Messaggi Popolari

Scelta Del Redattore - 2019

Congiuntivite adenovirale da bambini, caratteristiche del trattamento

Le malattie virali infettive sono altamente contagiose e prevalenti. Queste patologie con la stessa frequenza possono verificarsi sia nei bambini che nella popolazione adulta. Molto spesso, il gruppo di infezioni virali respiratorie acute colpisce le mucose. Questi includono il rinofaringe, le tonsille, la congiuntiva. A volte le infezioni virali si verificano con la sindrome di dispepsia gastrica e intestinale. Le malattie del gruppo SARS sono simili nel quadro clinico. Tuttavia, ciascuna delle patologie ha le sue caratteristiche peculiari. Ad esempio, con l'infezione da adenovirus, sono colpite le vie respiratorie superiori e la congiuntiva dell'occhio. Nella maggior parte dei casi, questa patologia si sviluppa nei bambini. Che hanno in primo luogo spesso viene la congiuntivite adenovirale. I sintomi e il trattamento dell'infezione differiscono leggermente da altre infezioni virali respiratorie acute. Per sapere come affrontare questa malattia, non dovrebbero essere solo i medici, ma anche i maestri dell'asilo, così come i genitori. Dopo tutto, il trattamento tempestivo e le misure preventive aiutano ad evitare la diffusione dell'infezione.

Che cos'è la congiuntivite adenovirale acuta?

La congiuntivite è una lesione infiammatoria della membrana mucosa della superficie interna delle palpebre. Questa malattia spesso accompagna i raffreddori. Inoltre, ci sono tali infezioni respiratorie in cui l'infiammazione delle palpebre viene alla ribalta. Tali condizioni patologiche includono la congiuntivite adenovirale. I sintomi e il trattamento di questa malattia sono in qualche modo diversi dalle infezioni causate dai batteri. Le principali manifestazioni cliniche della patologia sono lacrimazione e arrossamento degli occhi. Inoltre, si manifesta un'infezione adenovirale e numerosi altri sintomi. Come trattare la congiuntivite dipende dall'eziologia della malattia. Se la causa è ARVI, prescrivere un trattamento antivirale. Pertanto, non si dovrebbero usare colliri antibatterici ai primi segni di infiammazione. La durata della congiuntivite dell'adenovirus dipende dallo stato del sistema immunitario. Nella maggior parte dei casi, i sintomi della SARS scompaiono entro 5-10 giorni.

Fattori eziologici nello sviluppo della malattia

Questa malattia è causata da un virus del gruppo ARVI. L'agente eziologico è stato scoperto a metà del 20 ° secolo. È noto che l'adenovirus è altamente resistente alle basse temperature e a molti disinfettanti. Ciò è dovuto alla presenza di un guscio speciale, un capside che protegge il virus dai danni. All'interno c'è un DNA a doppia elica, che contiene informazioni genetiche sul microrganismo. Il virus contiene 3 fattori di aggressione. Tra questi ci sono:

  1. Antigene A. Questo è un agente patogeno del legame del complemento. La sua azione è dovuta alla soppressione della fagocitosi, cioè il processo di cattura dei microrganismi da parte delle cellule del sistema immunitario.
  2. Secolo dell'antigene Causa l'intossicazione del corpo.
  3. Antigene C. Questo fattore patogeno viene raccolto sulla superficie dei globuli rossi.

L'adenovirus muore sotto l'azione delle alte temperature (quando bolle). È anche sensibile ad alcuni antisettici.

Patogenesi della congiuntivite adenovirale

Quando un agente patogeno entra nel corpo, si sviluppano cambiamenti infiammatori nel tratto respiratorio superiore, segni di intossicazione e congiuntivite adenovirale. I sintomi e il trattamento dell'infezione sono simili ad altre malattie respiratorie. Il meccanismo della malattia è dovuto alla struttura antigenica del virus. Il cancello d'ingresso per l'infezione è la mucosa delle vie nasali, della faringe e della congiuntiva. È lì che l'adenovirus si moltiplica. Come risultato della presenza dell'agente patogeno, le mucose si infiammano. Inoltre, l'adenovirus può entrare nei linfonodi e negli intestini. Per questo motivo, il quadro clinico potrebbe essere diverso. Tuttavia, lo sviluppo della congiuntivite adenovirale è tipico di questa malattia. A contatto con la membrana mucosa delle palpebre e della sclera si verifica un aumento della permeabilità delle membrane cellulari. Di conseguenza, si sviluppano edema e fenomeni essudativi. A causa della presenza nella struttura dell'agente causale dell'antigene C, può verificarsi la distruzione dei globuli rossi. Questo si manifesta con l'iniezione di sclera, emorragia. La congiuntivite adenovirale si sviluppa con la stessa frequenza della popolazione femminile e tra gli uomini. I bambini si ammalano più spesso degli adulti. L'infezione è trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. La fonte è una persona infetta.

Il quadro clinico nella congiuntivite adenovirale

Al fine di distinguere la malattia da altri tipi di infezioni virali respiratorie acute, è necessario conoscere le caratteristiche cliniche che caratterizzano l'infezione da adenovirus. La congiuntivite può verificarsi in altre patologie catarrali. Tuttavia, l'infiammazione della mucosa degli occhi è considerata più tipica per l'infezione adenovirale. La congiuntivite si manifesta con i seguenti sintomi:

  1. Rossore degli occhi, gonfiore sul lato interessato.
  2. Prurito e bruciore.
  3. Lacrimazione.
  4. Blefarospasmo - la palpebra superiore sul lato interessato è omessa.
  5. Fotofobia.
  6. La comparsa di congiuntiva sierosa. In caso di trattamento tardivo, l'infezione batterica si unisce. In questo caso, l'essudato diventa purulento.
  7. Sensazione di un corpo estraneo negli occhi.

Vale la pena ricordare che lo sviluppo della congiuntivite è preceduto dal periodo iniziale della malattia, che dura 5-7 giorni. In questo momento prevale la sindrome da intossicazione (febbre, perdita di appetito, debolezza), segni di rinite e faringite. A volte c'è un aumento dei linfonodi cervicali e della dispepsia.

Forme cliniche di congiuntivite adenovirale

Inizialmente, il processo infiammatorio della malattia è notato su un occhio. Se non si interviene immediatamente, entro 2-3 giorni sviluppare congiuntivite adenovirale bilaterale. Quanto dura la malattia dipende da quanto velocemente viene iniziato il trattamento. Quando si uniscono a un'infezione batterica, la congiuntivite può verificarsi fino a 2 settimane. Se il trattamento viene avviato in tempo, i sintomi possono andare via entro 5 giorni. A seconda della forma clinica di emissione:

  1. Congiuntivite adenovirale catarrale. È caratterizzato da lievi segni di infiammazione (arrossamento moderato) e essudazione inespressa. Le complicazioni nella maggior parte dei casi non sono osservate.
  2. Congiuntivite adenovirale follicolare. È caratterizzato dall'apparizione di piccole eruzioni sulla superficie interna della palpebra. In alcuni casi, i follicoli sono grandi, coprendo l'intera membrana mucosa dell'occhio. La superficie della palpebra è iperemica, si nota l'iniezione di sclerale.
  3. Congiuntivite adenovirale filmica. Una caratteristica distintiva di questa forma è la formazione di strati sottili di fibrina che coprono la membrana mucosa dell'occhio. Di solito sono facilmente rimossi con una garza. Nei casi più gravi, i film sono saldamente saldati alla mucosa. In questo caso, la malattia è differenziata da una forma di difterite.

