Messaggi Popolari

Scelta Del Redattore - 2019

I benefici e i rischi degli antibiotici per il corpo

L'aspirina è stata sintetizzata un secolo fa e durante questo periodo ha salvato la vita a molte persone con reumatismi. Ma ha ucciso molte vite. Questo è il più popolare antipiretico. A Mosca, è ricevuto dal 95% di bambini con infezioni virali respiratorie affilate e a febbre bassa - sotto 38.0 gradi - il 92% di bambini lo dà. E l'aspirina, nel frattempo, può causare la sindrome di Reye in un bambino - grave danno al fegato e al cervello. La morte per questa malattia si verifica più spesso della metà delle volte.

L'offerta di aspirina ai bambini fino a 15 anni con ARVI e altre infezioni acute in tutto il mondo è stata interrotta su raccomandazione dell'OMS 30 anni fa. Il rifiuto dell'aspirina ha permesso agli Stati Uniti di non perdere ogni anno fino a 600 bambini dalla sindrome di Ray, come era prima. E qui in Russia, i genitori nella maggior parte dei casi non conoscono i pericoli dell'aspirina per i bambini. Sebbene alcuni anni fa, il Ministero della Salute abbia deciso di indicare nelle istruzioni per l'uso di questo farmaco che l'aspirina è controindicata nei bambini con infezioni virali acute. Solo quanti genitori leggono le istruzioni per i farmaci? Sì, anche a famosi come l'aspirina?

Che cosa, allora, per ridurre la poca temperatura malata, chiedi?

Circa i benefici del calore

Ed è sempre necessario ridurlo? - Per prima cosa poniamo la domanda in questo modo.

L'aumento della temperatura è una reazione naturale del corpo a un'infezione oa un'infiammazione penetranti, di per sé non danneggia il corpo, ma parla solo di problemi.

C'è persino beneficio dal caldo! In primo luogo, il "dolore del corpo intero" che lo accompagna fa sì che il bambino riduca l'attività, non per saltare, ma per andare a letto, che aiuta a combattere la malattia.

In secondo luogo, la maggior parte dei microbi e dei virus cessano di moltiplicarsi a temperature superiori a 37 gradi, prima che alcune infezioni venissero addirittura trattate, provocando artificialmente un aumento della temperatura. Le alte temperature aiutano lo sviluppo di una risposta immunitaria vera e propria: un certo numero di sostanze protettive (interferone, per esempio) si distinguono solo a temperature superiori a 38,0 gradi. D'accordo, vale la pena un giorno o l'altro di soffrire di febbre, in modo che il corpo ha sviluppato una forte immunità al patogeno che ti ha colpito.

Terzo, la temperatura è un prezioso "testimone", un sintomo importante della malattia. Con la maggior parte dei "raffreddori" - infezioni virali - la febbre dura solo 2-3 giorni, mentre con infezioni batteriche (ad esempio, con otite o polmonite) - 3, 4 o più giorni. Se la temperatura di un bambino è elevata per più di tre giorni, è necessario chiamare un medico, è possibile che il raffreddore è passato in una complicazione e al bambino verrà prescritto un ciclo di antibiotici.

E poi, gli antipiretici aumentano solo il trasferimento di calore, alleviano la condizione, non influenzano la causa della malattia, quindi non c'è bisogno di aspettarsi la guarigione da loro.

... e del suo pericolo

Ma a volte il calore deve essere ridotto necessariamente.

Se il bambino sta "bruciando", ma è freddo al tatto, la pelle è di un colore bluastro pallido con macchie di marmo a causa di uno spasmo dei vasi della pelle. Quindi è necessario dare una febrifuga e assicurarsi di strofinare il bambino con un asciugamano - asciutto o bagnato - fino a quando la pelle è arrossita, prima che i vasi si espandano e il calore in eccesso ritorni. Fortunatamente, questa condizione è osservata nei bambini non è spesso.

Le alte temperature possono essere pericolose per i bambini dei primi due mesi e per i bambini che hanno avuto convulsioni prima - devono ridurre la temperatura da 38.0-38.5 gradi. Se i bambini più grandi sono accompagnati da dolori muscolari, la temperatura è anche una scusa per dare un febrifuge.

Il resto per ridurre la temperatura è solo dopo 39.0 gradi.

Cosa ridurre?

Non aspirina, come abbiamo già concordato. Non analgin, non baralina - questi farmaci possono causare reazioni da shock nei bambini, a cui la temperatura scende a 33-34 gradi e rimane a questo livello per diversi giorni. Anche l'OMS non raccomanda di darle ai bambini. Analgin e baralgin rimossi dagli scaffali delle farmacie in oltre 100 paesi in tutto il mondo.
I farmaci diaforetici a base di erbe sono più indicati per i bambini: tè con marmellata di lamponi o fiori di tiglio, costi per l'assistenza medica venduti in farmacia.

A volte è sufficiente spogliare (scoprire) il bambino nella stanza ventilata in modo che la temperatura diminuisca. O pulire con acqua tiepida.

Ma se sei un fervente sostenitore delle droghe farmaceutiche, dai il paracetamolo o l'ibuprofene a un piccolo paziente (i nomi commerciali di questi farmaci possono essere molto diversi, ti verrà richiesto da loro in farmacia). I farmaci antipiretici sono disponibili sotto forma di compresse, sciroppi, gocce, candele ... A seconda dell'età del bambino, puoi scegliere una forma conveniente.

