Messaggi Popolari

Scelta Del Redattore - 2019

Sanguinamento uterino disfunzionale in età riproduttiva

Gli scarichi dell'utero che non sono associati a disturbi sistemici, malattie organiche o gravidanza sono chiamati sanguinamento uterino disfunzionale. Abbreviati come sono chiamati DMK, la frequenza di questa patologia si riscontra nel 15-20% di tutti i pazienti con un profilo ginecologico, indipendentemente dall'età della donna. Dalla solita scarica durante le mestruazioni, si distinguono per la durata e il volume della perdita di sangue. Un fattore provocatorio per la scarica pesante è spesso una rottura nel normale funzionamento delle ovaie.

Cause di DMK

I fattori provocatori in età riproduttiva sono:

  • Il periodo postoperatorio preceduto da un curettage diagnostico, rimozione di polipi o aborti.
  • Disfunzione ovarica, manifestata da sintesi insufficiente di ormoni, policistico.
  • Patologia del principale organo femminile - tumori maligni, polipi, fibromi.
  • Malattie della ghiandola tiroidea. L'emersione del sanguinamento contribuisce all'aumento della produzione di sostanze ormonali stimolanti la tiroide.
  • Accettazione di alcuni farmaci ormonali, compresi i contraccettivi, nonché farmaci anti-infiammatori non steroidei.
  • Malfunzionamento delle ghiandole surrenali.
  • Interruzione della produzione di sostanze ormonali che influenzano il ciclo mestruale.

Il sanguinamento uterino disfunzionale nel periodo premenopausale è causato da:

  • disturbo della coagulazione del sangue,
  • cambiamenti nell'ipotalamo,
  • tumori maligni nell'utero,
  • mancanza di estrogeni e progesterone,
  • polipi ghiandolari,
  • iperplasia endometriale.

Classificazione DMK

Le emorragie uterine si dividono per meccanismo patogenetico in:

  1. Anovulatori. In questo caso, il follicolo non matura, l'ovulazione è assente e il ciclo è caratterizzato come monofase. Dopo un breve ritardo delle mestruazioni, vi è un forte sanguinamento.
  2. Ovulatorio. La causa di sanguinamento è aumentata o, al contrario, bassa produzione ovarica di sostanze ormonali sessuali.

La classificazione del sanguinamento uterino disfunzionale per volume di perdita di sangue e in base al ciclo mestruale è la seguente:

  • Menorragia. In un altro modo si chiama emorragia da rottura. Provoca la loro presenza patologia ginecologica.
  • Metrorragia o sanguinamento di natura aciclica. Questo tipo di sanguinamento dopo o prima delle mestruazioni è tipico.
  • L'ipermenorrea è un'abbondanza mensile abbondante, accompagnata da una grande perdita di sangue.
  • Polimenoreya. Le mestruazioni durano più a lungo del solito. La quantità di sanguinamento aumenta.

La seguente classificazione del sanguinamento uterino disfunzionale si basa sul periodo di età:

  • giovanile,
  • riproduttivo,
  • climaterio.

diagnostica

Il complesso di misure diagnostiche include:

  1. Collezionare la storia.
  2. Esame della cervice: il rilevamento di cambiamenti visibili.
  3. Analisi citologica di raschiature dal canale cervicale.
  4. Ultrasuoni: per identificare la patologia delle ovaie, dell'endometriosi o dei fibromi.
  5. Esame del sangue per sostanze ormonali, generale, biochimica.
  6. Curettage diagnostico - identificazione di cellule atipiche, iperplasia.
  7. Risonanza magnetica - rilevamento di anomalie nell'ipofisi e nell'ipotalamo.

Se ci sono indicazioni, si raccomandano ulteriori metodi di esame e consultazione di specialisti medici.

Meccanismo patogenetico

Sanguinamento uterino disfunzionale (codice ICD-10: N92) è una conseguenza di disturbi ormonali e disturbi nella regolazione della funzione ovarica, la cui attività è controllata dal sistema ipotalamico-ipofisario. Il fallimento della ghiandola pituitaria porta alla rottura della maturazione del follicolo e della funzione mestruale. Di conseguenza, i livelli di estrogeni aumentano nel corpo femminile. A causa della mancanza di sintesi del corpo luteo nelle ovaie, il progesterone non viene prodotto. Nell'utero si osserva la crescita dell'endometrio, che viene successivamente respinta e si verifica una perdita di sangue. L'intensità e la durata del sanguinamento dipendono dall'attività fibrinolitica, dall'aggregazione piastrinica e dal tono vascolare. Gli scarichi possono fermarsi da soli, ma c'è il rischio che si ripetano. I principali segni di sanguinamento patologico:

  • vertigini,
  • dolore nell'addome inferiore,
  • debolezza
  • perdita di carico
  • oscuramento degli occhi
  • disagio nella regione lombare,
  • scarso appetito
  • sete
  • una grande quantità di scarico
  • periodi irregolari,
  • prolungamento delle mestruazioni.

Terapia. effetti

Secondo le raccomandazioni cliniche, il sanguinamento uterino disfunzionale è un motivo di ospedalizzazione e urgente. I principi di trattamento sono i seguenti:

  • smetti di sanguinare,
  • prevenzione delle ricadute,
  • raschiatura,
  • emostasi ormonale,
  • eliminazione degli effetti dell'emorragia,
  • l'uso di farmaci sostitutivi del plasma per la perdita di sangue di grandi dimensioni.

Per il sanguinamento vengono utilizzati trattamenti conservativi e chirurgici. Nel primo caso, succede:

  • Ormonali, cioè, i farmaci ormonali sono prescritti per aiutare a ripristinare il ciclo mestruale. Il corso del trattamento è lungo, fino a otto mesi. Droghe ben provate "Jess", "Rigevidon", "Yarin". Il regime è selezionato dal medico curante.
  • Non ormonale - mirato a rafforzare l'elasticità e la forza dei vasi sanguigni.

Per questi scopi, utilizzare "Askorutin", "Detraleks", "Phlebodia" e altri mezzi. In caso di bassa coagulazione del sangue, il medico raccomanda farmaci che migliorano l'aggregazione piastrinica.

  • Assunzione di farmaci che normalizzano la produzione di prolattina.

Il metodo chirurgico per il sanguinamento uterino disfunzionale in ginecologia viene utilizzato in condizioni patologiche che richiedono un intervento chirurgico urgente, ad esempio nel rilevamento di fibromi o polipi.

Quando si sceglie un metodo di terapia, il medico tiene conto dell'età, della durata e dell'intensità della scarica, della causa dell'insuccesso del ciclo mestruale e della durata della patologia.

Con un trattamento tempestivo, la prognosi è favorevole. Il trattamento che non è stato avviato in tempo porta ad anemia persistente e oltre a infertilità. Se il fattore scatenante del sanguinamento è la disfunzione ovarica e le interruzioni ormonali, allora c'è un alto rischio di degenerazione endometriale in una neoplasia maligna. La conseguenza più grave è la morte, causata da lunghe e abbondanti secrezioni.

Fattori che provocano sanguinamento uterino in età riproduttiva

Cause di sanguinamento uterino disfunzionale del periodo riproduttivo sono associate a:

  • disturbi circolatori dovuti a trombosi e vasodilatazione,
  • malfunzionamento delle ghiandole ipotalamo-ipofisi-surrene nel sistema, come risultato emorragie anovulatorie compaiono,
  • interruzione dell'omeostasi ormonale dopo un aborto,
  • patologie infettive endocrine,
  • situazioni stressanti
  • intossicazione del corpo,
  • assunzione di farmaci anti-infiammatori ormonali e non-steroidei.