Il corso di patologia negli adulti e nei bambini: le differenze

Nella maggior parte dei casi, la congiuntivite adenovirale negli adulti è lieve. Il più spesso è unito a faringite e rhinitis. La sindrome di intossicazione non è pronunciata, la temperatura corporea raggiunge i 37-38 gradi. In termini di frequenza di insorgenza, la forma catarrale di congiuntivite è la prima. Con un sistema immunitario indebolito si possono osservare linfoadenopatia e disturbi gastrointestinali.

La congiuntivite adenovirale è più comune nei bambini rispetto agli adulti. In alcuni collettivi (scuola materna, collegi) si possono verificare epidemie di infezione. I sintomi nei bambini di mezza età non differiscono dagli adulti. Con un trattamento tempestivo, il recupero avviene in 5-7 giorni. Una caratteristica della malattia nei bambini piccoli è la frequente adesione di un'infezione batterica, alta temperatura corporea, forme di infiammazione follicolare e membranosa.

Diagnosi della congiuntivite adenovirale

Per identificare la congiuntivite adenovirale, viene preso uno studio di scarico dagli occhi, naso, striscio dalla faringe. Anche per la diagnosi di una storia medica è di grande importanza. Le caratteristiche caratteristiche dell'infezione da adenovirus sono: intossicazione e fenomeni catarrali che precedono la congiuntivite. Molto spesso, i sintomi si sviluppano diversi giorni dopo il contatto con il paziente. Oltre alla ricerca virologica, vengono eseguite diagnosi sierologiche: fissazione del complemento, emoagglutinazione indiretta, ELISA.

Congiuntivite adenovirale: sintomi e trattamento della patologia

Il trattamento eziologico dell'infezione sono farmaci antivirali. Questi includono farmaci "Remantadin", "Anaferon", "Arbidol", ecc. Come trattare la congiuntivite causata da infezione da adenovirus? Le gocce di oftalmoferon sono considerate il farmaco di scelta per l'infiammazione della mucosa degli occhi. Inoltre, il trattamento dipende dai sintomi della malattia. Un tale segno come scarico purulento dall'occhio, è la ragione per la nomina di farmaci antibatterici. Questi includono unguenti contenenti il ​​farmaco "Eritromicina", "Gentamicina". Se il sintomo della malattia è la comparsa di pellicole sulla membrana mucosa dell'occhio, si raccomanda un trattamento locale. Le incursioni vengono rimosse usando tamponi di garza inumiditi in acqua calda bollita. Successivamente applicare agenti antimicrobici. Ad esempio, collirio "Albucid", "Tsiprolet".

Prevenzione dell'infezione da adenovirus

Le misure preventive comprendono l'isolamento dei pazienti dall'équipe, misure antiepidemiche (ventilazione della stanza, sanificazione). Dopo il contatto con persone infette, si raccomanda di assumere farmaci immunostimolatori. Questi includono farmaci "IRS-19", "Anaferon". Si raccomanda inoltre di lubrificare i passaggi nasali con unguento ossolinico durante i focolai di ARVI.

Cause e fattori di rischio

I casi sporadici di congiuntivite adenovirale sono più spesso causati da adenovirus di tipo IV, VI, VII e X. I casi epidemici sono solitamente dovuti ad adenovirus di tipo III, VIIa e XI.

L'infezione viene trasmessa da goccioline a contatto o domestiche. Quando starnutisce, tossisce o sporca le mani, l'adenovirus cade sulla membrana mucosa del bulbo oculare.

I fattori di rischio che aumentano il rischio di sviluppare congiuntivite adenovirale sono:

  • sollecitazioni,
  • ipotermia,
  • lesioni agli occhi (incluso il funzionamento),
  • inosservanza delle norme sull'uso e la cura delle lenti a contatto,
  • nuotare nelle piscine pubbliche e in acque libere.

Dal momento dell'infezione e fino alla comparsa dei primi sintomi della congiuntivite adenovirale, occorrono dai 2 ai 10 giorni (nella maggior parte dei casi il periodo di incubazione è di 5-7 giorni). Nel processo di attività vitale, gli adenovirus portano alla distruzione delle cellule epiteliali, che è caratterizzata da ipertrofia dei nucleoli, disintegrazione della cromatina, vacuolizzazione.

Forme della malattia

A seconda delle caratteristiche del decorso clinico, ci sono tre forme di congiuntivite adenovirale:

Le prime due forme della malattia possono manifestarsi in pazienti di qualsiasi età e quest'ultima si verifica prevalentemente nei bambini.

Nella maggior parte dei casi, la congiuntivite adenovirale in 15-30 giorni termina con il completo recupero.

I sintomi della congiuntivite adenovirale

I primi sintomi della congiuntivite adenovirale sono:

Dopo alcuni giorni, la temperatura corporea si abbassa e poi si rialza. In questo momento, i pazienti mostrano segni di una lesione congiuntivale, prima con uno e poi con l'altro occhio:

  • arrossamento e gonfiore delle palpebre,
  • prurito,
  • sensazione di bruciore
  • sensazione di corpo estraneo
  • blefarospasmo non accentuato
  • fotofobia,
  • lacrimazione,
  • scarso scarico mucoso o mucopurulento.

L'iperemia (arrossamento) della congiuntiva copre tutti i suoi reparti e si estende anche alla piega inferiore e semilunare, caruncola lacrimale.

La forma catarrale della congiuntivite adenovirale è caratterizzata da sintomi lievemente pronunciati di infiammazione locale. La quantità di scarico è insignificante, il rossore della mucosa degli occhi è moderato. La durata della malattia non supera la settimana. Le complicanze corneali non si sviluppano.

Nella congiuntivite adenovirale follicolare, follicoli (piccole bolle) di dimensioni 1-2 mm compaiono sulla membrana mucosa degli occhi, pieni di contenuto gelatinoso traslucido. Possono coprire l'intera superficie della mucosa o concentrarsi negli angoli delle palpebre.

Attenzione! Foto di contenuti scioccanti.
Per visualizzare, clicca sul link. La congiuntivite adenovirale nei bambini nel 25% dei casi è rappresentata da una forma membranosa. La malattia è caratterizzata dalla comparsa sulla congiuntiva di sottili film delicati di colore bianco-grigiastro. Nella maggior parte dei casi, possono essere facilmente rimossi con un batuffolo di cotone, ma a volte assumono la forma di densi depositi fibrosi, saldati alla mucosa. In questo caso, vengono rimossi con difficoltà, dopo la rimozione delle aree congiuntivali sotto di loro sanguinare. Alcuni pazienti sviluppano infiltrati ed emorragie nello spazio sottocongiuntivale. Dopo il recupero, si dissolvono completamente. Con la congiuntivite adenovirale membranosa nei bambini e nella maggior parte degli adulti, la condizione generale soffre: la temperatura corporea sale a 38,5-39,5 ° C, si manifestano malessere generale, debolezza e mal di testa. La durata del periodo febbrile va dai 3 ai 10 giorni.

