,
  • limitare il lavoro fisico pesante per 3 settimane dopo l'aborto,
  • Se compaiono segni premonitori, consultare un medico il prima possibile.

Conseguenze dell'aborto medico

L'uso di agenti farmacologici per l'aborto è efficace nel 98% dei casi. Ma dopo un aborto medico, si verificano anche complicazioni. Alcuni di essi possono essere distinti nel gruppo di reazioni avverse. Questo è un mal di testa, un'allergia al farmaco, sintomi dispeptici. Questi effetti si sviluppano in un piccolo numero di donne.

Il mal di testa può avere un'intensità diversa. In caso di dolore severo, la pressione sanguigna deve essere misurata, spesso è la causa di questa condizione. Il trattamento è effettuato da prescrizione di una pillola antihypertensive.

La dispepsia sotto forma di nausea o vomito non richiede un trattamento speciale, ma si può prendere una pillola di Metoclopramide, che è procinetica e eliminerà rapidamente i sintomi spiacevoli.

La reazione allergica è una caratteristica individuale. Può manifestarsi sotto forma di orticaria acuta, che viene eliminata dagli antistaminici: Cetirizina, Fenkarol, Suprastin.

  • Aborto incompleto

Nell'1-2% dei casi, l'aborto può essere complicato da un aborto incompleto. Un riesame viene nominato 14 giorni dopo la procedura per assicurarne il successo. Se, in base ai risultati dell'ecografia, i resti dell'ovulo vengono rilevati nell'utero e rimangono abbondanti secrezioni, questo indica la presenza di questa complicanza. In questo caso, eseguire il curettage dell'utero, perché i resti di tessuto non permettono di fermare il sanguinamento e possono diventare un terreno fertile per i batteri.

  • Gravidanza progressiva

Un'altra complicazione è la gravidanza progressiva. Un'ecografia viene utilizzata per determinare l'embrione, che corrisponde al suo periodo di sviluppo. La tattica del dottore dipende dal desiderio della donna. Se ha cambiato la decisione e vuole mantenere la gravidanza, è registrata ed esaminata secondo i protocolli. Coloro che desiderano ancora interrompere una gravidanza ricevono un'aspirazione sotto vuoto o un aborto chirurgico, a seconda dell'età gestazionale.

  • Febbre e dolore

A volte una reazione avversa si verifica sotto forma di un aumento della temperatura ai farmaci presi. Se ciò accadesse dopo poche ore, non dovresti preoccuparti. Aumentato ai numeri subfebrile, che non dura più del nuovo giorno.

Il dolore dopo l'assunzione di Misoprostolo è una conseguenza naturale, è la contrazione delle cellule muscolari - il miometrio, che assicura l'espulsione dell'ovulo. Le sensazioni ricordano contrazioni di varia intensità. Con dolore molto forte, può essere necessario alleviare il dolore. Allo stesso tempo, vengono usati gli antispastici - Drotaverin (No-shpa). Farmaci antinfiammatori non steroidei L'ibuprofene, l'indamethacina e l'aspirina non sono raccomandati. La loro azione si basa sul blocco delle prostaglandine, quindi l'effetto dei mezzi per l'aborto può diminuire.

Il sanguinamento è una normale reazione del corpo all'assunzione di Mifepristone e Misoprostolo. Ma a volte c'è un forte sanguinamento che causa ansia. Per rispondere correttamente, è necessario essere in grado di distinguere le secrezioni patologiche dalla norma. Quando si usano due o più pad ogni ora e dura per almeno 2 ore, si sta sanguinando. La condizione ha bisogno di aiuto medico.

Per interrompere il sanguinamento nella maggior parte dei casi, la condizione degli organi pelvici viene controllata con un'ecografia. Raramente, i resti dell'ovulo interferiscono con la normale contrazione dell'utero, quindi l'emorragia diminuisce a lungo. Per il trattamento della condizione fatta ricorso al curettage dell'utero.

Anche un fatto sfavorevole è l'assenza di sanguinamento o la sua cessazione improvvisa. Una mancanza di sangue può indicare un aborto spontaneo fallito, che richiede un altro metodo di interruzione. Interruzione brusca della scarica - un indicatore di spasmo della gola interna della cervice. Per eliminarlo, la drotaverina è prescritta.

  • Squilibrio ormonale

La più grave conseguenza a lungo termine dell'aborto è l'insufficienza ormonale. Si ritiene che quando si esegue un aborto medico nelle fasi iniziali, il suo corso assomiglia a un aborto naturale e non influisce sul ciclo ormonale. Ma 63 giorni sono stati accantonati per l'aborto farmacologico. L'esecuzione di manipolazioni in un secondo momento può portare a uno squilibrio ormonale.

Pericolo di aspirazione sottovuoto

Aspirazione a vuoto o mini-aborto è considerato un metodo relativamente sicuro che può essere utilizzato a livello ambulatoriale. Le complicazioni dopo l'aborto sottovuoto possono svilupparsi immediatamente dopo la procedura o essere distanti. I problemi tipici includono quanto segue:

  • Perforazione dell'utero

L'introduzione di un catetere di plastica nella cavità uterina non è in grado di provocare danni. Ma la misurazione della profondità della cavità viene effettuata preliminarmente con l'aiuto di una sonda spaventosa (sondaggio). Questo è un bastone di metallo con un arrotondamento alla fine e tacche. Un utero sano è abbastanza elastico e non è in grado di strapparsi dall'azione della sonda. Se c'è un'infiammazione cronica, allora le pareti di un tale utero diventano friabili, è molto più facile perforarle. Il trattamento di questa condizione dipende dalla gravità. In assenza di sanguinamento o lesioni agli organi vicini, la perforazione non richiede trattamento.

  • Aspirazione incompleta dell'ovulo

Nella maggior parte dei casi, la procedura viene eseguita alla cieca, solo alcune cliniche lo eseguono sotto controllo ecografico. Se una parte dei tessuti dell'embrione rimane nell'utero, questo può portare a sanguinamento, che può essere fermato solo dal curettage.

È anche una complicazione dell'aborto al vuoto se causa un'ansia evidente. Dopo l'aspirazione dei contenuti dell'utero, inizia a declinare attivamente. I crampi sono come dolori crampi. Per eliminare la sindrome è necessario assumere uno spasmolitico.

  • Malattie infiammatorie degli organi genitali

Lo sviluppo di tali nel periodo post-abortivo è possibile in presenza di microflora patogena nella vagina. Durante l'introduzione del catetere attraverso la cervice, il trasferimento di agenti patogeni avviene meccanicamente. Le donne con una purezza della vagina di 3-4 gradi secondo lo striscio devono prescrivere antibiotici a scopo profilattico. Doxycycline, Erythromycin, Macropen è usato per questo. Se l'infiammazione è passata all'utero, si nota un aumento della temperatura corporea, si nota un dolore intenso nel basso ventre. Questa condizione richiede cure mediche immediate.

  • Disturbi del ciclo ormonale

Può essere una complicanza seria dopo un mini aborto. Il vuoto viene eseguito fino a 5 settimane di gravidanza, quando i cambiamenti ormonali sono già iniziati. La rimozione dell'uovo insieme ai suoi organi ormonali è un forte stress per il corpo. Pertanto, dopo tale procedura, le mestruazioni potrebbero non arrivare in tempo. Per le donne che partoriscono, il periodo di recupero del ciclo mestruale può essere ritardato di 3 mesi. Nelle nascite, la condizione può durare fino a sei mesi.

Per accelerare questo processo, si consiglia di iniziare a prendere contraccettivi orali subito dopo la manipolazione. Gli estrogeni e i gestageni in essi contenuti sono in una concentrazione che riproduce il ciclo normale. La durata del trattamento farmacologico deve essere di almeno 3 mesi.

L'aspirazione del vuoto è considerata un modo relativamente sicuro. Ma va ricordato che le statistiche sul verificarsi di complicanze dopo un aborto affermano che il 20-25% delle donne non è in grado di concepire in futuro. Pertanto, si raccomanda di mantenere la gravidanza, soprattutto se è la prima.

Aborto chirurgico e sue complicanze

Un aborto chirurgico può avere conseguenze a breve o lungo termine.

Il primo di questi include quanto segue:

  • polipo placentare,
  • disturbi mestruali,
  • patologie endocrine,
  • malattie infiammatorie,
  • infertilità.

Altro su complicazioni precoci.

  • Perforazione delle pareti dell'utero

Attraverso una ferita di un muro di un utero forse dal bordo affilato di un curette. Questo è uno strumento chirurgico che viene utilizzato per raschiare. Un piccolo difetto è in grado di trascinarsi da solo. Ma con abbondante sanguinamento dal foro perforato, è necessaria la sutura d'emergenza.

L'aborto chirurgico viene eseguito dopo la dilatazione della cervice con dilatatori di metalli speciali. Hanno dimensioni diverse. Al collo manca la curette, viene alternativamente inserita nei dilatatori, passando con attenzione la bocca interna. Un tasso di espansione eccessivamente rapido può portare alla rottura del collo. Questa condizione è anche accompagnata da sanguinamento. Deformazione cervicale e indurimento del canale cervicale possono derivare dalla guarigione della cervice. In futuro, le lesioni possono interferire con il flusso di lavoro in modo naturale.