Quando il paracetamolo viene assunto per via orale, l'effetto si verifica in 30-60 minuti e dura 3-5 ore. Con l'introduzione delle candele nell'effetto viene dopo - dopo 3 ore, ma dura più a lungo.

Una dose ripetuta a un nuovo aumento di temperatura può essere somministrata non prima di 4-6 ore. Per i bambini con malattie renali, estendere gli intervalli tra le dosi fino a 8 ore.

Riduciamo il caldo in un bambino

Le alte temperature nei bambini causano sempre preoccupazione ai loro genitori. Come ridurre la temperatura del bambino e cosa fare se il bambino ha crampi.

Qual è il modo migliore per misurare la temperatura di un bambino piccolo?

Attualmente ci sono diversi tipi di termometri: mercurio, elettronico, infrarosso. Ci sono dispositivi che ti permettono di misurare la temperatura nella bocca, nell'orecchio, sulla fronte, nel retto. Sono facili da usare e mostrano rapidamente i risultati: elettronico - entro un minuto, a infrarossi - entro pochi secondi. Ma i dati più accurati forniscono ancora termometri a mercurio. Misurano la temperatura sotto l'ascella. I dispositivi elettronici sono spesso errati, quindi se li usi, la temperatura di un bambino dovrebbe essere misurata tre volte per la precisione.

Qual è la temperatura di un bambino al di sotto di un anno è considerata normale?
Se parliamo della temperatura sotto l'ascella, per un bambino fino a 6 mesi la temperatura può essere considerata normale fino a 37,3 ° C, e per un bambino di età superiore a metà anno - fino a 37 ° C. Naturalmente, ogni caso deve essere considerato separatamente: se il bambino ha solitamente 36.6 ° C e una volta che sale a 37.3 ° C, questo è già un segno di problemi nel corpo. Se il bambino ha costantemente 37-37,3 ° C e allo stesso tempo si sente bene, non viene disturbato da nulla, quindi per lui una tale temperatura sarà considerata la norma.

Va tenuto presente che per misurare la temperatura nella bocca o nel retto, gli indicatori normali sono diversi: in bocca sono più alti di 0,3-0,5 ° С, e nel retto - di 0,5-1 ° С rispetto ai valori in ascella.

È molto importante misurare la temperatura al momento giusto. Non puoi farlo durante e subito dopo aver mangiato, dopo aver nuotato o camminato - gli indicatori sul termometro potrebbero essere troppo alti. Per ottenere dati oggettivi, è meglio aspettare mezz'ora dal momento in cui si allatta, si fa il bagno o si cammina. Inoltre, la temperatura può essere elevata se il bambino piange.

Quale potrebbe essere la causa dell'aumento di temperatura nel bambino?
La causa più comune di febbre è una malattia infettiva. Ma dal momento che il bambino ha ancora un sistema di termoregolazione molto imperfetto, surriscaldamento generale (il bambino è vestito troppo caldo), il bagno prolungato in un bagno caldo, l'esposizione al sole può portare ad un aumento della temperatura. La temperatura di un bambino fino a un anno a volte accade con la dentizione, dopo la vaccinazione, con una reazione allergica a qualcosa. A volte la febbre è associata a patologia del sistema nervoso.

Devo ridurre la febbre del bambino?
L'aumento della temperatura è una reazione protettiva del corpo ai processi infiammatori. Quando la temperatura aumenta, la persona produce interferoni, sostanze che combattono i virus. Una persona ha bisogno di calore per sconfiggere un'infezione. Pertanto, non si dovrebbe cercare immediatamente di abbassare la temperatura non appena si alza leggermente.

L'opinione è diffusa: è necessario abbassare la temperatura non appena raggiunge i 38,5 ° C. In realtà, tutto è individuale. Accade che un bambino tolleri abbastanza facilmente 38.5 e anche 39.0 ° C, e quindi non è necessario dargli un febrifuge. Ma ci sono bambini che soffrono di crampi ad alta temperatura, hanno bisogno di ridurre la temperatura a partire da 38,0 ° C e anche da 37,7 ° C.

Quali dovrebbero essere le azioni dei genitori ad una temperatura elevata in un bambino?

Il bambino deve essere spogliato, in modo che non fosse caldo, togliere il pannolino usa e getta. Sulla parte superiore del bambino può essere coperto con un pannolino sottile. La casa non dovrebbe essere calda e non soffocante. Aerare periodicamente la stanza, portando il bambino in un'altra stanza. Se necessario, dai al bambino un effetto antipiretico.

Assicurati di chiamare il medico per determinare la causa del calore. Particolarmente pericoloso è l'aumento di temperatura per i bambini nei primi mesi di vita.

Quante volte al giorno e quanti giorni di fila puoi dare l'antipiretico?
L'uso di farmaci antipiretici non dovrebbe essere abusato: non vengono somministrati più di 2-3 volte al giorno e non più di 2-3 giorni consecutivi. Il fatto è che nel caso di una malattia infettiva comune, la temperatura alta è mantenuta, di regola, per non più di due giorni, e il terzo giorno, la temperatura cosiddetta subfebrile appare - 37.0-37.5 ° С.

