Bambini piccoli

Che aspetto ha l'allergia al bambino? Sintomi e trattamento delle allergie nei bambini

Pin
Send
Share
Send
Send


Allergia - una reazione protettiva a vari stimoli. Questi possono essere cibo, cosmetici, polvere e molto altro. Per alcune persone, sono cose familiari, per altri - sono allergeni. Le malattie sono spesso trasmesse geneticamente. Pertanto, i bambini i cui genitori soffrono di una reazione allergica sono più inclini alla comparsa di una reazione allergica. Inoltre, l'allergia del neonato può essere un agente patogeno completamente diverso, diverso dal genitore.

Mamme e papà dovrebbero essere attenti al bambino. È importante identificare la malattia, distinguere l'allergene e iniziare il trattamento. Oggi si osserva una reazione allergica nel 30% dei bambini in tutto il mondo.

Fattori che causano allergie

Il fattore che può causare una reazione negativa in un bambino è diverso. L'opzione più comune è le allergie alimentari. E i prodotti possono essere consumati sia dal bambino che dalla madre. Non dimenticare che con il latte ogni elemento del cibo che la madre che allatta ha mangiato entra nel corpo del bambino. Pertanto, è importante monitorare la dieta durante l'allattamento.

Si distinguono le seguenti cause di allergia:

  • Abuso della madre che allatta con prodotti allergenici (agrumi, cioccolato e altri dolci, pasticcini, uova, ecc.). Il menu consigliato per l'allattamento al seno nella sezione sull'assistenza nutrizionale,
  • Proteine ​​della mucca e trasferimento precoce di un neonato alla nutrizione artificiale di latte vaccino, latte artificiale o kefir. Quando e come introdurre alimenti complementari, leggi l'articolo "Schema e dieta dei primi cibi"
  • ereditarietà,
  • Farmaci usati da mamma o bambino
  • Effetti ambientali avversi,
  • Virus, vaccini e vaccinazioni
  • Prodotti introdotti nel mangime. Cosa può e non dovrebbe essere dato a un bambino, leggi qui,
  • Cosmetici e prodotti chimici per la casa (creme e polveri per bambini, sapone e detersivo),
  • Allergeni domestici (peli di animali e polline, polvere di casa e cuscini di piume).

Molti bambini nelle prime settimane di vita soffrono di una reazione allergica. Quindi, nei primi 20 giorni dopo la nascita, il bambino ha un'eruzione cutanea. La ragione di questo fenomeno potrebbe essere l'ormone della madre, che il bambino riceve anche nel grembo materno. Il corpo si adatta alle nuove condizioni, con conseguente formazione di piccole macchie rosse sul viso e sul collo. L'eruzione simile passa in tre-quattro settimane indipendentemente.

Tipici sintomi di allergie, tranne eruzioni cutanee, contengono arrossamento, rugosità e secchezza di alcune aree della pelle. Ci sono anche altri sintomi, tra cui feci verdi, tosse e starnuti, naso che cola e forte prurito. Diamo uno sguardo più da vicino a come le allergie appaiono nei bambini.

Come si manifesta un'allergia

L'allergia si manifesta in diversi modi. Dipende dal tipo di allergene e dalle caratteristiche individuali dello sviluppo del bambino. A seconda del tipo di reazione, ci sono anche i sintomi della malattia Ci sono i seguenti tipi di allergie:

  • Specie atopiche influenzare la pelle, gli occhi e la cavità nasale, a volte i polmoni. Questa categoria comprende dermatiti, orticaria, vari edemi e malattie polmonari allergiche (asma, polmonite, ecc.). I bambini con tali problemi possono avere un aumento di peso non uniforme e una maggiore dermatite da pannolino persistente,
  • Specie infettive manifestarsi a causa di batteri e funghi. I sintomi tipici includono manifestazioni cutanee, naso che cola e congestione nasale, tosse e lacrimazione, gonfiore e malessere, e artrite, dolori articolari e febbre nelle aree colpite.

Ci sono altre opzioni su come i bambini sono allergici. Dopo tutto, la reazione di ogni bambino è individuale. Un bambino può avere una manifestazione negativa non solo negli organi respiratori e sulla pelle. La reazione può anche essere manifestata dall'intestino. Questi includono gonfiore e dolore addominale, diarrea e altri problemi con le feci, il rigurgito e il vomito. In questo caso, ci sono problemi nell'aumento di peso.

Si noti che l'arrossamento delle guance non indica sempre un'allergia. Le guance rosse sono sintomi tipici della diatesi, che è il confine tra una malattia allergica e uno stato di salute. Di regola, la diatesi si manifesta a causa dell'uso di qualsiasi prodotto.

Quando passano le allergie

Rash e arrossamento della pelle iniziano 1-1,5 ore dopo l'interazione con l'allergene. Le allergie alimentari dall'intestino si manifestano entro due giorni. Ecco perché le madri che allattano, una volta introdotte nella dieta di un nuovo prodotto, sono raccomandate per monitorare la reazione del neonato per due giorni.

Quanta allergia un bambino passa dipende da diversi fattori. Prima di tutto, è il contatto con l'allergene e il tipo di reazioni. Se escludiamo immediatamente il patogeno, la reazione avverrà in poche ore. Ma per eliminare rapidamente la reazione al cibo non funziona, perché ci vuole tempo per digerire, completare l'eliminazione del prodotto dal corpo e la successiva riabilitazione. I sintomi di allergia dopo l'esclusione dell'agente patogeno dal menu durante l'allattamento continueranno per altre due o tre settimane. Il tempo dipende dalla quantità di cibo preso.

La durata è anche influenzata dall'efficacia e dall'efficienza del trattamento, dallo stato di immunità. Più forte è l'immunità nei bambini, più velocemente il corpo affronta la malattia.

Come aiutare il bambino

Quando si verifica una reazione allergica in un bambino, i genitori si chiedono immediatamente cosa fare e come trattare. Un'eruzione sulla pelle, che si manifesta nelle prime settimane a causa degli ormoni della madre, passerà da sola. Il trattamento in questo caso non è necessario. Non rimuovere o trattare macchie rosse con tamponi di cotone! Ciò causerà la diffusione della pelle in tutta la pelle.

Se le allergie non sono causate da ormoni, il trattamento dovrebbe iniziare con una dieta. Elimina dalla dieta gli allergeni alimentari. Non puoi prendere vari mezzi e farmaci per i bambini, poiché l'automedicazione può solo aggravare la condizione del bambino! Per determinare la forma di allergie, consultare un medico. Solo uno specialista può prescrivere il trattamento giusto!

Come aiutare il tuo bambino con le allergie:

  • Dieta ipoallergenica, che i medici consigliano a ogni madre di usare nei primi 1-1,5 mesi di lattazione. Una tale dieta ridurrà il rischio di una reazione allergica e aiuterà a far fronte a un disturbo che è già apparso. Sui principi dell'alimentazione con una dieta ipoallergenica, leggi il link http://vskormi.ru/mama/gipoallergennaya-dieta-dlya-kormyashhix-mam/,
  • Spesso la causa delle allergie alimentari è la proteina della mucca. Escludere prodotti simili dal cibo, in particolare il latte di mucca. Famoso pediatra Komarovsky sconsiglia di bere latte vaccino durante l'allattamento, 4-6 mesi dal giorno della nascita,
  • Osserva la pulizia perfetta in casa. Ricorda che la polvere è l'allergene più forte che può causare varie malattie e complicanze. In caso di allergie, potrebbe essere necessario rimuovere peluche, tappeti e coperte di pelliccia dai locali, che raccolgono grandi quantità di polvere,
  • Lavare le cose con sapone ipoallergenico ad alta temperatura o polvere e risciacquare abbondantemente. La biancheria viene lavata almeno due volte a settimana. Coperte e cuscini scelgono con stucco sintetico ipoallergenico. Spesso, un'allergia in un neonato è causata da lettiera di piume,
  • Con l'alimentazione artificiale o mista, un'allergia in un neonato può essere dovuta a una formula scelta in modo improprio. In caso di reazione negativa, utilizzare prodotti ipoallergenici senza proteine ​​di vacca. Come scegliere il giusto mix, leggi l'articolo "Regole di alimentazione mista".