Trattamento della congiuntivite adenovirale

La terapia della congiuntivite adenovirale viene eseguita su base ambulatoriale. Nella prima settimana della malattia, i farmaci antivirali vengono instillati nel sacco congiuntivale 6-8 volte al giorno. Nella seconda settimana, la frequenza del loro uso è ridotta a 2-3 volte al giorno. Si possono usare anche pomate antivirali, che vengono poste 3-4 volte al giorno per le palpebre.

Al fine di prevenire l'adesione di un'infezione batterica secondaria, viene mostrato l'uso di colliri e unguenti con antibiotici o farmaci sulfa.

Durante il corso del trattamento della congiuntivite adenovirale, gli antistaminici sono prescritti ai pazienti.

Per la prevenzione dello sviluppo della xeroftalmia (sindrome dell'occhio secco), i pazienti sono raccomandati più volte al giorno per instillare colliri idratanti del tipo "lacrima artificiale".

Possibili conseguenze e complicazioni

Il trattamento tardivo o inadeguato della congiuntivite adenovirale può causare lo sviluppo di complicanze:

Nella maggior parte dei casi, la prognosi è favorevole, dopo 15-30 giorni si conclude con il recupero completo. Se il paziente sviluppa la sindrome dell'occhio secco, diventa necessario per molto tempo usare colliri idratanti.

Caratteristiche della malattia

Molto spesso, l'infezione con congiuntivite si verifica attraverso goccioline trasportate dall'aria. Meno comunemente, il virus penetra attraverso il contatto con un vettore di virus. La fase del periodo di incubazione, quando i sintomi della malattia non compaiono, dura circa 3-10 giorni. La malattia diventa spesso un'epidemia in primavera e in autunno.

Oltre ai suddetti fattori, le cause dello sviluppo della malattia in un bambino includono anche:

  • ipotermia frequente
  • occhi contusi
  • violazione dell'igiene,
  • reazione allergica
  • infezioni infettive, virali e fungine del corpo,
  • esposizione prolungata a sostanze irritanti (polvere, sostanze chimiche, ecc.),
  • superare il periodo stabilito di utilizzo delle lenti a contatto,
  • patologie oculari,
  • reazione individuale (allergica) del corpo a determinati gruppi di farmaci.

La congiuntivite è classificata in:

Sharp. Questa forma della malattia è caratterizzata da un quadro clinico luminoso, accompagnato da arrossamento degli occhi e dalla comparsa di piccoli coaguli di sangue, causati dallo scoppio dei capillari.

Cronica. Questa forma è insolita per i bambini, ma può anche verificarsi in essi. I sintomi nel decorso cronico della malattia sono lievi. Senza trattamento, entrambi gli occhi sono colpiti.

La congiuntivite adenovirale è di tre tipi:

  1. Catarrale. In questa forma della malattia, i focolai di infiammazione sono localizzati in un'area strettamente definita. Abbastanza spesso c'è arrossamento della sclera dell'occhio. La congiuntivite catarrale passa in una settimana ed è facilmente curabile. Tuttavia, questa forma della malattia solo in rari casi causa lo sviluppo di complicanze.
  2. Follicolare. Quando si osserva congiuntivite follicolare mucosa allentata dell'occhio colpito, su cui ci sono più formazioni sotto forma di bolle con un liquido. Quest'ultimo può avere una dimensione diversa. Esternamente, le manifestazioni della forma follicolare sono simili ai sintomi del tracoma. Tuttavia, non è difficile distinguere tra entrambe le patologie. Quando si osserva il tracoma, la febbre e altri sintomi che non sono caratteristici della malattia.
  3. Filmy. La forma membranosa è più caratteristica soprattutto per i bambini. Viene diagnosticato in circa il 25% dei casi. Il segno principale che indica la presenza di congiuntivite membranosa sono i film sottili che ricoprono la mucosa dell'occhio colpito. Удалить такие образования не представляет труда: для этого достаточно протереть зараженную область ватным диском. У некоторых пациентов удаление пленки сопровождается появление кровотечения.Questa forma della malattia può lasciare piccole cicatrici sulla membrana mucosa.

sintomatologia

Dopo l'infezione con adenovirus, la malattia non si manifesta sempre alla fine del periodo di incubazione. Tuttavia, il bambino rimane il portatore del patogeno ed è pericoloso per gli altri. In tali casi, le prime manifestazioni della patologia insorgono dopo una diminuzione della difesa immunitaria del corpo.

Il quadro clinico caratteristico della congiuntivite differisce a seconda della forma della malattia. Inizialmente, il virus infetta solo un occhio. L'infezione della seconda si verifica dopo circa tre giorni.

I seguenti sintomi sono tra i sintomi più comuni di questa patologia:

  • occhi rossi,
  • la comparsa di edema nella palpebra,
  • scarica pesante dagli occhi,
  • il paziente avverte la presenza di un corpo estraneo nella zona infetta,
  • diminuita sensibilità corneale.

Il quadro clinico è caratterizzato da vari fenomeni a seconda della forma della malattia:

Nella forma catarrale di patologia nei bambini si osservano:

  • fotofobia,
  • lavoro attivo delle ghiandole lacrimali,
  • dolore agli occhi,
  • arrossamento e gonfiore degli occhi.

La congiuntivite catarrale viene spesso diagnosticata nei bambini durante il primo anno di vita.

Per trattare gli occhi senza interventi chirurgici, i nostri lettori usano con successo il Metodo Proven. Avendo studiato attentamente, abbiamo deciso di offrirlo alla vostra attenzione. Leggi di più.

Come con la forma catarrale di congiuntivite, si osservano gonfiore e arrossamento dell'occhio follicolare. Questa malattia può essere distinta dagli altri dalla presenza di una moltitudine di bolle di tinta grigia sulla membrana mucosa. Inoltre, il corso della patologia è accompagnato dalla comparsa di secrezione purulenta.

Sopra si diceva che lo sviluppo della forma filmica della patologia è accompagnato dall'apparizione di sottili film grigio-bianchi sulla mucosa. Il resto dei sintomi non differisce dal quadro clinico della congiuntivite follicolare e catarrale.

Metodi di trattamento

Il trattamento della congiuntivite adenovirale comporta l'uso di farmaci che inibiscono simultaneamente lo sviluppo della microflora patogena e non danneggiano la mucosa.

La terapia della malattia è determinata in base alla natura della patologia. Se la congiuntivite è lieve, vengono prescritti i seguenti farmaci:

  • interferoni,
  • farmaci che mirano a rafforzare il corpo,
  • immunomodulatori.

Un prerequisito per un recupero di successo è il rispetto delle regole di igiene personale. Nei casi più gravi, il trattamento viene applicato utilizzando un collirio ad ampio spettro. Il corso terapeutico dura una settimana. Le medicine vengono seppellite giornalmente 8 volte. Alla fine del corso terapeutico, i farmaci vengono somministrati fino a 2-3 volte al giorno.