Se la temperatura elevata (38,0 ° C e oltre) persiste per più di tre giorni, allora questo è un motivo per una nuova visita dal medico. Ciò significa che stiamo trattando un'infezione secondaria, complicanze (polmonite, pielonefrite, ecc.) O qualsiasi manifestazione del sistema nervoso, e il bambino richiede già un trattamento speciale.

I genitori non devono cercare di spegnere costantemente la temperatura con antipiretici, altrimenti il ​​medico non sarà in grado di valutare realmente la situazione e capire cosa sta succedendo con il bambino.

Quale forma è meglio usare antipiretici - sotto forma di sciroppo o candele?
Dipende dalla situazione specifica. Se un bambino ha vomito, quindi naturalmente, è meglio per lui mettere una candela, se ha la diarrea - non ha senso mettere una candela, è meglio dare al bambino lo sciroppo. In altri casi, è necessario scegliere ciò che è più conveniente per i genitori e ciò che è meglio percepito dal bambino.

Cosa fare se a temperature elevate il bambino ha mani e piedi freddi?

La causa di estremità fredde è uno spasmo di navi periferiche. I piedi del bambino devono essere riscaldati per normalizzare il flusso sanguigno. Per fare questo, metti il ​​bambino sulle calze delle gambe (in questo caso, può essere completamente spogliato). Il pediatra può consigliare di somministrare il bambino in aggiunta all'antispasmodico antipiretico nel dosaggio dell'età - ciò contribuisce all'espansione dei vasi sanguigni e migliora il flusso sanguigno.

E 'possibile fare un bambino ad alta temperatura di asciugatura?
Questo è uno strumento molto efficace. Per lo sfregamento, è meglio usare la vodka o l'alcool a temperatura ambiente diluito a metà con acqua (l'alcool evapora molto rapidamente e migliora il trasferimento di calore, raffreddando così il corpo). Pulisci il bambino con un pezzo di cotone immerso nella vodka - braccia, gambe, corpo, indugiando più a lungo sui punti in cui passano i grandi vasi - sui polsi, sotto le ascelle, nelle pieghe inguinali, sotto le ginocchia, nella caviglia. Puoi pulire il bambino due volte, quindi spazzarlo con un giornale o soffiare un ventilatore per alcuni minuti. È meglio mettere una foglia di cavolo sulla fronte - rimuove bene il calore.

Devo nutrire e innaffiare il bambino ad alta temperatura?
Il liquido è necessario in questi casi. Ma non è necessario offrire al bambino molta acqua alla volta, altrimenti potrebbe vomitare. È meglio dare un po 'di liquido - letteralmente una goccia da una pipetta, asciugare le spugne con acqua se sono rosse, ma farlo regolarmente e molte volte. Lo stesso si può dire del cibo: se il bambino non rifiuta l'attaccamento al seno o alla miscela, allora gli dia il cibo, ma in piccole quantità.
Fare il bagno non è controindicato: al contrario, stare in acqua aiuterà a rimuovere il calore dal bambino. La temperatura dell'acqua deve essere inferiore alla temperatura corporea (circa 36 ° C). Ma non è necessario sviluppare attività attive nell'acqua, andare a nuotare.

Come si manifestano le convulsioni subfebrilari in un bambino e come devono comportarsi i genitori in una tale situazione?
Crampi - una reazione che si verifica a temperature elevate. Di regola, sono bambini di età inferiore ai tre anni. Il bambino improvvisamente si congela, tira fuori, smette di piangere, rotea gli occhi, le sue membra cominciano a tremare.

I genitori devono spogliare urgentemente il bambino e procedere a misure per ridurre la temperatura - per sfregare, dare antipiretici. Assicurati di chiamare un'ambulanza. Quando le convulsioni, i medici suggeriscono che un bambino deve essere ricoverato in ospedale in modo che la condizione pericolosa non si ripeta.

In futuro, per le malattie del bambino, sarà importante battere prontamente la temperatura, senza aspettare che si alzi sopra i 38 ° C.

Tipi di antipiretici

I farmaci per ridurre la temperatura nelle farmacie sono un bel po '. Per non rimanere impigliati nella loro abbondanza, vale la pena un po 'di strutturare i concetti su di loro.

Antipiretico per i bambini si differenziano in due criteri principali:

  1. Principio attivo Per i bambini, solo due sono autorizzati a usare: paracetamolo e ibuprofene.
  2. Liberatoria Le medicine possono essere sotto forma di compresse, capsule, sospensioni, sciroppi, supposte e bustine.

Combinazioni di questi due criteri, ce ne sono a dozzine. Vale anche la pena notare che esistono rimedi omeopatici per ridurre la temperatura e metodi tradizionali.

Prima di dare a tuo figlio qualsiasi medicinale, dovresti consultare il medico.

Quale agente antipiretico scegliere?

A seconda del problema specifico, a una temperatura vale la pena ricordare che è necessario fare affidamento sui seguenti punti quando si acquista una febrifuga:

  • La presenza di controindicazioni
  • Velocità d'azione
  • La durata consentita del corso di ammissione.
  • Facilità d'uso

È necessario tenere a mente anche le caratteristiche individuali del paziente.