In caso di allergie e bambino in ogni caso, non smettere di allattare! Dopo tutto, il latte materno si forma e rafforza il sistema immunitario, che è in grado di affrontare rapidamente una reazione allergica. Solo il latte materno nutre il corpo dei bambini con vitamine essenziali ed elementi benefici.

Ricorda che le allergie sono una malattia. Pertanto, se si riscontrano sintomi, consultare immediatamente un medico. Egli prescriverà test che aiuteranno a identificare l'allergene. Dopo l'esclusione dell'agente patogeno, i sintomi della malattia diminuiscono e gradualmente scompaiono.

È severamente vietato iniziare l'auto-trattamento e usare droghe! Solo uno specialista seleziona correttamente i farmaci che affrontano rapidamente la malattia e non danneggiano il bambino. Ci sono vari rimedi per i bambini.

Segni di guai

Le giovani madri non possono sempre capire autonomamente che il bambino ha un'allergia. Un piccolo peeling della pelle o il suo rossore, raramente vengono presi sul serio. Ma quando le guance delle briciole si ricoprono di una crosta, inizia l'ansia. Per non permettere alla malattia di svilupparsi rapidamente, è importante scoprire nel tempo come si manifestano le allergie nei bambini.

Ogni madre dovrebbe conoscere i segni, quando appaiono, è necessario contattare almeno un pediatra. Questi includono i seguenti:

- desquamazione della pelle, di norma, inizia sulle guance,

- arrossamento e eruzione persistenti su diverse parti del corpo,

- dermatite da pannolino che non diminuisce anche con un'attenta cura e l'uso di strumenti speciali,

- l'aspetto del calore pungente, anche nei casi in cui il bambino non si surriscalda particolarmente,

- desquamazione di tutte le parti pelose del corpo, a cui i bambini portano le sopracciglia e la testa.

Ma oltre ai sintomi descritti sopra, un'allergia nei bambini può causare un naso che cola o addirittura broncospasmo, in cui l'aria difficilmente inizia a entrare nel tratto respiratorio. Inoltre, eventuali disturbi digestivi, che vanno dalla colica e flatulenza e termina con una schiuma verde sgabello, dovrebbe essere avvertito. Spesso i segni di problemi sono singhiozzo ossessivo, eccessivo rigurgito, gonfiore e stitichezza.

Tattiche d'azione

Se hai il minimo problema, non dovresti correre in una farmacia per antistaminici. Molti di questi sono semplicemente non adatti ai bambini piccoli e non risolvono il problema. Tali fondi possono solo rimuovere le manifestazioni esterne, e solo per un breve periodo, e l'allergia nel bambino rimarrà.

Pertanto, è importante non appena possibile vedere uno specialista. Puoi iniziare con un pediatra, ma sarebbe più corretto prendere un appuntamento con un allergologo e in parallelo con un nutrizionista, un immunologo. Un approccio integrato aiuterà non solo a identificare il problema e cercare di sbarazzarsene, ma anche a prevenire lo sviluppo della malattia in futuro. Il compito principale è quello di determinare le cause di allergie e, se possibile, la massima eliminazione di sostanze irritanti che lo causano.

È più economico e più facile scoprire che cosa provoca la reazione nelle briciole, con l'aiuto del diario alimentare della mamma, se il bambino è allattato esclusivamente al seno, o guardando la dieta del bambino, se gli vengono già somministrati alimenti complementari. Ma se la dipendenza esatta non può essere stabilita, allora vale la pena superare test speciali per immunoglobuline. Aiutano ad identificare allergie a componenti del latte, cereali e altri potenziali irritanti. Ma puoi iniziare l'esame con il coprogramma usuale, che aiuta a capire come funzionano l'intestino, l'ecografia addominale e il test del sangue per l'immunoglobulina E.

Gruppo di rischio

Immediatamente vale la pena notare che per scoprire come l'allergia si manifesta nei neonati, prima di tutto, i genitori che soffrono di tali problemi stessi dovrebbero. Un bambino di genitori sani è a basso rischio di sviluppare questa malattia, anche se tra questi bambini oltre il 10% delle persone allergiche. Se mamma o papà soffrono di tali problemi, allora la probabilità che il bambino li erediti arriva al 40%. I più a rischio di sviluppare la malattia sono quei bambini che hanno entrambi i genitori - allergie. Tali bambini possono soffrire di problemi simili. La probabilità di sviluppare allergie in loro raggiunge l'80%.

Particolarmente attenti alle loro briciole dovrebbero essere quei genitori i cui bambini hanno sofferto di ipossia fetale o hanno sperimentato una mancanza di ossigeno durante il parto. A rischio sono anche quelli che hanno sofferto di malattie virali, comprese quelle respiratorie acute nei primi mesi dopo la nascita. Essi violano in modo significativo la microflora intestinale, contribuendo così allo sviluppo della malattia.

Cause di allergie

Il compito principale degli specialisti (in collaborazione con i genitori) è identificare ciò che ha scatenato l'emergere di una risposta di un organismo. Vale la pena notare che le proteine ​​sono più spesso allergeni. Ma i carboidrati e grassi a questo proposito sono considerati molto più sicuri. Avendo scoperto un prodotto non familiare nel corpo, l'immunità del bambino inizia a produrre anticorpi contro di esso. Allo stesso tempo, percepisce un componente alimentare irritante come ostile e comincia a combatterlo.

Ogni madre deve stare attenta, perché un'allergia nei bambini può svilupparsi anche per i prodotti che lei consuma. È importante prestare particolare attenzione nei primi mesi di vita. È auspicabile espandere gradualmente la dieta, osservando la reazione delle briciole alle innovazioni. Ma non pensare che il trasferimento del bambino alla miscela renderà la vita più facile per la madre. Un'allergia a un sostituto artificiale del latte materno non è affatto rara. Inoltre, i problemi nei bambini possono verificarsi con l'introduzione di alimenti complementari. Stai attento con lui. È meglio coordinare l'ordine di introduzione di prodotti e porzioni di accoglienza con il pediatra.

Ma, purtroppo, l'allergia alimentare nei bambini non è l'unico problema possibile. Alcuni bambini dalla nascita reagiscono ai peli di animali domestici, alla fioritura di alcune piante, alla polvere, ai prodotti per l'igiene e ad altre sostanze irritanti.

Previeni i problemi

Per prendersi cura delle briciole devi iniziare dal momento in cui hai deciso di rimanere incinta. Solo la corretta preparazione per il concepimento, il rifiuto di prodotti e abitudini nocive durante il trasporto di un bambino contribuirà a stabilire il corretto funzionamento del suo sistema immunitario. Quindi, è meglio per la madre rifiutare vari prodotti semilavorati, prodotti affumicati, bevande gassate, patatine, cracker e altri prodotti che contengono additivi chimici e agenti cancerogeni. Sarebbe più corretto concentrarsi su frutta, verdura, cereali, carne magra e pesce.

È anche importante sapere che durante la gravidanza non dovresti appoggiarti a prodotti che non crescono nella regione di residenza o su quelli che non hai usato prima della gravidanza. Quindi, iniziando a mangiare arance durante la gravidanza, si rischia che il bambino sviluppi un'allergia agli agrumi. Non bere nemmeno latte all'insistenza delle nonne, se non vuoi.

Se non vuoi vedere sul tuo bambino che aspetto ha un'allergia nei bambini, allora è importante osservare queste regole non solo durante la gravidanza, ma anche dopo la nascita di un bambino.

È importante nutrire il neonato nelle prime ore dopo la sua nascita. Va bene se non hai ancora arrivato il latte. È nel colostro, che si forma nel seno durante la gravidanza e nei primi giorni dopo la nascita delle briciole, i batteri necessari sono contenuti. Si stabiliscono nell'intestino intatto e contribuiscono al normale funzionamento dell'apparato digerente del bambino in futuro.