Nel trattamento della congiuntivite nei bambini, vengono utilizzati i seguenti farmaci:

Alla presenza di complicazioni sono inoltre nominati:

  • farmaci antibatterici
  • antistaminici,
  • farmaci vasocostrittori.

Impediscono la diffusione della microflora patogena e prevengono l'infezione secondaria del corpo. Se durante l'esame del paziente è stata rilevata la fotofobia, il medico completa la terapia con idratanti artificiali.

La durata del trattamento della congiuntivite è determinata dalla natura del decorso della malattia e dalle caratteristiche individuali del paziente. Una semplice forma di patologia, nel rispetto delle regole di igiene personale e assunzione di immunomodulatori, passa abbastanza velocemente. Il trattamento della congiuntivite complicata richiede circa un mese.

Cos'è la congiuntivite adenovirale

La congiuntivite adenovirale è un'infezione acuta dell'occhio con un occhio. La malattia può essere accompagnata da febbre, nasofaringite, sintomi caratteristici (prurito, gonfiore, aumento della lacrimazione, secrezione dell'occhio colpito).

Per diagnosticare questa forma di congiuntivite è possibile conducendo esami batteriologici e raschiamento della PCR. La terapia per la congiuntivite adenovirale comprende farmaci antivirali e antibatterici. Le recidive della congiuntivite adenovirale sono rare.

Cause di malattia

La congiuntivite adenovirale è un'infezione altamente contagiosa, cioè la malattia è contagiosa. I focolai della malattia si osservano nel periodo autunnale-primaverile (principalmente nei gruppi di bambini).

Questa forma di congiuntivite è provocata da diversi tipi di adenovirus. Nonostante il fatto che molti danni agli occhi causati da virus sembra essere una malattia semplice, senza un trattamento tempestivo, può portare a gravi complicazioni.

Durante un focolaio della malattia, i sierotipi 3, 7a e 11 adenovirus diventano agenti patogeni congiuntivali. I casi sporadici sono principalmente causati da adenovirus di tipo 4, 6, 7 e 10. Gli adenovirus entrano nell'organismo con goccioline trasportate dall'aria o per contatto. Sulla mucosa dell'occhio, l'infezione cade su colpi di tosse, starnuti e mani sporche.

  • contatto con infetti,
  • SARS,
  • danno meccanico agli occhi,
  • ipotermia,
  • inosservanza delle norme igieniche,
  • nuotare in una pozza o stagno inquinato,
  • cura inadeguata per le lenti a contatto,
  • chirurgia della cornea,
  • lo stress.

Sintomi di danni agli occhi da parte di adenovirus

Il contatto con il paziente, l'ipotermia, la malattia respiratoria, la lesione oculare e la chirurgia possono provocare lo sviluppo della malattia. Dal momento dell'infezione ai primi sintomi, ci vogliono 5-7 giorni.

I primi sintomi della congiuntivite adenovirale comprendono febbre, cefalea, segni di faringite e rinite, dispepsia. A volte si sviluppa la linfoadenite sottomandibolare. Più tardi ci sono segni di congiuntivite. Innanzitutto, la malattia colpisce un occhio e si sposta gradualmente verso il secondo.

Sintomi locali della congiuntivite adenovirale:

  • gonfiore,
  • arrossamento (in tutte le parti della congiuntiva),
  • disagio,
  • scarso rilascio (mucoso o mucopurulento),
  • prurito e bruciore,
  • lacrimazione,
  • fotofobia,
  • blefarospasmo.

Forme di congiuntivite adenovirale

La forma catarrale di congiuntivite appare debolmente. C'è una leggera infiammazione locale con rossore poco pronunciato e una moderata quantità di scarico. È facile curare la forma catarrale, di norma la malattia si risolve entro una settimana. Le complicazioni corneali di solito non sono osservate.

La forma follicolare è accompagnata da un'eruzione vescicolare sulla mucosa dell'occhio. I follicoli sono piccoli e grandi, punteggiati, traslucidi. Nei casi lievi, l'eruzione cutanea è localizzata negli angoli delle palpebre, ma di solito copre l'intera membrana mucosa. La congiuntiva si allenta e si infiltra.

Nonostante il fatto che le eruzioni follicolari assomiglino al primo stadio del tracoma, raramente i medici fanno la diagnosi sbagliata. Ciò è dovuto al fatto che con il tracoma non vi sono sintomi di rinofaringite e febbre e che l'eruzione cutanea è raccolta sulla congiuntiva della palpebra superiore.

La forma filmy di congiuntivite adenoviral è osservata nel 25% di pazienti. Sulla mucosa si forma un sottile film grigio-bianco. In forma leggera, il film viene rimosso con un batuffolo di cotone, ma nei casi più gravi si forma una sovrapposizione densa, che viene saldata alla congiuntiva. Dopo aver rimosso il film, la mucosa può anche sanguinare.

Con la congiuntivite membranosa, la temperatura corporea sale a 38-39 ° C e dura 3-10 giorni. A causa della somiglianza dei sintomi, il danno oculare può essere confuso con la difterite. A volte con congiuntivite adenovirale membranosa, si verificano emorragie sottocongiuntivali e infiltrati. Questi fenomeni scompaiono completamente dopo il trattamento, a volte la cicatrizzazione delle mucose è nota come complicazione. Sono anche possibili congiuntivite allergica ai batteri o tossici, sindrome dell'occhio secco, cheratite, otite, tonsillite e adenoidite.

Diagnosi di congiuntivite

Spesso, la congiuntivite adenovirale viene diagnosticata nei bambini piccoli e negli adulti di mezza età. A seconda della gravità della malattia può durare 1-3 settimane. L'infezione penetra negli occhi con mani sporche, oggetti domestici, goccioline trasportate dall'aria. L'ultima via di trasmissione è raramente osservata, ma il pericolo non può essere escluso.

Quando si tratta un paziente con sintomi di congiuntivite adenovirale, l'oftalmologo deve determinare se vi è un contatto con i pazienti. L'esame rivela sintomi di congiuntivite, alterazioni catarrali del tratto respiratorio superiore e linfoadenite.

Per una diagnosi accurata, il medico prescrive test sierologici, virologici e citologici. In una fase iniziale, la congiuntivite adenovirale può essere rilevata mediante immunofluorescenza. Ti permette di trovare specifici antigeni virali nello striscio.

L'esame citologico di uno striscio nella congiuntivite adenovirale rivela la distruzione epiteliale, la disintegrazione della cromatina, la vacuolizzazione, l'ipertrofia dei nuclei e la formazione di un involucro nucleare. Un citogramma contiene cellule di un tipo prevalentemente mononucleare.

La reazione a catena del polimero è più informativa, rileva il DNA dell'adenovirus nel raschiamento congiuntivale. Il test di fissazione del complemento e il saggio immunologico enzimatico rilevano gli anticorpi nel siero. Nella congiuntivite adenovirale, i titoli anticorpali aumentano di quattro o più volte.

Precauzioni di sicurezza

Entro 14 giorni dopo l'infezione, il paziente è portatore di infezione, quindi è necessario prendere precauzioni. Se la malattia è grave, la persona può essere pericolosa per gli altri ancora più a lungo.

