Gravidanza

La figlia è terrorizzata dall'asilo

Pin
Send
Share
Send
Send


  • Sadik è il primo passo dell'adattamento del bambino alla società (dopo genitori e parenti stretti). Apprende alcune regole di comportamento, sovrintende altri bambini e adulti, acquisisce nuove competenze. Capita anche che i bambini abbiano paura degli altri bambini, cosa fare in questo caso, impari dall'articolo Il bambino ha paura degli altri bambini >>>,
  • Essere inclusi in un gruppo di pari consente al bambino di rendersi conto della necessità di comunicare. E, di conseguenza, il discorso si sviluppa più attivamente,
  • Il bambino ottiene una buona esperienza di comunicazione con gli adulti (con i caregivers). Aiuta a interagire ulteriormente con insegnanti e altre persone
  • Nell'asilo, vengono create le condizioni per lo sviluppo mentale e fisico del bambino,
  • L'asilo offre opportunità per lo sviluppo dell'indipendenza.

Dopo la prima isteria, non c'è bisogno di correre dai caregivers e, con le voci sollevate, di capire perché il bambino non vuole andare all'asilo: molto probabilmente ti verrà detto che questa è una reazione naturale della maggior parte dei bambini. In realtà, non lo è. E il primo passo è diventare un'analisi della situazione dall'interno: parlare con il bambino, osservare il suo comportamento a casa, suggerire di disegnare il suo soggiorno all'asilo. Tutto ciò permetterà di scoprire cosa gli sta succedendo. Diamo un'occhiata alle cause più comuni e comuni.

  • Difficoltà nel comunicare con altri bambini

Ciò potrebbe essere dovuto alla chiusura interiore o rovinato dal bambino. Forse il bambino non vuole essere amico nella scuola materna a causa del fatto che ha problemi con le patologie del linguaggio o dell'aspetto a cui i bambini sono così sensibili (labbro leporino, mancanza di capelli, pigmentazione estesa o cicatrici facciali, ecc.) .

  • Riluttanza di un bambino di frequentare la scuola materna

Se i genitori non l'hanno abituato alla modalità del giorno (mangiare e dormire nel tempo), l'obbedienza (devi seguire certe regole di condotta, rispettare gli adulti), comunicare con altri bambini, non vuole obbedire a tutto questo e andare all'asilo. Se prima conduceva una vita libera e spensierata, qualsiasi struttura causerebbe protesta e isterismo nel bambino.

Questo è anche un motivo frequente per cui un bambino non vuole andare all'asilo. Potrebbe perdere vecchi amici e un badante a cui è abituato. In un nuovo gruppo, le relazioni possono essere così formate che semplicemente non può adattarsi lì.

  • L'atteggiamento dell'insegnante verso il bambino

Sempre più spesso i genitori considerano questo fattore il motivo principale per cui i loro figli non vogliono andare all'asilo al mattino. E anche se in effetti si rivela in questo modo solo nel 30% dei casi, non è necessario escludere un tale sviluppo di eventi. Se il caregiver è duro, autoritario, troppo esigente, permettendo maleducazione e persino aggressioni ai bambini, questo problema dovrà essere risolto in modo sostanziale. Dopotutto, il tuo bambino ha solo paura di andare nel gruppo da una persona simile.

Cose nuove, alieni, stanze sconosciute - alcuni bambini reagiscono molto forte a tutto questo: vogliono stare a casa nei loro dintorni. Il risultato è di aggrapparsi alla veste domestica della madre di mia madre e rifiutare categoricamente di andare all'asilo.

Spesso il motivo per cui un bambino non vuole andare all'asilo non è affatto nell'istituzione di questo bambino, ma nelle paure e nelle preoccupazioni del bambino su ciò che sta accadendo nella sua famiglia. Divorzio genitori, la morte di qualcuno vicino, aggressione a casa, frequenti litigi di padre e madre - tutto questo può provocare scoppi d'ira e lacrime del mattino. Kindergarten qui - solo una copertura di una depressione più profonda che si verifica all'interno del bambino.

  • Negazione di attività specifiche

A volte al bambino non piace qualcosa di specifico nella scuola materna, quindi una protesta può essere inviata a un determinato elemento del regime giornaliero:

- i tutor si lamentano che non vuole mangiare, si rifiuta di sedersi a tavola, sparge cibo intorno a sé,

- la briciola non vuole dormire durante il giorno, disturbare gli altri, correre in camera da letto o piangere tranquillamente nella culla,

- Il bambino non vuole essere fidanzato all'asilo nel disegno, nella modellazione e in altri programmi, che ora sono troppo saturi per stare in questa scuola materna.

Concentrandosi su questi fattori, cerca di scoprire perché il bambino non vuole andare all'asilo: cosa ha provocato le bizze del mattino. Se non lo fai, sarà quasi impossibile risolvere questo problema, anche se solo con l'aiuto di sessioni con uno psicologo. Se sai esattamente cosa è successo, dovrai agire sulla base di circostanze chiarite. Ma qui è anche necessario prendere in considerazione i modi in cui il bambino esprime la sua protesta.

Consigli utili Non è necessario chiedere al bambino una domanda sulla fronte: "Perché non vuoi andare all'asilo?" È improbabile che formuli correttamente la ragione. Abbiamo bisogno di un approccio più flessibile, in accordo con i consigli degli psicologi.

Modi per protestare

Se il bambino non vuole andare all'asilo, lo mostrerà ai suoi genitori. E tutto ciò sarà espresso in modi completamente diversi. Le proteste possono essere molto esplicite e possono procedere di nascosto. Il compito dei genitori è riconoscerli entrambi nel tempo.

Forma verbale di protesta

Il bambino non nasconde il fatto che non vuole andare all'asilo. Può pronunciarlo in diversi modi:

  1. Tranquillamente, andando a casa o prima di andare a dormire: molto spesso questo accade quando un gruppo ha una sorta di conflitto privato e isolato che il bambino dimenticherà nel tempo, quindi non dovresti concentrarti su questo.
  2. Parlerà quotidianamente, con angoscia, la mattina più spesso, e sarà accompagnato da lacrime, urla, isterismo.

Se nel primo caso è solo necessario aspettare fino a quando il bambino smette di parlare di risentimento, poi nel secondo dovrà prendere misure urgenti.

La riluttanza ad andare all'asilo è spesso espressa da isterici, i cui sintomi sono ben noti a molti genitori:

  1. Il bambino grida forte che non vuole andare all'asilo, mentre non si accorge di nulla intorno a nessuno, non reagisce alle parole e al conforto dei suoi genitori.
  2. Comincia a lanciare tutto, calpestando le gambe, agitando le mani, battendo persino la testa contro il pavimento o il muro, senza provare dolore.
  3. Ad alta voce, strazianti pianti, pianti, lacrime scorrono "ruscello", sembra ferito, accigliato.

Un tale capriccio richiede una reazione immediata dei genitori. Innanzitutto, è urgente scoprire il motivo per cui il bambino non vuole andare in modo categorico all'asilo. In secondo luogo, è una condizione dolorosa che richiede un trattamento. Il bambino dovrà essere mostrato a uno psicologo o uno psicoterapeuta.