È anche necessario affrontare attentamente il processo di alimentazione del bambino. Non dimenticare che attualmente i pediatri non sono invitati a utilizzare le raccomandazioni che erano popolari nella metà del secolo scorso. Se poi hanno consigliato di iniettare succhi, tuorlo d'uovo, porridge di latte liquido e altri prodotti quasi da un mese, allora è stato stabilito che alimenti complementari così precoci interrompono il lavoro del tubo digerente ed è un meccanismo di innesco, che porta al fatto che un'allergia nei bambini appare piuttosto presto. . Inoltre, è scarsamente curabile.

Processo di occorrenza

Per capire perché c'è un'allergia nei neonati sul viso, è necessario scoprire come si sviluppa questa malattia. Così il corpo a volte inizia a reagire all'ingestione di qualsiasi prodotto. Tali sostanze sono chiamate allergeni. Vale la pena considerare che alcuni di loro, dopo il trattamento termico, il corpo cessa di essere percepito come ostile. La causa più comune della reazione sono le uova e vari prodotti caseari.

Il corpo riconosce gli allergeni come oggetti ostili e alieni. E in risposta, inizia a produrre un'immunoglobulina E. È lui che inizia la reazione allergica. Che cosa sarà esattamente e quando arriverà, è impossibile prevederlo in anticipo. Naturalmente, nella maggior parte dei casi, un'allergia nei bambini si sviluppa molto rapidamente. Solo un paio d'ore dopo che l'irritante entra nel corpo, inizia la reazione. A proposito, questo è uno dei motivi per cui non dovresti dare nuovi prodotti ai bambini nel pomeriggio. Ma in alcuni casi, la reazione potrebbe apparire molto più tardi. Inoltre, si verifica spesso solo quando l'allergene entra di nuovo nel corpo.

Ignora i sintomi che appaiono. Considera, non è sufficiente dare al bambino solo un antistaminico e non intraprendere ulteriori azioni. Non puoi sottovalutare la gravità delle allergie. È necessario scoprire l'irritante e provare a eliminarlo.

Qual è l'allergia nei neonati?

Аллергия – сверхчувствительная реакция иммунной системы на раздражители, в роли которых выступают пища, лекарства, бытовая химия, шерсть животных. В результате процесса вырабатывается иммуноглобулин Е, который при соединении с аллергеном вызывает ответную реакцию организма. L'allergia nel bambino è caratterizzata da un decorso grave a causa della debolezza del sistema immunitario e del tratto digestivo non completamente formato. È accompagnata da:

  • fenomeni catarrale - lacrime, naso che cola, edema,
  • disturbi intestinali
  • arrossamento,
  • eruzioni cutanee,
  • forte prurito.

Come fa l'allergia nei bambini

La malattia allergica nei neonati spesso inizia con l'arrossamento della pelle sulle guance. Sotto l'influenza degli stimoli, si osservano le manifestazioni esterne della reazione. L'allergia in un bambino assomiglia a:

  • sbucciatura della pelle sul mento, in fronte,
  • l'aspetto di un'eruzione sui glutei, lo stomaco,
  • la nascita di papule, imperfezioni facciali,
  • la comparsa di eruzioni cutanee, coperte di croste, su tutto il corpo,
  • formazione di squame sulla testa, sopracciglia,
  • gonfiore della faccia
  • occhi rossi,
  • lacrimazione,
  • naso che cola

L'allergia in un bambino si manifesta con segni esterni sulla superficie del corpo, disturbi del tratto gastrointestinale. Spesso, la dermatite allergica è confusa con altre malattie della pelle, quindi è necessario un appello urgente al pediatra per prevenire gravi complicazioni e iniziare il trattamento nel tempo. Se sei allergico a un bambino, ci sono gravi manifestazioni sulla pelle:

  • eruzione cutanea - macchie grandi e piccole, soggette a infiammazione, fusione, formazione di croste, distribuite in tutto il corpo,
  • forte prurito
  • danno alla mucosa dell'occhio,
  • dermatite da pannolino
  • eruzioni umide.

Quando le allergie colpiscono gli organi digestivi, i neonati hanno una perdita di appetito, perdita di peso. L'edema della mucosa gastrointestinale provoca reazioni del corpo del bambino:

  • si sviluppa la disbiosi intestinale,
  • c'è gonfiore,
  • c'è una violazione della sedia - costipazione, diarrea con mescolanza di verde,
  • si verifica colica intestinale,
  • si verifica un frequente rigurgito,
  • il vomito è annotato.

Le allergie in un bambino possono agire sul sistema respiratorio. Esiste una maggiore probabilità di sintomi neonatali potenzialmente letali:

  • congestione nasale, che provoca asma,
  • starnuti,
  • secrezione delle secrezioni nasali,
  • gonfiore della bocca,
  • prurito al naso
  • tosse secca prolungata
  • broncospasmo,
  • rinite allergica,
  • shock anafilattico,
  • L'edema di Quincke.

La probabilità di reazioni allergiche nei neonati è associata a un numero enorme di fattori. Questo può essere un impatto esterno, l'influenza di droghe, cibo pericoloso. Le cause di allergie sono:

  • fattori ereditari
  • violazione della dieta durante la gravidanza, abuso di cibo con allergeni,
  • attaccamento tardivo del neonato al seno - diminuisce il supporto naturale dell'immunità,
  • vaccinazione.

Provocano una reazione allergica nel neonato:

  • alimentazione artificiale, in cui il corpo non prende proteine ​​nella miscela e l'intestino non è riempito con microflora benefica,
  • prendendo antibiotici che causano disbiosi,
  • farmaci anti-coliche - Bobotik, Plantex,
  • sensibilità allo scoiattolo di mucca,
  • le malattie infettive della mamma durante la gravidanza
  • patologia intrauterina,
  • immunità indebolita
  • prodotti chimici domestici
  • abbigliamento sintetico
  • prodotti per la cura
  • animali in casa
  • mancata osservanza dell'ordine - polvere, sporcizia.

Allergia neonatale allattamento al seno

La comparsa di una reazione allergica alimentare durante il periodo dell'allattamento al seno dipende dalla dieta scorretta della madre. In questo caso, entrambi soffrono - in una donna che ha una condizione nervosa, il latte può scomparire e il neonato soffre di spiacevoli manifestazioni cutanee. Affinché il bambino sia sano, la madre deve:

  • smettere di usare prodotti che provocano allergie - rosso, frutta arancione, verdura, prodotti semilavorati, concentrati,
  • allattare il bambino il più a lungo possibile per formare una forte immunità.

allergie

A seconda della sensibilità alle sostanze, ci sono diversi tipi di allergie. Le manifestazioni dei sintomi nei neonati possono apparire diverse. osservato:

  • allergie alimentari nei bambini - il risultato di intolleranze alimentari, miscele artificiali, colpisce la pelle, il tratto digestivo del bambino,
  • respiratorio - esposizione a polvere, peli di animale, provoca un raffreddore, tosse,
  • le reazioni farmaco-droga spesso provocano condizioni di emergenza,
  • allergie da contatto - causate da sostanze chimiche nei mezzi di lavaggio, cura, osservate sulla pelle.

Ciò che è pericoloso

La comparsa di allergie nei neonati è pericolosa a causa del rapido sviluppo delle complicanze. È necessario fare una diagnosi corretta nel tempo e iniziare il trattamento. Nel decorso acuto della malattia c'è il rischio di:

  • dermatite atopica,
  • otite media,
  • rinite cronica,
  • asma bronchiale,
  • congiuntivite,
  • psoriasi,
  • eczema,
  • Gonfiore del cotonone che causa soffocamento,
  • shock anafilattico letale.

diagnostica

Quando i segni di allergia compaiono in un neonato, è richiesto un appello al pediatra. Solo lui sarà in grado di distinguere la malattia da altre infezioni, se necessario, nominare una consultazione allergologo. La diagnosi include:

  • un sondaggio dei genitori sui segni ereditari, possibili sostanze irritanti,
  • esame esterno del neonato,
  • un esame del sangue per la concentrazione di immunoglobuline E, eosinofili,
  • l'esecuzione di un test allergico - in casi eccezionali - è raccomandata per essere eseguita dopo tre anni,
  • Ultrasuoni del sistema digestivo per problemi in quest'area.