Affinché un paziente con congiuntivite da adenovirus possa affrontare la malattia più facilmente e non mettere a rischio i parenti stretti, è necessario attenersi a determinate regole. Il paziente viene posto in una stanza separata, perché gli adenovirus si trasmettono facilmente da persona a persona. È necessario ridurre al minimo i contatti stretti con i parenti e specialmente con i bambini. La stanza dovrebbe essere ventilata e le finestre oscurate in modo da non irritare la mucosa sensibile degli occhi.

Articoli da toeletta, prodotti per l'igiene, biancheria da letto e stoviglie devono essere personalizzati. Una persona che si prende cura di un paziente deve lavarsi accuratamente le mani prima e dopo ogni manipolazione. Questo non solo protegge i membri della famiglia dagli adenovirus, ma anche il paziente stesso da ulteriori infezioni.

Tutti i medicinali e gli strumenti per il loro uso devono essere utilizzati da un solo paziente. Tutte le salviette e i tamponi di cotone possono essere usati solo una volta. Fazzoletti e pipette devono essere sterilizzati. I membri della famiglia possono migliorare ulteriormente l'immunità.

Prognosi e prevenzione

Con il trattamento tempestivo della congiuntivite adenovirale, la prognosi è favorevole. Il recupero clinico completo avviene in 2-4 settimane. La congiuntivite adenovirale è pericolosa con gravi complicanze, quindi i primi sintomi dovrebbero essere visti da un medico.

Il trattamento precoce con farmaci antibatterici può eliminare i sintomi in 4-7 giorni. Le forme lievi di congiuntivite possono essere curate anche senza farmaci, seguendo le regole dell'igiene personale. La terapia per gravi danni agli occhi può durare per mesi.

Per prevenire i danni agli occhi, è necessario rafforzare il sistema immunitario e assumere le vitamine in ogni modo possibile. Anche nelle persone sane si consiglia di assumere farmaci immunomodulatori durante la stagione influenzale. È importante prestare attenzione all'igiene personale e alla pulizia, nonché a ventilare regolarmente i locali a casa e al lavoro. Le mani dovrebbero essere lavate dopo ogni uscita per la strada, il contatto con animali e persone.

Con lo sviluppo delle malattie otorinolaringoiatriche, è necessario sottoporsi a un trattamento fino alla fine. Il rossore degli occhi è un motivo per lavare le mucose con una soluzione debole di camomilla, manganese o furatsilina. Se il rossore non scompare, è necessario consultare un medico.

Poiché i focolai di congiuntivite adenovirale non sono rari nei gruppi, è necessario isolare immediatamente l'infetto. Si consiglia di eseguire l'aerazione e la pulizia umida nelle stanze.

Complicazioni della congiuntivite adenovirale

Se manifesti sintomi caratteristici, dovresti consultare un medico. La congiuntivite adenovirale è trattata da un oftalmologo (optometrista). È impossibile posticipare il trattamento della malattia, poiché può trasformarsi in una forma cronica, apparirà la congiuntivite batterica. Le complicazioni si sviluppano quando i virus infettano altre strutture del bulbo oculare.

Molto spesso l'infiammazione colpisce la cornea. Sono presenti torbidità, ridotta acuità visiva. A seconda della gravità della congiuntivite adenovirale e dello stato di immunità, queste complicanze possono svilupparsi entro 1-12 mesi. Senza trattamento, le opacità corneali rimangono per il resto della loro vita, e in futuro potrebbe esserci una spina. La perdita della vista irreversibile è possibile.

La congiuntivite adenovirale richiede attenzione. Danni agli occhi possono essere trattati rapidamente e facilmente, ma se si ignorano le raccomandazioni del medico, si possono sviluppare gravi complicanze. Pertanto, non è possibile auto-medicare quando si manifestano i sintomi della congiuntivite.

Che cos'è una malattia

La condizione patologica causa danni alla mucosa dell'occhio. Questa è una congiuntivite virale causata da un particolare gruppo di virus chiamati adenovirus. Alcuni ceppi del virus causano il fenomeno dell'infiammazione acuta degli occhi, accompagnato anche da sintomi di intossicazione infettiva generale del corpo, compresa la febbre.

La forma adenovirale è contagiosa e viene trasmessa in due modi:

  1. Contatto domestico: una persona tocca gli occhi con le mani non lavate, causando infezioni (particolarmente tipiche per i bambini).
  2. Goccioline trasportate dall'aria: da persona a persona per starnutire, tossire.


Il periodo di incubazione dura da 3 a 10 giorni. Il trattamento dell'infezione adenovirale dell'occhio negli adulti e nei bambini ha lo scopo di sopprimere la riproduzione del virus ed eliminare sensazioni spiacevoli. Per questo vengono usati un numero di farmaci moderni e procedure igieniche.

Cause della malattia

Oltre alla principale - ottenere il virus sulla mucosa - ci sono cause indirette della malattia, che contribuiscono all'infezione:

  • inosservanza dell'igiene personale,
  • contatto con una persona infetta
  • ipotermia generale,
  • immunità ridotta
  • nuotare in stagni in cui l'acqua non soddisfa gli standard sanitari.

Nei gruppi di bambini, l'infezione da adenovirus causa spesso focolai epidemici, poiché i bambini sono spesso incuranti dell'igiene e per lungo tempo sono in diretto contatto l'uno con l'altro nella scuola materna o nella scuola. Trascorrere almeno una mezza giornata in una piccola stanza con altri membri di un gruppo o di una classe facilita l'infettarsi gli uni dagli altri, il che è ciò che accade in questi casi, specialmente con i bambini.

Sintomi e diagnosi

La congiuntivite adenovirale ha sintomi caratteristici. La malattia inizia con i seguenti sintomi:

  • malessere generale,
  • aumento della temperatura corporea,
  • naso che cola, tosse,
  • mal di testa, debolezza,
  • linfonodi sottomandibolari ingrossati.

Questi sono i primi segni con cui inizia la congiuntivite adenovirale. Dopo un giorno o due, i sintomi degli organi di visione si uniscono:

  • scarico mucoso,
  • gonfiore e arrossamento delle palpebre,
  • rete vascolare sulla cornea,
  • bruciore, a volte prurito,
  • sensazione di sabbia negli occhi,
  • lacrimazione e fotofobia
  • se si tratta di una congiuntivite membranosa, i film grigio-bianchi si formano sulla mucosa.

La diagnosi deve essere effettuata da un oftalmologo. La diagnosi è confermata dopo uno studio di uno striscio congiuntivale, il cui risultato mostra la presenza di uno dei ceppi di infezione adenovirale nel biomateriale del paziente. Dopo di ciò, viene prescritta una terapia appropriata.

Come trattare la congiuntivite adenovirale

Il trattamento della congiuntivite adenovirale è ostacolato dal fatto che non esiste un farmaco specifico che agisca specificamente su questo virus. Tuttavia, nell'arsenale, i medici hanno agenti antivirali efficaci che agiscono in modo schiacciante su molti gruppi di virus. Pertanto, il trattamento della congiuntivite adenovirale negli adulti e nei bambini consiste principalmente in:

  • la nomina di gocce antivirali e unguenti,
  • lavando gli occhi malati,
  • Lacrime artificiali per alleviare i sintomi,
  • a volte prescritto farmaci antibatterici per la prevenzione delle infezioni secondarie.