Se il bambino piange al mattino, non vuole andare all'asilo, ma non arriva all'isterismo, abbiamo bisogno prima - una conversazione con le briciole stesse, e poi - con l'insegnante.

Forme di protesta nascoste

È molto più facile se il bambino non vuole andare all'asilo e mostrarlo con il suo comportamento o parlarne apertamente, perché i genitori lo sanno e possono prendere delle misure. È molto più difficile quando devi indovinare. Per aiutare i genitori - i sintomi di una tale protesta nascosta:

  • il bambino tira costantemente il tempo al mattino, riunendosi all'asilo,
  • Ha qualche pretesto per non andare lì: "La mamma ha un giorno libero oggi", "La nonna può sedersi con lui", "Si è ammalato", "Non hai nessuno che lasci pupe", "Maltempo" - l'immaginazione dei bambini è senza limiti, senza esagerazione,
  • di mattina non è dell'umore, anche se non dice apertamente che non vuole andare all'asilo, mentre da lui corre saltando,
  • nei suoi disegni colora l'asilo in toni neri, nei giochi di ruolo che gioca con questa istituzione, c'è sempre una situazione di conflitto,
  • un bambino può aver perso l'appetito, iniziare l'insonnia.

Se il bambino non vuole andare all'asilo, i genitori attenti e premurosi lo vedranno sicuramente, anche se le forme di protesta sono nascoste. Ci sono un certo numero di attività che ti aiuteranno a risolvere questo problema. Ricorda: trasferirsi in un'altra istituzione non è sempre utile. Vediamo cosa consigliano gli psicologi in una determinata situazione.

Tieni presente. Quanto prima si riconosce il problema e le possibili ragioni per cui il bambino non vuole andare all'asilo, tanto più facile sarà affrontarlo.

Chiarimento delle ragioni

  1. Parla con il bambino. Quando lo porti fuori dalla scuola materna, assicurati di chiedere come è stata la sua giornata. In tale conversazione, può dire chi lo offende dai bambini o che l'insegnante grida troppo forte. Nell'80% dei casi, questo è sufficiente a rivelare le ragioni per cui non vuole andare lì.
  2. Per parlare con il tutor: con calma, educatamente, senza toni e pretese sollevati. Quindi conosci l'opinione di un adulto, alla cui cura il bambino è all'asilo. Ascolterai il suo consiglio e trarrà le tue conclusioni sul ruolo dell'educatore nella vita di tuo figlio.
  3. Parla con i genitori: se la maggior parte del gruppo al mattino ha isteria e lacrime sulla scuola materna, è il momento di convocare una riunione dei genitori e scoprire le ragioni di questo comportamento dei bambini.
  4. Chiedi al bambino di disegnare un giardino. Se l'immagine è viva, luminosa e gioiosa, la vera ragione dei suoi capricci giace fuori dal giardino: molto probabilmente, a casa, nei rapporti con i genitori. Se nella figura predominano i toni scuri, qualcuno sta piangendo, litigando o imprecando, è ora di visitare il tutor o mostrare le foto allo psicologo.
  5. Chiedi all'insegnante i risultati delle lezioni che si tengono nel giardino. Se il bambino non riesce a scolpire, disegnare, leggere o armeggiare qualcosa, sarà necessario lavorare con lui anche a casa in modo che non si senta difettoso rispetto agli altri bambini.

Eliminazione delle cause

  1. Se il tuo bambino ha difficoltà a convergere con altri bambini, vai con lui più spesso per strada, prova a rompere il cerchio del suo isolamento, socializzalo con tutti i metodi disponibili. Insegnagli a vivere in una squadra, nella società, nella società.
  2. Smettila di indulgere e coccolarlo.
  3. Il regime giornaliero del bambino a casa e nella scuola materna dovrebbe coincidere il più possibile in tempo per mangiare e dormire durante il giorno.
  4. Alza il tuo bambino in modo che obbedisca ai suoi antenati, capisca la catena di comando fin dalla tenera età.
  5. Se il motivo per cui tuo figlio non vuole andare all'asilo è nell'incompetenza del caregiver, che riguarda tutti i bambini del gruppo, devi esprimere il tuo dispiacere alla leadership dell'asilo e cercare la riassegnazione.
  6. Se questo è un conflitto personale tra il bambino e il caregiver, è necessario parlare con quest'ultimo. In caso di fallimento nel risolvere il problema parlando, dovrai cambiare l'asilo.
  7. Se c'è una tale opportunità, prova a trascorrere almeno un giorno con il bambino all'asilo. Ovviamente non vedrai un'immagine obiettiva, poiché lo stesso insegnante si comporterà diversamente con te. Eppure sarai in grado di cogliere ciò che esattamente non soddisfa le tue briciole nel gruppo.

Eliminazione della patologia

  1. Correggere i difetti nel discorso di tuo figlio, che interferiscono con la sua socializzazione e le attività nella scuola materna. Iscriviti a un logopedista, se c'è una tale necessità.
  2. Se ci sono patologie (paralisi cerebrale, ritardo mentale, autismo, sindrome di Down, problemi di udito o di vista, ecc.), Non è necessario insistere per essere in un asilo nido per bambini normali. Se la città ha istituzioni prescolari specializzate che lavorano con bambini come la tua, è meglio dare le tue briciole lì.
  3. Se il tuo bambino è molto sensibile ed emotivo, ed è per questo che non vuole andare all'asilo, perché non è a suo agio lì, ha bisogno di un'atmosfera tranquilla, di un'atmosfera amichevole. Scrivilo per un appuntamento con uno psicologo che ti dirà cosa fare in una determinata situazione. Ascolta musica classica con lui la sera, proteggilo dallo stress.

Errore numero 1 - la scomparsa dei genitori

L'asilo ha tutte le condizioni affinché il bambino sia comodo, divertente e interessante. Qui è circondato da colori vivaci, giocattoli diversi, insegnanti premurosi e altri bambini della stessa età. La maggior parte dei bambini sono immediatamente dipendenti dal gioco e dimenticano i genitori con cui sono venuti. Gli adulti sono solo felici. Vedono che il bambino sta bene, quindi se ne vanno lentamente, lasciando il bambino a chi si prende cura di loro.

Il bambino gioca e scherza incurante, sapendo che la madre è vicina, che lo proteggerà sempre. Se lei se ne va tranquillamente, il bambino, trovando la sua assenza, si preoccuperà. Immagina la reazione del bambino, quando lui, ricordando sua madre, improvvisamente inizia a cercarla e non la trova: da sola, in un luogo sconosciuto, ci sono degli sconosciuti in giro - questo è uno shock per il bambino. Dopotutto, perdere una madre è una delle principali paure dei bambini.

L'improvvisa "scomparsa" di una mamma o di un padre porta spesso al fatto che il bambino diventa ancora più forte attaccato a loro, sia a livello fisico che psicologico. Dopo aver sperimentato lo stress, diventa spaventoso per un bambino lasciare che i genitori si lascino andare da soli per almeno un minuto. Di conseguenza, la necessità di andare all'asilo diventa un test per tutta la famiglia. Il ragazzo ha solo paura di rimanere lì. Il bambino non sarà in grado di stare lì da solo - piangerà, avrà paura, chiederà continuamente a casa.