Raschiare l'uovo è fatto alla cieca. Pertanto, frammenti di tessuto possono rimanere nell'utero, il che non gli consente di contrarsi normalmente. I segni di una tale condizione sono sanguinamento che non può fermarsi. Il trattamento consiste nel restringere il curettage dell'utero e nella terapia farmacologica. Per i tagli migliori, l'ossitocina è prescritta iniezioni o gocciolamento nella vena. Alcune donne sono raccomandate di continuare a prenderlo in forma di pillola indipendentemente a casa.

  • Sviluppo dell'infezione

Per evitare complicazioni infettive, un ciclo di antibiotici viene prescritto dopo un aborto. Le conseguenze del rifiuto del trattamento possono essere nella forma dello sviluppo di malattie infiammatorie dell'utero o appendici. Il rischio di tali complicanze aumenta con la presenza di cervicite o vaginite. L'infezione in ascensione penetra nell'utero, dove provoca lo sviluppo di endometrite. Se non si avvia un trattamento tempestivo, l'infiammazione si diffonde alla fibra successiva e la formazione di parametrite. La progressione della condizione porta alla peritonite - infiammazione del peritoneo.

L'infezione penetra nel percorso ascendente dall'utero nelle appendici alle ovaie. Le conseguenze di questo sono salpingite o salpingo-ooforite. Queste malattie si manifestano sotto forma di intenso dolore doloroso all'addome inferiore, febbre, segni di intossicazione. Il trattamento deve essere ordinato immediatamente. Utilizzare gli antibiotici che vengono iniettati. La preferenza è data a ceftriaxone, cefotxim, gentamicina. In grave intossicazione prescritto infusione goccia a goccia di soluzione di cloruro di sodio, glucosio. Temperatura abbattuta con farmaci antinfiammatori non steroidei: paracetamolo, analgin, ibuprofene.

Dopo il trattamento della salpingite, è necessario condurre un corso di fisioterapia per eliminare le reazioni infiammatorie. Il peritoneo reagisce alla formazione di aderenze a qualsiasi corpo estraneo nella cavità addominale. Pertanto, dopo l'infiammazione delle appendici o delle ovaie aumenta il rischio di sviluppare una malattia adesiva. Queste sono corde del tessuto connettivo, che, come i fili, intrecciano gli organi del piccolo bacino. Le aderenze si formano anche all'interno delle appendici o nell'utero. I sintomi di sviluppo di complicazioni dopo l'aborto consisteranno in infertilità secondaria.

La malattia adesiva deforma le tube di Falloppio, diventano più tortuose, a volte schiacciate. Questo viola la loro permeabilità. Le adesioni all'interno dell'utero sono chiamate sinechie. Si sviluppano anche come conseguenza dell'infiammazione. Queste complicazioni dell'aborto causano infertilità. Gli spermatozoi non riescono a penetrare dall'utero nelle appendici e, se ci riescono, l'uovo fecondato non è in grado di discendere attraverso i tubi nell'utero e aderirvi.

Per prevenire questa complicazione, è prescritto un trattamento. Corso efficace di candele Distreptazy per liberazione o prevenzione di aderenze. Contengono l'enzima streptochinasi, che scioglie il tessuto connettivo. Possono essere utilizzati nella fase di trattamento della salpingoophorite. Le candele vengono introdotte rettilineo alla profondità massima. Il corso dura 7-10 giorni. Il numero di candele al giorno dipende dalla gravità della condizione. Con inizio lieve e moderato con 2 candele al giorno, riducendo gradualmente il loro numero. In caso di grado severo, vengono poste 3 candele al giorno, ma poi anche il dosaggio viene gradualmente ridotto.

Quali complicazioni possono essere dopo un aborto in un tempo remoto?

L'intervento chirurgico viene eseguito in una data successiva rispetto al vuoto o all'aborto medico. Pertanto, aumenta il rischio di complicanze ormonali e di disturbi del ciclo. I contraccettivi orali sono anche prescritti per il recupero dopo la manipolazione. Proteggono in modo affidabile da gravidanze indesiderate e regolano le ovaie.

È dimostrato che le perturbazioni endocrine diventano un ulteriore fattore nello sviluppo dell'endometriosi, dei fibromi o dell'iperplasia dell'endometrio. Queste sono tutte le conseguenze del relativo iperestrogenismo e traumatizzazione della superficie interna dell'utero.

Dopo l'aborto nei periodi tardivi, le donne Rh-negative possono sviluppare isoimmunizzazione. Con successive gravidanze, il corpo è pronto per incontrare il feto, che gli sarà estraneo. Per un neonato, questo si traduce nello sviluppo di una malattia emolitica. Per evitare questa condizione, il siero anti-D viene somministrato alle donne dopo la procedura.

Gli aborti medici aumentano la probabilità di una gravidanza extrauterina. Questa è una condizione in cui l'uovo fecondato non è attaccato alla parete dell'utero, ma rimane nella tuba di Falloppio, nella cavità addominale, o scende nella cervice. Quando viene posto in un tubo, lo sviluppo della gravidanza porta alla sua rottura e all'aborto tubarico, che viene trattato chirurgicamente.

La più pericolosa è una gravidanza cervicale. Il collo non ha endometrio per l'impianto dell'embrione, quindi cresce nello strato muscolare. Rimuoverlo da lì non è più possibile. Se tale condizione è stata rilevata nelle fasi iniziali, è possibile condurre una terapia farmacologica con Metotrexato. In altri casi, è indicata solo la rimozione chirurgica dell'utero con la cervice, al fine di evitare un sanguinamento massiccio.

Microtrauma della superficie interna dell'utero durante un aborto interrompe l'endometrio. È ripristinato, ma potrebbero esserci aree con meno navi. Nelle successive gravidanze dopo che l'uovo fetale colpisce la membrana mucosa, cercherà un posto per il miglior impianto. La placenta emergente può anche migrare alla ricerca di condizioni ottimali. A volte scende nella gola interna e si sovrappone a esso. Questa è la placenta previa, che è un'indicazione per il taglio cesareo.

Aborto spontaneo

In alcuni casi, l'aborto avviene indipendentemente senza la partecipazione di un medico o il desiderio di una donna. После самопроизвольного аборта также развиваются осложнения. Часто выкидыш протекает на фоне инфекции половых путей. Поэтому восходящий путь проникновения возбудителей в матку способен привести к поражению эндометрия, придатков, параметрия, а также развитию перитонита и сепсиса.

L'aborto spontaneo fino a 22 settimane può essere accompagnato da un forte sanguinamento. La sua conseguenza è la coagulazione intravascolare disseminata. Allo stesso tempo, un gran numero di sostanze viene rilasciato dai tessuti della placenta, che portano alla ipercoagulazione e alla formazione di coaguli di sangue. Quindi anche questa condizione viene rapidamente sostituita dall'ipocoagulazione e dallo sviluppo di un sanguinamento massiccio.

Il trattamento deve iniziare con una trasfusione di emergenza del plasma sanguigno, che contiene i principali fattori di coagulazione. Ulteriore terapia viene effettuata con eparina, acido aminocaproico, anti-enzima Kontrikal. Lo shock viene interrotto dalla trasfusione di sostituti del sangue, analgesici narcotici, glucocorticoidi. Il dosaggio viene selezionato individualmente in base alle caratteristiche delle condizioni del paziente.

Se la causa dell'aborto spontaneo non è stabilita, allora può ripresentarsi durante le gravidanze successive. Se ci sono più di 2 aborti, parlano di aborto spontaneo. Questa condizione potrebbe essere dovuta a:

  • aborti frequenti,
  • infezioni del tratto genitale
  • patologie genetiche del feto,
  • sindrome antifosfolipidica.

Quando inizia l'aborto spontaneo, viene effettuata la conservazione della terapia. Per rimuovere il tono dell'utero goccia a goccia soluzione di solfato di magnesio, dare Indomethacin. Viene assegnato il riposo a letto, a volte si consiglia di sollevare leggermente la parte inferiore del letto. Acido aminocaproico, Dicynone viene somministrato per fermare l'emorragia. Efficace anche la terapia ormonale con deficit di progesterone. Ma se il sanguinamento è pesante, i farmaci ormonali non saranno di aiuto. Quando un aborto infetto prescritto antibiotici.

Oltre alle complicazioni sanitarie, l'aborto comporta un pesante fardello psicologico. Le donne che decidono su tale atto, nominano uno psicologo. Coloro che, dopo un aborto, sviluppano complicazioni di natura diversa o infertilità spesso rimpiangono la loro scelta.