Con un approccio integrato, questi metodi di trattamento danno un risultato eccellente: la gravità dei sintomi diminuisce, la durata della congiuntivite adenovirale è ridotta.

Farmaci efficaci

Nelle farmacie puoi trovare un'ampia selezione di farmaci per combattere la congiuntivite adenovirale:

  • Le gocce per il trattamento delle forme adenovirali contengono più spesso l'interferone - una sostanza naturale che impedisce la riproduzione del virus nel corpo. Tra loro ci sono Tebrofen, Laferon e altri.
  • Per alleviare i sintomi dell'irritazione utilizzare gocce idratanti: lacrime artificiali, cisteina, sillabazione.
  • Se vengono usate gocce antimicrobiche per prevenire o trattare un'infezione batterica aderente, di solito viene prescritto Tobrex, Albucidum, Floxal.

  • Si consiglia di mettere unguenti agli occhi di notte - antivirale (Bonafton, Florenal), e se necessario, il medico prescrive un antibatterico (con tetraciclina o eritromicina).

Ricorda che la scelta delle tattiche di trattamento rimane sempre per il medico che ha fatto la diagnosi. La selezione indipendente di farmaci può portare a complicazioni invece di alleviare la condizione. Quando compaiono i sintomi della congiuntivite adenovirale, per prima cosa fissare un appuntamento con il medico. Segui scrupolosamente le sue istruzioni per evitare spiacevoli conseguenze e recuperare nel più breve tempo possibile.

Corretta igiene degli occhi

L'igiene è una parte molto importante del trattamento: prima di lasciar cadere le gocce o deporre l'unguento, gli occhi devono essere puliti dallo scarico mucoso. Questo è fatto con un batuffolo di cotone pulito, nuovo per ogni occhio. Se ci sono film, prima rimuovili.

Se i film che si formano sulla membrana mucosa con la pellicola del congiuntivite non vengono rimossi in modo tempestivo, è possibile la successiva comparsa di ferite e cicatrici sulla cornea.

Come soluzione per il lavaggio, è possibile utilizzare decotti di piante medicinali - camomilla, calendula, salvia. Lavaggio efficace con la soluzione di furatsilina, che ha un effetto antisettico pronunciato. L'occhio viene lavato con movimenti morbidi dall'angolo esterno verso l'interno, verso il naso.

Dopo che gli occhi sono spariti dal muco e dai film, puoi iniziare a instillare il gocciolamento e l'unguento.

Complicazioni e prognosi

La forma adenovirale dell'infiammazione congiuntivale può portare a una serie di complicanze se non trattata o trattata in modo errato. Tra queste conseguenze:

  • Attaccamento di una infezione batterica secondaria con lo sviluppo della congiuntivite batterica.
  • Interruzione della produzione di liquido lacrimale naturale - sindrome dell'occhio secco.
  • Lo sviluppo della cheratite - infiammazione della cornea.
  • Complicazioni da altri organi: otite (infiammazione dell'orecchio), tonsillite (infiammazione delle tonsille).

Per evitare questi problemi, consultare immediatamente un medico se compaiono sintomi di congiuntivite adenovirale e seguire esattamente tutte le istruzioni per un trattamento efficace.

Dopo il recupero, prestare attenzione alle procedure generali di rafforzamento e prevenzione della congiuntivite adenovirale e delle sue altre forme al fine di prevenire la re-infezione. Ti invitiamo a guardare un video interessante del Dr. Evdokimenko sul miglioramento dell'immunità:

Varietà di congiuntivite adenovirale

La congiuntivite adenovirale ha diverse forme di manifestazione.

  1. Congiuntivite catarrale Differisce facilita il flusso. Caratterizzato da infiammazione locale. Questo tipo è caratterizzato da un leggero arrossamento della mucosa dell'occhio, lacrimazione, occlusione parziale della fessura palpebrale. Raramente, la malattia dura più di 7 giorni. Non richiede un trattamento serio, non è accompagnato da complicazioni.
  2. Forma follicolare La principale differenza è la formazione di infiammazione vescicolare sulla membrana mucosa allentata dell'occhio. Sono caratterizzati da dimensioni plurali e arbitrarie. Le formazioni assomigliano a capsule con contenuti trasparenti. Il numero massimo di follicoli è localizzato nella piega di transizione e negli angoli della palpebra. Occhi mucosi iperemici. Questa forma di congiuntivite è facilmente confusa con il tracoma in una fase precoce. Una caratteristica distintiva è nasofaringite, brividi e altri segni di infezione virale respiratoria.
  3. Forma membranosa. Viene diagnosticato in un quarto dei casi di congiuntivite adenovirale. Una caratteristica distintiva è la formazione di film sottili sulla superficie dell'occhio in bianco o grigio. Le piastre sono facili da rimuovere con un batuffolo di cotone. In casi difficili, sono una piastra strettamente collegata a una congiuntiva infiammata. Quando vengono rimossi, si verifica un danno alla mucosa, il sanguinamento è possibile. Quando la forma membranosa, c'è un aumento della temperatura corporea, malessere generale, debolezza, brividi. La malattia dura circa 10 giorni.

Caratteristiche del trattamento

La congiuntivite si sviluppa in presenza di malattie otorinolaringoiatriche. Per questo motivo, il trattamento dovrebbe essere completo e mirato a risolvere tutti i problemi.

  1. Antistaminici. Progettato per alleviare il gonfiore delle mucose. A età di bambini Fenistil, Zirtek, Zodak sono nominati. Come ultima risorsa, Suprastin è permesso.
  2. Agenti antivirali e immunomodulatori. Progettato per rafforzare il sistema immunitario e combattere i patogeni della malattia di base.
  3. Collirio antibatterico. Nei bambini, il rimedio universale è collirio albucidico. Oltre a questo, al bambino vengono prescritti colliri antivirali Ophthalmoferon, Poludan, Aktipol, Tobreks. La frequenza d'uso nei primi giorni della malattia è da 6 a 8 volte. La frequenza d'uso diminuisce con il trattamento della congiuntivite. Durata del corso non inferiore a 8-10 giorni.
  4. Pomata antivirale. Unguento prescritto in caso di grave danno agli occhi. Vengono deposti dopo il trattamento di infusione di camomilla, furatsilina o tè. Unguento per la palpebra inferiore o sui bordi. I farmaci più noti Florenal, Tebrofen unguento, Bonafton. È permesso usare prodotti con un antibiotico locale: eritromicina o unguento alla tetraciclina. Il corso del trattamento è da 10 a 20 giorni. La durata è determinata dal medico curante.
  5. Gocce di naso Per eliminare completamente la ricorrenza della malattia, è necessario trattare gli organi respiratori. Per fare questo, ai bambini vengono prescritti farmaci vasocostrittori per facilitare la respirazione. Dalla nascita, viene usato Nazol-Beby. Dopo di che, è necessario risciacquare il naso e gocciolare gocce antibatteriche. Può essere albucid, diossidina, isofra o polidex. Il farmaco è prescritto dal medico ENT a seconda dell'età del bambino.

Oltre all'aderenza esatta al regime terapeutico per la congiuntivite adenovirale, è necessario creare condizioni speciali per il paziente e per coloro che lo circondano.