Terapia e prevenzione

Il trattamento del sanguinamento uterino disfunzionale nelle donne in età fertile implica un intervento chirurgico e un'ulteriore prevenzione del sanguinamento. L'emostasi chirurgica viene eseguita. Per prevenire le recidive, sono indicati i trattamenti ormonali. Sono selezionati individualmente in base ai risultati dell'istologia. La prognosi è favorevole con un trattamento adeguato. Al fine di prevenire il sanguinamento uterino, le donne in età fertile sono raccomandate:

  • buona nutrizione
  • educazione fisica,
  • l'alternanza di lavoro e riposo,
  • indurimento,
  • trattamento tempestivo dell'infezione
  • prendendo contraccettivi orali in consultazione con il medico.

Sanguinamento uterino nelle donne in menopausa

Sanguinamento uterino disfunzionale (codice sulla decima revisione ICD per la menopausa - N92.4) è una frequente patologia ginecologica che si verifica nelle donne di età compresa tra 45 e 55 anni. Il motivo è associato a processi metabolici alterati e al normale funzionamento del sistema endocrino. In questo momento, il sanguinamento è piuttosto difficile rispetto ad altri periodi di età. Fattori che contribuiscono alla perdita di sangue:

  • cambiamenti legati all'età nella struttura dell'ipotalamo, che regola la funzione ovarica,
  • tumori ovarici di natura ormonale.

Non si riscontrano disturbi di coagulazione del sangue durante il periodo di premenopausa, caratteristici dell'età puberale o riproduttiva. Contemporaneamente al trattamento, il medico identifica la patologia organica:

  • facendo raschiare la mucosa del corpo e il canale cervicale,
  • conduce l'ecografia delle ovaie.

In futuro, la tattica del trattamento del sanguinamento uterino disfunzionale nel periodo premenopausale dipenderà dalla presenza di malattie ginecologiche concomitanti e di altre patologie. Durante il trattamento, sono necessarie manipolazioni per aiutare ad eliminare i disturbi metabolici ed endocrini esistenti. Nella maggior parte dei casi, la prognosi con un trattamento adeguato è favorevole. Ci sono prove che le donne che usano contraccettivi orali hanno raramente sanguinamento durante la menopausa. Pertanto, i medici considerano l'assunzione di questi farmaci come un elemento di prevenzione del sanguinamento uterino.

Sanguinamento uterino disfunzionale del periodo giovanile

Il sanguinamento uterino giovanile o puberale è uno scarico nella pubertà dal primo scarico mestruale a 18 anni. Tale condizione patologica è considerata una forma grave di violazione del sistema riproduttivo durante la pubertà di bambini e adolescenti. Per la vera emorragia uterina puberale si intende il sanguinamento che si verifica a causa di un fallimento dell'equilibrio ormonale e della mancanza di una causa alla radice, cioè di malattie organiche della sfera genitale. La fuoriuscita di sangue dalle ragazze è per lo più di natura anovulatoria. Ci sono sanguinamento uterino giovanile disfunzionale dopo l'istituzione della funzione mestruale dopo due o tre anni. Contribuire allo sviluppo di questo fenomeno:

  • intossicazione del corpo,
  • cambiamenti nei livelli ormonali dovuti alla maturità sessuale, farmaci ormonali,
  • malattie infettive di natura cronica o acuta,
  • situazioni stressanti
  • ipovitaminosi causata dalla malnutrizione,
  • patologie del sistema endocrino,
  • sottosviluppo dell'utero.

I principali segni di sanguinamento uterino giovanile:

  • scarico dal tratto genitale più di otto giorni,
  • l'intervallo di sanguinamento è inferiore a 21 giorni,
  • perdita di sangue superiore a 120 ml al giorno
  • tachicardia,
  • debolezza
  • sete
  • mal di testa,
  • affaticamento,
  • riduzione della pressione
  • derma e mucose colorazione pallida.

Il sanguinamento abbondante e prolungato porta all'anemia, che è accompagnata da un peggioramento del benessere generale. Una conseguenza pericolosa è un cambiamento nella membrana mucosa dell'organo principale femminile e, di conseguenza, c'è il rischio di sviluppare un tumore maligno dell'utero. In alcuni casi, è difficile distinguere tra normale ciclo mestruale e sanguinamento. A tal fine, svolgono una vasta gamma di attività, compresa la diagnostica strumentale e di laboratorio. Entro la fine della pubertà, la probabilità di sanguinamento uterino giovanile disfunzionale (ICD-10 - N92.2) diminuisce. Inoltre, le disfunzioni mestruali sono possibili, ma le ragioni saranno diverse, ad esempio, le relazioni sessuali incontrollate che portano all'aborto. L'interruzione della gravidanza durante il periodo di formazione di fondo ormonale porta a gravi violazioni e provoca sanguinamento. Inoltre, il processo infiammatorio risultante è una minaccia per le ovaie, che porta alla disfunzione ormonale.

Caratteristiche del trattamento del sanguinamento uterino giovanile

La terapia dipende dalle manifestazioni cliniche e dai motivi del loro aspetto. In alcuni casi, è sufficiente eliminare il fattore esterno, vale a dire lo stress emotivo o lo sforzo fisico. Se la scarica non è accompagnata da grave anemia, il trattamento viene effettuato su base ambulatoriale. Tuttavia, nella maggior parte dei casi è necessaria l'ospedalizzazione, in quanto la clinica è difficile. Fermare il sanguinamento uterino puberale si esegue contemporaneamente alla ricerca della causa che ha provocato tale condizione. Usano farmaci che hanno un effetto emostatico, sedativo, aumentano il tono dell'utero, così come i farmaci che rafforzano i vasi sanguigni. Nel determinare la causa della scarica, il trattamento è diretto alla sua eliminazione. Per interrompere il sanguinamento usare i medicinali ormonali "Duphaston", "Utrozhestan" o fondi combinati contenenti estrogeni e gestageni. Inoltre, il ripristino della funzione ormonale viene effettuato con l'aiuto dei seguenti farmaci:

  1. "Marvelon".
  2. "Logest".
  3. "Mersilon".
  4. "Djufaston".
  5. "Clomiphene" è indicato per recidive per le ragazze di età superiore a 16 anni.

Il medico seleziona individualmente il dosaggio, il regime di trattamento e la durata della terapia.

Come trattamento di emergenza per sanguinamento uterino disfunzionale (nella decima revisione ICD, questa patologia è il codice N92), i preparati ormonali verranno utilizzati insieme agli agenti emostatici. Il trattamento del sanguinamento uterino giovanile dovrebbe essere complesso e includere la terapia fisica, la consultazione di uno psicologo, neurologo e endocrinologo.

Inoltre, la terapia conservativa, gli adolescenti usano anche l'emostasi chirurgica, cioè il curettage della mucosa uterina. Questo metodo è usato per condizioni potenzialmente letali. Durante questa manipolazione, c'è un minimo effetto traumatico sull'utero. L'imene è conservato. Un ciclo mestruale completo viene ripristinato entro un anno dal trattamento. Per prevenire le ricadute, le ragazze sono sotto la supervisione di un medico.

prevenzione

Le attività preventive per tutte le età includono:

  • trattamento delle patologie genitali,
  • individuazione tempestiva di interruzioni ormonali,
  • buona nutrizione
  • fare appello al medico ai primi segni di sanguinamento patologico,
  • esclusione di cattive abitudini
  • educazione fisica,
  • prevenzione delle malattie infettive
  • ricevere farmaci ormonali in consultazione con il medico.

È importante ricordare che il sanguinamento uterino può essere trattato con successo se viene trattato in una fase precoce. Il trattamento precoce riduce significativamente il rischio di complicanze.

Meccanismo di sviluppo MQD

Sanguinamento uterino disfunzionale si sviluppa a seguito di alterata regolazione ormonale della funzione ovarica del sistema ipotalamo-ipofisario. La secrezione alterata di ormoni gonadotropici (follicolo-stimolanti e luteinizzanti) della ghiandola pituitaria, stimolando la maturazione e l'ovulazione del follicolo, porta a fallimenti nella follicologenesi e nella funzione mestruale. Allo stesso tempo, il follicolo non matura nell'ovaio (atresia del follicolo), o matura, ma senza l'ovulazione (la persistenza del follicolo) e, di conseguenza, non si forma un corpo giallo. E infatti, e in un altro caso, il corpo è in uno stato di iperestrogenia, cioè l'utero è influenzato dagli estrogeni, poiché il progesterone non viene prodotto in assenza del corpo giallo. Il ciclo uterino è violato: c'è una proliferazione eccessiva a lungo termine dell'endometrio (iperplasia), e quindi il suo rifiuto, che è accompagnato da abbondante e prolungato sanguinamento uterino.