Aborto e suoi tipi

L'aborto artificiale è chiamato aborto. Oggi è l'unico intervento chirurgico il cui compito non è quello di trattare. Un aborto è fatto per periodi non superiori a 22 settimane di gravidanza. Gli specialisti distinguono tra diversi tipi di aborti:

• vuoto (mini-aborto) - estrazione di un ovulo fecondato mediante vuoto. Il metodo può essere applicato per un periodo non superiore a 6 settimane,

• l'aborto medico - viene effettuato con l'aiuto di farmaci che provocano aborto. In questo caso, puoi usare droghe come Mifepristone, Pencrofton. L'aborto medico è possibile fino a 6 settimane

• aborto chirurgico - l'ovulo fecondato viene raschiato dal medico. Tale operazione viene eseguita per un periodo di 4-22 settimane.

Per ridurre la probabilità di infiammazione dopo un aborto e altre complicazioni, quando si sceglie un metodo di aborto, il medico deve tenere conto delle caratteristiche individuali del corpo femminile e del periodo.

Conseguenze di un aborto medico

Le conseguenze dell'aborto medico possono essere le seguenti:

• dolore nell'addome inferiore,

• nausea e vomito,

• salti della temperatura corporea,

• contrazione uterina dolorosa,

• reazioni allergiche al farmaco

Nel 2% dei casi con aborto con l'aiuto di farmaci, la gravidanza non viene interrotta, nel 7% dei casi si verifica una resa incompleta di un ovulo fecondato. In una situazione del genere, fai grattare.

Tipi di complicazioni dopo l'aborto

Ci sono due tipi di complicazioni che sono la conseguenza di un aborto chirurgico - presto e tardi.

Il primo tipo di complicanze si verifica nel processo di aborto o durante la prima volta dopo di esso. Le seguenti complicazioni precoci dopo l'aborto possono essere notate:

• perforazione dell'utero - in parole semplici, è la rottura delle pareti uterine con strumenti chirurgici. Questa è una delle conseguenze più difficili dopo un aborto e più lungo è il periodo di gestazione, maggiore è il rischio di questa complicazione. In questi casi è necessario un intervento chirurgico immediato: cucitura o rimozione dell'utero. Durante il curettaggio, è possibile danneggiare non solo l'utero, ma anche la vescica, l'intestino, i vasi sanguigni,

• danno cervicale. Se queste sono le conseguenze del primo aborto, allora molto probabilmente
una donna non può più avere figli. Se, tuttavia, la gravidanza arriva, allora il bambino sarà molto difficile da sopportare, e alla nascita la probabilità di rottura uterina è alta,

• sanguinamento pesante - si verifica quando una rottura di vasi sanguigni, fibromi o diversi generi. In questi casi, richiede l'uso di metodi di terapia intensiva e, in caso di complicazioni, trasfusioni di sangue. Se l'emorragia non può essere interrotta, l'utero viene rimosso. In casi estremamente gravi, la morte è possibile,

• estrazione incompleta dell'ovulo - una complicazione è caratterizzata da sanguinamento e dolore intenso nell'addome, in alcuni casi si sviluppa endometrite - un processo infiammatorio nell'utero che è cronico,

• infezione dell'utero - le infezioni che entrano nell'utero durante il curettage causano malattie come endometrite, parametrite, salpingite, sepsi. Per prevenire lo sviluppo di infezioni, il medico prescrive antibiotici dopo un aborto.

Il giorno seguente dopo l'aborto è considerato l'inizio del ciclo mestruale. Le mestruazioni iniziano tre settimane dopo un aborto, di solito è consentito uno spostamento fino a dieci giorni.

Complicazioni tardive dopo l'aborto:

• avvistare - durata di circa sette giorni, in rari casi fino a tre o quattro settimane. Durante lo scarico dovrebbe prestare attenzione al loro colore e odore - la presenza di impurità indica lo sviluppo di complicanze. L'odore di scarico può indicare un'infezione. È anche importante monitorare l'abbondanza di emorragia. Normalmente, dovrebbero essere leggermente più abbondanti delle mestruazioni. In caso di dimissioni pesanti, è necessario consultare un ginecologo, in quanto ciò potrebbe essere un aborto incompleto,

• 3-5 giorni dopo l'aborto, possono verificarsi malattie infiammatorie, prevenzione, come menzionato sopra, l'uso di antibiotici,

• violazione dei livelli ormonali,

• aumenta la probabilità di aborto, aborto e gravidanza ectopica,

L'interruzione illecita della gravidanza, cioè fatta fuori dalle mura di una struttura medica, è particolarmente pericolosa per la salute delle donne. Questa potrebbe essere la procedura per i cosiddetti "specialisti" a casa, l'uso di rimedi popolari, l'automedicazione, la provocazione di un aborto spontaneo. Le statistiche di infertilità dopo un aborto effettuato illegalmente sono significativamente più alte dell'aborto da parte di uno specialista qualificato in ospedale. L'aborto illegale è la causa di infertilità in un numero enorme di donne, ma nonostante questo, molti ancora corrono il rischio e fanno questa procedura senza la partecipazione di un medico.

Endometriosi e aborto

La presenza di una malattia come l'endometriosi in una donna (proliferazione delle cellule nelle pareti interne dell'utero al di fuori dell'endometrio) riduce significativamente la probabilità di gravidanza. Tuttavia, la fecondazione è ancora possibile. L'aborto nell'endometriosi è altamente indesiderabile, come conseguenza di ciò può essere la progressione della patologia. Inoltre, l'interruzione della gravidanza con questa malattia può causare gravi complicazioni:
• abbondante perdita di sangue,
• pareti uterine rivoluzionarie,
• morte,
• l'aspetto delle aderenze nelle tube di Falloppio,
• infertilità dopo l'aborto.
Nel caso della terapia dell'endometriosi, è meglio proteggersi con i contraccettivi, che il ginecologo presente ha raccolto.

Gli effetti dell'aborto in tenera età

Secondo le statistiche, il 70% delle ragazze che rimangono incinte nell'adolescenza interrompono la gravidanza. Oggi questa situazione è catastrofica, perché l'aborto all'età di 15 anni causa molti problemi di salute e persino la morte.
A volte l'aborto all'età di 16 anni è davvero un modo per uscire dalla situazione, ma solo se le ragioni per renderlo davvero serio, per esempio, la gravidanza minaccia la vita della madre. Ma la maggior parte degli aborti all'età di 17 anni sono fatti a causa della riluttanza a gravare le loro vite con un bambino e causare terribili complicazioni in futuro, come l'endometrite dopo un aborto.
Molte ragazze si sbagliano nel pensare che le conseguenze dell'aborto con le pillole non saranno gravi. Questa opinione è errata, poiché l'estrazione dell'ovulo in qualsiasi modo è pericolosa per la salute della donna.

Conseguenze della cessazione della gravidanza con rhesus negativo

Poche persone sanno quanto sia rischioso un aborto con un fattore Rh negativo. Nel processo di interruzione della gravidanza, una donna il cui rhesus è negativo è sottoposta ad un aumento degli anticorpi anti-rhesus. Questo processo causa le seguenti complicazioni:

• distruzione di globuli rossi,
• anemia,
• acidosi,
• un aumento degli organi pelvici e la violazione della loro funzionalità.

A questo proposito, è altamente indesiderabile combinare l'aborto e il fattore Rh negativo. Questo può causare malattie ginecologiche in futuro.

Le conseguenze dell'aborto nel mioma uterino

Oltre al rhesus negativo, i medici non raccomandano un aborto per il mioma uterino, dal momento che la sua presenza aumenta notevolmente la probabilità di complicanze. Spesso con tali procedure, vi è un'abbondante perdita di sangue. Prima di interrompere la gravidanza in una donna con mioma, è necessario condurre ulteriori diagnosi - un'ecografia degli organi pelvici. Questo preparerà le possibili situazioni critiche e preverrà lo sviluppo di complicazioni.

Le conseguenze dell'aborto durante la prima e le successive gravidanze

È molto rischioso abortire prima della nascita, poiché in molti casi porta alla sterilità. Qual è il pericolo di aborto durante la prima gravidanza? Nel corpo di una donna incinta a livello ormonale si verificano cambiamenti, interruzione improvvisa di cui porta a gravi disturbi. Un altro motivo per cui non si può avere un aborto durante la prima gravidanza - nelle donne nullipare, c'è una mucosa uterina sottile, che è facilmente danneggiata. La conseguenza dell'aborto per le donne non parto può essere che durante la gravidanza successiva, la cervice può aprirsi da sola e causare aborto spontaneo. In tali casi, i dottori emettono il loro utero e rimuovono la sutura prima del parto.

L'opinione che le conseguenze dell'aborto nelle prime fasi o l'estrazione dell'ovulo durante la seconda e le successive gravidanze non sono così difficili da sopportare, errate. La fine della gravidanza è sempre pericolosa per la salute delle donne e non dipende dall'età e dal numero di nascite. Ogni intervento in gravidanza porta a un gran numero di problemi di salute, ad esempio l'endometriosi può svilupparsi dopo un aborto.