  1. Stanza separata Un bambino malato deve trovarsi in una stanza separata. Ciò è dovuto all'alto grado di infettività della malattia. La stanza dovrebbe essere ventilata regolarmente. In caso di una reazione dolorosa alla luce solare, si consiglia di ombreggiare le finestre con le tende.
  2. Articoli da toeletta e biancheria da letto individuali. I pazienti devono essere forniti con asciugamani, sapone, biancheria e stoviglie.
  3. Le mani devono essere accuratamente lavate prima e dopo il contatto con il paziente e durante le manipolazioni mediche. Ciò eviterà l'infezione di altri membri della famiglia ed eliminerà l'introduzione di ulteriori infezioni.
  4. Durante il trattamento degli occhi, cambiare regolarmente i tamponi di cotone. Un tampone non può pulire gli occhi due volte. I fazzoletti devono essere bolliti.

Prognosi dello sviluppo e prevenzione della malattia

La congiuntivite adenovirale non è una malattia con gravi conseguenze. Con una diagnosi tempestiva e l'uso di farmaci antibatterici, il miglioramento avviene in 4-7 giorni. Nel caso di una forma non complicata, è possibile una cura senza l'uso di farmaci, nel rispetto delle regole di igiene personale. In un caso complicato, è possibile estendere il trattamento fino a 1 mese. Le recidive si verificano raramente.

Per prevenire la malattia, è importante rafforzare il sistema immunitario, assumere complessi vitaminici. Nella stagione fredda e influenzale, è consentito l'uso di farmaci immunomodulatori. Un'attenzione particolare dovrebbe essere rivolta all'igiene personale e all'ambiente. È importante ventilare regolarmente la stanza. Le mani dovrebbero essere lavate dopo ogni visita alla strada e il contatto con gli animali. Nel periodo di esacerbazione delle infezioni virali respiratorie, dovrebbe essere prestata particolare attenzione al trattamento delle malattie otorinolaringoiatriche.

Ai primi segni di arrossamento degli occhi, si consiglia di asciugare gli occhi con una soluzione di camomilla, calendula, furatsilina o manganese in una concentrazione debole.

11 maggio 2017 Anastasia Graudina

La congiuntivite adenovirale si verifica a causa dell'ingestione di un adenovirus adulto di vario tipo. Nonostante il fatto che, a prima vista, questa malattia sembra abbastanza innocua, ma in realtà non lo è.

Gli adenovirus dei seguenti sierotipi diventano la causa dello sviluppo della patologia: 3, 4, 7, 10 e 11. Di norma, l'infiammazione congiuntivale precede qualsiasi lesione del tratto respiratorio superiore.

Se non tratti la congiuntivite per un lungo periodo di tempo, l'obiettivo si annebbia a causa del processo infiammatorio. Nel corso del tempo si può formare una spina che porta alla totale cecità.

Come si verifica l'infezione?

Infezione con congiuntivite adenovirale si verifica attraverso goccioline trasportate dall'aria in caso di tosse e starnuti, meno spesso con il contatto diretto del patogeno sulla mucosa degli occhi.

La malattia inizia con rinofaringite pronunciata e un aumento della temperatura corporea. Sulla seconda ondata di febbre, i sintomi della congiuntivite appaiono prima su un occhio e dopo 1-3 giorni sull'altro. Appare una mucosa scarsamente trasparente. La congiuntiva delle palpebre e delle pieghe transizionali è iperemica, edematosa, con una reazione più o meno follicolare e con la formazione di film facilmente rimovibili sulla congiuntiva delle palpebre (di solito nei bambini). I linfonodi regionali sono in aumento. La sensibilità della cornea è ridotta.

Quanto dura la congiuntivite adenovirale? I fenomeni di cheratite di solito scompaiono completamente dopo il recupero, che si verifica entro 2-4 settimane.

classificazione

A seconda di quali sono i sintomi, distinguere le seguenti forme di congiuntivite adenovirale:

  1. Filmy - differisce nella formazione di pellicole bianco-grigiastre nella zona del guscio oculare, si rimuovono facilmente con tamponi di cotone. Se il film è troppo stretto per la congiuntiva, il sanguinamento può verificarsi quando viene rimosso. Nel sito di deformità della mucosa, cicatrici o piccole foche sono visibili, ma si dissolvono rapidamente dopo il completo recupero. Una forma grave della malattia è accompagnata da febbre, febbre alta.
  2. Follicolare: questo tipo di infiammazione della congiuntiva è riconosciuta dalle numerose lesioni frizzanti sulla mucosa degli occhi allentata. In termini di dimensioni, possono essere diversi: grandi e molto piccoli. Visivamente, queste sono capsule gelatinose traslucide. Soprattutto un sacco di follicoli copre la piega transitoria. La forma follicolare è molto simile al trachoma nella fase iniziale di sviluppo. Ma gli errori nella diagnosi sono molto rari, poiché non è caratterizzato da manifestazioni di rinofaringite e condizioni febbrili. Inoltre, le eruzioni tracheali si trovano sulla congiuntiva della palpebra superiore dell'occhio.
  3. Catarrale - infiammazione e arrossamento sono scariche insignificanti e scariche. La malattia è facile, dura circa 7 giorni, non ci sono complicazioni.

È importante che quando compaiono i primi segni di patologia, consultare immediatamente un medico per diagnosticare, confermare o smentire la diagnosi.

Terapia farmacologica

Il più delle volte, il trattamento della congiuntivite adenovirale viene eseguito utilizzando i seguenti farmaci:

  • Tebrofen. Farmaco antivirale. Disponibile sotto forma di gocce o unguento per gli occhi.
  • Floksal. La base del farmaco è un ofloxacin antimicrobico.
  • Sulfacetamide. Gocce antimicrobiche dell'occhio ad ampio spettro.
  • Interferone. Agente antivirale immunomodulante.
  • Tobrex. Gocce antimicrobiche Può essere utilizzato fin dai primi giorni di vita di un bambino.
  • Poludan. Droga, stimolando la produzione di interferone.
  • Florenal. Progettato per neutralizzare il virus. Particolarmente efficace contro Herpessimplex.
  • Vitabakt. Il farmaco con proprietà asettiche. Può essere usato nei bambini.

Il trattamento viene effettuato sotto stretto controllo medico. Mezzi scelti erroneamente possono solo peggiorare la situazione.

Congiuntivite adenovirale - che cos'è?

La sconfitta delle membrane mucose degli occhi da adenovirus - febbre faringo-congiuntivale, si sviluppa spesso sullo sfondo di infezioni respiratorie acute. Gli adenovirus entrano negli occhi con le mani sporche, quando starnutiscono e tossiscono una persona infetta.

È importante! Leggi di più su come viene trasmessa la congiuntivite.

  • contatto con una persona infetta
  • stare a lungo al freddo
  • occhi contusi
  • inosservanza delle norme igieniche.

La congiuntivite adenovirale si sviluppa con cura impropria delle lenti a contatto, sullo sfondo di stress frequenti. Provoca lo sviluppo della malattia SARS e chirurgia oftalmica.