Per evitare problemi con l'andare all'asilo non è difficile - devi solo dire addio al tuo bambino ogni mattina. I bambini sentono l'umore dei loro genitori. Se le sue persone vicine sono calme, anche il bambino sarà più facile. Secondo gli psicologi, all'inizio è meglio portare un bambino all'asilo da una nonna, da una sorella maggiore o da un fratello. In altre parole, dovrebbe essere la persona a cui il bambino è meno attaccato. In questo caso, il bambino saprà che la madre sta a casa, lo sta aspettando, quindi può venire da lei.

I genitori devono convincere il bambino che non rimarrà all'asilo per sempre, che sarà portato via da lì e portato a casa. Dico addio, dì al bambino che verrai per lui quando le lancette dell'orologio mostreranno un certo tempo. Sii puntuale e non fare aspettare il bambino. Se rimane nella scuola materna più a lungo rispetto al resto dei bambini, osservando come tutti sono portati a casa, questa situazione si trasformerà nuovamente in grave stress per il bambino. Perciò, vieni in tempo e non costringere il bambino a pensare che tu l'abbia abbandonato.

Errore numero 2 - "Long stay"

Un malinteso comune di molti genitori è la convinzione che sarà più facile per un bambino abituarsi all'asilo se rimarrà lì per un lungo periodo. Tale trattamento con un bambino equivale a gettare una persona nell'acqua che non sa nuotare. La maggior parte degli psicologi dice: il bambino dovrebbe abituarsi gradualmente all'asilo.

In un primo momento, porta semplicemente tuo figlio all'asilo al parco giochi dove giocano altri bambini. Lascialo conoscere la nuova situazione, educatori, vedere altri bambini, capire come si stanno divertendo. Se tutto è andato bene, prova a lasciare il bambino nel gruppo per un paio d'ore. A poco a poco, ogni giorno, aumenta il tempo in cui tuo figlio è all'asilo. Quindi l'adattamento alle nuove condizioni passerà senza intoppi e senza intoppi. Ad un certo momento, il bambino si abituerà all'asilo in modo che possa rimanere lì tutto il giorno senza problemi.

Errore numero 3: interruzione della routine quotidiana

Quando un bambino inizia ad andare all'asilo, è importante soprattutto controllare attentamente la modalità della sua giornata. Ora il bambino dovrà alzarsi presto la mattina, il che significa che deve andare a letto in tempo per dormire a sufficienza (prima che il bambino possa andare a letto in momenti diversi). Ora sarà impossibile, e quindi è estremamente importante "trasferire" il bambino in quella modalità del giorno che avrà quando il bambino andrà in giardino. All'inizio molti genitori non ci pensano, continuano a stare svegli fino a tarda notte con il bambino, a giocare con il bambino la sera per molto tempo. Di conseguenza, il bambino non può dormire a lungo la sera e si sveglia con difficoltà al mattino. Da questo soffrono la psiche e lo stato emotivo del bambino. Diventa nervoso, spesso inizia a piangere e ad agire, cessa di obbedire ai suoi genitori.

Leggiamo anche: come svegliare un bambino all'asilo

Inoltre, il bambino può sviluppare una falsa connessione tra il suo stato di salute e la necessità di andare all'asilo. Quindi le briciole a livello subconscio formano un atteggiamento negativo nei confronti dell'asilo.

E viceversa, se al mattino il bambino si alza vigoroso, allegro, sintonizzato su un positivo, influenzerà positivamente il suo atteggiamento nei confronti dell'asilo. Pertanto, è estremamente importante preimpostare la modalità corretta del giorno e dare al bambino il tempo di adattarsi.

L'installazione del bambino è facile da cambiare, se gli insegni a andare a letto in orario. In questo caso, si sveglierà vigorosamente, di buon umore, avrà abbastanza energia - questo influenzerà positivamente il suo atteggiamento nei confronti dell'asilo. Pertanto, è estremamente importante stabilire in anticipo il regime giornaliero corretto in modo che il bambino abbia il tempo di adattarsi e abituarsi ad esso. Così eviterete molte difficoltà che potrebbero sorgere quando arriverà il momento di portare il bambino all'asilo.

Errore numero 4 - Commissioni in fretta

Molti genitori si sentono dispiaciuti di svegliare il bambino al mattino. Vogliono che dorma un po 'di più e alza il bambino dal letto solo all'ultimo momento. Senza saperlo, mamme e papà provocano una situazione stressante per le briciole.

Svegliandosi letteralmente prima di lasciare la casa, il bambino deve in breve tempo: lavarsi, fare colazione, vestirsi. Il bambino non si è ancora completamente risvegliato, ma i suoi genitori lo stanno spingendo con le frasi: "Mangia più velocemente!", "Cosa stai scherzando lì?", "Smettila di guardare fuori dalla finestra!". I genitori gridano al bambino, litigano tra loro e in una tale situazione è difficile per il bambino capire cosa sta succedendo. Involontariamente, il bambino inizia a pensare che tutti i problemi siano collegati all'asilo, perché al mattino era calmo a casa.

Se la sera il bambino andava a letto in orario, riusciva a dormire bene. Non ha senso posticipare il suo risveglio all'ultimo momento.Contare sul tempo in modo che sia sufficiente per la colazione in un'atmosfera rilassata, sulle procedure igieniche e sui costi. Sveglia il bambino la mattina prima, dagli qualche minuto per sdraiarsi a letto e infine svegliarti. Un tale inizio di giornata sarà comodo per il bambino. Sarà vigoroso, allegro e l'intera famiglia si libererà dallo stress.

Prova a lasciare la casa in anticipo. Quindi la strada per l'asilo si trasformerà in una piacevole passeggiata - puoi vedere i passanti, le macchine, raccogliere le foglie d'autunno, parlare molto e ridere. Il bambino sarà in grado di camminare in un ritmo confortevole, e non dovrai rimproverarlo per essere lento. Puoi tranquillamente comunicare con il bambino, dargli qualche consiglio o guida. Tutto ciò contribuirà a impostare le briciole su un positivo. Rimarrà nell'asilo senza problemi e si comporterà bene, sapendo che i suoi genitori lo porteranno sicuramente a casa la sera.

Certo, mamme e papà vogliono che i loro figli si sentano a loro agio all'asilo, ma non sempre si comportano correttamente. Non commettere errori in cui altri genitori sono bruciati e il bambino rimarrà facilmente con i caregiver e sarà amico di altri bambini.

Abbiamo elencato gli errori più comuni che i genitori fanno quando si prepara un bambino ad andare all'asilo. Dobbiamo ricordarli per non scoraggiare un bambino dal frequentare la scuola materna, fare nuove amicizie e conoscere il mondo intorno.