Come determinare quali allergie nei bambini

Poiché i test allergologici nei neonati non possono essere eseguiti, i genitori possono identificare l'allergene. Tuttavia, per riconoscere lo stimolo, ci vorrà del tempo. La mamma ha bisogno di guardare la reazione ai mezzi per il lavaggio e la cura del corpo, rimuovere gli animali dalla casa per un po ', rimuovere le piante. Con evidenti segni di allergia alimentare:

  • tenere un diario di osservazioni
  • durante l'allattamento, eliminare possibili allergeni dalla dieta,
  • con l'alimentazione artificiale vai a latte artificiale senza lattosio,
  • durante la prikorma introdurre cereali senza glutine - riso, grano saraceno, verdure sicure.

Come trattare le allergie nei bambini

Con la comparsa dei sintomi, è necessario mostrare il neonato al medico. Quanto tempo durerà il recupero nei casi difficili, dipende dall'aggressività dell'allergene. Con un trattamento adeguato, forma lieve, puoi affrontare la malattia in pochi giorni. I pediatri prescrivono:

  • esclusione degli allergeni
  • rafforzare il sistema immunitario - l'allattamento al seno a lungo termine,
  • trattamento antistaminico per alleviare i sintomi allergici,
  • diuretici - in presenza di edema,
  • dieta per mamma,
  • enterosorbenti contro l'intossicazione,
  • significa ripristinare la microflora.

Per far fronte alla manifestazione di sintomi allergici nei neonati, farmaci prescritti. I principali sono gli enterosorbenti: Polyphepan, Smekta, antistaminici - Zyrtec, Suprastin. I medici scrivono:

  • Polisorb Enterosorbent - ha un effetto antiossidante, allevia l'intossicazione, rimuove gli allergeni dall'intestino. Sospensione presa tre volte al giorno per 2 grammi.
  • Antistaminico Fenistil - riduce gonfiore, prurito, permeabilità vascolare, produzione di anticorpi. Gocce prescritte da 1 mese, l'importo - da 3 a 10, tre volte al giorno.

Le manifestazioni allergiche sulla pelle del neonato passeranno più velocemente quando si usano agenti esterni. Gli unguenti aiutano la riparazione dei tessuti attivi, eliminano il prurito, alleviano l'infiammazione. I pediatri prescrivono:

  • Celestoderma è un agente ormonale, è prescritto in casi gravi, ha un effetto antiallergico, anti-infiammatorio. L'unguento viene applicato da 6 mesi, 1 volta al giorno, non più di due settimane, il controllo di un medico è obbligatorio.
  • Elidel - migliora il processo di rigenerazione, riduce il prurito. L'unguento è applicato due volte al giorno, il corso - fino a 2 settimane.

Il farmaco Bepanten aiuta a curare rapidamente l'aspetto delle reazioni allergiche nei neonati. Il principio attivo nella composizione - dexpantenolo - quando applicato sulla pelle nutre e ripara i tessuti danneggiati, previene la diffusione dell'infezione. Lo strumento è disponibile nel modulo:

  • crema - rapidamente assorbita, lenisce, nutre la pelle, agisce per un breve periodo,
  • unguento - accelera il processo di guarigione, protegge la superficie per lungo tempo, può lasciare macchie di grasso,
  • spray, crema - Bepanten plus - anestetizza, disinfetta, rimuove l'infiammazione dovuta alla clorexidina nella composizione.

Dieta individuale

Quando c'è un'allergia nei neonati sul viso e in altre parti del corpo, prima di tutto, devi prestare attenzione al cibo della madre. Una dieta corretta aiuterà a far fronte rapidamente ai sintomi spiacevoli del neonato. Il menu dovrebbe includere: farina d'avena, riso, carne magra, latticini, grano saraceno, olio vegetale, tè. Una donna dovrebbe essere esclusa dalla dieta:

  • cioccolato,
  • uova,
  • pesce
  • verdure rosse, frutta,
  • latte vaccino,
  • bevande gassate
  • condimento
  • frutti di mare
  • miele
  • funghi,
  • piatti piccanti,
  • salsicce,
  • salse,
  • prodotti di farina.

Posso fare il bagno a un bambino con un'eruzione allergica?

I medici raccomandano di fare il bagno ai neonati dalle allergie. Se ciò non viene fatto, il sudore diventerà il mezzo per lo sviluppo dell'infezione. I trattamenti dell'acqua aiuteranno ad alleviare le condizioni del bambino. È necessario seguire semplici regole:

  • evitare che la pelle vapori,
  • limitare la procedura a 15 minuti
  • temperatura dell'acqua - non superiore a 37 gradi,
  • non ferire la pelle del neonato con salviette, asciugamani,
  • decotti di erbe da usare in consultazione con il pediatra,
  • dopo la procedura, lubrificare il corpo con crema per il bambino,
  • usare acqua bollita o filtrata,
  • se l'età lo permette, fare il bagno in un bagnetto.

prevenzione

La donna incinta dovrebbe prendersi cura della salute del bambino prima della nascita. È necessario smettere di fumare, curare la tossicosi, non mangiare cibo con allergeni alimentari. Per evitare allergie nei neonati, è necessario:

  • utilizzare cosmetici speciali per la cura della pelle del bambino,
  • prolungare l'allattamento al seno,
  • lavare i vestiti del bambino polvere ipoallergenica,
  • smettere di prendere medicine fuori controllo
  • stai attento ad aggiungere latte di mucca alla dieta del bambino,
  • mangiare una mamma che allatta,
  • prestare attenzione alla vaccinazione,
  • fare la pulizia regolarmente.

l'allattamento al seno

Tutti gli esperti dicono che il più completo e sicuro è l'allattamento al seno di un bambino. Ma allo stesso tempo, non dovremmo dimenticare che in questo caso la madre dovrebbe monitorare la sua dieta. Ma questo non significa che sia obbligata ad abbandonare tutti i prodotti che potrebbero essere potenziali allergeni. Hai solo bisogno di conoscere i sintomi delle allergie nei neonati e ricorda che hai mangiato negli ultimi due giorni. Se ti sembra che puoi dimenticare un nuovo prodotto, puoi tenere un diario alimentare nei primi mesi della tua vita. Per risparmiare tempo, è possibile registrare non tutto ciò che si è mangiato, ma solo i nuovi componenti del menu.

Durante l'alimentazione, si dovrebbe porre l'accento sui prodotti a base di latte fermentato, vari cereali, verdure verdi e bianche, frutti dello stesso colore, varietà a basso contenuto di grassi di pesce e carne. È preferibile dare la preferenza al pane di segale, evitando il consumo eccessivo di dolciumi, cioccolato, caramelle. La dieta più rigorosa dovrebbe essere nel primo mese di vita, quando il bambino viene appena introdotto nei prodotti che vengono con il latte di sua madre. Ma gradualmente la donna che allatta deve espandere la sua dieta, facendo attenzione che non ci sia allergia nei bambini. Come trattarlo, naturalmente, il pediatra sarà in grado di dirlo, ma perché stressare ancora una volta il sistema immunitario delle briciole.

Vale la pena notare che è l'espansione della dieta che contribuisce al fatto che il bambino si familiarizza con nuovi prodotti e si adatta gradualmente a loro. Ma il trasferimento del bambino alla miscela a causa della minima allergia può essere la ragione per cui la reazione del corpo ai prodotti problematici in futuro potrebbe essere imprevedibile.

Sostituti del latte materno

L'allattamento al seno aiuta il bambino a familiarizzare con i prodotti che presto dovrà mangiare da solo. I bambini che si nutrono della miscela sono privati ​​di questo. Cominciano a familiarizzare con tutti i prodotti solo con l'inizio dell'alimentazione. I loro corpi non sono adattati come i bambini allattati al seno. Ma questo non è l'unico problema.

Molto spesso c'è un'allergia alla miscela nei neonati. Ciò è dovuto al fatto che i produttori producono miscele a base di proteine ​​del latte vaccino. Diventano la causa principale della reazione. Non notare che è quasi impossibile. Le guance, e talvolta altre parti del corpo del bambino, diventano rosse e persino coperte da una fitta crosta. Inoltre, questi bambini diventano irrequieti, perché i luoghi colpiti possono prurito e causare un sacco di disagio. Cambiare la miscela da solo è irto di peggioramento della situazione. È necessario selezionarlo solo con l'aiuto di un pediatra, e preferibilmente un allergologo.