La durata e l'intensità del sanguinamento uterino sono influenzate da fattori emostatici (aggregazione piastrinica, attività fibrinolitica e capacità vascolare spastica), che sono alterati in DMC. L'emorragia uterina può fermarsi da sola dopo un tempo indefinitamente lungo, ma, di regola, si ripresenta, quindi il principale compito terapeutico è prevenire la ricorrenza di MQD. Inoltre, l'iperestrogenismo nel sanguinamento uterino disfunzionale è un fattore di rischio per lo sviluppo di adenocarcinoma, fibromi uterini, mastopatia fibrocistica, endometriosi e carcinoma mammario.

MQM giovanile

Nel periodo giovanile (puberale), il sanguinamento uterino si verifica più spesso di un'altra patologia ginecologica - in quasi il 20% dei casi. La violazione della formazione di regolazione ormonale a questa età è favorita da lesioni fisiche e mentali, cattive condizioni di vita, superlavoro, ipovitaminosi, disfunzione della corteccia surrenale e / o ghiandola tiroidea. Il ruolo provocatorio nello sviluppo del sanguinamento uterino giovanile gioca anche infezioni infantili (varicella, morbillo, parotite, pertosse, rosolia), infezioni respiratorie acute, tonsillite cronica, complicate gravidanze e parto nella madre, ecc.

Periodo riproduttivo MQR

Nel periodo riproduttivo, sanguinamento uterino disfunzionale rappresenta il 4-5% di tutte le malattie ginecologiche. Факторами, вызывающими дисфункцию яичников и маточные кровотечения, служат нервно-психические реакции (стрессы, переутомление), смена климата, профессиональные вредности, инфекции и интоксикации, аборты, некоторые лекарственные вещества, вызывающие первичные нарушения на уровне системы гипоталамус-гипофиз.Le infezioni nelle ovaie portano a processi infettivi e infiammatori che contribuiscono all'ispessimento della capsula ovarica e riducono la sensibilità del tessuto ovarico alle gonadotropine.

Periodo MQM climaterico

Il sanguinamento uterino premenopausale si verifica nel 15% dei casi del numero di patologie ginecologiche delle donne in menopausa. Con l'età, la quantità di gonadotropine rilasciata dall'ipofisi diminuisce, il loro rilascio diventa irregolare, causando una violazione del ciclo ovarico (follicologenesi, ovulazione, sviluppo del corpo luteo). Il deficit di progesterone porta allo sviluppo di iperestrogenia e proliferazione iperplastica dell'endometrio. Il sanguinamento uterino della menopausa nel 30% si sviluppa sullo sfondo della sindrome della menopausa.

Sintomi di sanguinamento uterino disfunzionale in età riproduttiva

  • Spotting dal tratto genitale di varie dimensioni al di fuori delle mestruazioni. Il colore dello scarico varia da rosso a bordeaux. Spesso una scarica sanguinolenta è abbondante, con grumi.
  • Il sanguinamento può essere preceduto da un ritardo delle mestruazioni per 2-4 settimane.
  • L'aumento delle mestruazioni per 3-4 giorni con una scarica sanguinolenta (insignificante in volume).
  • Irregolarità del ciclo mestruale.
  • Vertigini, debolezza, pallore della pelle e delle mucose.

Sanguinamento uterino disfunzionale può portare alle seguenti forme di cambiamenti nel ciclo mestruale:

  • polimenoreyale mestruazioni vengono più spesso. La pausa tra i cicli è inferiore a 21 giorni. Le mestruazioni "vengono" più spesso per 21 giorni.
  • ipermenorrea (menorragia)mestruazioni eccessive (più di 80 ml) o lunghe (più di 7 giorni) con regolare ad intervalli di 21-35 giorni.
  • metrorragiala comparsa di sanguinamento dall'utero, non associato al ciclo mestruale (sanguinamento intermestruale),
  • menometorragia -irregolare sanguinamento uterino prolungato.

Il sanguinamento uterino disfunzionale è diviso in ovulatoriae anovulatori.

  • ovulatoria- l'ovulazione (il rilascio dell'ovulo (cellula riproduttiva femminile) dall'ovaio (ghiandola riproduttiva femminile)) è presente, ma l'attuale squilibrio ormonale porta ad allungare o accorciare la prima o la seconda fase del ciclo mestruale e la comparsa di sanguinamento uterino disfunzionale (che non si verifica nel periodo atteso delle mestruazioni).
  • anovulatoria - l'ovulazione non si verifica, il che porta ad un aumento a lungo termine del livello di estrogeni (ormone sessuale femminile, contribuendo ad un costante aumento dell'endometrio nel sangue). L'endometrio allargato è facilmente esfoliato, che causa sanguinamento uterino disfunzionale.

secernere organico funzionalee cause iatrogenesanguinamento uterino disfunzionale all'età riproduttiva.

Ragioni funzionali(associato a funzionalità compromessa degli organi riproduttivi) sanguinamento uterino disfunzionale.

  • Malattia ovarica
    • Disfunzione ovarica - una violazione della funzione ovarica.
    • Anovulazione: assenza di ovulazione (rilascio di un ovulo dall'ovaia per fecondazione e successivo impianto (impianto) nella mucosa uterina).
    • Il deficit di fase luteinica (NLF) è una disfunzione del corpo luteo (un temporaneo "organo" ormonale che compare nel sito di un follicolo scoppiante (parte dell'ovaio che circonda la cellula uovo (cellula germinale femminile) al momento dell'ovulazione) e una diminuzione nella produzione di progesterone (ormone sessuale femminile che aiuta a mantenere la gravidanza).
    • Sindrome ovulatoria - la comparsa di dolore nel basso addome durante l'ovulazione (di norma, si verifica il 12-14 giorno del ciclo mestruale).
    • La sindrome dell'ovaio resistente è una malattia in cui le ovaie perdono la loro sensibilità a "ormoni-leader" che stimolano la produzione di ormoni sessuali da parte delle ovaie.
    • La sindrome dell'ovaio policistico è una malattia in cui le ovaie assomigliano esteriormente a nido d'ape a causa del numero significativo di follicoli. Appare:
      • vari disturbi del ciclo mestruale (variazioni degli intervalli tra i periodi, la quantità di scarico per le mestruazioni),
      • aumento di peso,
      • irsutismo (aumento della quantità di peli sul corpo e sul viso, la loro distribuzione in base al tipo di maschio (addome, viso, torace)).
    • Sindrome da esaurimento ovarico - l'inizio della menopausa (cessazione delle mestruazioni) a causa della funzione ovarica inadeguata prima di 40 anni.
  • Malattie delle ghiandole endocrine (che producono ormoni).
    • Malattie surrenali:
      • iperplasia congenita della corteccia surrenale (accompagnata da uno squilibrio degli ormoni della corteccia surrenale e una maggiore produzione di precursori degli androgeni (ormoni sessuali maschili)),
      • Sindrome di Cushing (un aumento del livello di cortisolo (un importante ormone dello strato corticale della ghiandola surrenale, che regola il metabolismo delle proteine ​​e dell'energia nel corpo).
    • Malattie della ghiandola tiroidea:
      • ipotiroidismo (riduzione della produzione di ormoni tiroidei),
      • ipertiroidismo (aumento della produzione di ormoni tiroidei).
    • Malattie della ghiandola pituitaria (ghiandola endocrina, situata alla base del cervello, che controlla il lavoro delle altre ghiandole endocrine):
      • ipogonadismo ipofisario - riduzione della produzione di ormoni ipofisari che controllano il lavoro delle ghiandole sessuali, che porta a una insufficiente funzione di quest'ultimo e alla ridotta produzione di ormoni sessuali,
      • iperprolattinemia - un aumento del livello di prolattina (un ormone che regola la produzione di latte materno e inibisce indirettamente la produzione di ormoni sessuali),
      • acromegalia - un aumento del livello di ormone della crescita in un adulto, che porta ad una maggiore crescita del corpo e degli organi interni.

organico(relativo alle malattie degli organi riproduttivi e altri sistemi che cambiano non solo la funzione, ma anche la struttura dell'organo) le ragioni sanguinamento uterino disfunzionale.