Periodo di recupero dopo l'aborto

Una donna che decide di interrompere una gravidanza dovrebbe essere consapevole delle conseguenze di un aborto. Inoltre, lei dovrebbe sapere come si svolge la riabilitazione dopo un aborto.
La condizione dell'utero dovrebbe essere monitorata da un medico, quindi il giorno dopo la procedura la donna dovrebbe presentarsi al ginecologo. Ispezionerà e prescriverà farmaci dopo un aborto, che previene lo sviluppo di infiammazioni e disturbi ormonali. Inoltre, il medico selezionerà il metodo contraccettivo più appropriato. Non trascurarli, perché già il mese successivo dopo aver estratto l'uovo di frutta, puoi rimanere incinta di nuovo.
Presso l'ufficio del medico, è necessario scoprire quali pillole è necessario bere dopo un aborto, al fine di ridurre al minimo il rischio di complicanze. In generale, i medici prescrivono il seguente corso per la riabilitazione dopo l'aborto:

• doxiciclina: un potente antibiotico che richiede 5-7 giorni,

• metronidazolo o trichopol - un agente antimicrobico che impedisce lo sviluppo di infezioni

• fluconazolo o flucostat - per preservare la microflora nella vagina,

• analgin-chinino - dopo che un aborto ha un effetto anti-infiammatorio,

• forma bifi: il farmaco è prescritto come agente immunomodulante,

• vitamine - per reintegrare il corpo con minerali,

• contraccettivi orali - per prevenire una gravidanza indesiderata.

La prima volta dopo la procedura, è necessario monitorare attentamente i cambiamenti nel corpo. Gli esperti raccomandano da tempo di non fare sesso, astenersi dal fumare e bere alcolici. Questo permetterà al tempo di notare lo sviluppo di complicazioni.
Per non cadere in uno stato di depressione, vale la pena di ricevere quante più emozioni positive possibili.

Prima di decidere di abortire o avere un bambino, una donna dovrebbe valutare attentamente tutti i possibili rischi. Se desideri interrompere una gravidanza, è meglio cercare l'aiuto di professionisti qualificati. Ciò contribuirà a proteggere la salute delle donne e la funzione riproduttiva.

Utero di puntura

Puntura, perforazione (o perforazione) dell'utero è una puntura della parete dell'organo durante le procedure chirurgiche. La puntura dell'utero può essere prodotta da qualsiasi strumento chirurgico: una sonda, un dilatatore o una curette.

È importante capire che l'insorgenza di tale complicazione praticamente non dipende dall'esperienza e dalle qualifiche del medico, poiché la rimozione dell'embrione viene eseguita alla cieca.

Una puntura dell'utero può essere non complicata quando il medico stesso sente che lo strumento ha fallito troppo profondamente, ma non ha toccato altri organi interni ed è complicato quando parti di omento, intestino o vescica entrano nel canale cervicale.

La perforazione dell'utero è accompagnata dall'apparizione di acute sensazioni dolorose nell'addome inferiore durante l'operazione. Il paziente può anche perdere la pressione o svenire. Quando viene perforato un utero, deve essere eseguita una laparoscopia o laparotomia di emergenza, sutura del sito di puntura e ripristino dell'integrità degli organi interni danneggiati. Nei casi più gravi è necessaria la completa rimozione dell'utero.

Complicazioni dopo l'anestesia

Indipendentemente dal tipo di anestesia (locale o generale), c'è sempre il rischio di complicanze dopo l'anestesia. Particolarmente spesso queste patologie si verificano durante un aborto in anestesia generale, che viene somministrato per via endovenosa. Il paziente può manifestare una reazione allergica e shock anafilattico, malfunzionamento del sistema cardiovascolare, a volte arresto respiratorio, aspirazione dei polmoni con contenuto di stomaco o arresto cardiaco. In futuro, il paziente potrebbe avere problemi al fegato.

Infiammazione degli organi pelvici

Il più delle volte (circa venti percento dei casi) l'infiammazione si sviluppa negli organi pelvici. Durante la procedura, il tappo del muco del canale cervicale viene distrutto e i microrganismi patogeni e condizionatamente patogeni prendono dalla vagina direttamente nella cavità uterina e possono causare:

  • metroendometritis
  • endometritis
  • Infiammazione dell'utero e del tessuto circolatorio
  • Nei casi più gravi, l'infiammazione può diffondersi ad altri organi del peritoneo, inclusi l'intestino e la vescica.

Quando l'infiammazione inizia nell'utero, il paziente inizia a sentire i seguenti sintomi:

  • Scarico purulento con un odore sgradevole,
  • Alta temperatura
  • Intossicazione (stanchezza, debolezza, nausea e talvolta vomito),
  • Dolore addominale inferiore di diversa natura (trazione, dolore, accoltellamento o taglio).

Se una donna non cerca aiuto medico nel tempo, può verificarsi una sepsi che spesso porta alla morte. Per il trattamento, al paziente viene prescritto un corso intensivo di farmaci antibatterici, vengono applicate compresse fredde allo stomaco e, se l'infiammazione è accompagnata da peritonite, si raccomanda la rimozione chirurgica dell'utero e delle sue appendici.

Rimozione incompleta dell'uovo

Molto spesso, durante un mini-aborto, il medico non riesce a rimuovere completamente il feto e la gravidanza progredisce. Nella pratica medica, questo processo è chiamato tentativo fallito di aborto. Spesso questa complicanza si verifica se la gravidanza è stata interrotta troppo presto (fino a 14 giorni).

Nelle prime fasi dell'uovo fecondato è ancora molto piccolo e non è sempre possibile rimuoverlo. In questo caso, tutti i principali segni di gravidanza (tossicosi, dolore toracico) vengono preservati e il sanguinamento non dura a lungo. In questo caso, il re-aborto è richiesto dal curettage dell'utero.

Lo sviluppo del polipo placentare dopo l'aborto

Un polipo placentare è una piccola parte del tessuto placentare che rimane nell'utero dopo il parto o l'aborto e non ha perso la sua nutrizione, cioè continua a connettersi alla parete uterina con i vasi sanguigni. A poco a poco, quest'area è suscettibile al processo di fibrosi e sempre più coaguli di sangue si depositano sul polipo nel tempo.

Questa patologia si manifesta con i seguenti sintomi:

  • Spotting prolungato,
  • Periodicamente, vengono completati o sostituiti da abbondante sanguinamento,
  • Con la continua esistenza di un polipo placentare, appaiono debolezza, letargia, pallore della pelle, vertigini e altri sintomi di anemia.

Per il trattamento del polipo placentare mediante isteroscopia e curettage dell'utero.

Trombosi e tromboflebite

Если пациентка склонна к патологиям свертывания крови, проведение аборта (особенно на сроке до 12 недель беременности) нарушает нормальный кровоток, поскольку в сосудах начинают образовываться тромбы. Они не могут отделиться от стенок сосудов и попасть в общий кровоток, что в дальнейшем нарушает кровоснабжение отдельных органов.

Spesso i coaguli di sangue indugiano nelle gambe, causando ostruzione e infiammazione delle vene, che viene chiamata trombosi nella pratica medica o tromboflebite. Tuttavia, vi è il rischio di un coagulo di sangue che penetra nell'arteria polmonare, che è molto spesso fatale. I pazienti con queste patologie sono prescritti riposo a letto e un corso intensivo di farmaci antitrombotici e trombolitici.

Le mestruazioni dopo l'aborto

L'aborto è un'interruzione artificiale della gravidanza, che comporta un riarrangiamento ormonale su larga scala dell'intero organismo, perché l'aborto è un forte trauma biologico. Quando l'uovo fecondato viene rimosso improvvisamente, il corpo non ha più bisogno di produrre ormoni specifici della gravidanza, ma le ovaie, l'ipofisi e le ghiandole surrenali non hanno il tempo di adattarsi allo stesso ritmo. Come risultato di questo apparire:

  • Fallimento del ciclo mestruale dopo un aborto,
  • Malattie ginecologiche ormonali (fibromi, ovaie policistiche, happerlasia dell'endometrio, adenomiosi),
  • Disfunzione ovarica,
  • Se l'utero è stato raschiato, l'endometrio danneggiato viene rinnovato in modo non uniforme, quindi i periodi dopo un aborto possono essere molto scarsi, o viceversa, troppo abbondanti (vedere le cause dei periodi pesanti)
  • Nel processo di interruzione artificiale della gravidanza, lo strato basale è danneggiato e quello funzionale sta crescendo lentamente. E poiché è lui che viene respinto durante le mestruazioni, il ciclo delle mestruazioni può essere perso.

In considerazione degli effetti collaterali sopra elencati, i medici avvertono che il primo aborto è particolarmente pericoloso per il corpo femminile.

Processi patologici nella cervice

Durante un aborto, il paziente viene distrutto con la forza dalla cervice, che funge da barriera contro le infezioni che possono entrare nella cavità uterina. Inoltre, la cervice chiusa durante la gravidanza mantiene il feto all'interno. Tuttavia, quando si esegue un aborto, la cervice è dilatata, e più lungo è il periodo di gestazione, più il collo dovrebbe essere espanso.