  • Adattamento di un bambino all'asilo: cosa devono sapere i genitori
  • Come svegliare un bambino all'asilo
  • Il bambino non vuole andare all'asilo - cosa fare
  • Promemoria per i genitori: 20 motivi per cui un bambino non mangia all'asilo e cosa fare al riguardo (parte 1)
  • 5 motivi per cui i genitori spesso maledicono gli ordini negli asili nido
  • 4 esempi di adattamento non riuscito all'asilo
  • 7 abilità che un bambino deve padroneggiare di fronte all'asilo
  • Guidare o non guidare un bambino all'asilo?
  • Cosa dovrebbe essere in grado di fare da bambino di fronte all'asilo - 4 abilità utili
  • Allattamento al seno e scuola materna

PSICOLOGIA DEI BAMBINI: la figlia ha paura di andare all'asilo dopo che è stata offesa

Con il problema della riluttanza bambino andare all'asilo faccia quasi ogni famiglia. In generale, non è desiderabile portare i bambini troppo piccoli in giardino, ma già i bambini abbastanza adulti a volte fanno i capricci, con lacrime e scene varie, non volendo andare in giardino la mattina. Nessuna persuasione e spiegazione che mamma e papà abbiano bisogno di andare a lavorare, di regola, non aiutano affatto. Ogni mattina inizia con il fatto che l'umore in tutta la famiglia si deteriora gravemente a causa di un altro scandalo. Che cosa fare in questi casi e qual è la ragione di un comportamento così strano?

Bene, le ragioni sono diverse, e anche peggio se subito diversi in un caso. Prima di tutto, va notato che è molto difficile per un bambino che ha passato la sua breve vita con sua madre per abituarsi alla sua assenza. In molti giardini, le madri non solo sono autorizzate a essere presenti con il bambino nel gruppo per sette-dieci giorni durante il periodo di adattamento, ma sono fortemente incoraggiate a fare proprio questo. Solo dopo che il bambino si sarà abituato alla nuova situazione sarà possibile lasciarlo solo.

I bambini in generale sono molto difficili da accettare per il cambiamento dell'ambiente e regime. Hanno paura di tutto ciò che è nuovo, sono conservatori, non amano il cambiamento. Anche se loro stessi rivendicano il contrario, e sembra che questi agenti abbiano una vera sete di avventura. Ma vogliono queste avventure a quest'età, in modo che non debbano uscire da sotto l'ala calda di mia madre.

Prova a mitigare questo colpo per stabilirsi e stile di vita abituale per un bambino. In primo luogo, anche prima della prima volta, portare il bambino all'asilo, assicurarsi che il suo regime coincida con quello che deve essere. In modo che si sveglia, per esempio, nell'ora in cui dovrà svegliarsi regolarmente nel prossimo futuro, e i pisolini coincidono con le ore dei sonnellini all'asilo.

Un piccolo pezzo di casa può essere dato letteralmente bambino con me in giardino. Qualche tipo del suo giocattolo preferito che gli ricorderà la casa. I bambini sono molto attaccati alle cose, in modo che fungano da vero talismano per lui, una difesa contro il "nuovo mondo ostile" intorno.

Per quanto riguarda le abitudini alimentari, molti bambini hanno ostile atteggiamento verso le istituzioni educative prescolari proprio perché lì sono costretti a mangiare cibo insolito. È gustoso o no, non gli importa, hanno paura del fatto che questo non è il cibo che la loro madre li ha nutriti. Tutto ciò che deve essere fatto in questo caso è chiedere ai caregiver e alle bambinaie di non insistere o fare pressione sul bambino se non desidera mangiare. Di certo non morirà di fame, e non ci saranno danni alla sua salute. Molto più importante all'inizio, così che non si formano associazioni spiacevoli e negative con il giardino, come nel caso in cui sei costretto a fare qualcosa che non vuoi assolutamente fare. E col passare del tempo, il bambino si abituerà al nuovo cibo e il problema scomparirà da solo.

La squadra dell'asilo è la prima seria test del bambino la società. E non il fatto che lo supererà con successo. I neofiti nelle comunità dei bambini sono spesso presi per essere vittime di bullismo, in modo che il bambino possa provare lo stress di non essere accettato nella compagnia. Ci sono anche casi in cui c'è un combattente in un gruppo, un bambino complesso che è abituato a spalancarsi le braccia e offendere altri bambini. Se un bambino del genere non è adeguatamente sorvegliato dai caregiver, allora potrebbe diventare un vero tiranno per l'intero gruppo.

In una situazione del genere, è necessario parla al bambino. Ma non aspettarti che ti fornisca una relazione dettagliata sui suoi problemi con gli altri compagni di classe. Avrai bisogno di chiedere in modo discreto, giocoso, un sacco di domande diverse che aiuteranno il bambino a spiegarti cosa lo infastidisce, quali situazioni non gli sono piaciute ultimamente, cosa lo preoccupa, quali bambini del gruppo non gli piacciono.

Forse peggio, uno, è la paura dell'insegnante. Come probabilmente sapete, non tutte le persone lavorano in accordo con la propria vocazione, alcuni di noi devono dedicarsi al lavoro non amato. Quando una persona del genere è un'insegnante, i bambini soffrono. L'insegnante può essere crudele con il bambino, può ignorarlo o non notare i suoi problemi, non rispondere alle richieste di protezione e assistenza. In questo caso, forse l'unico consiglio adeguato sarebbe quello di trovare un'altra istituzione o chiedere il trasferimento a un altro gruppo, se possibile. Con posti all'asilo oggi è piuttosto stretto, ma cercando di spiegare al bambino che non c'è bisogno di temere che il caregiver sia inutile, è ancora troppo piccolo e incapace di combattere con un adulto e difendere i suoi diritti.

Ma succede anche che tra da bambino e l'educatore ha semplicemente un conflitto insignificante. Ad esempio, una prima impressione negativa. O qualcosa di concreto, a volte del tutto insignificante, spaventa il bambino nel comportamento del caregiver. In questo caso, se diventi consapevole di ciò, puoi semplicemente parlare con l'insegnante e risolvere il problema insieme.

La cosa principale non è cercare di risolvere il problema Incubo mattutino tasse per l'asilo attraverso concessioni e scambi con il bambino. Ha un obiettivo: mai e in nessuna circostanza, non frequentare la scuola materna, e non sa come contrattare. Arrenditi a lui una volta, soccombendo alle sue urla e alle sue grida, e la prossima volta lancia un capriccio ancora più potente, costringendoti ad arrenderti. È anche inutile portare il bambino in giardino in un giorno, supponendo che per lui sarà più facile abituarsi. Dovrebbe essere presente in giardino tutti i giorni, quindi l'adattamento sarà più facile. In un primo momento, sarebbe meglio semplicemente portarlo a un'ora tranquilla e poi, gradualmente, trasferirlo in un giorno intero.

La cosa principale è non lasciare situazione al caso e non pensare che ci vorranno un altro paio di settimane, e il bambino si calmerà, si abituerà ad esso. Può abituarsi al fatto che ogni mattina deve iniziare con uno stridio e con gli scoppi d'ira. E più a lungo si ritarda la considerazione di un problema, più in profondità si radicherà.

- Raccomandiamo di visitare la nostra sezione con materiali interessanti su argomenti simili. "Psicologia delle relazioni"

Tuttavia, è la tua pace e la tua sicurezza che ti aiuteranno a ottenere un senso di sicurezza per tua figlia.