Ad esempio, se un bambino è allergico, l'antipiretico sotto forma di sciroppo, bustine e sospensioni potrebbe non essere adatto, poiché la loro composizione contiene necessariamente additivi aromatici e aromatici che possono causare allergie. Se la malattia del bambino è accompagnata da uno sgabello liquido, le candele non si adattano. Capsule e compresse vengono utilizzate nei casi in cui un bambino ha 12 o più anni.

Non usare antipiretici "nel caso", ad esempio, quando si effettua la vaccinazione. Devi abbattere solo la temperatura disponibile, e non quella che può essere in prospettiva.

Per quanto tempo dovrebbe scendere la temperatura?

Va tenuto presente che, secondo le raccomandazioni dei medici, la temperatura a 38 ° C nei bambini non dovrebbe essere abbattuta.

È in questo stato che inizia la produzione di interferone e vengono attivate le difese del corpo.

Ma! La temperatura a 39 ° C è molto più difficile da far cadere di 38 ° C, quindi se c'è una tendenza ad aumentare la temperatura, è meglio dare un agente che riduce la febbre non appena il termometro salta oltre il segno 38.

L'assorbimento dei farmaci attraverso l'intestino è più lento che attraverso lo stomaco.

Di conseguenza, la velocità del farmaco dipende dalla forma di rilascio.

  1. Sciroppi, sospensioni, bustine iniziano ad agire in 15-20 minuti.
  2. Candele - in 30-40 minuti.
  3. Compresse e capsule - in 20-30 minuti.

I bambini tollerano la temperatura in modo diverso. Qualcuno può essere letargico e inattivo, e qualcuno, come se nulla fosse accaduto, non le presta attenzione. Pertanto, se il bambino può vedere che è depresso e la temperatura è alta, allora è meglio usare farmaci che vengono ingeriti per via orale.

È necessario sapere che qualsiasi farmaco contenente paracetamolo, inizia ad agire entro 15-50 minuti. L'effetto dura circa due ore. Pertanto, se l'effetto del paracetamolo sul corpo non è sufficiente per ridurre la temperatura, vale la pena usare farmaci a base di ibuprofene.

Il suo effetto può durare fino a 8 ore, ma ci sono più controindicazioni per tali farmaci che per il paracetamolo.

Quante volte può essere somministrato un antipiretico?

Dopo il primo consumo di droga, è necessario attendere che il farmaco duri almeno un'ora.

Non dovresti sperare che la temperatura scenda immediatamente ai valori normali. Tali salti sono dannosi per il corpo.

La diminuzione avverrà a 1-1,5 ° C e questo è normale. Se dopo un po 'di tempo la temperatura è aumentata di nuovo, allora devi stare tra i metodi antipiretici almeno 4 ore.

Preparati a base di paracetamolo e ibuprofene sono compatibili, quindi se uno non funziona, l'altro può essere utilizzato entro un'ora dopo aver preso il primo. Ma la quantità totale di assunzione al giorno non dovrebbe essere più di 4 volte per ogni farmaco.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla misurazione della temperatura del bambino. Fino ad ora, secondo molte madri, il miglior termometro è un mercurio, perché ha il più piccolo errore ed è meno probabile che distorca la misurazione, a differenza dei termometri elettronici e laser. Ma non dimenticare le misure di sicurezza quando si utilizza un termometro a mercurio.

Non misurare la temperatura se il bambino:

  • mangiare o mangiato di recente
  • piangere,
  • mi sono svegliato di recente
  • partite giocate di recente.

Il ricevimento di medicine antipiretiche non deve superare i tre a cinque giorni. Se lo stato febbrile dura più a lungo di questo tempo, consultare un pediatra.

Прием препарата может быть продлен на срок более чем 5 дней, исключительно по одобрению врача, поскольку речь идет о скоплении лекарства в организме, что может привести интоксикации. Affinché il farmaco non rimanga nel corpo per lungo tempo, è necessario dare al bambino più spesso da bere.

Stati di emergenza

A volte a temperature elevate, lo stato del bambino può causare preoccupazione. In tali casi, non è necessario perdere tempo e chiamare con urgenza un'ambulanza.

Queste situazioni includono:

  • convulsioni,
  • vomito,
  • diarrea,
  • dopo aver attenuato i sintomi di un forte deterioramento,
  • nessuna minzione
  • niente lacrime quando piangi
  • difficoltà a respirare
  • dolore addominale
  • eruzione cutanea sul corpo.

In presenza dei suddetti sintomi, l'antipiretico non può essere somministrato fino all'arrivo del medico di emergenza o rigorosamente sulla sua raccomandazione, mentre è sulla strada, assolutamente tutti i segni dovrebbero essere descritti.

Indicazioni per l'uso

L'acqua di aneto è un rimedio popolare per sopprimere gli attacchi di coliche nei bambini. È stato usato per decenni. Il fatto è che nei bambini piccoli nei primi mesi di vita il sistema digestivo è ancora piuttosto poco sviluppato. Questo è il motivo per cui molto spesso dopo aver mangiato hanno una colica. Gli attacchi possono durare fino a diverse ore, il che causa un sacco di disagi non solo per il bambino, ma anche per i suoi genitori. Soprattutto spesso il dolore si verifica più vicino alla notte.