Come risultato di tali manipolazioni, i muscoli cervicali perdono la loro mobilità e tono, e il canale cervicale rimane nello stato socchiuso. Nel tempo, il collo diventa sempre più sottile. In medicina, questo processo è chiamato insufficienza cervicale. In futuro, tale condizione minaccia con infezioni intrauterine o aborto spontaneo.

Inoltre, la dilatazione forzata della cervice porta a danneggiare la sua membrana mucosa, che può ulteriormente portare a infezioni e lo sviluppo di malattie di fondo (erosione, displasia).

Malfunzionamenti del sistema endocrino

Dopo un aborto, non solo le condizioni dell'utero e degli organi pelvici, ma anche il sistema endocrino sono disturbati. Spesso, i fallimenti nel sistema endocrino compaiono solo dopo pochi anni. Come risultato della cessazione artificiale della gravidanza, possono verificarsi i seguenti effetti:

  • Disturbi del sistema nervoso centrale, che si manifestano per irritabilità, stanchezza e sonnolenza,
  • Le malattie della tiroide, delle ghiandole surrenali e delle ghiandole mammarie (fino ai processi oncologici) iniziano a svilupparsi,
  • Interruzione del sistema endocrino può portare a una diminuzione o assenza di desiderio sessuale e orgasmo.

Annessite cronica e endometrite

Le statistiche dicono che l'aborto provoca l'infiammazione degli organi genitali in ogni quinto paziente. Se il processo infiammatorio dopo un vuoto o qualsiasi altro tipo di aborto non viene curato in tempo, la malattia si trasformerà in uno stadio cronico.

Inoltre, alcune infezioni a trasmissione sessuale potrebbero non manifestarsi (clamidia) e il processo infiammatorio dopo un aborto non viene immediatamente diagnosticato. I pericoli di tali patologie sono i seguenti:

  • Le infezioni diventano rapidamente croniche e provocano la formazione di aderenze nel bacino.
  • Anche la probabilità di gravidanza dopo un aborto diminuisce, poiché tali manipolazioni causano l'ostruzione delle tube di Falloppio, l'inferiorità dell'endometrio e le aderenze.
  • I fattori avversi sopra descritti possono anche causare una gravidanza extrauterina.

Complicazioni con gravidanze successive

È possibile sopportare e dare alla luce un bambino sano dopo un aborto? Teoricamente, questo è possibile, ma più aborti nella storia del paziente, minore è la probabilità di rimanere incinta e di avere un bambino.

È inoltre indesiderabile abortire le donne con un fattore Rh negativo. Ogni gravidanza (anche interrotta) provocherà la produzione di anticorpi nel sangue di una donna. In futuro, questo porta a aborti, nascita prematura o disturbi dello sviluppo del feto o del neonato. Al fine di prevenire il conflitto Rh, prima di condurre un aborto, l'immunoglobulina D anti-Rh di una donna viene somministrata a una donna.

Cos'è la sindrome post-aborto

Secondo le statistiche, quasi il 50% delle donne dopo un aborto sviluppa la cosiddetta sindrome post-abortiva (vedi riabilitazione dopo un aborto). Inoltre, può iniziare in pochi mesi o anni dopo la procedura. I sintomi della sindrome post-aborto sono:

  • Il risentimento verso se stessi e gli altri per il bisogno forzato di interrompere una gravidanza,
  • Depressione e colpa costante,
  • Grandi cambiamenti di personalità.

Spesso, le donne che sono state costrette a subire un aborto diventano aggressive, non possono tollerare la presenza di bambini e donne incinte, e le relazioni con un partner spesso si deteriorano, il che spesso porta al divorzio. Inoltre, dopo un aborto, i rapporti sessuali possono essere disturbati, e una donna sentirà l'aggressività non solo nei confronti del suo partner, ma anche nei confronti degli uomini in linea di principio.

Molto spesso, le donne dopo un aborto si buttano a capofitto nel lavoro, ma succede anche che cercano di dimenticare se stessi con l'aiuto di alcol o droghe. Tuttavia, è importante capire che l'autocritica costante e l'analisi dei propri sentimenti trasformeranno gradualmente il paziente in una persona isterica, che inevitabilmente influirà non solo sulla salute mentale ma anche fisica.

Spesso, uno psichiatra e uno psicologo sono tenuti a trattare una sindrome post-aborto, ma molte donne sono aiutate da visite regolari in chiesa.

Cosa fare per prevenire le conseguenze?

È meglio non riprendersi da un aborto, ma usare mezzi contraccettivi per prevenire una gravidanza indesiderata e la sua interruzione. Ma affinché il corpo si riprenda completamente dopo un aborto, devi seguire rigorosamente le raccomandazioni del medico, che ti diranno cosa e quando fare:

  • Al primo segno di indisposizione, consultare immediatamente un medico,
  • Il sesso dopo un aborto è categoricamente controindicato per un mese
  • Entro tre settimane dall'aborto, è consigliabile che una donna si astenga da uno sforzo fisico pesante.
  • Non è consigliabile visitare piscine, saune o nuotare in stagni aperti, in modo da non provocare sanguinamento uterino o penetrazione di infezione,
  • Prima di eseguire la procedura, è imperativo passare esami generali delle urine e del sangue e strofinare la microflora vaginale. Se i risultati non sono soddisfacenti, la vagina viene riorganizzata,
  • Dopo una o due settimane dopo l'aborto, è indispensabile sottoporsi a un esame da un ginecologo,
  • Non permettere in futuro gravidanze accidentali, utilizzando la contraccezione e pianificando in anticipo la gravidanza desiderata (vedere la revisione dei contraccettivi orali),
  • Ogni sei mesi, indipendentemente dal fatto che ci sia dolore dopo un aborto o meno, ogni donna dovrebbe essere controllata da un ginecologo,
  • È necessario usare la contraccezione per sei mesi dopo un aborto per prevenire una nuova gravidanza.

Aborto medico

Con un ritardo fino a 42 giorni, è possibile un aborto medico (utilizzando pillole francesi). L'azione delle compresse si basa sul blocco dei recettori speciali dell'utero responsabili della conservazione e dello sviluppo del feto.

Rispetto ai tipi chirurgici di aborto, le conseguenze dopo l'aborto medico sono minime. Questa è l'opzione più sicura per le donne. Gli strumenti non penetrano nell'utero, non ci sono lacrime, tagli e altri danni. Ciò che è molto significativo, non ci sono complicazioni dopo l'anestesia. Pertanto, l'aborto medico è il modo più appropriato per interrompere una gravidanza fino a 6 settimane.

Lo svantaggio dell'aborto medico è una diminuzione significativa dell'efficienza con un aumento del termine. In altre parole, più tardi viene eseguito un aborto medico, meno è probabile l'effetto desiderato.
Il mifepristone, usato per aborti medici, a volte causa gravi effetti collaterali e, in alcuni casi, la morte.

Mini aborto

Un'interruzione precoce è chiamata mini aborto o aspirazione a vuoto (aborto a vuoto). Questo è un metodo non chirurgico di aborto. Viene eseguito da un apparecchio speciale, il cui principio di azione è simile a quello di un aspirapolvere. Il mini aborto non è pericoloso quanto l'aborto chirurgico. In alcuni casi, è addirittura preferibile l'aborto medico.

Il lato positivo di questo tipo di aborto può essere attribuito a una probabilità molto piccola di complicazioni. Il rischio di sanguinamento grave, perforazione dell'utero e infezioni è relativamente piccolo. Il mini aborto nella maggior parte dei casi viene eseguito in anestesia locale e richiede un po 'di tempo (la durata media dell'operazione è 2-10 minuti).

14 giorni dopo il mini aborto, è necessario sottoporsi ad un esame da un ginecologo per assicurarsi che l'operazione sia andata senza conseguenze e, se necessario, per prevenire possibili complicazioni.

Le conseguenze di un mini aborto, se vengono seguite tutte le raccomandazioni del medico, saranno minime.

Qualsiasi aborto è un trauma biologico. Il corpo subisce un grave fallimento ormonale, sconvolge il lavoro delle ghiandole endocrine e del sistema nervoso.

Il primo aborto è complicazioni pericolose. Inoltre, possono essere sia approssimativi che distanti. Le malattie provocate da interruzione artificiale della gravidanza, più spesso portano a malattie ginecologiche croniche e infertilità. Qualsiasi tipo di aborto influisce negativamente sulla funzione di fertilità delle donne.

Nelle donne nullipare, la membrana mucosa che copre la cavità uterina è sottile e vulnerabile. Durante l'intervento chirurgico, è facilmente ferito e infiammato. I processi infiammatori acuti sono pieni di gravi malattie croniche. Le conseguenze gravi includono la trombosi venosa. Si verifica negli arti inferiori, a causa di coaguli di sangue che entrano nel flusso sanguigno. Gli effetti dell'anestesia sono anche pericolosi e talvolta fatali. Violazioni del ritmo cardiaco e delle funzioni del fegato, anomalie del sistema respiratorio - tutti questi sono gli effetti dell'anestesia. C'è anche il rischio di shock anafilattico.