Perché sente la tua perdita, confusione, ansia, ansia e paura. E, sfortunatamente, tutti questi sentimenti le vengono trasmessi. Anche se le nascondi con cura, sente che qualcosa non va, ed è ancora più preoccupata e spaventata. Il lavoro dovrebbe essere fatto in due direzioni.

  • Proviamo prima a ripristinare la condizione. Scrivi che hai iniziato, come tua figlia, a trattare le persone con cautela. A cosa è connesso? Di cosa hai paura? Puoi rispondere a queste domande prima di tutto a te stesso, ma, soprattutto, sinceramente. E poi specula su come puoi proteggerti da questo. Anche se, ovviamente, è impossibile calcolare tutto. Ma alcuni punti salienti possono essere pensati.

Ad esempio, nel caso di una conversazione con un franco bobo. È meglio parlare davanti ai testimoni, in presenza di altre persone, chiaramente in assenza di bambini. Questo ti proteggerà da eccessiva maleducazione (anche se non sempre). Se guardi a cosa ti ha minacciato il tuo autore, è chiaro che le sue accuse non hanno fondamento e puoi consegnarla alla polizia, almeno per essere scortese.

Soprattutto, una tale formazione interna ti aiuterà a guadagnare fiducia in te stesso e un senso di sicurezza. Ciò significa che tu e gli altri comunicherete più confidenzialmente. La tua tranquillità verrà trasmessa a tua figlia e anche lei si sentirà al sicuro.

  • Ulteriori informazioni sulla ragazza. Sembra che la ragazza abbia vissuto qualche shock e abbia davvero bisogno del tuo aiuto.

Prima di tutto, tratta la sua paura con rispetto, ammetti che lo è. Se lei dice che ha paura di andare all'asilo, rispondi:

- Hai paura di poter stare da solo senza protezione?

È importante costruire un dialogo e ascoltare attentamente ciò che risponde la figlia.

Secondo le sue reazioni, vedrai che hai colpito nel segno (esattamente quello che sta vivendo). Allo stesso tempo, lei può piangere, urlare. Sentirai le sue forti emozioni. È molto importante che abbia espresso i suoi sentimenti, li abbia gridati.

  1. Forse disegnerei. Ad esempio, disegna ciò di cui hai paura. Dopo aver espresso i suoi sentimenti, puoi cercare soluzioni costruttive: essere sempre con l'insegnante, con gli altri bambini e così via. Questo può essere necessario fino a quando non riprende la sua forza e il senso di sicurezza.
  2. Forse parla con il tutor in modo che non lasci i bambini da sola, senza sorveglianza.

Parlale di ciò che lei teme in particolare, cosa può realmente accadere e cosa non può essere (per esempio, il fatto che una donna la uccida, lo vedo molto dubbio). Qui è importante imparare di più sull'argomento della paura, perché molto spesso temiamo l'ignoto.

Puoi leggere con le sue fiabe, dove l'eroe si trova di fronte al male e lo supera, ne esce vincitore.

Come KOLOBOK. È vero, Kolobok non ha vinto, ma puoi solo speculare sul perché. Oppure, leggi altre fiabe, ad esempio, GUSI-LEBEDI, VAYUSHKIN IZBUSHKA. Ponderare insieme di cosa parlano questi racconti? Cosa ti è piaciuto? Cosa viene ricordato? Cosa è successo al personaggio principale? Come ha vinto? Chi lo ha aiutato?

In tali fiabe, i modelli comportamentali sono disposti in diverse situazioni di vita. E pensando a questo bambino di questa storia - questi comportamenti sono posti nel subconscio da un bagaglio positivo e al momento giusto iniziano a funzionare. Le fiabe possono anche essere modellate, giocate con le bambole.

Ho preparato per voi il testo di una fiaba meditativa, che è buono da leggere di notte, prima di andare a letto. Tali fiabe vengono create per accumulare esperienza immaginativa positiva, alleviare le tensioni emotive e creare nell'anima i migliori modelli di relazione.

Racconto meditativo LAGO

Una volta, dopo una forte pioggia, il lago lavato smise di aspettare un miracolo. Nessuna delle persone era in giro. Il tempo sembrava fermarsi. Ma all'improvviso ... piccole creature alate volarono fuori dai fiori semiaperti che crescevano sulla riva. Si sono scrollati di dosso le gocce di pioggia e si sono ammiccati l'un l'altro. Certo, erano elfi della foresta. Si unirono le mani e volarono al lago con una risata.

Il vapore saliva dalla superficie dell'acqua. E gli elfi iniziarono a giocare a nascondino, ora perdendo, poi trovandosi nella nebbia.

La loro risata risonante ha svegliato le sirene, sonnecchiando al rumore della pioggia sul fondo del lago. Guardarono fuori dall'acqua e chiusero gli occhi. Il fatto è che le risate degli elfi si sono trasformate in scintillii arcobaleno, dei quali ce ne sono stati così tanti che l'aria intorno a loro si è accesa.

Gli gnomi guardarono fuori dal buco per inalare la freschezza successiva. Sono stati anche colpiti dallo scintillio delle risate. I nani pensavano che le loro gemme avessero imparato a volare e ne erano preoccupati. Ci puoi scommettere! Tutti i loro tesori potrebbero sparire in una sola volta! Gli gnomi cominciarono a catturare le scintille e insaccati.

Ciò rese gli elfi così felici che ci furono sempre più risate scintillanti. Ben presto, una parte di loro si stabilì sulla riva e si trasformò in una piccola luce.

La luce si posò sulle radici di un vecchio albero e le riscaldò con il suo calore.

Così, dopo la pioggia, il meraviglioso mondo si è realizzato e uno sconosciuto accidentalmente catturato in questo posto potrebbe dire: "So cos'è la magia!"

Immagina come all'alba, mentre sei ancora addormentato, entri in una foresta che si è risvegliata dal sonno. Sulle foglie degli alberi, al sole, scintillante di tutti i colori dell'arcobaleno, le gocce di pioggia della notte scoccano. Respira l'aria fresca del mattino, l'erba di seta solletica delicatamente i tuoi piedi, i rami degli alberi ti accolgono con il loro fruscio tranquillo. Gli uccelli cantano i tuoi motivi preferiti. La fragola arrossisce nella radura illuminata dal sole. Prendi succose bacche mature e senti la loro dolcezza in bocca.

Da sotto la macchia fa capolino un riccio. Si tocca il naso bagnato con la mano verso di lui e corre via. Ridi e vai avanti.

Uscendo dalla foresta, vedi un enorme lago trasparente. Sdraiati sulla spiaggia sabbiosa e guarda nel cielo limpido. Il rumore delle onde ha un effetto calmante. Su uno sfondo blu - cirri, come pecore selvagge. Sei facile e calmo.

Ma stormo di uccelli in volo. Osservando il loro volo, sogni almeno l'istante della libertà data loro. E questo sogno è realizzato.

Lentamente e senza intoppi togli la terra, sali sopra il lago e vola come un uccello, cessando di sentire il tuo corpo. È leggero come le nuvole che hai ammirato di recente. I tuoi movimenti sono facili e gratuiti.