Il corpo del bambino non è ancora in grado di produrre la quantità di enzimi digestivi di cui ha bisogno. Ecco perché parte del latte non viene digerito nello stomaco, entra ulteriormente nell'intestino e provoca processi di fermentazione. Di conseguenza, c'è una produzione di gas che si accumula nell'intestino. Con un gran numero di tali cluster, l'aria preme contro le pareti dell'addome di un neonato e provoca il verificarsi di sensazioni dolorose. Questa è la colica molto intestinale.

Al fine di sbarazzarsi di loro, è necessario prendere carminatives. L'acqua di aneto appartiene a questo gruppo. A differenza di altri farmaci, che si basano sul simeticone, questo medicinale è naturale al 100% e sicuro per l'uso anche nei primi termini di vita del bambino.


Un'alternativa all'acqua di aneto è il tè al finocchio. Sulla confezione, di solito si consiglia di darlo dal mese, ma se ci sono prove, il medico può prescriverlo prima.

Composizione e proprietà

Cos'è l'acqua di aneto per i neonati? La versione farmaceutica del farmaco contiene fondamentalmente un'infusione di semi di finocchio. Questa pianta ha anche ricevuto il secondo nome - aneto farmacia. Nell'aspetto e nelle proprietà, questo finocchio è quasi identico al normale finocchio da giardino. Tuttavia, il suo uso per scopi medicinali è dovuto al fatto che ha proprietà pronunciate:

  • allevia il dolore associato alle coliche,
  • rompe gli accumuli di gazik intestinale e contribuisce alla loro rapida rimozione con mezzi naturali,
  • agisce come un leggero integratore vitaminico naturale, rafforza il sistema immunitario e la salute del bambino,
  • ha un leggero effetto disinfettante, senza intaccare la benefica microflora intestinale,
  • stimola la produzione di enzimi alimentari per prevenire sintomi simili in futuro.

Dill Vodicka ha raccolto molti feedback positivi. Viene utilizzato attivamente per il trattamento e la prevenzione delle coliche. Sulla base di finocchio preparato molti tè e bevande per bambini. Questa pianta è anche inclusa in alcuni altri farmaci sia per i neonati che per gli adulti.

Dove comprare

Se hai a che fare con il problema del pianto costante del bambino a causa del dolore intestinale, devi acquistare il farmaco per alleviare la sofferenza del bambino. Puoi acquistarlo in quasi tutte le farmacie. Non hai bisogno di una prescrizione per questo, ma è ancora meglio consultare prima un pediatra. Ti dirà come e quanto dare il prodotto in modo che il risultato risulti immediatamente dopo averlo preso.

Controindicazioni

L'acqua di Dill, in linea di principio, non ha controindicazioni. Tuttavia, il finocchio può provocare una reazione allergica in rari casi. L'intolleranza individuale al corpo del bambino di questa pianta deve essere attentamente monitorata dai genitori.

In alternativa, puoi anche comprare del tè di finocchio dalle coliche per i bambini. Una piccola quantità della miscela può essere prodotta al mattino e nutrire il bambino con loro durante il giorno. La gamma di tali prodotti è piuttosto ampia.

Dosaggio e frequenza di somministrazione

Per non danneggiare il bambino, anche l'acqua di finocchio deve essere somministrata secondo determinate regole. Le istruzioni per il farmaco farmaceutico descrivono in dettaglio la procedura per la preparazione e l'utilizzo dei fondi.

Quando dare la medicina?

La migliore opzione comune è quella di usare acqua di finocchio per bambini 3 volte al giorno. Il dosaggio è di 1 cucchiaino, ma può variare a seconda della situazione specifica. Tutti questi punti dovrebbero essere coordinati con il pediatra.

Come dare l'acqua all'aneto ad un neonato, la domanda è piuttosto individuale. Puoi aggiungerlo al latte, seppellirlo in bocca con una pipetta o darlo direttamente da un cucchiaio. Allo stesso tempo, se in generale il tuo bambino non è suscettibile di attacchi costanti di dolore allo stomaco, puoi limitarti all'integrazione notturna durante la notte. In altre parole, è necessario nutrire il bambino prima di coricarsi, cioè in un momento in cui i neonati spesso hanno vari tipi di problemi.

Utile anche l'uso della madre che allatta l'acqua di aneto. Una donna ha bisogno di bere mezzo bicchiere di infuso anche tre volte al giorno. È meglio farlo in circa mezz'ora prima di allattare il bambino con il latte materno. Così, una parte delle sostanze attive entra nel latte e con esso il corpo del bambino.


L'acqua di aneto utile può essere preparata a casa. Per fare questo, prendi i semi di aneto e versaci sopra dell'acqua bollente.

1 regola: qualsiasi antibiotico dovrebbe essere assunto solo come prescritto da un medico.

La regola di base è usare gli antibiotici solo in quei casi in cui è impossibile fare a meno di loro. Indicazioni per l'uso di antibiotici - la comparsa di segni di un'infezione batterica acuta con la quale il corpo non può far fronte da solo:

  • Aumento della temperatura persistente e prolungato
  • Scarico purulento
  • Cambiamenti nella composizione del sangue - aumento dei leucociti (leucocitosi), spostamento dei leucociti a sinistra (aumento dei leucociti segmentati e segmentati), aumento della VES
  • Dopo un periodo di miglioramento ri-deterioramento del paziente.