Per una donna con sangue Rh negativo, il primo aborto è doppiamente pericoloso. Indipendentemente dal fattore Rh del feto, la prima gravidanza procede sempre normalmente, ma la successiva causa spesso conflitto con Rh. Può causare anemia emolitica in un bambino.

Quindi, decidendo di fare il primo aborto, dobbiamo ricordare che la seconda gravidanza potrebbe non esserlo più.

Effetti psicologici

Una donna può decidere una sospensione artificiale della gravidanza per vari motivi. Alcolismo in famiglia, problemi finanziari e abitativi, sfiducia tra i partner - tutto questo spesso porta una donna alla decisione di abortire. Ma l'aborto è uno stress serio.

Anche se l'operazione di aborto ha avuto successo a causa di indicatori medici, un certo malfunzionamento del sistema nervoso è comunque inevitabile.

Avendo deciso di interrompere la gravidanza e quindi risolvere i loro problemi, molte donne non sono pienamente consapevoli del fatto che aggravano la situazione. Un conflitto interno si unisce al conflitto esterno. Sorge perché ogni donna inconsciamente sente che il suo destino è la continuazione della razza. Sentimenti di paura e solitudine, incubi e insonnia debilitante sono le conseguenze di un aborto causato da sensi di colpa repressi.

Questo mal di cuore raramente va via senza l'aiuto di uno specialista. Inoltre, tali stati possono causare un tipo di reazione a catena. Diverse malattie somatiche possono svilupparsi e le donne diventano contemporaneamente pazienti di tre medici: un terapeuta, un ginecologo e uno psicoterapeuta.

In medicina, le gravi conseguenze psicologiche dell'aborto sono chiamate "sindrome post-aborto". Implica un'intera gamma di disturbi mentali, psicologici e psicosomatici. Ma questo problema è risolto. "Sindrome post-aborto" viene trattata e con successo.

Gli aborti sono ancora condotti in gran numero. Gli esperti ritengono che questo fenomeno sia esistito e che esista, nonostante le molte conseguenze fisiche ed emotive negative. Ma, tuttavia, è meglio non dimenticare che dopo l'operazione sull'interruzione artificiale della gravidanza il corpo della donna subisce un vero shock. Prima di tutto - ormonale.

Se l'aborto è inevitabile, è inaccettabile cercare di sbarazzarsi della gravidanza da soli. Consultare un professionista in un istituto medico specializzato. Il ginecologo darà tutte le raccomandazioni necessarie. L'intervento chirurgico eseguito correttamente e il follow-up con un ginecologo ridurranno al minimo le possibili conseguenze.

vantaggi

La popolarità di questo metodo di rimozione dell'ovulo a causa dei seguenti vantaggi:

  • l'assenza di intervento chirurgico riduce al minimo il rischio di infertilità secondaria,
  • l'interruzione del farmaco non influenza lo stato del rivestimento uterino,
  • rischio minimo di complicazioni: lesioni della mucosa, trauma cervicale, sviluppo di malattie infiammatorie e infettive,
  • questo tipo di pulizia non richiede il ricovero in ospedale,
  • rapido recupero e riabilitazione,
  • quando prende una pillola nei primi 3 giorni dopo il contatto sessuale non protetto, aiuta ad evitare un effetto negativo sul corpo,
  • i preparati post-processo possono essere usati indipendentemente a casa,
  • pochi giorni dopo l'interruzione, una donna può nel solito ritmo della vita,
  • l'aborto preformato può essere eseguito su donne non donatrici
  • Non vi è alcun rischio di contrarre l'epatite e l'infezione da HIV.
  • Sembra che l'aborto medico sia paragonabile alle normali mestruazioni.

Anche molto importante, la rimozione medica dell'ovulo da un punto di vista morale è molto più semplice e non richiede una riabilitazione a lungo termine.

Aborto con pillole

Per l'aborto medico vengono utilizzate pillole speciali che non sono disponibili in commercio. L'azione di questi farmaci mira a ridurre l'utero ea interrompere la connessione tra l'organo e l'uovo fetale, provocando un aborto spontaneo. Scegliendo un mini aborto, le compresse vengono solitamente utilizzate da numerosi antigestageni, che includono sostanze che consentono di sopprimere la produzione di gestageni.

Nella maggior parte dei casi, si usa Mifepristone oi suoi analoghi, si somministrano 3 compresse con un dosaggio di 600 mg, dopo aver assunto la prima compressa, l'effetto dura per 72 ore.

Dopo aver assunto il farmaco, la donna deve essere sotto la supervisione di un medico che monitora le condizioni del paziente e il suo benessere. Se non vi è alcuna reazione, la donna può andare a casa, se lo si desidera, il paziente può rimanere in ospedale. Un aborto spontaneo avviene entro una settimana dall'assunzione della prima pillola, dopodiché è necessario un controllo ecografico per confermare la completa espulsione dell'uovo dall'utero.

Elenco dei farmaci

Le seguenti compresse possono essere utilizzate per l'aborto medico:

  1. Mifegin è un farmaco francese prescritto per un aborto con un periodo di gestazione fino a 6 settimane. Si riferisce a un mezzo sicuro ed efficace.
  2. Mifeprex: questo farmaco è prescritto per un periodo di gestazione fino a 42 giorni. I vantaggi di queste compresse comprendono alta efficacia e buona tollerabilità da parte dei pazienti, con il minimo rischio di effetti collaterali. Dopo aver preso la prima pillola, il sanguinamento si verifica dopo alcuni giorni.
  3. Mifepristone - usato per un massimo di 6 settimane. Per aborto spontaneo, è necessario prendere una volta 3 compresse, dopo di che c'è un distacco dell'ovulo e come conseguenza dell'aborto.
  4. Mytholian - è usato non solo per l'aborto all'inizio della gravidanza, ma anche per accelerare il parto naturale. Dopo l'applicazione, interferisce con il contatto tra l'utero e l'uovo, provocandone il distacco.
  5. Pencrofton: questo farmaco viene usato come contraccettivo di emergenza per i rapporti non protetti. In caso di gravidanza, le pillole consentono un mini aborto a breve termine. Questo farmaco è prescritto a donne che non hanno dato alla luce dal momento che ha una lista minima di effetti collaterali e non causa infertilità secondaria.
  6. Postinor - è un mezzo popolare ed efficace per la contraccezione di emergenza. Quando possibile concezione, le pillole consentono un aborto allo stadio di fecondazione dell'uovo, ma non oltre le 74 ore. Il componente principale del farmaco è levonorgestrel. По мнению экспертов данный препарат является эффективным только в 85% случаев, поэтому прием должен быть как можно раньше после незащищенного полового акта.

Таблетки для аборта подбираются врачом индивидуально для каждой женщины, исходя из особенностей организма и ситуации. Lo svantaggio di questa interruzione è lo sviluppo di effetti collaterali, in particolare lo sviluppo di sanguinamento dovuto a una violazione della coagulazione del sangue. Inoltre, frequenti interruzioni mediche della gravidanza aumentano il rischio di tumori, malattie infiammatorie e disturbi ormonali. Inoltre, a seconda della durata della gravidanza, l'aborto medico, a differenza della chirurgia, non può dare una garanzia del 100%.

Pillole di aborto e loro costo

Decidendo su un aborto medico, molte donne sono interessate a quanto costa una pillola abortiva? Tutto dipende dal produttore e dalla regione di acquisto. Le pillole per l'aborto si possono trovare al seguente prezzo:

  • Mifepristone: 1000-2000 rubli,
  • Postinor: da 390 rub.,
  • Mifegin: da 2500 rub.,
  • Mifeprex: da 1200 rub.,
  • Mytholian: 1200-2500 rubli,
  • Pencrofton: da 900 rubli.

Nella maggior parte dei casi, il farmaco viene acquistato presso il centro medico stesso, in alcuni casi viene emessa una prescrizione e una donna può acquistare le pillole da sola in qualsiasi farmacia.

Pillole dopo l'aborto

Qualsiasi aborto, incluso l'aborto medico, viene eseguito in ambiente ospedaliero, poiché il paziente deve essere sotto la supervisione di uno specialista, il che contribuirà ad evitare gravi conseguenze. Per l'aborto medico, il medico dà alla donna una droga che non è disponibile gratuitamente. Dopo l'applicazione e la completa espulsione dell'ovulo, il medico deve eseguire un esame ecografico per escludere l'aborto incompleto. In caso di successo, lo specialista formula raccomandazioni e prescrive anche i farmaci necessari per il ripristino della salute delle donne. È importante ricordare che i farmaci che si prescrivono da soli non possono essere, questo dovrebbe essere fatto dal medico, tenendo conto delle caratteristiche del corpo di ogni paziente e delle possibili complicanze.

Cosa bere dopo le pillole abortive?

Dopo la sospensione artificiale della gravidanza, il medico prescrive i seguenti farmaci:

  • farmaci antibatterici - per escludere lo sviluppo del processo infiammatorio e dell'infezione,
  • contraccettivi orali per ripristinare la funzione riproduttiva e mantenere i livelli ormonali,
  • complessi vitaminici per rafforzare il sistema immunitario.