  • Malattie dei genitali.
    • Tumori ovarici produttori di ormoni (neoplasie ovariche capaci di produrre ormoni sessuali).
    • Cisti (cavità piene di liquido) delle ovaie:
      • cisti del corpo giallo (formato sul sito del corpo giallo),
      • cisti follicolare (formata dal follicolo ovarico).
    • Endometriosi (l'aspetto dell'endometrio (rivestimento uterino) al di fuori dell'utero).
    • Adenomiosi (ingrowth dell'endometrio nello strato muscolare della parete dell'utero).
    • Fibroidi uterini (formazione benigna dello strato muscolare dell'utero).
    • Iperplasia endometriale.
    • Polipi (neoplasie benigne) dell'endometrio.
    • Cancro dell'endometrio.
    • Salpingo-ooforite (infiammazione delle tube di Falloppio (processi uterini sotto forma di un tubo) e ovaie).
    • Endometrite (infiammazione dell'endometrio).
  • Malattia del fegato
    • Degenerazione grassa del fegato (sostituzione del tessuto epatico con tessuto adiposo).
    • Cirrosi (sostituzione del tessuto epatico con tessuto connettivo con alterata struttura e funzione degli organi).
  • Malattie infiammatorie croniche (a lungo termine) infettive di altri organi.
    • Tonsillite (infiammazione delle tonsille faringee (organi del sistema immunitario situati nella faringe)).
    • Pyelonephritis (infiammazione del rene).
    • Otite (infiammazione dell'orecchio) e altri.
  • Malattie del sistema di coagulazione del sangue (esecuzione della formazione di coaguli di sangue e arresto del sanguinamento).
    • Trombocitopenia (diminuzione del numero di piastrine - piastrine coinvolte nella formazione di coaguli di sangue (coaguli di sangue)).
    • Emofilia (carenza ereditaria di fattori di coagulazione del sangue (proteine ​​del sangue speciali coinvolte nella formazione di coaguli di sangue).
    • Malattie autoimmuni (porpora trombocitopenica idiopatica - una malattia associata alla distruzione delle piastrine da parte del loro stesso sistema immunitario).

iatrogena (causato da manipolazioni o prescrizioni mediche) le ragioni disturbi mestruali.

  • Accettazione di farmaci ormonali.
    • Contraccettivi ormonali orali (farmaci per eliminare le gravidanze indesiderate) - farmaci sotto forma di compresse contenenti ormoni sessuali femminili:
      • estrogeno (ormone sessuale femminile che contribuisce alla crescita dell'endometrio),
      • progesterone (un ormone sessuale femminile che aiuta a sostenere la gravidanza).
    • I farmaci contraccettivi postcoital (dopo il rapporto sessuale) sono farmaci utilizzati per la contraccezione di "emergenza" dopo un rapporto non protetto.
    • Contraccettivi orali Progestin (mini-pili) - farmaci contenenti solo progesterone, usati per prevenire gravidanze indesiderate.
    • Contraccettivi iniettabili - farmaci ormonali sotto forma di iniezioni (iniezione nel muscolo) per prevenire gravidanze indesiderate.
    • Gli agonisti dell'ormone rilasciante la gonadotropina sono farmaci che hanno un effetto simile a quello dell'ormone relazionato alla gonadotropina (un ormone prodotto dall'ipotalamo (il cervello che regola la sintesi (produzione) degli ormoni ipofisari). L'ormone rilasciante la gonadotropina aumenta la produzione di ormoni gonadotropici (stimolanti ovaie). ).
    • Gli antagonisti dell'ormone che rilascia la gonadotropina sono farmaci che riducono la produzione di ormone gonadotropico.
    • Anti-estrogeni - farmaci antitumorali (farmaci per il trattamento di neoplasie maligne), utilizzati nel trattamento dei tumori estrogeno-dipendenti (la crescita di una formazione maligna è stimolata dagli estrogeni (ormone sessuale femminile, contribuendo alla crescita dell'endometrio)).
    • Androgeni (preparati di ormoni sessuali maschili).
    • Glucocorticoidi (farmaci dell'ormone della corteccia surrenale - cortisolo).
  • Manipolazioni terapeutiche e diagnostiche e interventi chirurgici.
    • L'installazione del dispositivo intrauterino (uno speciale dispositivo di plastica, spesso rivestito con rame o progesterone, usato per prevenire gravidanze indesiderate) viene installato nella cavità uterina.
    • Esecuzione del curettage diagnostico e terapeutico dell'utero (rimozione della mucosa uterina con uno strumento speciale inserito attraverso la vagina).
    • Aborto medico (aborto).
  • Accettazione di vari farmaci:
    • neurolettici (farmaci che riducono le allucinazioni e curano i disturbi mentali),
    • antiemetici (farmaci usati nel trattamento della nausea).

fattori contribuire allo sviluppo di sanguinamento uterino disfunzionale in età riproduttiva sono:

  • stress psico-emotivo
  • duro lavoro fisico
  • basso tenore di vita sociale e materiale,
  • Dieta squilibrata (apporto calorico insufficiente, consumo di piccole quantità di proteine, vitamine e minerali).

Un ginecologo aiuterà nel trattamento della malattia

Trattamento del sanguinamento uterino disfunzionale in età riproduttiva

L'obiettivo principale del trattamento è smettere di sanguinare, normalizzare il ciclo mestruale.

secernere prudente e trattamento chirurgico

Trattamento conservativo (non chirurgico).

  • Trattamento della malattia di base che ha causato il sanguinamento.
  • Regolazione del ciclo mestruale con l'aiuto di contraccettivi orali combinati (farmaci sotto forma di compresse) contenenti:
    • estrogeno (ormone sessuale femminile che contribuisce alla crescita costante dell'endometrio (rivestimento uterino)),
    • progesterone (un ormone sessuale femminile che aiuta a sostenere la gravidanza).
  • Terapia protesica (prescrizione di complessi vitaminici, diete ricche di proteine ​​animali (prodotti a base di carne), ecc.).
  • Trattamento dell'anemia (anemia) con supplementi di ferro.

Trattamento chirurgico sotto forma di raschiatura (raschiatura, rimozione dell'endometrio con l'aiuto di uno speciale strumento inserito nell'utero attraverso la vagina) la mucosa uterina mostra:

  • con sanguinamento incontrollato
  • le donne con più di 35 anni.

Cause di sanguinamento uterino disfunzionale

I DQM sono sanguinamento anormale (pesante, frequente o a lungo termine), che deriva dalla disregolazione della funzione del sistema riproduttivo e manifesta cambiamenti morfologici nella mucosa dell'utero (endometrio). Non sono associati a malattie degli organi genitali stessi o a malattie sistemiche dell'intero organismo.

Meccanismi di regolazione del ciclo mestruale

Il ciclo mestruale è un processo biologico molto complesso, che è regolato dai sistemi nervoso e ormonale del corpo. La sua manifestazione esterna è la regolare secrezione del sangue mestruale dal tratto genitale, risultante dal rigetto della membrana superficiale (strato funzionale) della mucosa uterina.

L'essenza del ciclo mestruale è di uscire dal follicolo di un uovo maturo, pronto a fondersi con lo spermatozoo e la formazione di un corpo di luteina (giallo) nella sua ovaia al suo posto. Quest'ultimo produce il progesterone dell'ormone sessuale femminile.