È noto che gli antibiotici sono impotenti contro i virus. Pertanto, con l'influenza, infezioni virali respiratorie acute, alcune infezioni intestinali acute, il loro uso è privo di significato e non è sicuro (vedere se bere antibiotici per raffreddore e influenza orale). Cos'altro dovrebbero sapere tutti per prendere gli antibiotici correttamente?

2 Regola: registra tutte le informazioni sull'assunzione di antibiotici da parte tua prima.

Quando, quali antibiotici, quale corso, quali malattie - annotare. Questo è particolarmente vero per l'assunzione di droghe da parte dei bambini. Durante l'uso di antibiotici, è importante prestare attenzione a quali sono stati gli effetti collaterali o le manifestazioni di allergie e registrarlo. Il medico non sarà in grado di selezionare adeguatamente un antibiotico per te, nel caso in cui tu non abbia le informazioni - quali dosi, in quali dosi tu o tuo figlio avete preso prima. Dovresti anche informare il medico su altri farmaci che stai assumendo (costantemente o immediatamente).

Regola 3: non chiedere mai un medico per gli antibiotici.

Il medico può anche prescriverti agenti antimicrobici senza indicazioni particolari, se insisti. L'uso di antibiotici accelera in modo significativo il recupero, ma questo non è sempre giustificato. Inoltre, non chiedere alla farmacia "qualcosa" più forte. Più forte non significa più efficace. A volte una farmacia può suggerire di sostituire un singolo farmaco con uno simile, in questo caso è meglio concordare una sostituzione simile con un medico o chiarire con il farmacista la composizione e l'ingrediente attivo per non disturbare il dosaggio prescritto dal medico.

Regola 4: inviare un test di coltura batterica per selezionare l'antibiotico "migliore".

In alcune malattie è ideale quando vi è l'opportunità di superare i test per la coltura batterica con la determinazione della sensibilità agli antibiotici. Quando ci sono dati di laboratorio, la selezione dell'antibiotico è semplificata e in questo caso il trattamento è ottenuto con precisione da cecchino. Lo svantaggio di questa analisi è che l'attesa del risultato richiede da 2 a 7 giorni.

5 Regola: osserva rigorosamente il tempo e la frequenza di ammissione

Mantenere sempre uguali periodi di tempo tra i trattamenti antibiotici. Questo è necessario per mantenere una concentrazione costante del farmaco nel sangue. Molte persone erroneamente percepiscono le informazioni sulla molteplicità dell'accoglienza, se si consiglia di prendere 3 volte al giorno, questo non significa che l'accoglienza dovrebbe essere per la colazione, il pranzo e la cena. Ciò significa che la ricezione viene effettuata in 8 ore. Se 2 volte al giorno, allora esattamente 12 ore.

6 regola: quanti giorni prendere gli antibiotici?

Di solito è sufficiente 5-7 giorni, a volte il periodo di assunzione dell'antibiotico è di 10-14 giorni. Potenti antibiotici di azione prolungata, come Azitromicina (Sumamed, Azitroks, Zi-factor, Azitsid, Hemomitsin, Ecomed) vengono assunti una volta al giorno per 3 giorni o 5 giorni, nei casi più gravi il medico può prescrivere un tale schema: 3 giorni di bibita, 3 giorni di pausa - e così 3 passi. La durata degli antibiotici è determinata dal medico.

7 Regola: continuità del trattamento

Se viene avviato un corso antibiotico, in nessun caso il trattamento deve essere interrotto non appena si avverte un miglioramento. È necessario continuare il trattamento dopo 2-3 giorni dopo il miglioramento, il recupero. Dovresti anche monitorare l'effetto dell'antibiotico. Se non ci sono miglioramenti entro 72 ore, l'agente patogeno è resistente a questo antibiotico e deve essere sostituito.

9 Regola: cosa bere e quando bere un antibiotico?

Seguire le istruzioni per l'assunzione corretta di un particolare farmaco, perché diversi antibiotici hanno una dipendenza diversa dall'assunzione di cibo:

  • uno - dovrebbe essere assunto con il cibo
  • altri - bere un'ora prima dei pasti o 1-2 ore dopo aver mangiato
  • si raccomanda di bere qualsiasi farmaco solo con acqua, pulito, non gassato.
  • Non è consigliabile bere antibiotici con latte e latticini, così come tè, caffè e succhi (ma ci sono delle eccezioni, leggi attentamente le istruzioni).

Regola 10: prendere i probiotici

Durante il trattamento, è necessario assumere farmaci che ripristinano la microflora intestinale naturale (Linex, RioFlora-Immuno, Bifiform, Acipol, Narine, Gastrofarm, Primadofilus, Rela Life, Normoflorin, ecc., L'intero elenco di preparati probiotici). Poiché gli agenti antibatterici distruggono i batteri benefici nel corpo, è necessario prendere probiotici, mangiare prodotti lattiero-caseari (separati dall'assunzione di antibiotici). È meglio prendere questi farmaci tra l'assunzione di agenti antimicrobici.