Ti alzi e osservi la straordinaria bellezza che è impossibile vedere da terra. La sabbia ondulata con ciottoli levigati e conchiglie può essere vista attraverso la superficie cristallina del lago. Un piccolo crostaceo sporge da sotto di loro, tenendo qualcosa nel suo artiglio.

Si precipita al suo primo appuntamento e, scendendo in basso, quasi a toccare l'acqua, si vede che ha un mazzo di alghe, che ha preparato per la sua amata. E qui lei appare. In fondo al lago è la sua solita vita.

Sorridi e senti qualcosa di grande e forte crescere dentro di te. Questa sensazione inesplicabile ti rende più ricco, inizia ad aprire sensazioni sconosciute, dalle quali diventa facile e buono.

Tutto ciò che prima era stato inquietante: tutte le paure e i problemi vanno via, lasciando il posto al calore e alla gentilezza di questa mattina soleggiata.

Cadi sull'onda e lei ti culla come una barchetta di carta.

Nuvole, uccelli, raggi del sole - tutto sorride, dandoti questi sorrisi.

Nuoti fino a riva, raccogli un sasso dal fondo per ricordare il mondo in cui ti trovi ora. Il mondo di calore, gentilezza e amore. Portalo con te e con questo ciottolo con te ci sarà sempre quello che hai visto e sentito.
Credi che gradualmente la paura andrà via, tua figlia troverà di nuovo la gioia. Ma ci vuole tempo e il tuo aiuto. E forse l'aiuto di uno psicologo.

Sikorskaya Elvira Viktorovna

Psicologo Tomsk Ultimo accesso: 5 giorni fa

Risposte sul sito: 836 Condotta corsi di formazione: 2 Pubblicazioni: 9

Dal momento che lei vuole andare all'asilo, e questo è lo stesso - det.sad., Quindi apparentemente non lo sa. Si presume che lei voglia solo lasciare il giardino.

In realtà, non c'è motivo di fidarsi del bambino. Parlare dei "doveri" a un bambino a quell'età è molto presto. "Dovere" per andare all'asilo e un bambino è crudele. Un bambino a questa età ha sviluppato solo il 50% del cervello e lui (lei) non può parlare di sé o di riflesso. A questa età, vivono con sensazioni ed esperienze che non sono chiare per loro, ma è responsabilità della madre rendere queste esperienze "chiare" e accessibili, e non represse.

Ci sono alcune responsabilità, eccole qui:

raccogliere giocattoli e libri
aiutare a fare il letto
nutrire gli animali domestici
scegli i vestiti

Le responsabilità domestiche dei bambini dai 4 ai 5 anni, permettono loro di aiutare:

imposta la tabella
rimuovi dal tavolo
portare e scegliere gli acquisti
polvere
aiuto in cucina

E questa è l'esperienza che i genitori danno. Ma il dovere di andare là dove male. Questo è molto dubbio per lo sviluppo di una psiche sana del bambino.

Raccomando di visitare uno specialista esperto, se non altro per chiarire la situazione - ciò che effettivamente causa questo comportamento in un bambino. Una volta potrebbe essere sufficiente.

È un peccato "piccolo topo spaventato" e c'è il desiderio di aiutarlo. È importante e possibile chiarire la "confusione" della madre.

Posso consigliarti con un bambino a Tomsk, le mie coordinate per nome, per riferimento.

Sikorskaya Elvira Viktorovna, psicologa Tomsk

Buona risposta 4 Cattiva risposta 1

Platonova Larisa Vladimirovna

Irina, buon momento! В вопросе Вы указываете 2 возможных кардинальных варианта решения вопроса – либо не водить в сад, либо «терпеть и переживать дальше». Уверена, есть третий путь развития событий. О нем чуть позже.

Судя по количеству больничных, ребенок переживает стрессовую ситуацию. Возможно, Ваша дочка – чувствительная девочка. Lei è molto importante atmosfera familiare, calore e supporto dei propri cari. Questi bambini sono molto ben sviluppati intellettualmente. Ma anche molto bene "assorbono" le emozioni dei loro e degli altri. Pertanto, per supportare una ragazza, puoi:

1. lasciare per il tempo tutte le lezioni "pre-scolastiche". Questo è il carico sul cervello sinistro logico. E ora abbiamo bisogno di bilanciare l'emisfero destro figurativo. Pertanto, leggendo e giocando fiabe, scrivendo storie e disegnandole, puoi scolpire varie statuette dalla plastilina e di nuovo comporre storie diverse. È necessario disegnare, è meglio con colori e su fogli grandi o carta da parati vecchia. Leggere (è meglio se un adulto sta leggendo, non lei) storie divertenti, per esempio Dragoon o Nosov. E parla di leggere. Realizza spettacoli fatti in casa, puoi farlo con i bambini dei vicini. Ciò aiuterà il bambino a vivere esperienze positive e situazioni di successo non solo a scuola.

2. Bilancia le tue emozioni adulte. Credi nella forza e nelle capacità della figlia. L'ansia e le paure della mamma non saranno solo trasmesse, ma piuttosto fortemente e inconsciamente assorbite dalla figlia. Pertanto, la ricetta di Carlson è "calmo e solo calmo!".

E, per la terza via. Penso che tu possa ancora partecipare alla "laurea". Questo è il completamento di un certo stadio. Pertanto, vale la pena provare una versione parziale. Vieni solo per le passeggiate e le prove della matinée. O settimana incompleta. O part-time. Dai un'occhiata alle tue possibilità nel modo migliore.

Tutto si svilupperà sicuramente. Gioia per te e successo. Cordialmente, LP.

Platonova Larisa Vladimirovna, psicologa Tolyatti

Buona risposta 4 Cattiva risposta 1

Il consiglio dello psicologo: come preparare un bambino all'asilo

Il primo viaggio all'asilo è stress per bambini e genitori. Per i bambini, questo è il primo incontro serio con una società in cui, come è noto, c'è molto più dell'amore e dell'adorazione, sia piacevole che non tanto. E molti genitori sono interessati alla domanda: come possiamo rendere questo incontro il più indolore possibile per un bambino? Lo psicologo Alexander Baskakov risponde a questa domanda:

Motivi per rifiutare di frequentare la scuola materna

È necessario distinguere tra due situazioni in cui un bambino non vuole andare all'asilo:

  1. alle prime visite, quando il bambino non era abituato alla nuova situazione ed è semplicemente spaventato,
  2. dopo un po 'di tempo, quando il bambino era già partito per un po' in giardino, si era abituato al tutor, aveva fatto nuove amicizie e all'improvviso ha cominciato a comportarsi e inventare scuse per non andare da nessuna parte.

Nel primo caso, la risposta alla domanda "perché?" È ovvia: la paura. Si presume solo che i bambini piccoli non possano non essere interessati a tutto ciò che è nuovo: sono interessati, ma finché sono nelle mani della madre. E non appena il bambino viene lasciato da solo con qualcosa di sconosciuto, da interessante e divertente si trasforma in un pericoloso e ostile.