La regolazione della funzione ovarica viene eseguita dall'ipofisi anteriore attraverso la sintesi e la secrezione nel sangue di un gruppo di ormoni gonadotropici:

  1. Ormone follicolo-stimolante (FSH), che influenza la crescita e la maturazione del prossimo follicolo e il processo ovulatorio. L'FSH, insieme all'ormone luteinizzante (LH), stimola la produzione di estrogeni. Inoltre, aiuta ad aumentare il numero di recettori che percepiscono l'azione di LH. Si trovano nello strato di cellule granulose del follicolo, trasformandosi in un corpo giallo.
  2. Ormone luteinizzante che controlla la formazione del corpo luteale.
  3. Prolattina, che è coinvolta nella sintesi del progesterone dell'ormone del corpo giallo.

La quantità di estrogeni e progesterone è variabile. Cambia in base all'attività del corpo luteo e corrisponde alle fasi del ciclo mestruale: durante la fase follicolare, la quantità di tutti gli ormoni sessuali aumenta, ma principalmente gli estrogeni, e durante l'ovulazione e prima dell'inizio delle mestruazioni, il progesterone è prodotto di più.

La produzione di FSH e LH da parte della ghiandola pituitaria in un ritmo biologico costante dell'orologio, che è assicurata dal funzionamento appropriato (in questa modalità) dei nuclei del cervello ipotalamico. Questi ultimi secernono gonadoliberine o ormoni che rilasciano le gonadotropine (GnRH).

Il funzionamento dell'ipotalamo e la frequenza della secrezione di ormoni nel sangue, a sua volta, dipende dall'influenza di sostanze biologicamente attive, neurotrasmettitori (oppiacei endogeni, ammine biogene) secrete da strutture cerebrali superiori. Inoltre, la regolazione della secrezione di tutti gli ormoni viene effettuata anche in base al tipo di feedback negativo universale: maggiore è la concentrazione di ormoni ovarici nel sangue, più inibiscono il rilascio dei corrispondenti ormoni stimolanti da parte dell'ipofisi e dell'ipotalamo e viceversa.

Rappresentazione schematica di meccanismi di feedback

Le cause e il meccanismo di DMK

Pertanto, il ciclo mestruale regolare è un processo biologico complesso costituito da molti collegamenti. I fattori patologici possono influenzare qualsiasi collegamento. Tuttavia, di norma, a causa del suo impatto, l'intera catena (ipotalamo - ipofisi - ovaie - utero) del meccanismo regolatore è coinvolta nel processo patologico. Pertanto, le violazioni in qualsiasi delle sue aree portano a disfunzioni del sistema riproduttivo del corpo della donna nel suo insieme.

Nel 20-25% ci sono disfunzioni uterine giovanili o giovanili che sanguinano la natura anovulatoria. Di solito si verificano nei primi due anni dopo l'inizio delle mestruazioni. Ma a volte, abbondanti DMK ovulatorie si verificano alla fine dell'adolescenza dal tipo di polimenorrea (8 giorni ciascuno con una pausa di 3 settimane), che è dovuta alla inferiorità del corpo luteo o insufficiente secrezione di LH.

Tali disturbi sono spiegati dalla formazione ancora incompleta del sistema ormonale dell'adolescente e dalla sua instabilità. A questo proposito, qualsiasi impatto patologico o semplicemente negativo può portare a gravi disturbi disfunzionali. Con forti emorragie che durano più di una settimana, le ragazze sviluppano velocemente anemia, accompagnata da pallore della pelle, debolezza e letargia, mal di testa, perdita di appetito, aumento della frequenza cardiaca.

Nel periodo involutivo, il sistema di regolazione ormonale è disturbato a causa dell'estinzione degli organi endocrini ed è facilmente suscettibile alle interruzioni. Come nel periodo della gioventù, e nella fase di estinzione, è anche facilmente influenzato da fattori negativi. La menopausa di sanguinamento uterino disfunzionale anovulatorio si verifica nel 50-60%. Si verifica a causa di cambiamenti legati all'età nella regione ipotalamica del cervello. Di conseguenza, la secrezione ciclica degli ormoni che rilasciano le gonadotropine è disturbata e, pertanto, la maturazione e la funzione dei follicoli sono disturbate.

Il sanguinamento nelle donne di questo periodo di vita è spesso associato a malattie oncologiche dell'area genitale. Pertanto, la diagnosi differenziale con DMK e il trattamento devono essere effettuati in un ospedale ginecologico.

Il restante 15-20% dei casi è sanguinamento uterino disfunzionale del periodo riproduttivo. Si sviluppano sullo sfondo di follicoli persistenti con eccessiva secrezione di carenza di estrogeni e progesterone, che contribuisce allo sviluppo della crescita endoscopica ghiandolare-cistica.

Итак, как еще недостаточно сформировавшаяся, так и уже «угасающая» система гормональной регуляции представляют собой легко уязвимый фон для неблагоприятных факторов воздействия, провоцирующих ДМК.

Cause e fattori provocatori

В числе всех причинных и провоцирующих ДМК факторов основными являются:

  1. Pericoli sul lavoro, intossicazione, malattie infettive e infiammatorie di natura generale.
  2. Processi infiammatori degli organi pelvici e somministrazione di farmaci antipsicotici. Tutto ciò porta a compromissione della funzionalità dell'apparato recettore delle ovaie.
  3. Esaurimento mentale o fisico
  4. Stress psicologico frequente e condizioni di stress
  5. Malnutrizione, associata a carenza di proteine, vitamine e minerali.
  6. Cambio rapido (spostamento) di posizioni in aree con diverse fasce orarie e climatiche.
  7. Funzione compromessa degli organi endocrini a causa della presenza di tumori cerebrali, iper o ipotiroidismo, malattia o sindrome di Cushing, presenza di tumori ectopici secernenti ormoni, ecc.
  8. Gravidanza e aborto, con complicazioni.
  9. La ristrutturazione del sistema endocrino durante la pubertà e l'involuzione,
  10. Malattie genetiche del sistema endocrino e riproduttivo.

I disturbi della funzione del sistema di regolazione portano all'interruzione della ciclicità e del ritmo del rifiuto e dei processi rigenerativi-secretivi nell'endometrio uterino. La stimolazione estrogenica con secrezione prolungata ed eccessiva di questo ormone contribuisce ad aumentare l'attività contrattile uterina, l'irrorazione sanguigna irregolare e la nutrizione della mucosa a causa delle contrazioni spastiche delle pareti delle sue navi.

Quest'ultima causa un danno quasi ininterrotto e non simultaneo e il rifiuto di parti diverse dello strato intrauterino dell'endometrio, accompagnato da un sanguinamento copioso e di lunga durata dall'utero.

Inoltre, una maggiore concentrazione di estrogeni aumenta il tasso di divisione cellulare, che è la causa dell'iperplasia - crescita e aumento dello spessore della mucosa, poliposi, adenomatosi e trasformazione cellulare atipica.

La fase ovulatoria del ciclo mestruale è il collegamento più vulnerabile nel meccanismo di regolazione del sistema neuro-endocrino. Per questo motivo, può verificarsi sanguinamento uterino disfunzionale:

  • sullo sfondo della mancanza di maturazione e rilascio dell'uovo dal follicolo (anovulazione) - nella maggior parte dei casi, questo è dovuto alla mancanza di ovulazione, in alcune donne il follicolo dominante (preparato) raggiunge ancora il grado di maturità necessario, ma non ovula e continua a funzionare (persist), secernendo estrogeni e progesterone costantemente e in grandi quantità,
  • in altri casi, uno o più follicoli, che non raggiungono la piena maturità, crescono eccessivamente (atresia) e subiscono uno sviluppo inverso (follicoli atretici), vengono sostituiti da nuovi follicoli, che subiscono anche atresia, tutti questi corpi gialli secernono una quantità moderata di progesterone ed estrogeno, ma durante molto tempo
  • sullo sfondo dell'ovulazione che passa normalmente - DMK sorge a causa del rifiuto prematuro dell'endometrio funzionale a causa di una diminuzione a breve termine della produzione e della secrezione degli ormoni sessuali,
  • prima dell'inizio del periodo normale delle mestruazioni, che è la prova di insufficiente funzionamento del corpo luteo,
  • ciclo mestruale prolungato con inferiorità del follicolo.