Quindi, ora in vendita puoi trovare due tipi di alimenti ipoallergenici, che possono essere consumati anche se c'è un'allergia alle proteine ​​nei neonati. Uno di questi è fatto sulla base della soia e non contiene proteine ​​animali che causano il verificarsi del problema. L'altro è fatto dal cosiddetto latte vaccino sicuro. Diventa innocuo perché viene processato in modo speciale, dividendo le proteine ​​in singoli amminoacidi. Ma hanno anche i loro svantaggi. Quindi, nessuno può garantire che le briciole non sviluppino un'allergia alla soia. Una miscela di latte sicuro è piuttosto costosa e, di regola, le briciole non amano il sapore.

Inoltre, non dimenticare che la miscela include più di 20 componenti diversi, che possono causare un'allergia nei neonati. Come trattarlo sarà abbastanza difficile da scoprire. Dopotutto, è molto difficile identificare esattamente quale componente è la reazione.

Iniziare l'alimentazione

Anche se durante l'alimentazione con una miscela o un seno fino a 6 mesi il bambino non ha avuto problemi, non dovresti rilassarti. Il motto principale di un'alimentazione corretta è: "Non fare del male". Per non capire più avanti come trattare l'allergia nei bambini, è necessario avvicinarsi con competenza all'introduzione dei prodotti.

È meglio iniziare con cereali o verdure ipoallergenici senza glutine, a seconda del peso delle briciole. Come primo pasto puoi provare il grano saraceno, il riso, le zucchine, il cavolfiore. Un po 'più tardi, vengono introdotte verdure e cereali colorati. Nota, l'allergia alle zucchine nei neonati è molto rara. Pertanto, i suoi pediatri sono invitati a entrare in uno dei primi. Ma ancora, i bambini possono anche avere una reazione a questo ortaggio. Se noti arrossamento, desquamazione o eruzione cutanea, è meglio non darle più. Vale anche la pena di aspettare con l'esca, se il bambino ha vomito, la pelle è diventata secca, o, al contrario, il sudore ha cominciato ad agire. Questa reazione richiede un trattamento immediato agli specialisti. Lo stesso vale per altre verdure, frutta o cereali, che inizi a introdurre il bambino. Tali allergie alimentari nei bambini richiedono un approccio più competente all'introduzione di alimenti complementari. Potrebbe anche dover essere posticipato per un periodo stabilito dall'allergologo.

Altri fattori provocatori

Sfortunatamente, molte madri scopriranno che aspetto ha un'allergia nei bambini, anche se la loro alimentazione è impeccabile. Dopotutto, il cibo non è l'unico fattore che può causare una reazione del sistema immunitario delle briciole. Inoltre, varie polveri, saponi, cosmetici, pannolini e altri risultati della civiltà possono essere la ragione per cui il bambino è allergico. Che cosa fare in questo caso è comprensibile. È necessario rimuovere il fattore provocante il più presto possibile: cambiare il detersivo, cambiare la marca di pannolini usa e getta, mettere il bambino nella sola biancheria intima di cotone. Le aree interessate possono essere lubrificate con crema con dexpantenolo.

Solo il tentativo di superare le manifestazioni di allergia non ne vale la pena. Naturalmente, se il bambino è stato aiutato dall'eliminazione del fattore fastidioso che la madre è stata in grado di identificare da solo, allora non ci sono problemi. Ma è meglio parlare con uno specialista, perché normalmente il corpo del bambino non deve percepire prodotti alimentari o igienici come oggetti alieni con cui è necessario combattere. Normalmente, i prodotti familiari alla madre non dovrebbero sviluppare un'allergia nei neonati.

Il trattamento in questi casi spesso consiste nel prendere antistaminici (Cetrina, Diazolina, Suprastina), assorbenti che rimuovono sostanze nocive dall'intestino (Phosphalugel, ecc.), L'uso di unguenti (Fenistil, Gistal "," Elidel "), che sono progettati per rimuovere il rossore e ridurre il prurito.Inoltre, quando le allergie alimentari possono essere prescritti preparati enzimatici che contribuiscono alla digestione del cibo. ) senza interrompere il trattamento subito dopo un leggero miglioramento della situazione.

Cause di reazioni allergiche nei neonati

Alla nascita, un bambino ha molti organi e sistemi che non funzionano pienamente, nei primi 2 anni c'è il loro sviluppo. Spesso, come dicono i pediatri, i bambini "superano" le allergie, cioè il loro corpo cessa di percepire le sostanze a cui in precedenza aveva reagito come alieno.

Il cibo del bambino può essere causato dal cibo della madre, o dalla miscela sbagliata, polvere e polline nell'aria, peli di animali, vestiti o biancheria da letto, che la pelle contatta. Tra le altre cose, l'allergia si sviluppa spesso per i farmaci, quindi qualsiasi mezzo, anche innocuo a prima vista, i neonati dovrebbero essere prescritti da un medico.

Allergie alimentari

Из-за недостатка необходимых ферментов кишечника у малышей до года часто развивается реакция на определенные продукты питания. Pertanto, il latte materno rimane il cibo migliore per un bambino. È facilmente digeribile, aiuta a digerire il cibo solido. I pediatri consigliano l'allattamento al seno di non fermarsi per almeno 1,5 anni per evitare problemi digestivi e prevenire manifestazioni allergiche che spesso si sviluppano con l'introduzione di alimenti complementari proprio a causa dell'immaturità del tratto gastrointestinale e della carenza di enzimi.

La causa dell'allergia in una bottiglia alimentata per l'infanzia è il più delle volte la miscela. Molti di questi sono fatti sulla base del latte vaccino, che è allergico. In questo caso, la miscela deve essere sostituita. Nutrizione a base di latte di capra o idrolizzati, in cui la proteina viene scissa in amminoacidi ("Nutricia Pepticate", "FrisoPep AC", "Nutrilon Pepti TSC").

I bambini con una tendenza a sviluppare allergie (che sono geneticamente predisposti) sono raccomandati a mangiare dove la proteina non è completamente tagliata (miscele ipoallergeniche "Hipp", "Humana", "Nutrilon Ipoallergenico", "NAN Ipoallergenico"). In tali miscele non ci sono lattosio e glutine.

È importante: Le allergie dovrebbero essere distinte dall'acne neonatale. È un rash bianco o rosato, che appare principalmente sul viso del bambino ed è associato all'azione degli ormoni materni nel corpo. Tali eruzioni non richiedono un trattamento, tutto va via dopo 2-3 settimane.

Contatto allergie

La pelle di un neonato è molto delicata e sottile, non affronta le sue funzioni protettive, la sua immunità locale è poco sviluppata. Qualsiasi fattore esterno e interno causa irritazione.

I bambini al di sotto di un anno sono più sensibili alle allergie da contatto, che si manifestano con dermatite, dermatite da pannolino, eczema. I pediatri dicono che vestiti, biancheria da letto e tutto ciò con cui i contatti della pelle dovrebbero essere fatti di materiali naturali (cotone, lino). Per lavare i vestiti dei bambini utilizzare le polveri ipoallergeniche e i risciacqui delle serie per bambini, poiché non contengono profumi e aromi.

Lo stesso vale per i prodotti per la cura. Fino a 3 anni è importante utilizzare cosmetici speciali per bambini per la balneazione e altre procedure igieniche, che non violano l'equilibrio idrico instabile della pelle di un bambino, non causano reazioni allergiche.

Per le droghe

Qualsiasi farmaco viene prescritto ai bambini con estrema cautela, il dosaggio dipende non solo dall'età, ma anche dal peso del bambino. Va ricordato che qualsiasi farmaco (anche antiallergico) può provocare una reazione allergica. Questo vale anche per le vaccinazioni, quindi è importante che i primi 15-30 minuti dopo la somministrazione del vaccino siano sotto la supervisione di un pediatra.