La terapia antibatterica è prescritta per qualsiasi tipo di interruzione, compresi i farmaci. L'assunzione di antibiotici proteggerà il corpo femminile dall'infiammazione e dalle malattie infettive, che possono evitare l'infertilità. Nella maggior parte dei casi, prescrivi forti farmaci antibatterici che possono proteggere l'organismo da possibili complicanze (Doxiciclina, Metronidazolo, Fluconazolo). La doxiciclina viene prescritta in un corso da 5 a 7 giorni, 1 compressa 2 volte al giorno. Trichopolum o metronidazolo impedisce la riproduzione di possibili infezioni che sono entrate nel corpo. Pertanto, immediatamente dopo l'aborto, la donna deve bere il farmaco tre volte al giorno, 2 compresse.

Dopo il quinto giorno di assunzione dell'antibiotico, il fluconazolo o uno dei suoi analoghi dovrebbero essere assunti una volta, il che contribuirà ad evitare il disturbo della microflora intestinale e come risultato dello sviluppo del mughetto.

Oltre a questi agenti antibatterici, possono essere prescritte altre medicine di una nuova generazione: Nistatina, Tsiprolet, Tsifran, che possono essere utilizzate secondo il seguente schema: 2 compresse al giorno per 5 giorni.

Dopo la sospensione della terapia antibiotica, è necessario assumere farmaci che aiutano a ripristinare la microflora intestinale colpita da un potente pugno di droghe. Per fare questo, nominato con lacto e bifidobatteri, ad esempio, capsule Bifi-farm.

KOK o contraccettivi orali combinati sono prescritti da un medico con diversi obiettivi: protezione dalla gravidanza ripetuta, per la normalizzazione del ciclo mestruale e il contesto ormonale, e anche come misura preventiva contro possibili complicanze. Questi farmaci includono Regulon e Novinet.

Importante per ripristinare il corpo dopo un aborto è l'assunzione di multivitaminici contenenti antiossidanti. Dopo la pulizia della droga, si consiglia di seguire un ciclo di terapia vitaminica per un periodo di 1-2 mesi, che contribuirà a ripristinare la forza e allo stesso ritmo.

Spesso, dopo un aborto medico, si verificano complicanze, il più delle volte - sanguinamento prolungato, che indica una mancanza di rigetto dello strato endometriale. In questo caso, può essere prescritta l'ossitocina, che mira a migliorare la contrazione dell'utero, che aiuta il normale rigetto dell'endometrio.

Tutti i farmaci dovrebbero essere prescritti solo da un ginecologo, poiché l'auto-somministrazione può portare a una serie di complicanze. Per evitare conseguenze negative dopo l'interruzione artificiale della gravidanza con le pillole sarà solo l'osservanza accurata di tutte le raccomandazioni di uno specialista.

Quali sono i vantaggi della procedura?

Le recensioni dei pazienti, così come le conseguenze dopo l'aborto medico, sono tutt'altro che ambigue. I vantaggi della procedura sono i seguenti:

  • aborto nelle prime fasi della gravidanza,
  • basso rischio di lesioni durante la procedura, a differenza di altri tipi di aborto,
  • bassa probabilità di avere conseguenze negative dopo un aborto,
  • senza effetti collaterali
  • recupero rapido dopo pharmabort.

Anche se molti medici dicono che è meglio eseguire un aborto medico, le conseguenze di tale procedura sono ancora lì. Che tipo di? Questo è un forte dolore all'addome, desiderio emetico, abbondante emorragia.

Come è l'interruzione

Un tal aborto non coinvolge l'anestesia, l'uso di strumenti chirurgici. Basta bere uno dei farmaci: Mifegin, Mifeprexin, Mifepristone. Il farmaco è preso per raggiungere questi obiettivi:

  • bloccando la crescita dell'endometrio,
  • rifiuto dell'ovulo,
  • migliorare la contrattilità uterina,
  • effetti attivi sul feto.

L'aborto medico viene eseguito solo sotto controllo medico. Alla prima visita, Mifepristone è ubriaco, il 2 ° dopo due giorni - Misoprostolo. Dopo aver preso la pillola per altre 2-3 ore, la donna dovrebbe essere in una struttura medica per evitare complicazioni. Inoltre, dopo 2 settimane, è necessario apparire per un esame fisico per verificare la completezza dell'aborto, per passare un esame del sangue per determinare il livello di gonadotropina corionica nel sangue.

Succede che Misoprostol porta a sensazioni dolorose nell'addome inferiore. Questo è normale E anche se l'efficacia di un tale aborto è del 95%, alcune donne devono eseguire anche un'operazione più spiacevole di curettage dell'utero in caso di auto-pulizia incompleta.

Inoltre, i medici non raccomandano quanto segue alle donne dopo la farmacologia:

  • fumare
  • impegnarsi in sport duri
  • assumere farmaci anti-infiammatori non steroidei per 2 settimane.

Le donne, prima di decidere di abortire, devono valutare i pro ei contro e riflettere sulle conseguenze. Molto dipende dalla conformità con le raccomandazioni del medico, la correttezza della procedura.

Controindicazioni alla farmacista e complicanze

L'aborto medico è vietato in questi casi:

  • con gravidanza ectopica,
  • per un periodo superiore a 8 settimane
  • con il fatto esatto della gravidanza non identificata,
  • con l'elica precedentemente installata,
  • quando si assumono contraccettivi orali,
  • durante processi infiammatori o infettivi nella pelvi (devono prima essere curati),
  • per altre gravi malattie degli organi genitali,
  • quando cicatrici uterine dopo somministrazione a lungo termine di glucocorticosteroidi.

Secondo le recensioni, molte donne non subiscono alcuna conseguenza dell'aborto medico. Anche se succede che la rimozione del feto non si verifica completamente, e tali sintomi compaiono:

  • sanguinamento abbondante nel peritoneo,
  • dolore e crampi
  • l'aggiunta di infezione
  • sviluppo della sepsi, che può portare alla morte,
  • insufficienza cardiaca dopo aver consumato il Mifepristone.

I medici non danno alcuna garanzia circa l'efficacia dell'espulsione del feto dopo un tale aborto. I rischi possono essere a qualsiasi intervento. Un ruolo importante è giocato dall'età gestazionale, dalle caratteristiche del corpo femminile, dalle malattie gravi e dai processi infettivi che esistono.

Un aborto è permesso fino a 7 settimane e nel 95% dei casi è possibile interrompere completamente la gravidanza.

Tuttavia, il 2% delle donne si sottopone a raschiamento di particelle fetali ripetutamente o aspirazione con vuoto. E il 5% delle donne dopo un farmacista si rivolge a un chirurgo per l'operazione di estrarre il feto nel suo complesso.

Se il periodo di gestazione supera le 12 settimane, allora una pillola non può fare. Se la gravidanza viene interrotta in questo momento di gestazione, l'8% delle donne deve affrontare un aborto chirurgico dopo la terapia a causa della pulizia incompleta dell'utero dal tessuto fetale. Nonostante le recensioni positive, tuttavia, l'aborto medico può essere pericoloso in alcuni casi quando le regole non vengono seguite.

Complicazioni precoci dopo l'aborto medico

Un metodo apparentemente benigno e a basso impatto per liberarsi di una gravidanza indesiderata può portare a complicazioni dovute alla conservazione degli ormoni della gravidanza nel corpo anche dopo che il feto è stato rilasciato. Sono questi ormoni che possono causare tali conseguenze dell'aborto medico:

  • depressione e senso di colpa,
  • affaticamento, irritabilità, nervosismo, insonnia,
  • grave sanguinamento dovuto a farmaci ormonali,
  • esacerbazione di malattie infettive nei genitali,
  • disfunzione ovarica,
  • problemi con la fertilizzazione in futuro,
  • progressione della gravidanza dopo l'assunzione di Mifepristone, se il feto non è completamente rimosso,
  • infezione dell'utero con particelle dell'ovulo,
  • aborto incompleto
  • disturbi ormonali che si verificano più spesso rispetto a dopo l'intervento chirurgico,
  • l'adesione del processo batterico.

In futuro, una donna dovrà preoccuparsi non di una nuova gravidanza, ma dell'eradicazione di un processo infiammatorio infettivo dal corpo.

Contraccezione postcoitale

Il metodo si riferisce a misure preventive e riduce drasticamente la probabilità di fecondazione dell'uovo o l'attaccamento dell'ovulo all'endometrio dell'utero.

I preparativi per la prevenzione della gravidanza contengono componenti del gruppo di gestageni che riducono la produzione di progesterone, che è fondamentale per il mantenimento della gravidanza. Le pillole per l'aborto nelle prime fasi possono essere acquistate senza prescrizione medica.

Il farmaco contiene 1,5 mg di levonorgestrel, assunto una volta entro 3 giorni dopo un rapporto sessuale non protetto. La sua efficacia dipende direttamente dal passato. Durante il primo giorno, la probabilità di un effetto contraccettivo è del 95%, il giorno successivo - 85%, quindi l'effetto protettivo scende al 58%.