Classificazione del sanguinamento uterino disfunzionale

Pertanto, il sanguinamento anovulatorio si verifica a causa di cambiamenti nelle ovaie in due tipi: per tipo di persistenza e per tipo di atresia. Nella maggior parte dei casi, entrambe le opzioni sono caratterizzate da mestruazioni ritardate, seguite da sanguinamento. Nel caso della persistenza del follicolo, il tempo di ritardo delle mestruazioni è da 1 a 2 mesi e con atresia - fino a 3-4 mesi o più. La durata del sanguinamento varia da 2-4 settimane a 1,5-3 mesi e con un follicolo persistente, sono più brevi e più abbondanti. Le emorragie ovulatorie si manifestano principalmente per emorragia prima e dopo la fine delle mestruazioni.

Principi di trattamento

Il trattamento completo del sanguinamento uterino disfunzionale deve tenere conto della gravità dei sintomi, dell'età, della causa della malattia, se può essere stabilita, e del meccanismo della malattia. La tattica di trattamento consiste di tre fasi:

  1. Fermare il sanguinamento e portare avanti la terapia emostatica e restaurativa.
  2. Ripristino del ciclo mestruale.
  3. Stimolazione dell'ovulazione o trattamento chirurgico.

Fermare il sanguinamento

Nell'età riproduttiva e nelle donne in età menopausale, al fine di arrestare il sanguinamento, la cavità uterina viene raschiata, il che ha un valore diagnostico. Nei pazienti adolescenti, il trattamento del sanguinamento è una terapia ormonale intensiva. A tale scopo, gli estrogeni vengono prescritti per iniezione (estradiolo dipropionato) o un ciclo di preparazioni per compresse (estrol). Se l'emorragia è moderata, senza segni di anemia, quindi dopo terapia estrogenica, il progesterone viene somministrato in una dose giornaliera di 10 ml durante una settimana.

Recupero delle mestruazioni

Il ripristino del ciclo mestruale in età giovanile viene effettuato mediante la somministrazione del corso di progesterone con un normale background estrogenico e con uno ridotto - con progesterone in combinazione con estrogeni.

Le donne in età riproduttiva vengono solitamente assegnate a ricevere contraccettivi orali combinati per 1 anno, in menopausa - assunzione continua di progesterone prolungato.

Stimolazione dell'ovulazione

Clomiphene è usato per stimolare l'ovulazione in età riproduttiva. Se nella DMK in premenopausa vengono rilevati i polipi adenomatosi, l'adenomatosi focale o iperplasia delle cellule endometriali atipiche, anche se vengono rilevati polipi adenomatosi, si raccomanda l'isterectomia uterina (amputazione) o l'estirpazione.

Se viene rilevata una patologia nel cervello, ecc., Viene eseguito il trattamento appropriato o l'eliminazione dei fattori provocatori che portano a sanguinamento uterino disfunzionale.

Come determinare il sanguinamento uterino?

Per distinguere il sanguinamento uterino dalle normali mestruazioni, esiste un metodo speciale usato dai ginecologi. Una donna deve determinare il periodo di tempo per il quale il sangue è completamente intriso di un tampone o un tampone.

È una questione di sanguinamento uterino se l'igiene è intrisa di sangue in un'ora, e questo accade per diverse ore di seguito. Dovresti anche essere allarmato dalla necessità di sostituire la guarnizione della notte, la durata del mese più di una settimana, la sensazione di affaticamento e debolezza. Se i risultati del conteggio ematico completo indicano anemiae con i sintomi descritti, una donna dovrebbe consultare un medico con sospetto sviluppo di sanguinamento uterino.

Caratteristiche e cause del sanguinamento uterino disfunzionale

Sanguinamento uterino disfunzionale è prevalentemente carattere anovulatorio. La loro presenza è associata ad effetti tossici e infettivi sulle strutture. ipotalamoche non hanno ancora raggiunto la maturità. È estremamente sfavorevole a questo proposito, colpisce l'infezione tonsillogenica del corpo femminile. Inoltre, tra i fattori che influenzano lo sviluppo di sanguinamento, ci sono un sovraccarico fisico e mentale, una dieta squilibrata, che provoca ipovitaminosi. Anche le ragioni per la manifestazione di questa patologia vengono trasferite in precedenza abortoprendendo qualche farmaco Emorragia uterina si verifica anche a causa della funzione compromessa.
ghiandola tiroidea (nei pazienti con ipotiroidismo, ipertiroidismo).

Nell'adolescenza, il sanguinamento giovanile è più spesso osservato nei primi due anni dopo che la ragazza ha avuto la sua prima mestruazione. Secondo le statistiche mediche, il sanguinamento uterino di questo tipo rappresenta circa il 30% di tutte le malattie del campo ginecologico, diagnosticate in donne di età compresa tra i 18 ei 45 anni.

Durante la pausa mestruale, il sanguinamento uterino disfunzionale è la malattia ginecologica più frequente. Se una donna in età della menopausa ha sanguinamento uterino, le ragioni del suo sviluppo sono determinate principalmente dall'età del paziente. Sono i cambiamenti nella natura legata all'età delle strutture ipotalamiche che scatenano tale sanguinamento. Infatti, nel periodo di premenopausa le donne si sviluppano molto più spesso. adenomatosi, iperplasia e altre patologie.

I sintomi di questa malattia sono determinati principalmente dalla gravità dell'anemia e, di conseguenza, dall'intensità della perdita di sangue durante il sanguinamento. Una donna nel periodo di sanguinamento uterino sente una forte debolezza generale e affaticamento, non ha appetito, la pelle e le mucose impallidiscono, si manifesta tachicardia e mal di testa. I cambiamenti si verificano anche nella coagulazione e proprietà reologiche del sangue.

Se il sanguinamento continua per un lungo periodo, si verifica lo sviluppo. ipovolemia. Il sanguinamento uterino disfunzionale nelle donne nel periodo menopausale è più difficile, perché in tali pazienti il ​​sanguinamento si sviluppa sullo sfondo di altri disturbi ginecologici e disturbi - ipertensione, obesità, iperglicemia.

complicazioni

Come complicazione della natura disfunzionale di sanguinamento uterino può verificarsi nel periodo giovanile sindrome della perdita di sangue acuta. Ma se si verifica una tale complicazione in ragazze fisicamente sane, allora non stiamo parlando di morte. Inoltre, il sanguinamento si sviluppa spesso. sindrome anemica, il cui verificarsi è associato all'intensità e alla durata del sanguinamento. Casi di esito fatale nel sanguinamento durante la pubertà, di norma, sono associati alla presenza di disordini multiorgano acuti derivanti da grave anemia, nonché con l'insorgenza di disturbi sistemici irreversibili. Si sviluppano come conseguenza della carenza cronica di ferro nelle ragazze, che per un lungo periodo soffrono di un intenso sanguinamento uterino.

Se non esiste un trattamento adeguato, la disfunzione ovarica può ulteriormente portare a infertilità una donna (il cosiddetto sterilità endocrina).

Trattamento del sanguinamento uterino disfunzionale

Nel processo di terapia farmacologica per sanguinamento uterino disfunzionale, ci sono due fasi. Inizialmente, i medici decidono come interrompere il sanguinamento uterino (questo processo è chiamato emostasi). Inoltre, tutte le misure dovrebbero essere adottate per garantire la prevenzione qualitativa delle risciò.