Di norma, l'allergia ai farmaci si manifesta quando viene reintrodotta e provoca forti reazioni: dall'orticaria all'angioedema, in cui vi è un gonfiore dei tessuti, compresa la laringe, che può portare a difficoltà di respirazione, ipossia e soffocamento.

Attenzione: Quando si assume un farmaco, c'è il rischio di shock anafilattico, una condizione molto pericolosa che richiede un ricovero urgente.

Altri tipi di reazioni allergiche in un bambino

Allergia al polline delle piante da fioreo pollinosi. Può essere causato dal polline di una o più piante. Manifestati sotto forma di rinocongiuntivite, tosse, starnuti, attacchi di asma sono possibili.

Sulla polvere di casa. Questo è un concetto generalizzato, poiché la polvere contiene particelle di pelle umana e peli di animali, polline delle piante e acari della polvere. Dà una tale congestione nasale lacerante allergia, non appena il bambino è nella stanza con l'allergene.

Sugli animali Spesso si verifica sulla lana, ma il rilascio di animali domestici può anche causare una reazione: ad esempio, la saliva, il sudore. Si esprime come manifestazioni allergiche dell'apparato respiratorio e eruzioni cutanee a contatto con l'animale o la sua lettiera.

Sugli insetti I morsi di api, vespe, bombi possono portare a una grave reazione allergica, persino anafilassi. Il sito del morso si gonfia, il gonfiore si diffonde rapidamente ai tessuti adiacenti. I bambini spesso hanno una reazione simile alle punture di zanzara.

Sintomi di allergia

A volte è difficile per i genitori riconoscere le reazioni allergiche in un neonato, vengono scambiate per infezioni virali accompagnate da un'eruzione cutanea (morbillo, rosolia, scarlattina, roseola) o per coliche fisiologiche, disbiosi, intossicazione alimentare. Alcuni sintomi tipici possono aiutare a distinguere le allergie da manifestazioni di altre malattie:

  1. Il sintomo più comune di un'allergia è il rossore e il desquamazione della pelle, una varietà di eruzioni cutanee sono possibili - da piccole eruzioni cutanee a grandi macchie rosse. Formata da contatto o allergie alimentari, allergie alle droghe. Dalle infezioni virali, le eruzioni cutanee sono caratterizzate da rapida diffusione e grave prurito, gonfiore dei tessuti. La temperatura, di regola, non aumenta. Le manifestazioni cutanee nelle allergie alimentari sono abbondanti eruzioni di colore rosso, che sono localizzate sulle guance, nelle pieghe naturali della pelle, sui glutei, sul retro delle gambe. Possono verificarsi eczema, orticaria, dermatite atopica.
  2. Tosse allergica e starnuti, ostruzione nasale della madre sono presi per un raffreddore che inizia. Con il raffreddore, i sintomi scompaiono entro 5-7 giorni, mentre le reazioni allergiche rimarranno fino all'eliminazione dell'allergene. Se un naso che cola è di natura virale, i farmaci anti-allergia non aiuteranno.
  3. I sintomi delle allergie alimentari non sono sempre possibili da riconoscere, in quanto si manifestano nella parte del tratto digestivo del bambino. Rigurgito frequente, il gonfiore deve essere avvertito. Il bambino diventa irrequieto, piega le gambe (che dà dolore allo stomaco), non dorme bene, si rifiuta di mangiare. Molte madri cancellano questo comportamento con le coliche. Con la colica, il bambino rimane attivo durante il giorno (le convulsioni di solito si verificano di sera e di notte), non perde l'appetito e l'assunzione di un farmaco carminativo allevia la condizione. Le manifestazioni allergiche disturbano costantemente il bambino, la natura delle feci cambia (feci verdi, presenza di latte cagliato o cibo non digerito, striature di sangue).

La principale differenza di allergia è che le sue manifestazioni scompaiono in breve tempo dopo l'assunzione di un farmaco antistaminico. Ma ci sono tali condizioni quando la medicina non aiuta. Si presenta con forti correnti allergiche, quando l'allergene non è installato, il suo effetto costante non elimina completamente i sintomi spiacevoli. In alcuni casi, la dipendenza da droghe si verifica, cessano di agire. La dermatite atopica è scarsamente trattabile con gli antistaminici, qui viene utilizzato un approccio integrato.

Trattamento allergico

La regola di base nel trattamento di qualsiasi tipo di allergia è l'eliminazione precoce dell'allergene. Se non puoi installarlo da solo, dovresti mostrare il bambino al dottore. Raramente i bambini vengono sottoposti a test allergologici, a causa delle loro caratteristiche fisiologiche, non daranno un risultato affidabile. Il metodo diagnostico principale è un esame del sangue per determinare il livello di immunoglobulina E.

Sulla base dei risultati dell'analisi e della storia raccolta, il medico consiglia di attenersi alle regole, che includono un'alimentazione speciale e un'assistenza speciale, che comporta l'eliminazione di eventuali allergeni potenziali (cibo, sintetici, animali e altri).

Cibo ipoallergenico

Si consiglia ai pediatri di aderire a una dieta ipoallergenica per le mamme i cui bambini sono allattati al seno per almeno un mese dalla vita del bambino, esclusi i prodotti con un alto grado di allergenicità dal loro menu. Con l'introduzione di alimenti complementari, il bambino dovrebbe anche iniziare solo con prodotti ipoallergenici (riso, grano saraceno e grana di mais, zucchine, broccoli e altri). Familiarità con prodotti che possono causare allergie, accantonare in un secondo momento.

I potenziali allergeni includono i seguenti gruppi di prodotti:

  1. Latte e prodotti lattiero-caseari Il latte di capra è considerato meno allergenico del latte vaccino, ma può anche causare reazioni. Allo stesso tempo, i prodotti a base di latte fermentato spesso non provocano allergie, poiché la proteina aggressiva durante l'acidificazione si scompone in amminoacidi, che vengono digeriti molto più facilmente.
  2. Uova. L'introduzione della proteina viene lasciata in un secondo momento (dopo un anno), il tuorlo può essere somministrato già 7 mesi. Per i bambini, le uova di quaglia sono preferibili, ma va ricordato, tuttavia, che quando sono allergiche alle proteine ​​sono anche a rischio.
  3. Prodotti contenenti glutine Questi sono principalmente cereali: grano, segale, avena, orzo. Molti bambini non percepiscono questa proteina dai prodotti in cui è presente (prodotti da forno, cereali, salsicce, cibi pronti, dolci e altri dolci), quindi quando acquisti prodotti finiti per bambini celiaci, dovresti leggere attentamente la composizione.
  4. Frutti luminosi, verdure e frutti di bosco, in particolare fiori rossi e gialli. Contengono pigmenti vegetali che sono percepiti come aggressivi dal corpo del bambino.
  5. Esotico e agrumi. Perfino gli adulti reagiscono a loro a causa dell'incapacità del sistema digestivo di produrre gli enzimi necessari per la loro scissione, per non parlare dell'organismo dei bambini.
  6. Miele, noci, funghi L'introduzione di questi prodotti dovrebbe essere rimandata a 3-5 anni, quindi anche una piccola quantità di essi (ad esempio, nei cereali, nelle zuppe o nella cottura) può causare una potente reazione allergica.
  7. Pesce e frutti di mare, pollo. Questo gruppo di prodotti contiene proteine ​​estranee al corpo umano. Il pesce viene iniettato con molta attenzione, a partire da 10 mesi, preferendo le varietà bianche, si consiglia di sostituire la carne di pollo con tacchino o manzo a 1-1,5 anni.

Se il bambino ha già avuto reazioni allergiche al cibo, gli integratori alimentari dovrebbero essere molto attentamente, in piccole porzioni al mattino, in modo da poter monitorare la risposta del corpo a un nuovo prodotto. Per comodità, si consiglia di tenere un diario alimentare, che registra tutto ciò che è stato mangiato da un bambino durante il giorno.