Il principio attivo inibisce l'ovulazione e previene la fertilizzazione e contribuisce anche a una pronunciata regressione dell'endometrio dell'utero e impedisce l'impianto dell'ovulo. Nel caso dell'attaccamento del farmaco è inefficace.

Il farmaco viene assunto due volte con un periodo di 12 ore. La confezione contiene 2 compresse da 750 μg di levonorgestrel. L'efficienza è paragonabile a Eskapel: prima si prende la prima pillola, più è probabile un risultato positivo. L'intervallo tra l'assunzione di entrambe le pillole non supera le 16 ore.

Ingrediente attivo - 10 mg di mifepristone. Il farmaco viene assunto anche una volta e aiuta a prevenire la gravidanza. L'effetto contraccettivo raggiunge il 99% anche il terzo giorno dopo la possibile fecondazione.

  • "Ginepriston"
  • "Mifepristone"
  • "Mifegin" e altri.

I prezzi delle droghe variano a seconda del luogo di vendita, ma in media il costo dei farmaci non supera i 300-500 rubli, che è molto più economico del prezzo dell'aborto medico.

Influenza sull'embrione

Le prime settimane di formazione dell'embrione sono le più importanti in termini di organogenesi. Pertanto, decidendo di continuare a trasportare, è necessario valutare i possibili rischi. La probabilità di danno diminuisce solo entro la fine del 1 ° trimestre, tuttavia, il tempo che impiega il feto per raggiungere l'utero richiede in media una settimana.

Durante questo periodo, teoricamente, non vi è alcuna possibilità di causare un effetto dannoso all'embrione. Pertanto, i farmaci non dovrebbero danneggiare il feto, questo si applica al levonorgestrel. Il mifepristone è più aggressivo. In caso di assunzione di farmaci sulla base, si raccomanda di interrompere una gravidanza o sottoporsi a un esame approfondito per un periodo di 11-12 settimane per escludere patologie dello sviluppo fetale.

efficacia

Non è possibile escludere completamente la probabilità di gravidanza. Pertanto, il controllo necessario prima dell'arrivo della prossima mestruazione. In caso di ritardo, si raccomanda di contattare immediatamente un ginecologo e superare un esame del sangue per verificare la presenza di livelli elevati di gonadotropina corionica umana. L'indicatore indica l'impianto riuscito dell'ovulo e lo sviluppo della gravidanza.

Le pillole per interrompere la gravidanza precoce sono in vendita senza prescrizione medica, ma prima di usarle è importante familiarizzare con le istruzioni e consultare un medico.

La conferma tempestiva ti consente di ricorrere ad altri modi gentili per porre fine alle gravidanze indesiderate. Tra questi, l'aborto medico e l'aspirazione del vuoto. Tuttavia, per loro ci sono anche date chiaramente definite.

È possibile fare una pillola abortiva

L'opzione è possibile, ma non dimenticare i rischi molto elevati e le possibili complicazioni.

Un ginecologo esperto è in grado di selezionare il dosaggio richiesto di entrambi i farmaci, tenendo conto di molti indicatori, tra cui:

  • età gestazionale
  • peso del paziente
  • comorbidità,
  • tollerabilità delle droghe
  • benessere generale.

Le pillole per l'aborto possono essere acquistate senza prescrizione medica. I preparati "Ginestryl" e "Cytotec" sono utilizzati per l'aborto, contenenti rispettivamente 4 compresse di 50 mg di mifepristone e 2 compresse di 200 μg di misoprostolo. La combinazione costerà 4000 rubli. Quando si contatta la clinica il prezzo è molto più alto.

Con l'auto-somministrazione di compresse, è necessario seguire il regime e monitorare attentamente lo stato di salute. Una settimana dopo l'assunzione del secondo farmaco, si raccomanda di sottoporsi a uno studio ecografico per confermare l'aborto e il completo distacco dell'uovo.

L'uso di farmaci per la contraccezione postcoitale, che contiene dosaggi più bassi, è economicamente svantaggioso. Per la morte dell'embrione, devi prendere 20 pacchetti di Genale, per esempio. Pertanto, è molto più facile e sicuro cercare un aiuto professionale o acquistare una serie di preparati speciali.

Attenzione! La possibilità di impianto ectopico dell'ovulo è uno dei rischi speciali dell'autoterapia. Tali casi sono accompagnati da complicazioni particolarmente negative.

Se il farmaco non causa la morte dell'embrione e si verifica un sanguinamento, rimane il rischio di rottura della tuba di Falloppio quando l'ovulo aumenta.

Controindicazioni da ricevere

  • età fino a 16 anni
  • grave insufficienza epatica
  • deficit di lattasi
  • intolleranza ai componenti,
  • la gravidanza.

  • disfunzione epatica e renale,
  • gravidanza ectopica
  • età oltre 35 anni di infezione
  • Infiammazione gastrointestinale,
  • fumo di tabacco
  • periodo di allattamento
  • porfiria,
  • anemia.

Tempo consentito

Il periodo massimo per l'aborto è di 63 giorni di gestazione, che corrisponde a 9 settimane per concetti ostetrici. Prima si applica il metodo, maggiori sono le possibilità di ottenere un risultato completo. Tuttavia, un periodo di meno di 5 settimane con una gravidanza confermata non è adatto, poiché i recettori uterini durante questo periodo potrebbero non essere abbastanza sensibili ai componenti dei farmaci.

sondaggio

Prima di un aborto medico, è necessaria la conferma della gravidanza. Per fare questo, vengono eseguite analisi del sangue a livello di hCG, ma più spesso abbiamo bisogno del risultato di un'ecografia, sulla quale è stato rilevato un ovulo fecondato. Puoi vederlo per un periodo di circa 5 settimane. L'ecografia consente inoltre di determinare il numero esatto di giorni dopo la fecondazione in base alla dimensione dell'ovulo.

Reazione del corpo

Una donna che decide di assumere le pillole potrebbe non sentire nulla dopo averle prese. Ma a volte il primo farmaco causa un forte deterioramento della salute a causa della morte dell'embrione. Dopo aver preso il secondo rimedio, possono verificarsi forti dolori crampi e forti emorragie. Sintomi aggravati dalle donne in gravidanza con tossicità.

Aborto incompleto

La complicanza più seria e frequente è che si manifesta in una parziale o completa assenza di esposizione abortiva, in conseguenza della quale rimangono resti dell'utero nell'utero o, cosa che accade molto meno spesso, la gravidanza si sviluppa ulteriormente. In questo caso, a causa degli effetti tossici del farmaco, l'aspirazione del vuoto è una misura necessaria. La combinazione di mezzi viola il processo di organogenesi dell'embrione.

La frequenza di aborto incompleto raggiunge il 4% e aumenta in proporzione alla durata della gravidanza. Una volta rilevati gli effetti sulla macchina ad ultrasuoni, il paziente viene inviato alla procedura di aspirazione del vuoto o di raschiamento. I resti dell'ovulo possono causare lo sviluppo di processi infiammatori nell'endometrio e problemi con il concepimento in futuro.

Sanguinamento uterino

La solita durata della secrezione sanguinosa 7-10 giorni, mentre c'è una diminuzione graduale del loro volume. Если этого не наблюдается, а цвет крови ярко-алый, можно заподозрить патологию. Интенсивное кровотечение может наблюдаться при анемии или проблемах в гемостатической системе крови.

Se la frequenza di sostituzione dei pad è superiore a 1, è necessaria una chiamata di emergenza per assistenza medica per identificare le cause e interrompere l'emorragia.

Febbre, calore

L'aborto medico può essere accompagnato da un aumento degli indicatori dei valori subfebrilari (37,5 ° C). Questa temperatura non dovrebbe causare preoccupazione. Un aumento superiore a 38,0 ° C e una persistenza più lunga di 1 giorno può indicare lo sviluppo di un processo infettivo-infiammatorio nella cavità uterina.

La temperatura può accompagnare l'aborto incompleto, in cui i resti dell'ovino diventano terreno fertile per la riproduzione dei batteri.

Opinioni sull'efficacia dei farmaci

Molto spesso, la somministrazione di farmaci postcoitali e il rispetto del regime di pillole per l'interruzione della gravidanza medica avvengono senza complicazioni e consentono di ottenere il risultato desiderato. Secondo alcune recensioni, l'accoglienza è spesso accompagnata da nausea e da un generale deterioramento della salute, nel tempo i fenomeni scompaiono da soli.

Le pillole da banco, vendute da banco, impediscono la fertilizzazione o causano aborti spontanei. Tuttavia, per ogni donna, l'aborto è una misura necessaria. Le conseguenze psicologiche si riscontrano in quasi tutti. La maggior parte delle donne ammette di incolpare se stesse e di non dimenticare un atto avventato.

Guarda il video: Che cosè la malattia infiammatoria pelvica? (Luglio 2020).

Pin
Send
Share
Send
Send