Il metodo per fermare il sanguinamento uterino dipende dalle condizioni del paziente. Se il paziente ha segni di grave anemia e ipovolemia (questo è indicato da scottature della pelle e delle membrane mucose, un basso livello di emoglobina nel sangue è inferiore a 80 g / l) e il sanguinamento uterino continua, il trattamento della malattia coinvolge l'emostasi chirurgica. Per fare questo, l'endometrio viene raschiato, seguito da un esame istologico del raschiamento. Se è necessario evitare di violare l'integrità dell'imene, vengono utilizzati strumenti speciali. Il trattamento con emostasi conservativa con agenti ormonali prima del raschiamento non è consentito.

Questo è seguito da un trattamento, che è progettato per eliminare le manifestazioni di anemia e ripristinare l'emodinamica. Per questo vengono utilizzate trasfusioni di sangue e plasma, infusione reopoliglyukina. Viene anche mostrata la reception. Vitamine del gruppo B. e vitamina C, farmaci che contengono ferro. Nel trattamento del sanguinamento uterino disfunzionale, è importante fornire al paziente una dieta ipercalorica giornaliera, un'abbondante assunzione di liquidi.

Se al paziente viene diagnosticato uno stato di gravità moderata o una condizione soddisfacente e non vi sono sintomi pronunciati di ipovolemia e anemia (livello emoglobina il sangue supera 80 g / l), quindi l'emostasi viene effettuata con farmaci di tipo ormonale. In questo caso farmaci estrogeno-progestinici o pulito estrogeni, dopo di che è obbligatorio prendere progestinici. Per interrompere il sanguinamento, i farmaci estrogeno-progestinici devono essere assunti giornalmente per 4-5 compresse. Di norma, entro la fine del primo giorno si arresta un'abbondante perdita di sangue. Successivamente, la dose viene gradualmente ridotta, riducendo ogni giorno di una pillola. Inoltre, il trattamento continua per altri 18 giorni: il paziente prende una compressa al giorno. È importante notare che dopo l'assunzione di farmaci estrogeno-progestinici, di norma, le mestruazioni sono abbastanza abbondanti. Per ridurre la perdita di sangue, è indicata l'ammissione. gluconato di calcio o i farmaci emostatici sono prescritti per il sanguinamento uterino.

L'emostasi conservativa fornisce una terapia anti-anemica: assunzione di vitamine del gruppo B e vitamina C, farmaci che contengono ferro.

Come prevenzione di sanguinamento ricorrente, la somministrazione ormonale del farmaco è importante, che viene selezionata individualmente, tenendo conto dei dati dell'esame istologico del raschiamento endometriale. Un punto molto importante nel trattamento del sanguinamento uterino disfunzionale è il controllo rigoroso dell'uso di farmaci ormonali, dal momento che il loro uso improprio può influenzare negativamente la condizione di ragazze e donne.

Se il trattamento viene eseguito in fasi e correttamente, allora possiamo parlare di una prognosi favorevole. Ma per un certo numero di donne (circa il 3-4%) che non hanno subito una terapia adeguata nel tempo, c'è un'evoluzione dei processi iperplastici dell'endometrio in adenocarcinoma. Inoltre, sullo sfondo del deficit di progesterone può svilupparsi endometriosi, mastopatia fibrocisticamioma uterino. Aumenta fortemente il rischio di endometriosi dopo che la donna stava ri-raschiando la mucosa uterina.

In alcuni casi, il trattamento prevede la rimozione dell'utero. Le indicazioni per un tale passo sono lo sviluppo di sanguinamento uterino disfunzionale, che è combinato con iperplasia adenomatosa atipica o ricorrente dell'endometrio, nonché con mioma uterino sottomuto, una forma nodulare di endometriosi dell'utero.

In alcuni casi, il trattamento generico non specifico viene utilizzato anche per eliminare le emozioni negative, per sbarazzarsi delle conseguenze. affaticarsi. A volte i pazienti sono invitati a frequentare sessioni di psicoterapia, sottoposti a un corso di trattamento con farmaci ipnotici, tranquillanti e complessi vitaminici.

Prognosi e prevenzione

La prognosi per la salute e la vita con un trattamento tempestivo è favorevole.

Le principali misure preventive volte a prevenire lo sviluppo di sanguinamento uterino disfunzionale:

  • visite preventive al ginecologo due volte l'anno,
  • esame ecografico degli organi pelvici una volta all'anno
  • prendendo contraccettivi orali combinati
  • completa esclusione dell'aborto,
  • vita sessuale regolare
  • Le classi Vumbilding sono utili,
  • condurre uno stile di vita attivo con sport regolari,
  • perdita di peso,
  • Correzione di gravi malattie endocrinologiche
  • riabilitazione di focolai di infezione cronica.

Cicli anovulatori

Sono uniti dall'assenza di ovulazione e dalla seconda fase del ciclo.

Se vi sono sanguinamenti simili alle mestruazioni, ma procedendo in modo caotico, con durate diverse e con intervalli di tempo diversi tra loro, allora una donna in età fertile può avere persistenza ritmica o attività follicolare, ma per un breve periodo.

In questo caso, tuttavia, a volte spontanea, può verificarsi ovulazione normale e una donna può rimanere incinta e persino dare alla luce, ma raramente. In questo caso, il follicolo continua a rilasciare estrogeni e ciò avviene entro 20 o anche 40 giorni e il corpo luteo non si sviluppa e il progesterone non viene sintetizzato.

Nella diagnosi sarà importante una maggiore concentrazione di estrogeni, bassi livelli di progesterone nel siero e la determinazione dei metaboliti nelle urine. La temperatura basale corrisponderà al ciclo anovulatorio e il livello delle gonadotropine sarà elevato.

Se una donna ha un sanguinamento uterino grave e prolungato, che si ripete in un mese o due e mezzo, e inoltre, si tratta della lunga persistenza del follicolo. Forse questo si verifica con lo sviluppo di sintomi di anemia - pallore, vertigini, mancanza di respiro durante lo sforzo, appare un basso livello di emoglobina e, più spesso una donna di 45-55 anni, è nel periodo pre-menopausale.

Di solito, prima dello sviluppo di questo processo, c'è molto tempo, un ritmo spezzato di produzione e secrezione degli ormoni dell'ipotalamo e della ghiandola pituitaria e nell'epifisi esistono cambiamenti atrofici.

La donna ha un eccesso di estrogeni, che agisce per un tempo molto lungo, l'endometrio è nella prima fase e cresce a tale dimensione che la sua nutrizione vascolare è disturbata. I vasi endometriali sono feriti, si verifica la necrosi e il rigetto di questo tessuto.

Allo stesso modo, alti livelli di estrogeni e bassi livelli di progesterone, livelli elevati di ormoni ipofisari gonadotropici saranno presenti nel sangue e prevarrà l'ormone luteinizzante. Il ritmo della secrezione ormonale verrà interrotto.

При проведении УЗИ часто определяется увеличение матки и яичников, с поликистозными процессами, а при гистероскопии выявляется какая-либо гиперплазия эндометрия. Функциональные тесты показывают отсутствие второй фазы цикла.

Sanguinamento uterino disfunzionale, i cui sintomi sono metrorragia di varia intensità, che ricordano le mestruazioni, ma prima si verificano dopo 10-15 giorni e poi dopo un mese o anche due, parlano dell'atresia di molti follicoli.

E mentre viene più spesso sull'adolescenza. Tutti i follicoli terminano il loro sviluppo nella fase di maturità pre-ovulatoria. Di conseguenza, si verifica una stimolazione totale e a lungo termine dell'endometrio da parte degli estrogeni, che impedisce la normale trasformazione secretoria di questo strato cellulare.

Spesso è l'atresia multipla dei follicoli che porta alla grave anemia e si verifica nelle ragazze subito dopo la prima mestruazione o menarca. Se questa condizione non viene trattata, in futuro questa forma di MQD si trasforma facilmente in un'età simile, ma riproduttiva.

Nel caso in cui una donna soffrisse di atresia dei follicoli in età adolescenziale e fertile, allora l'alto rischio di sviluppare questa patologia sarà in premenopausa. Nell'analisi, nonostante il carico di estrogeni a lungo termine, non solo il progesterone può essere basso, ma anche l'estrogeno, perché i follicoli, sebbene rilascino un ormone, sono soggetti a rapida involuzione. Anche la temperatura basale sarà monotona.