Cosa fare se si è allergici al polline e alla polvere

In precedenza si pensava che il bambino non fosse suscettibile alla febbre da fieno. Secondo gli allergici, questa malattia è "molto più giovane" e ora si trova anche nei neonati. Dal momento che l'allergia al polline è stagionale, si dovrebbe prestare particolare attenzione durante i periodi di fioritura. Ad esempio, per uscire la sera o dopo la pioggia, quindi ventilare la stanza, utilizzare i filtri per finestre e effettuare la pulizia con acqua più volte al giorno.

L'ultima regola è rilevante per coloro che reagiscono alla polvere domestica. Si consiglia inoltre di sbarazzarsi delle superfici che lo trattengono: tappeti, tappeti morbidi, giocattoli morbidi, varie statuette e altri oggetti decorativi dell'interno.

Trattamento farmacologico

I preparativi per alleviare i sintomi di allergia a un bambino di età inferiore ad un anno devono essere selezionati in collaborazione con un pediatra o un allergologo. Va ricordato che non tutti i farmaci anti-allergia sono possibili per l'uso nei bambini, e il loro dosaggio è significativamente diverso da quello utilizzato in un adulto.

I bambini fino ad un anno hanno prescritto i seguenti farmaci:

  • per somministrazione orale - Fenistil gocce (a partire da 1 mese), Zyrtec (a partire da 6 mesi), sciroppo di Erius (a partire da 1 anno),
  • gocce per il trattamento della rinite allergica - vibrocil (dalla nascita),
  • sollievo della respirazione nasale durante il gonfiore della mucosa nasale - nasivina vasocostrittore gocce (dalla nascita in un dosaggio speciale),
  • pulizia intestinale di allergeni e tossine - assorbenti (enterosgel, smecta, lattofiltrum),
  • ripristino della microflora intestinale in caso di allergia alimentare a lungo termine - bifidumbacterin, childx, baby bifiform,
  • riparazione della pelle, idratante - unguenti e creme con dexpantenolo (bepanten, pantenolo).

Esistono farmaci ormonali per il trattamento delle allergie (pillole, gocce, spray, unguenti), ma nei bambini, di solito non si applicano a causa della vasta lista di effetti collaterali. Se si presenta una tale necessità, portali rigorosamente sulla prescrizione del medico.

Sintomi nei bambini

Come si manifesta un'allergia nei neonati?

  • Lesioni cutanee Arrossamento, eruzioni cutanee di natura diversa, desquamazione, pelle secca, che vengono comunemente definite "diatesi". L'allergia più comune nei lattanti è sul viso, collo, inguine, glutei, ginocchia e gomiti. La gravità dei sintomi della pelle può essere diversa: da un'eruzione minore a crepe nella pelle, a ferite in lacrime. Può anche interessare solo alcune aree del corpo, come le guance, o un'eruzione cutanea diffusa in tutto il corpo. In caso di lesioni cutanee allergiche, possono essere fatte le seguenti diagnosi: "dermatite allergica", "dermatite atopica", "eczema pediatrico". Maggiori informazioni sulla dermatite atopica nei bambini nel nostro altro articolo.
  • Disturbi digestivi Dopo aver alimentato abbondante rigurgito, violazione delle feci (diarrea o stitichezza), gonfiore, coliche, brontolii nell'intestino, disbiosi. I problemi con il tratto gastrointestinale sono di solito con allergie di tipo alimentare. Se parliamo della violazione della sedia, il più delle volte una reazione allergica provoca stitichezza. Con la ritenzione di feci nel corpo aumenta l'intossicazione. Le tossine, che dovrebbero essere escrete nelle feci, vengono assorbite nel flusso sanguigno e si manifestano come eruzioni cutanee.
  • Manifestazioni respiratorie Se il fattore scatenante è un allergene presente nell'aria, si possono osservare segni respiratori: gonfiore del rinofaringe e laringe (quindi raucedine), difficoltà nella respirazione nasale, forte secrezione dal naso, tosse, arrossamento degli occhi, lacrimazione. Tutti questi segni ricordano i sintomi di ARVI, ma senza febbre.
  • Ansia. Nell'infanzia, il bambino non può lamentarsi di prurito, bruciore e disagio, quindi, è ansioso, spesso piange, non dorme bene.

Sintomi di allergia

Che aspetto ha un'allergia nei neonati? La forma infantile della dermatite atopica inizia con l'arrossamento delle guance, la desquamazione della pelle sulla fronte e il mento. Tutte queste manifestazioni esterne possono verificarsi su uno sfondo di disturbi digestivi: il bambino è preoccupato per le coliche, ha feci schiumose o, al contrario, costipazione. I sintomi allergici in un neonato non possono essere lasciati senza attenzione. Può essere una reazione a qualsiasi cosa: acqua, cibo, aria, cosmetici, ecc. I "Provocatori" devono essere identificati ed eliminati il ​​prima possibile. Questo è il trattamento delle allergie nei neonati.

Presto movimento intestinale

Questo è un fattore importante per l'alimentazione naturale e artificiale. È vero, i bambini con alimentazione artificiale possono avere una sgabello meno frequente e una consistenza più densa. Se il bambino è incline a stitichezza a lungo termine e frequente, è necessario consultare un gastroenterologo pediatrico. Anche una madre che allatta dalla stitichezza deve eliminare la causa, dal momento che gli allergeni accumulati vengono trasmessi al bambino con il latte materno. Il rimedio più sicuro per la stitichezza nei bambini è lo sciroppo di lattulosio. Questo strumento può essere utilizzato per lungo tempo, non ha effetti collaterali.

Eliminazione di fattori provocatori

Questa è la parte più difficile della terapia per la quale i genitori sono responsabili. Dove possono nascondere gli allergeni che provocano reazioni allergiche in un neonato?

  • Potenza. L'allergia più comune provoca il cibo. Le allergie alimentari possono verificarsi nei neonati al seno, artificiale, alimentazione mista. Quando allatta al seno (HB) allergia si verifica per l'allergene nel latte di mia madre. Con artificiale - per lattosio, soia in miscele.
  • Nutrizione mamma nutrice. Se si sospetta una carenza di lattasi in un bambino, alla madre è vietato l'uso di latte intero. Se sei allergico al glutine, non dovresti mangiare pasta, pane, pasticcini, grano, farina d'avena, porridge di semolino. È inoltre necessario escludere tutti i prodotti altamente allergenici dal menu: rosso, frutta arancione, verdura, miele, cacao, maiale, frattaglie, pesce, uova, ecc. Maggiori informazioni su alimenti ad alto allergene e allergie alimentari nei bambini nel nostro altro articolo. È necessario ridurre il contenuto di grassi del latte e usare prodotti caseari con una bassa percentuale di grassi, carne magra, dimenticarsi di grassi, brodi ricchi.
  • Esca precoce. Se un bambino è allergico a 5 mesi con l'allattamento al seno o l'allattamento artificiale, non correre ai supplementi. È consigliabile introdurre gli alimenti nella dieta da 7 mesi. Dovrebbe essere avviato solo con purè ipoallergenici vegetali, oltre a cereali senza glutine, dopo i porridge si possono introdurre gradualmente prodotti a base di latte fermentato e solo da 9 mesi si possono offrire carni magre e ipoallergeniche.
  • Sovralimentazione del bambino. Questo fattore è spesso ignorato. Quando si mangia artificialmente, l'eccesso di cibo si verifica più spesso. Le miscele sono più nutrienti del latte materno, la sazietà è più veloce, quindi il cibo viene scarsamente trasformato con la saliva. Inoltre, i medici confermano il fatto: nei bambini sovrappeso con sovrappeso, l'allergia è più comune.
  • Modalità di bere sufficiente. Se il corpo del bambino ha poco fluido, le tossine non vengono escrete nelle urine, ma assorbite nel sangue. Questo porta a reazioni allergiche. Se il bambino spesso suda e beve poco, allora il problema si aggrava.
  • Acqua. Il frequente contatto con acqua di rubinetto non trattata porta a dermatite allergica da contatto.
  • La qualità dei giocattoli. Важно, чтобы все игрушки малыша были сделаны из качественного, безопасного материала, были сертифицированными. Рекомендуется убрать все мягкие игрушки, которые накапливают бытовую пыль.
  • Гигиенические средства. Следует применять мыло и гели раз в неделю. Все средства по уходу за кожей должны быть сертифицированными и гипоаллергенными.
  • Prodotti chimici per la casa e prodotti per la cura dell'abbigliamento. È necessario utilizzare una polvere ipoallergenica per lavare i vestiti dei bambini, asciugamani, biancheria da letto. Risciacquare preferibilmente con acqua senza cloro e non usare risciacqui aromatici. Si raccomanda inoltre di ridurre al minimo l'uso di prodotti chimici domestici.
  • Abbigliamento. Deve essere fatto di cotone e lino. Si consiglia di rimuovere abiti luminosi con tinture dall'armadio. Prima di tutto, quello che entra in contatto con la pelle: cursori, tessuti, camicie, cappelli. Inoltre non puoi usare cose di lana.