La zia di qualcun altro, che per qualche ragione nasconde lui invece di sua madre o sua nonna, bambini sconosciuti che possono prendere un giocattolo o rifiutarsi di giocare al loro gioco preferito, un nuovo letto, e in effetti ogni cosa nuova è una briciola di confusione. Non capisce perché sia ​​così, perché è così, e ciò che sta accadendo a tutti, non lo vuole. E poiché i bambini piccoli sono ancora poco orientati nel tempo, non fanno distinzioni tra ciò che significa "raccogliere in un'ora" o "raccogliere dopo cena". Gli sembra che sia stato gettato qui per sempre, e rimase senza mamma per anni.

Naturalmente, il giorno dopo, il bambino piange e rifiuta categoricamente di radunarsi nell'asilo - non vuole rivivere il disagio vissuto ieri.

Come risolvere il problema?

Se il motivo per cui il bambino non vuole andare all'asilo e piange tutte le mattine, solo in un cambio di scenario, puoi provare ad addolcire la situazione.

  1. Non lasciare immediatamente il bambino in giardino per l'intera giornata. Inizia alle due del mattino - ma è la mattina, e non all'ora di pranzo, che impara il nuovo regime giornaliero, si abitua ad alzarsi un po 'prima e si prepara per il giardino. Aumentare gradualmente il tempo trascorso nel gruppo, ma non ritardare questo processo. Entro la fine della prima settimana vale la pena provare a lasciare il bambino all'asilo per un pisolino. Non ha funzionato - posticipa l'esperimento per un'altra settimana.
  2. Un'altra opzione è chiedere al caregiver di permetterti di stare in gruppo o fare una passeggiata con tuo figlio o tua figlia per un po 'di tempo. In alcuni asili, l'amministrazione stessa e gli educatori insistono su questo.
  3. Lascia che il bambino scelga un giocattolo o un oggetto che è più associato alla sua casa e lo porta con sé. Di solito non è proibito dalle regole degli asili.

Parla con un bambino psicologo - ora le stanze sono aperte in quasi tutti gli stabilimenti. Dopotutto, i bambini, sebbene non possano spiegare a parole, sentono molto acutamente la situazione intorno a loro e si adattano intuitivamente ad esso. Se la madre sta vivendo qualcosa di più del bambino stesso, anche se lo nasconde bene, sarà anche irrequieto e capriccioso. Pertanto, prima di tutto, i genitori stessi dovrebbero prendere se stessi in positivo ed essere positivi.

In effetti, i bambini si adattano molto rapidamente al nuovo ambiente, a condizione che sia amichevole e interessante per il piccolo. Ci vogliono solo 3-4 giorni. Quindi sii paziente un po ', se fai tutto bene, il problema presto andrà via da solo.

Cosa non fare?

La soluzione al problema in ogni caso sarà trovata individualmente - dopotutto, tutti i bambini in età prescolare sono piccole personalità con il loro carattere e le loro convinzioni. Per un bambino, puoi trovare un approccio di carezza, un altro - un discorso serio "a parità di condizioni", al terzo - un esempio illustrativo e illustrativo. Ma ci sono cose che sono uguali per tutti e che non devi fare esattamente se vuoi veramente risolvere un problema, e non solo in qualche modo riviverlo o appianarlo.

  1. Non sgridare o punire tuo figlio o tua figlia. Si sentono già abbandonati. Se mostri il tuo scontento e l'alienazione, peggioreranno.
  2. Non dare bustarelle. "Se non piangi e inizi a comportarti bene tutto il giorno, la sera ti comprerò un uovo di cioccolato (una bambola, una macchina, ti porto allo zoo nel fine settimana)" è una brutta tattica. Forse ti assicurerai che il bambino smetta di andare all'asilo con il pianto. Ma abituati al fatto che tutte le cose buone e piacevoli arrivano solo attraverso gli scoppi d'ira. Ne hai bisogno?
  3. Non andare avanti. Non importa quanto sia lacerato il tuo cuore alla vista del viso rosso e macchiato di lacrime della tua amata mollica, non importa quanto sia difficile ascoltare preghiere e singhiozzi, essere fermi, che lo voglia o no. Altrimenti, domani dovrai ricominciare tutto da capo, e così ancora, ancora e ancora, finché il conflitto non sarà risolto, ma nessun altro potrà risolverlo.
  4. Non lasciare andare all'asilo durante il giorno. Questo nega tutto il tuo lavoro, quindi sarà molto difficile convincere il bambino che è necessario frequentare l'asilo tutti i giorni.
  5. Ignora completamente i capricci del bambino. Sì, è spesso pronto a escogitare qualsiasi scusa per non fare ciò che non vuole - e il più delle volte è una malattia. Reclami per coliche nello stomaco, febbre, tosse possono essere una simulazione, ma potrebbero non esserlo. Lo stato infuso, lo stress emotivo, le nuove impressioni - tutto ciò può davvero provocare un aumento della temperatura, disturbi gastrointestinali, allergie e altre malattie nei bambini sensibili.

Non mentire a tuo figlio. Non promettergli di prenderlo in mezz'ora, se sai per certo che lo lascerai per l'intera giornata, anche se piange molto. Il bambino aspetterà e si arrabbierà di nuovo, senza aspettare. E sebbene col passare del tempo si abitui al giorno intero all'asilo, si abituerà anche al fatto che le parole dei genitori non hanno bisogno di essere fidate, queste sono solo parole.

Come prepararsi per la scuola materna?

La preparazione è necessaria - questo è innegabile. Hai preso il tempo di scegliere tra le decine di istituzioni che ritieni migliori da te, passare attraverso una commissione medica, prendere referenze al lavoro e al lavoro. Trova un po 'di più per la preparazione psicologica del tuo bambino al fine di evitare conflitti e reati reciproci nel prossimo futuro.

Prepararsi all'asilo non è solo comprare nuovi vestiti, occhiali da vista, fare vaccinazioni e iniziare a imparare l'alfabeto. Il momento psicologico è importante. Come rendere la transizione per il bambino dal piccolo mondo familiare, dove tutti lo amavano e si prendevano cura di lui, al vasto mondo degli estranei, dove avrebbe solo dovuto conquistare le loro posizioni da soli, senza mamma e papà?

  1. Inizia a dire in anticipo a tuo figlio cosa aspettarsi. Non focalizzare l'attenzione sul fatto che non sarai in giro - parla di quanto nuovo e interessante imparerà e vedrai quanto sarà divertente giocare lì con i bambini.
  2. Fai una passeggiata con il bambino all'asilo, così che vede con i suoi occhi cosa è, cosa fanno i suoi pari lì, quanto è bello, accogliente e divertente tutto ciò che è.
  3. Cerca di familiarizzare con il futuro tutor - di solito non lo negano ai loro genitori. Così, il bambino si abituerà alla nuova persona nella sua vita e non avrà paura quando rimarrà con lui per un po 'senza di te.
  4. Se tuo figlio prezioso prima di questo giorno e notte, sette giorni alla settimana era solo vicino a te - nemmeno con tua nonna! - correggi la situazione immediatamente. Supponiamo che tu non abbia davvero bisogno, dimmi che vai in affari, e il bambino deve giocare per un po 'con papà, con una zia, con sua sorella, altri parenti. Gradualmente lo abitui al fatto che può tranquillamente esistere senza la tua costante cura.
  5. Mostra cartoni animati, leggi poesie e storie su bambini e scuola materna - lascia che le briciole siano interessanti per vedere di persona quello che è.