Azione antibatterica

Il fatto che una persona viva nel mondo dei batteri è diventato noto molto tempo fa. Molti microrganismi hanno un effetto benefico sui mezzi di sussistenza delle persone, ma possono anche causare danni, specialmente quelli. che sono in grado di penetrare nel corpo. Gli antibiotici sono in grado di fornire un duro colpo ai batteri patogeni. Questi ceppi di microrganismi sono stati identificati proprio per questo scopo e si sono dimostrati efficaci nella pratica.

Con l'aiuto di farmaci antimicrobici, sono guarite con successo patologie complesse, quasi mortali, tra cui sepsi, polmonite e infezioni da meningococco. Ma insieme al vantaggio indiscutibile, il danno degli antibiotici al corpo è anche ovvio e si manifesta in un intervento aggressivo non solo nell'attività vitale dei microbi patogeni, ma anche nella totale eliminazione della microflora benefica, principalmente nell'intestino.

Gli specialisti considerano le seguenti conseguenze complesse:

  • irritazione delle mucose dello stomaco e dell'intestino,
  • squilibrio complesso della microflora del tubo digerente,
  • disturbi dei reni, fegato, cistifellea,
  • gravi reazioni allergiche
  • disturbi del sistema nervoso, manifestati nei disordini vestibolari.

Assunzione incontrollata di farmaci antibatterici

La diffusa popolarità dei farmaci antibatterici e la loro innegabile efficacia hanno portato al fatto che molti pazienti hanno iniziato a praticare l'assunzione incontrollata di antibiotici. Particolarmente spesso sono stati registrati casi di autotrattamento tra le persone che hanno intrapreso una carriera con successo e non hanno tempo per un esame completo e una correzione del regime di trattamento. Al fine di sbarazzarsi rapidamente dei sintomi della malattia, il paziente inizia a prendere gli antibiotici da solo e il danno e i benefici sono completamente ignorati.

Le condizioni patologiche causate dai virus non possono essere trattate con farmaci antibatterici, pertanto il medico dovrebbe prendere una decisione sulla terapia antibiotica in base alla natura del processo patologico. L'assunzione incontrollata di antibiotici in tali casi non solo porterà benefici, ma potrebbe causare danni irreparabili all'organismo.

Indicazioni per il trattamento con antibiotici

La terapia antibiotica è considerata appropriata per le seguenti malattie:

  • Processi patologici batterici del rinofaringe: antritis, sinusite, tonsillite, difterite.
  • Patologie infettive della pelle e delle mucose.
  • Malattie complicate dell'apparato respiratorio: bronchite profonda e prolungata, polmonite.
  • Infezioni del sistema urogenitale causate da vari agenti patogeni e agenti batterici.
  • Processi patologici renali.
  • Disfunzioni intestinali di natura batterica.

Nel trattamento delle infezioni virali, gli antibiotici sono prescritti solo se la malattia è complicata dall'infezione batterica in via di adesione e il danno agli antibiotici è paragonabile al beneficio per l'organismo nel suo complesso.

Eccezioni e aggiunte alle regole di trattamento

Affinché la terapia con farmaci antibatterici sia efficace e non provochi danni alla salute, gli esperti raccomandano di prendere in considerazione una serie di eccezioni e additivi al trattamento.

  1. L'alcol è escluso, l'uso di adsorbenti e di farmaci che fluidificano il sangue per il periodo di terapia antibiotica.
  2. Sullo sfondo del miglioramento della condizione e della rimozione dei sintomi della patologia, non si dovrebbe interrompere arbitrariamente l'assunzione, dal momento che i batteri che non vengono soppressi fino alla fine svilupperanno rapidamente resistenza al farmaco, e l'ulteriore trattamento sarà inefficace.
  3. Il danno derivante dall'assunzione di antibiotici è ridotto al minimo grazie all'uso di probiotici, farmaci con batteri lattici. I medici prescrivono uno schema per i loro pazienti in base al quale questi farmaci devono essere assunti durante l'intero periodo di trattamento e qualche tempo dopo la fine della terapia.
  4. Poiché gli agenti antibatterici possono inibire il sistema immunitario, quando si trattano con antibiotici, non dovremmo dimenticare di assumere immunomodulatori e complessi vitaminici.

Rischio di effetti collaterali

Non ignorare gli effetti collaterali che causano gli antibiotici. Il danno al corpo si manifesta sullo sfondo del fatto che i farmaci antimicrobici sono progettati per esercitare un effetto mirato sui batteri patogeni, mentre il loro effetto sulla microflora benefica non è escluso.

Quando prescrivono antibiotici ai loro pazienti, i medici prendono in considerazione i possibili effetti negativi del loro uso sul corpo, che possono manifestarsi:

  • in gravi malformazioni fetali nelle donne in gravidanza, specialmente nei primi due trimestri di gravidanza,
  • in problemi di salute e microflora intestinale nei neonati le cui madri assumono antibiotici,
  • in reazioni allergiche pronunciate come eruzioni cutanee, prurito, gonfiore,
  • nei disturbi cerebrali, disfunzioni vestibolari,
  • nel malfunzionamento del fegato, della cistifellea, della disfunzione biliare.