Ci può essere una combinazione di atresia con persistenza, sia a lungo che a breve termine. Pertanto, a volte una donna può sviluppare tali forme di emorragie che non sono simili a quanto sopra.

Cicli ovulatori

I cicli anovulatori, con rare eccezioni, si verificano con l'assenza di una cellula uovo matura e il più delle volte porta a una fertilizzazione compromessa. Parlando di cicli ovulatori, il ruolo principale non è più assegnato alla maturazione dell'uovo, ma alla patologia della ristrutturazione o trasformazione dell'endometrio, che procede sotto l'azione del progesterone.

Porta anche a aborti, o aborti spontanei, o alla sterilità. Nel caso in cui una donna abbia una macchia prima che inizi il ciclo mestruale entro 3-5 giorni, ciò potrebbe indicare un lavoro debole del corpo luteo.

La durata della sua vita è troppo piccola e il ciclo ovarico "si restringe". In questo tipo di patologia, il follicolo matura senza deviazioni e il corpo giallo risulta essere di breve durata e produce poco progesterone. È rifiutato prematuramente.

A volte capita che il corpo luteo (come viene ufficialmente chiamato il corpo giallo) sia inattivo e viva poco perché esiste la persistenza del follicolo, sebbene non vi sia alcun processo anovulatorio. Quindi spesso emorragie si verificano una volta ogni pochi mesi o due o tre volte l'anno, abbondante.

Se una donna ha le mestruazioni dopo un ritardo di diversi giorni, abbondante e doloroso, allora possiamo parlare di iperfunzione (miglioramento della sintesi del progesterone) del corpo luteo.

Poiché questo allarga l'ovaia a causa della trasformazione cistica del corpo luteo, questa condizione può essere confusa con una gravidanza ectopica. In alcuni casi, l'iperfunzione si verifica con un ritardo delle mestruazioni, anche per diverse settimane. Inoltre, ci sono spesso situazioni associate al rigetto incompleto dell'endometrio.

Il "disturbo" ormonale porta al fatto che l'inizio della maturazione del follicolo cade sullo stadio del corpo luteo ancora persistente. Di conseguenza, il progesterone, che rimane nel sangue quando non è necessario, interferisce con il rifiuto rapido e normale dell'endometrio.

In questo caso, un esame istologico aiuta a diagnosticare, in cui si trovano entrambi i tipi di ghiandole, entrambi secernenti sotto l'influenza del progesterone e proliferanti, sotto l'influenza di estrogeni.

Se una donna ha sanguinamento nel bel mezzo di un ciclo, allora può erroneamente considerarlo un ciclo breve che si verifica ogni due settimane.

Ciò è causato da un forte calo dei livelli di estrogeni nel mezzo del ciclo. L'emorragia può essere qualsiasi cosa: da lustro a abbondante. Inoltre, durante i cicli ovulatori, ci possono essere prolungate mestruazioni, per i primi due o tre giorni può essere abbondante, e quindi strisci di sangue dai polmoni per un massimo di una settimana. Ciò è causato dall'inferiorità dei follicoli e dal calo dei livelli di estrogeni dai primi giorni del ciclo, ma sullo sfondo dell'ovulazione.

La ricerca diagnostica in ginecologia è piuttosto complicata e non si limita ai sintomi standard sopra elencati. Ad esempio, se la violazione della produzione di gonadotropina è primaria, allora l'alternanza del ciclo ovulatorio può andare di pari passo con quelli anovulatori, mentre le mestruazioni diventano abbondanti e il ciclo mestruale stesso è molto lungo.

Se la concentrazione di ormone follicolo-stimolante aumenta e la diminuzione della concentrazione di estrogeni diminuisce, il ciclo mestruale, al contrario, si accorcia. Tali "raffiche" da cicli lunghi e brevi possono verificarsi anche nelle emorragie giovanili.

Il trattamento del sanguinamento uterino disfunzionale varia significativamente a seconda che si tratti di sanguinamento ovulatorio o meno. Ma indipendentemente dalla natura della metrorragia funzionale, tutte le donne devono condurre:

  • attività di rinforzo
  • normalizzazione del lavoro, sonno e riposo;
  • eliminare l'influenza di fattori di stress, ansia e depressione,
  • fornire una corretta alimentazione.

Bisogna fare attenzione a trattare l'anemia, compreso l'uso di farmaci sintomatici. Un posto importante è occupato dal trattamento fisioterapico, che viene prescritto in assenza di concomitante patologia ginecologica, ad esempio elettroforesi, stimolazione elettrica dell'utero, magnetoterapia, irradiazione laser. Ma il trattamento più importante per queste emorragie, che è riconosciuto in tutto il mondo, è la terapia ormonale.

Le raccomandazioni cliniche per il trattamento del sanguinamento uterino disfunzionale con ormoni includono il trattamento di:

  • L'uso di estrogeni nei cicli anovulatori, che sono usati sia sotto forma di iniezione, sia sotto forma di compresse, supposte - questo aiuta a fermare il processo fin dal primo giorno.

Nel caso in cui non fosse possibile raggiungere uno stop in tre giorni, è necessario rivedere la diagnosi. L'uso di estrogeni negli anni maturi e in età fertile è più giustificato e, nel sanguinamento adolescenziale e premenopausale, dovrebbero essere utilizzati solo in pazienti con grave perdita di sangue.

  • La terapia progestinica blocca le emorragie attraverso la trasformazione dell'endometrio. Si usano progesterone o analoghi sintetici del progesterone. Questa è un'emostasi più lenta, spesso il sanguinamento diminuisce gradualmente e poi riprende, ma in una forma molto più debole.

Ma quasi sempre dopo l'abolizione del tasso di progestinici "sangue" fortemente: ci sono mestruazioni artificialmente indotte. Questi farmaci sono ampiamente usati nella premenopausa e nel periodo della gravidanza. Ma è necessario nominarli attentamente, data la possibilità di anemia.

  • La combinazione di ormoni sessuali, estrogeni e progestinici.

I ginecologi più anziani ricordano come veniva praticata anche la somministrazione di 3 ormoni, con l'aggiunta di farmaci androgeni, come follicolina, progesterone e testosterone. Attualmente è praticato molto raramente. La combinazione di estrogeni con gestageni dovrebbe essere nel rapporto tra estrogeni al 10% o estrogeni al 5%. Di solito, l'emorragia si interrompe per 2-3 giorni dopo la somministrazione.

  • Un argomento completamente separato è il trattamento della metrorragia con progestinici sintetici o farmaci estrogeno-progestinici.

Ci sono molte generazioni di questi farmaci, e anche una breve analisi di questi fondi richiede un articolo separato. Si può solo dire che agiscono attraverso la regolazione neuroendocrina e riducono i processi iperplastici all'interno dell'utero, che arresta il sanguinamento.

Dopo l'emostasi ormonale, la fase successiva del trattamento è la stabilizzazione del ciclo mensile. E dopo il suo recupero, al terzo stadio, la funzione riproduttiva viene ripristinata con l'uso di farmaci anti-estrogeni, gonadotropine e ormoni rilascianti.

In conclusione, va detto che durante i cicli ovulatori, in alcuni casi, l'emostasi ormonale di emergenza non è affatto indicata, poiché la persistenza del corpo luteo, per esempio, passa spontaneamente, con un completo ripristino del ciclo. Tali pazienti hanno dimostrato di utilizzare contraccettivi orali combinati per diversi cicli.

La diagnosi e il trattamento della DMK sono complessi e persino il lavoro magistrale che non può essere svolto in 5 minuti, utilizzando solo gli schemi di modelli sopra indicati. Qui, è necessario prendere in considerazione un sacco di diversi processi fisiologici che possono svanire, attivare, procedere simultaneamente, e il trattamento di questa patologia è meglio fatto da ginecologi ed endocrinologi che hanno esperienza e conoscenze speciali.

Loading...