Molto raramente, i bambini fin dal primo giorno percepiscono bene l'asilo nido, fanno a meno dei capricci e piangono. Quasi tutti i genitori lo capiscono, sebbene siano preoccupati per il loro amato figlio. Ma molto più allarmante è il comportamento di un bambino che ha camminato nel giardino per più di un mese o addirittura un anno, e improvvisamente al mattino non puoi tirarlo fuori dal letto. È imbronciato, cattivo o arrabbiato e diventa aggressivo, piange e urla. Spiega il suo comportamento in questo modo: non vuole andare all'asilo. Cosa fare in questo caso?

Perché il bambino ha paura dei bambini?

La ragione di questa situazione potrebbe essere qualsiasi cosa. Pensa forse a tuo figlio, qualcuno si è offeso? Non deve accadere in giardino. Forse hanno preso il giocattolo dalle briciole nel parco giochi o li hanno spinti. Potrebbe non essere solo coetanei, ma anche bambini più grandi.

Inoltre, il bambino ha spesso paura degli altri bambini. Ciò si verifica perché il bambino cresce da solo. All'età di 2-3 anni, si sente al centro dell'universo. Tutto dovrebbe ruotare attorno ad esso. Il bambino non ha ancora capito e non accetta altri bambini come individui indipendenti. Il bambino pensa che tutti dovrebbero prendersi cura di lui.

A volte il bambino ha paura degli altri bambini a causa di varie patologie del sistema nervoso. Tuttavia, in questo caso, vengono aggiunti ulteriori sintomi del problema.

Parla al tuo bambino

Inizia una conversazione amichevole. Prova a condurre domande per scoprire perché il bambino ha paura degli altri bambini. Non chiedere mai in fronte, chi ha offeso le briciole. Forse il bambino non entrerà in contatto e non vorrà condividere con tutti voi.

Chiedi cosa fa il bambino all'asilo e cosa gli piace di più. Dopodiché, spostati delicatamente su ciò che il bambino è infelice. Chiedi cosa vorrebbe cambiare. Forse, il bambino vorrà cambiare l'insegnante o non sedersi allo stesso tavolo con Masha (Misha, Sasha). Dopo aver soddisfatto il capriccio di un bambino, correggi la situazione e non avrà più paura di andare all'asilo.

Proteggi il bambino

Mentre il tuo bambino è ancora molto piccolo, ha bisogno di una protezione affidabile dai suoi genitori. Non lasciare che le cose accadano tra i bambini nel parco giochi. Sii giusto Se qualcuno ha preso il giocattolo dal bambino o lo ha offeso, allora difendi le briciole. Non c'è bisogno di punire il colpevole. Basta chiedere se ha chiesto l'opinione di tuo figlio quando ha selezionato il giocattolo. Dimmi che questa cosa appartiene al tuo bambino e chiedi di restituirlo indietro.

Sentendo la tua cura e protezione, il bambino si sentirà più sicuro e non avrà più paura di nulla. Allo stesso modo, chiedi di entrare e gli insegnanti nella scuola materna. Ripristina la giustizia.

Fornisci la compagnia del bambino

Se un piccolo numero di persone vive nella tua famiglia, il bambino potrebbe avere paura dei bambini a causa del fatto che semplicemente non sono abituati alla loro società. In questo caso, vale la pena prepararlo per il giardino. Dagli una compagnia. Se hai amici con bambini, prova a vederli più spesso. Quando non ci sono amici del genere, visita luoghi affollati. Cammina con tuo figlio per mostre, parchi giochi e un parco. Lascia che il bambino impari gradualmente a comunicare con i suoi coetanei e i bambini più grandi.

Dimmi come ami il bambino

Spesso il bambino ha paura dei bambini piccoli quando ha un fratello o una sorella. In questo caso, la briciola vede il tuo atteggiamento verso il bambino e crede di amarlo di più. Questo è il motivo per cui il bambino cerca di non comunicare con i bambini e i loro coetanei. Per risolvere questo problema è abbastanza semplice.

Dì al bambino quanto sei caro e quanto lo ami. Loda il tuo bambino più spesso e dagli tempo. Prova a passare l'intera giornata con tuo figlio, lasciando il padre o le nonne più giovani. Lascia che il bambino senta che non ti è meno caro di suo fratello o sorella.

Dicci cosa sta andando al giardino è molto divertente.

Parla con il tuo bambino e digli che l'asilo è la cosa migliore che possa esserci nella sua vita. Forse hai una storia affascinante su come hai visitato questa struttura per l'infanzia. Di 'al bambino che verrà il momento e dovrai dire addio al giardino.

Vale anche la pena di spiegare al bambino che ora vorresti andare all'asilo. Tuttavia, a causa della sua età e delle sue responsabilità, sfortunatamente, non puoi farlo. Lascia che il bambino si senta fortunato.

Contatta il tuo assistente

Se il bambino ha paura dei bambini nella scuola materna e non vuole dirti la ragione, allora ha senso parlare con l'insegnante. Puoi chiedere direttamente all'insegnante le cause del problema. Può darsi che tutto non sia così serio come pensi.

Visita un dottore

Se tuo figlio ha paura delle persone, allora forse ha senso rivolgersi a un dottore. Inoltre, questo metodo dovrebbe essere usato quando le tue forze non hanno aiutato a risolvere il problema.

Per iniziare, visita il pediatra. Parla al tuo dottore dei tuoi problemi e delle tue paure. Uno specialista valuterà sensibilmente la situazione e ti assegnerà un esame specifico. Il medico può raccomandare di visitare un neurologo o uno psicologo. Questi medici hanno determinate abilità per comunicare con i bambini. Il medico non avrà difficoltà a fare domande o durante il gioco per scoprire esattamente cosa ha causato la paura. Successivamente, il medico può assegnare la correzione appropriata. La maggior parte dei bambini ha bisogno di poche sedute per superare le loro paure. In altri casi, il medico prescrive determinati farmaci che aiutano a far fronte allo stress.

Modo alternativo

Se il tuo bambino ha paura dei bambini nel giardino, ma normalmente i contatti con i bambini nel cortile, allora ha senso pensare di cambiare l'istituto scolastico. Ricorda che non puoi mai sgridare il bambino e ignorare le sue paure.

Se hai questa opportunità, cambia l'asilo e guarda come si comporta il bambino in un altro posto. Se la situazione viene corretta e il bambino non ha più paura, puoi supporre che sei stato in grado di superare questo problema.

Vale la pena notare che in alcuni casi, i capricci sono un capriccio comune del bambino. Non dovresti parlare del bambino.

conclusione

La salute del bambino, incluso psicologico, è un punto molto importante nell'educazione e nello sviluppo. Prestare sempre attenzione alle condizioni del bambino. Non ignorare i problemi. Altrimenti, la patologia può acquisire forme e complicanze più gravi.

Alza i bambini giusto! Successi a te!

Pin
Send
Share
Send
Send