I medici diagnosticano anche disturbi endocrini nei loro pazienti sullo sfondo della somministrazione simultanea di antibiotici e steroidi. Le complesse interruzioni del sistema immunitario possono anche innescare gli antibiotici. Il danno e i benefici del trattamento con tali farmaci devono essere presi in considerazione dal medico curante, pertanto, la decisione sulla tattica della terapia dovrebbe essere affidata agli esperti, non consentendo l'auto-trattamento.

Condizioni per un uso efficace di antibiotici

Nonostante l'atteggiamento cauto nei confronti dei farmaci a base di antibiotici, è molto difficile discutere dei loro indubbi benefici. Quelle patologie che sono difficili da curare sono suscettibili di correzione terapeutica con antibiotici. Le droghe moderne, create su base sintetica, sono relativamente sicure mentre osservano le regole della loro amministrazione.

Puoi prendere antibiotici senza danni al corpo, se segui una serie di semplici regole:

  1. Prima di decidere sul trattamento con antibiotici, è necessario consultare il medico e seguire rigorosamente la sua prescrizione in merito al dosaggio e alla durata della somministrazione.
  2. Osservare rigorosamente il tempo di assumere il farmaco, garantendo in tal modo il suo livello costante nel corpo.
  3. Indipendentemente da non interrompere l'assunzione del farmaco, anche in un contesto di miglioramento del benessere.

Va inoltre tenuto presente che gli stessi antibiotici possono essere venduti dalla catena di farmacie con nomi commerciali diversi. Prima di acquistare farmaci prescritti da un medico, devi scoprire se sono farmaci della stessa serie terapeutica.

Con quale frequenza possono essere somministrati antibiotici ai bambini?

I bambini si ammalano almeno una volta all'anno. La SARS e l'influenza non sono un motivo per prescrivere antibiotici. Il loro uso è richiesto nei casi in cui compaiono complicazioni sullo sfondo della malattia di base. Вопрос, сколько раз в год можно давать антибиотики малышам разных возрастов, не совсем корректный. Их можно пить тогда, когда это требуется по состоянию здоровья.

Quali medicine dovrebbero essere assunte, solo il medico dirà, tenendo conto dell'età e della salute del bambino. Ad esempio, i bambini all'età di 3 mesi sono prescritti farmaci antibatterici a temperatura corporea superiore a 38 ° C, se non cade per 3 giorni di fila. Con la stessa condizione in un bambino di 3 anni, un pediatra di solito prescrive multivitaminici e antipiretici.

L'assunzione di medicinali così gravi richiede il rispetto delle seguenti regole:

  • Prendili solo come prescritto da un medico. L'auto-trattamento è inaccettabile.
  • Rispettare la frequenza e il tempo di ammissione, che manterrà la concentrazione desiderata del farmaco nel sangue.
  • Per la nomina di un farmaco adatto, si raccomanda di pre-passare la cultura batteriologica.
  • Il corso non può essere interrotto anche dopo un evidente miglioramento della condizione.
  • Monitora l'efficacia del farmaco. Se il miglioramento non si verifica entro 3 giorni, sostituirlo con un altro agente.
I farmaci antibatterici sono usati solo su prescrizione.

Per la distruzione completa dei batteri patogeni durante l'assunzione di antibiotici, la sistemicità è importante. Altrimenti si possono verificare ceppi resistenti e il successivo trattamento sarà più difficile e più lungo. Gli stessi antibiotici non possono essere somministrati più di 3 cicli di trattamento consecutivi.

Perché l'uso frequente di antibiotici è dannoso per il bambino?

L'uso frequente e incontrollato di antibiotici da parte dei bambini ha effetti negativi sulla salute:

  • c'è il rischio di allergia ai farmaci,
  • microflora intestinale rotta,
  • la resistenza (resistenza) dei batteri al farmaco appare, e il suo uso ripetuto dopo un po 'di tempo può essere inefficace,
  • possono verificarsi reazioni allergiche - nausea, dermatite, bruciore al naso, vertigini, shock anafilattico.

Un aumento del numero di batteri nel corpo che sono resistenti all'azione di un antibiotico comporta gravi conseguenze:

  • aumentare il periodo di recupero dopo la malattia,
  • frequenti recidive
  • l'emergere di malattie croniche
  • invalidità o addirittura morte per malattie precedentemente curabili.

L'azione degli antibiotici è mirata alla distruzione di microrganismi patogeni e allo stesso tempo causa danni al paziente. Se un bambino assume spesso antibiotici, l'apparizione di dysbacteriosis può essere una delle conseguenze spiacevoli. Tali sintomi spiacevoli, come disfunzione intestinale, diarrea, costipazione, flatulenza e gonfiore, possono essere ridotti al minimo con la stretta aderenza alle raccomandazioni del medico per l'assunzione del farmaco.

L'assunzione di antibiotici ha un effetto negativo sul tratto digestivo e sul sistema immunitario nel suo complesso.

Cosa succede se un bambino prende antibiotici spesso?

Se un bambino è spesso malato e beve antibiotici, dopo il trattamento il corpo deve riprendersi. L'allattamento al seno deve essere applicato più spesso al seno - il latte materno colonizzerà l'intestino con batteri benefici.

Per i bambini più grandi, ci sono 2 modi per ripristinare il corpo dopo l'assunzione di antibiotici di frequente:

Guarda il video: 11 antibiotici naturali che uccidono i batteri nel tuo corpo (Ottobre 2019).

Loading...