Come si manifesta la malattia

Quanto dura il periodo di incubazione? Dal momento in cui il virus entra nel corpo fino alla comparsa dei primi segni clinici, passano 3-10 giorni.

È importante! Come si manifesta la congiuntivite durante la gravidanza, puoi imparare dal nostro articolo.

  • febbre, febbre,
  • faringite, rinite,
  • linfonodi sottomandibolari e parotide ingrossati
  • gonfiore completo o parziale dell'occhio, lacrimazione, prurito, bruciore,
  • l'organo infiammato diventa rosso, la persona ha la fotofobia.

La congiuntivite adenovirale acuta colpisce un occhio, dopo pochi giorni il processo infiammatorio si diffonde ad entrambi gli occhi.

Nella forma catarrale della malattia, il processo infiammatorio e altri sintomi della congiuntiva sono lievi, le complicazioni sono rare, l'infiammazione scompare dopo una settimana.

Per la forma follicolare è caratterizzata da un'eruzione speciale sul muco sotto forma di bolle.

È importante! La forma follicolare della congiuntivite viene talvolta confusa con il trachoma (danno dell'occhio mucoso da clamidia). Le bolle del tricoma sono localizzate sulla palpebra superiore. Nella congiuntivite, l'eruzione si accumula nella piega transizionale della palpebra.

Nel 25% dei casi viene diagnosticato un tipo filmato di malattia dell'occhio virale. Appaiono pellicole sottili grigie o bianche che possono essere rimosse facilmente durante il lavaggio. Il processo infiammatorio è caratterizzato da alta temperatura per 7-10 giorni. In assenza di trattamento tempestivo, possono formarsi cicatrici sulla membrana mucosa.

Congiuntivite adenovirale nei bambini

La congiuntivite adenovirale è trasmessa da goccioline trasportate dall'aria, quindi ci sono spesso epidemie di epidemie nelle scuole materne, una esacerbazione della malattia si verifica in primavera e in autunno.

I bambini vengono spesso diagnosticati con una forma membranosa di danni agli occhi virali, quindi ai primi segni di infiammazione è necessario mostrare il bambino al medico. La malattia può manifestarsi in forma grave - il bambino lamenta la presenza di corpi estranei negli occhi, le lacrime scorrono costantemente da lui, il bambino non tollera la luce intensa.

È importante! Scopri quale medico tratta la congiuntivite.

Per il trattamento dell'infiammazione dell'occhio adenovirale nei bambini, non viene utilizzato il luogo dei preparati per l'interferone. Per rafforzare l'immunità ed eliminare il virus, viene utilizzata la supposta rettale Viferon, che contiene l'interferone.

  • Tobrex - gocce antimicrobiche che possono essere utilizzate per i bambini fin dal primo giorno di vita,
  • Vitabact - gocce antisettiche, che possono essere utilizzate per il trattamento di bambini di qualsiasi età.

È importante! Il trattamento della congiuntivite virale nei bambini deve essere effettuato sotto la costante supervisione del medico curante. L'automedicazione può portare a gravi complicazioni.

I farmaci antivirali vengono instillati la prima settimana 8 volte al giorno, 2-3 giorni sono sufficienti per i giorni successivi. Le forme complesse della malattia richiedono un trattamento a lungo termine - 3-4 settimane. Se tutte le raccomandazioni del medico vengono osservate, non c'è praticamente alcuna recidiva della malattia

Trattamento farmacologico

Per la diagnosi del danno virale agli occhi, vengono utilizzati vari tipi di studi di laboratorio e sierologici. Assicurati di condurre analisi batteriologiche di striscio dalla congiuntiva. La PCR consente di rilevare il DNA degli adenovirus nel corpo.

L'uso di ELISA rileva la presenza di anticorpi specifici nel siero. Un aumento della gamma di 4 volte conferma la diagnosi di infiammazione oculare adenovirale.

La durata del trattamento negli adulti è di 14 giorni. Tra le conseguenze della congiuntivite adenovirale diagnosticata più spesso sindrome dell'occhio secco, cheratite, otite media, tonsillite.

È importante! In terapia, viene utilizzato un approccio integrato, poiché non esiste alcun farmaco che l'avvistamento distrugga gli adenovirus.

Gocce efficaci per il trattamento della malattia dell'occhio virale:

  • Albucidum: una medicina con un ampio spettro di azione, distrugge efficacemente i microrganismi patogeni,
  • Poludan è un farmaco antivirale che promuove la produzione di interferoni,
  • Floksal - le gocce contengono ofloxacin, hanno un potente effetto antimicrobico.

È importante! Maggiori informazioni sul trattamento della congiuntivite a casa, leggi qui.

L'interferone è un medicinale sotto forma di polvere da cui viene preparata una soluzione di lavaggio oculare. Ha effetti antivirali e immunomodulatori.

Nella notte delle palpebre, è necessario deporre l'unguento, che ha un effetto antivirale: bonaftonovoy, florenale.

Trattamento di rimedi popolari

Nella medicina popolare per il trattamento della congiuntivite utilizzare soluzioni a base di erbe per il lavaggio degli occhi, bevande che rafforzano il sistema immunitario, aromaterapia.

È importante! I metodi non convenzionali possono essere usati come aiuto. Ma senza farmaci antibatterici e antivirali, il trattamento sarà inefficace.

Come trattare la congiuntivite con gli odori? L'olio essenziale di eucalipto aiuterà a liberarsi rapidamente e facilmente dalla malattia. Può essere versato nella lampada dell'aroma o semplicemente lasciare la bottiglia aperta nella stanza.

Puoi anche essere trattato con aglio, tritare più teste, mettere su un piattino, cambiare la pappa quando l'odore scompare. Questo metodo aiuterà non solo a curare la congiuntivite, ma si riferisce anche a potenti misure preventive contro il raffreddore.

È importante! Dettagli sul trattamento della congiuntivite virale a casa, abbiamo già scritto.

Infuso infusioni di ciliegia ha un forte effetto antibatterico, è usato per lavare gli occhi. Versare 220 ml di acqua fredda 3 g di fiori tritati, lasciare per una notte.

millefoglie

Achillea aiuta a sbarazzarsi del gonfiore oculare, elimina prurito e infiammazione. Far bollire 520 ml di acqua bollente di 6 g di infiorescenze schiacciate di una pianta, stufare la miscela a fuoco basso per un quarto d'ora, lasciare in un contenitore chiuso per un'ora. Lavare gli occhi con soluzione filtrata 6-8 volte al giorno. Вместо тысячелистника, можно использовать ромашку, ил готовить сбор из равного количества каждого растения.

Dill è usato con successo per trattare molte malattie degli occhi. Far bollire 230 ml di acqua bollente 5 g di semi o di aneto alle erbe, riscaldare a bagnomaria per 5 minuti, lasciar riposare per mezz'ora, filtrare. Risciacquare con il decotto dell'occhio ogni 3 ore fino alla completa eliminazione di tutti i segni della malattia.

La congiuntivite adenovirale è un'infiammazione delle mucose degli occhi. Il rispetto delle regole di igiene, indurimento, rafforzamento del sistema immunitario aiuta a proteggere da questa malattia virale.

Guarda il video: Occhio alla congiuntivite (Settembre 2019).

Loading...