Condizioni ambientali confortevoli

Nella stanza del bambino dovrebbe essere l'aria umida e fresca. I parametri di umidità ideali dovrebbero essere dal 50 al 70%, la temperatura dell'aria - da 18 a 20 ° C. Come raggiungere queste condizioni? Nella stagione di riscaldamento, è possibile utilizzare un umidificatore, posizionare il termostato sul radiatore. L'aria calda porta al fatto che il bambino sta sudando di più, e insieme alle sostanze che irritano la pelle. È anche importante monitorare la pulizia della stanza, effettuare regolarmente la pulizia a umido, passare l'aspirapolvere. Dalla scuola materna è necessario rimuovere mobili imbottiti, tappeti, tende enormi che raccolgono bene la polvere. La polvere di casa con gli acari della polvere è considerata uno degli allergeni più forti.

Se il bambino è allergico: 10 domande importanti

  1. È possibile fare il bagno a un bambino con allergie? Le procedure di igiene dell'acqua per le allergie devono essere eseguite necessariamente, dal momento che le secrezioni delle ghiandole sudoripare esacerbano i problemi della pelle. È importante non tenere il bambino in bagno per molto tempo, non usare acqua calda, salviette. Dopo i trattamenti con acqua, è necessario applicare cosmetici e rimedi idratanti. Per trattenere l'umidità sulla pelle, vengono utilizzati emollienti - creme speciali che vengono applicate a un corpo umido dopo il bagno.
  2. Cosa bagnare il tuo bambino con allergie? L'acqua deve essere purificata dal cloro (bollitura, decantazione, uso di filtri per la pulizia). Cloro e altre impurità nocive seccano la pelle delicata del bambino. Inoltre non è raccomandato l'uso frequente di prodotti per l'igiene del detersivo (saponi, gel, schiume), che asciuga anche la pelle. Dalle erbe medicinali puoi applicare decotti di camomilla, salvia, calendula, successione. Hanno proprietà anti-infiammatorie, eliminano bene arrossamento, prurito, gonfiore della pelle. Possono essere applicati a giorni alterni e alternati. È importante prestare attenzione: soluzioni troppo concentrate di erbe possono portare a secchezza, desquamazione della pelle.
  3. La dermatite da pannolino è un'allergia? A volte una eruzione cutanea con dermatite da pannolino può essere scambiata per allergie: arrossamento, gonfiore della pelle nella zona dei glutei, genitali. La dermatite da pannolino (o anche il dermatite da pannolino) non è un'allergia, ma un'irritazione cutanea di natura infiammatoria: non è il pannolino a provocarlo, ma gli escrementi che sono a contatto con la pelle da molto tempo. Il più dannoso per il corpo del bambino è la combinazione di feci e urina. La corretta igiene, il cambio tempestivo del pannolino e la corretta selezione, la ventilazione della pelle portano alla rapida eliminazione dei sintomi.
  4. Qual è il miglior farmaco allergia per neonati e bambini? Il meglio è efficace e sicuro. Questi farmaci includono antistaminici della nuova generazione. Eppure, se leggi le istruzioni, sciroppi antistaminici e gocce sono vietati per le allergie nei bambini fino a un anno o due. Solo "Fenistil" non ha controindicazioni di età. Farmaci noti "Zirtek" e "Erius" il medico può prescrivere infermieri per indicazioni e in piccole dosi.
  5. C'è un'allergia alla vitamina D? Questo farmaco può avere una reazione sotto forma di diarrea e rash. La vitamina D è utilizzata dal fegato, ma il suo sovradosaggio può portare a fallimenti nel suo lavoro. E questo, a sua volta, provoca una reazione allergica. Se sospetti allergie, devi interrompere l'assunzione di vitamina D e riferirla al pediatra.
  6. Qual è l'allergia pericolosa? Il trattamento tardivo o inadeguato delle allergie nei bambini può portare a gravi conseguenze. Il più pericoloso di loro è lo shock anafilattico, che si verifica rapidamente e all'improvviso. Molto spesso, lo shock anafilattico provoca il veleno da punture da morsi, farmaci, vaccini, polline delle piante e meno spesso prodotti come pesce, cioccolato, agrumi, miele e arachidi possono produrre una reazione così acuta. Anche una reazione pericolosa, che si chiama angioedema (gonfiore della pelle e delle mucose, la minaccia di soffocamento). Con allergie prolungate, la bronchite cronica, l'otite media, la rinite, la congiuntivite e l'asma bronchiale possono gradualmente svilupparsi. Sono anche possibili malattie croniche della pelle: eczema, psoriasi, vari tipi di dermatiti.
  7. Potrebbe esserci un'allergia alla miscela? Se il bambino è in alimentazione artificiale o mista, la miscela può essere la causa di un'eruzione cutanea. Contiene proteine ​​della mucca, che, in caso di carenza dell'enzima lattasi, non si degradano e provocano una reazione allergica. Per saperne di più sulla carenza di lattasi nei bambini nel nostro altro articolo. Non è consigliabile sostituire il latte vaccino con latte di capra, perché quest'ultimo può anche causare allergie. Le miscele a base di soia possono anche causare una reazione allergica. Il frequente cambio di alimenti per l'infanzia, l'alta concentrazione della miscela, il trasferimento del bambino in miscele di altri produttori è un fattore provocatorio che i genitori non sospettano nemmeno.
  8. Quali potrebbero essere le allergie alimentari durante l'alimentazione? I prodotti più allergizzanti di origine proteica: latte intero, soia, uova, pesce, noci. I pasti dei prodotti elencati sono severamente vietati ai bambini di età inferiore a un anno. Inoltre, dalla dieta sono esclusi frutta e verdura piccanti, dolci, grassi, acidi, agrumi, miele, cacao, rossi e arancioni.
  9. Perché c'è un'allergia sul volto di un neonato? Verso la terza settimana di vita di un bambino, una madre può rilevare un'eruzione sul viso del bambino (nella zona del naso, della guancia, della bocca). Immediatamente vi è il sospetto di diatesi e pensieri superati - "mangiato qualcosa di sbagliato". Questa eruzione cutanea è anche chiamata "milia neonata", "eruzione di tre settimane" ed è associata con lo sfondo ormonale, che è stabilito nel corpo dei neonati. Prima di allora, era sugli ormoni di mia madre, ora il metabolismo va al lavoro indipendente, che porta ad alcune interruzioni. Non c'è niente di pericoloso in questa eruzione e non c'è bisogno di trattarlo. Di solito, i "neonati" scompaiono in poche settimane.
  10. Devo annullare l'HBV se il mio bambino è allergico al latte materno? Passare alla nutrizione artificiale non è l'opzione migliore. Sia i medici che gli specialisti in HB raccomandano fortemente di mantenere l'allattamento al seno, ma allo stesso tempo una madre che allatta deve seguire una dieta rigorosa. Solo in rari casi si possono annullare le forme gravi di intolleranza al lattosio ipertoxic e si raccomanda la transizione a miscele povere di lattosio e lattosio.

Possiamo sperare in un pieno recupero del bambino con segni persistenti di allergia infantile? Nella maggior parte dei casi, quando l'enzima, il sistema immunitario e il sistema digestivo maturano, i segni di allergia scompaiono gradualmente. È importante eliminare nel tempo la vita dei fattori del bambino che provocano reazioni allergiche.

Pin
Send
Share
Send
Send